• Non ci sono risultati.

LA PARABOLA D’EUROPA.

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "LA PARABOLA D’EUROPA."

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

Presentazione del libro di Marco Piantini

LA PARABOLA D’EUROPA.

I trent’anni dopo la caduta del Muro tra conquiste e difficoltà Prefazione di Giorgio Napolitano. Postfazione di Giuliano Amato

Donzelli, Roma febbraio 2019 (pagg.206)

Presentazione tratta da https://www.donzelli.it/

In un periodo quanto mai cruciale, in un anno che vede appuntamenti importanti – dal tren- tennale della caduta del Muro di Berlino alle elezioni europee –, l’Italia rischia di defilarsi dal grande progetto di pace e progresso cui aveva dato vita in uno dei momenti più drammatici della storia del continente. È l’intero destino dell’Europa unita, in realtà, a essere in crisi. La parabola d’Europa è chiara, e il suo declino sembra inarrestabile: in bilico tra il pericolo di im- plosione e la trasformazione in un’Europa delle nazioni.

Ma è davvero così? Cos’è che non ha funzionato in questi decenni? E soprattutto: siamo in tempo per recuperare un’idea politica di Europa, come motore di progresso democratico e so- ciale? E l’Italia potrà dire ancora la sua in questo processo? Attraverso una lucida analisi dei trent’anni trascorsi dal crollo del Muro, del rapporto tra Germania e Italia nonché delle trasfor- mazioni di Berlino e della società e della politica europee – tedesca e italiana in particolare – prima e dopo il 1989, Marco Piantini individua gli errori e i passi falsi commessi dall’Europa, ma anche le conquiste e le basi da cui ripartire. È necessario innanzitutto riconnettersi con il paese reale, che esprime scontento nei confronti dell’Europa, ma al tempo stesso ha una fortissima

«aspettativa europea», che la politica non riesce a cogliere appieno. Occorre rimettere mano al cantiere dell’Europa sociale, promuovendo nuove forme di partecipazione a livello europeo:

una democrazia rappresentativa che poggi anche su un maggiore coinvolgimento dei cittadini, inserendo la consultazione nell’alveo di strutture di discussione e consultazione. Far crescere insieme partiti europei e una cultura della partecipazione civica. Rafforzare il ruolo del Parla- mento europeo, impedire lo svuotamento del processo di integrazione e rilanciare il riformi- smo: sono questioni rilevanti, che possono determinare il segno della prossima legislatura eu- ropea e rispetto alle quali l’Italia può e deve ritrovare il suo ruolo da protagonista.

Marco Piantini è un funzionario europeo, senior fellow della School of European Political Eco- nomy della Luiss e collaboratore del CeSPI (Centro Studi di Politica Internazionale) e coordina- tore del progetto @EuropeaEU promosso da vari centri studi italiani. Dal 2006 al 2014 è stato collaboratore per gli Affari europei del presidente Giorgio Napolitano, quindi consigliere per gli Affari europei di Matteo Renzi e Paolo Gentiloni a Palazzo Chigi. Ha lavorato sulla riforma dell’euro ed è stato coordinatore per il negoziato sulla Brexit. Ha studiato a Berlino negli anni della caduta del Muro.

(2)

INDICE Prefazione

01. La cris 02. Ho anc 03. Le uto 04. Dieci p 05. A spas 06. La soc 07. L’Italia 08. La gen 09. Per un 10. Da Pal Ringraziam Postfazion Riferiment

e di Giorgio

si dell’europ cora una va opie di carta piccoli india sso con l’or cietà muta a paese fed nerazione d n nuovo rifo lazzo Chigi menti

e di Giulian ti bibliograf

Napolitano

peismo itali aligia a Ber a di May e S ani della sin rco e la nuo

deratore in di mezzo ne ormismo eu a Galileo G

no Amato fici

o

ano e i risc rlino

Salgari nistra tra au ova stagion

contesti div ell’Italia del uropeo Galilei

chi di una n

utodistruzio e che si ap

versi la voce del

nuova socie

one e nuove re

più forte

età dei due

e vie

terzi

Riferimenti

Documenti correlati

13 regions : organisation of road and rail transport of “regional interest” (trains and coaches). 1 central state : organisation of the rail national

 Activate your sales personal to sell tickets – not to change money into tickets. “Active Sales” for

 il Consiglio di sicurezza, composto da 15 membri di cui 5 permanenti (Cina, Unione Sovietica, Gran Bretagna, Francia e Stati Uniti) e 10 eletti a rotazione ogni due

Storm nota come fino ai primi anni Novanta l’Italia abbia goduto di trent’anni di robusta crescita economica, durante i quali è riuscita a raggiungere il PIL pro capite

Ultima modifica scheda - data: 2018/11/19 Ultima modifica scheda - ora: 09.28 PUBBLICAZIONE SCHEDA Pubblicazione scheda - stato: 1. Pubblicazione scheda - data ultima

• Il Parlamento inglese si divideva in due assemblee: la Camera dei Lords, in cui sedevano i rappresentanti della nobiltà e dell’alto clero, e la Camera dei Comuni, che riuniva

Là, nella tarda sera del 9 novembre 1989, il tenente colonnello della Stasi, Harald Jaeger, vice comandante del valico di frontiera della Bornholmer Strasse, esasperato dalla

Sì e no, perché al di sotto degli appelli alle “signore mie” e ai rispettivi mariti, che sono il pubblico di Rete4 ma non necessariamente i lettori impliciti di questo libro, si