• Non ci sono risultati.

Dr. Gaia Bassani

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "Dr. Gaia Bassani"

Copied!
9
0
0

Testo completo

(1)

Il Cambiamento e Il Cambiamento e

l’Innovazione nella Professione:

il Controllo Direzionale il Controllo Direzionale

IL SISTEMA DI BUDGET UN CASO AZIENDALE

Dr. Gaia Bassani

Dr. Gaia Bassani

(2)

CASO PROMOG srl - BUDGET

La Promog srl è un’azienda della provincia di Trento che da venticinque anni produce oggetti lavorati in rame. Fino a dieci anni fa l’azienda si occupava solo della produzione di pentole e paioli mentre più recentemente si sta specializzando in produzioni con margine più elevato paioli, mentre più recentemente si sta specializzando in produzioni con margine più elevato, come i portaombrelli e i portavasi.

Un vostro collega di Verona, incaricato delle chiusure annuali dell’azienda dei fratelli Provesi, vi chiede se siete interessati alla realizzazione di un progetto di budgeting per l’azienda in

chiede se siete interessati alla realizzazione di un progetto di budgeting per l azienda in

questione. I tre fratelli nel corso degli anni si sono suddivisi i ruoli in azienda: Maurizio si occupa dei clienti e dei fornitori, Osvaldo preferisce la contabilità e tiene i rapporti con le banche,

mentre Giuseppe si occupa della produzione e del design dei prodotti.

Maurizio Il responsabile commerciale dell’azienda, prima di elaborare il budget delle vendite per l’anno x+1, deve decidere se abbassare il prezzo di vendita delle pentole, in quanto dalle analisi effettuate dai suoi rivenditori è emerso che quel segmento di mercato si caratterizza per analisi effettuate dai suoi rivenditori è emerso che quel segmento di mercato si caratterizza per una rilevante elasticità della domanda al prezzo.

Si stima, infatti, che se il prezzo delle pentole scendesse da € 12,75 (alternativa 1) a € 12,25 (alternativa 2) si potrebbero vendere 63.000 unità invece che 50.000 unità.

(alternativa 2) si potrebbero vendere 63.000 unità invece che 50.000 unità.

Si riportano di seguito le informazioni relative ai prezzi e volumi di vendita dei quattro prodotti

Portaombrelli Pentole Paioli Portavasi

Prezzo (€)( ) 85,00, 12,75, 25,00, 58,00,

Volumi di vendita 7.000 50.000 6.000 14.000

(3)

CASO PROMOG srl - BUDGET

La Promog srl ritiene strategico non commercializzare direttamente i propri prodotti e ha stabilito con i propri clienti una dilazione di pagamento a 30 gg.

L di i i di t d t i f it i d i dil i di 60

Le condizioni di pagamento concordate con i fornitori prevedono invece una dilazione di 60 gg e la Promog si distingue per la puntualità nell’onorare i propri debiti.

Giuseppe Si riportano di seguito le informazioni relative agli standard unitari e alle rimanenze Giuseppe Si riportano di seguito le informazioni relative agli standard unitari e alle rimanenze

dei quattro prodotti.

Portaombrelli Pentole Paioli Portavasi

Materia prima Materia prima

standard fisico (kg) 5,0 1,3 2,0 2,8

prezzo (€) 3,10 3,10 3,10 3,10

MOD

standard fisico (h) 3 2 0 4 0 7 2 4

standard fisico (h) 3,2 0,4 0,7 2,4

prezzo (€) 16,20 14,40 14,40 16,20

Rimanenze (unità) Portaombrelli Pentole Paioli Portavasi

al 31/12/x 120 850 200 380

al 31/12/x+1 120 1.100 80 250

Rimanenze (kg) Materia prima

al 31/12/x 1.200

al 31/12/x+1 850

(4)

CASO PROMOG srl - BUDGET

Nell’anno x+1 si prevede l’assunzione di nuovi lavoratori addetti alla produzione, in modo da ampliare la capacità dell’intero reparto produttivo fino a 80.000 h/MOD annue. L’assunzione di nuovi lavoratori ha tra gli obiettivi quello di ridurre le ore straordinarie sostenute dal

di nuovi lavoratori ha tra gli obiettivi quello di ridurre le ore straordinarie sostenute dal

personale già operante, perciò il monte ore è da intendersi non modificabile. Il taglio quasi artigianale del processo produttivo impone di qualificare come diretto l’apporto fornito dalla manodopera dedicata alla produzione delle diverse famiglie di prodotto. Qualora non si raggiunga la massima efficienza produttiva, si considerino i costi di tale inefficienza, come costi fissi da distribuire in parti uguali alle quattro famiglie di prodotti.

Inoltre, le scorte di prodotti finiti previste sono da considerarsi al livello minimo fisiologico e quindi non comprimibili

N l t d tti i lt ti i ti ti

Nel reparto produttivo sono inoltre presenti i seguenti costi:

Portaombrelli Pentole Paioli Portavasi

AMMORTAMENTI IMPIANTI (€) 8.000 5.850 7.300 9.000

(5)

CASO PROMOG srl - BUDGET

Maurizio, Osvaldo, Giuseppe: previsioni per x+1

• Le scorte di prodotti finiti e di materie prime sono valutate entrambe al costo d’acquisto

d ll t i i

delle materie prime.

• Si prevedono costi amministrativi e generali in linea con l’anno x, con un valore rispettivamente di € 55.000 e € 30.000.

La quota di accantonamento TFR dell’anno tenuto in considerazione l’aumento di

• La quota di accantonamento TFR dell’anno, tenuto in considerazione l’aumento di personale è pari a € 87.500.

• Nel mese di Ottobre si prevede di estinguere il mutuo xxx esistente c/o Intesa S.Paolo, per una quota capitale di € 1 500 e € 100 di interessi

una quota capitale di € 1.500 e € 100 di interessi.

• Il mutuo acceso all'anno x c/o il Credito Valtellinese di € 162.500, prevede il pagamento di una rata costante bimestrale posticipata di € 2.800 di cui € 90 è il valore degli interessi.

• Per migliorare il design del portaombrelli si decide di investire € 50.000 in Ricerca e g g p

Sviluppo. L'investimento è da considerarsi ammortizzabile in 5 anni, a partire da Gennaio x+1. Gli accordi di progetto prevedono il pagamento di € 20.000 a Febbraio e € 30.000 ad Aprile.

• Poiché l'automezzo aziendale termina la sua utilità nell'anno x, si necessita l'acquisto di uno nuovo del valore di € 35.000, ammortizzabile in 4 anni a partire dal mese di Settembre

dell'anno x+1. L'importo totale viene pagato in 4 rate di ugual valore nei mesi di Settembre, Ottobre Novembre Dicembre

Ottobre, Novembre, Dicembre.

(6)

CASO PROMOG srl - BUDGET

• Si prevede un acquisto di € 22.000 per attrezzature da laboratorio, pagate in due quote di ugual valore: l'acconto a Marzo e il saldo a Maggio. La consegna e l'installazione avviene nella seconda metà di Gennaio in modo da essere funzionante dal mese di Febbraio La nella seconda metà di Gennaio, in modo da essere funzionante dal mese di Febbraio. La vita utile stimata è di 4 anni.

• Le immobilizzazioni esistenti nell’anno x, vengono ammortizzate nell’anno x+1 rispettivamente di: fabbricati € 5.867 e attrezzature € 30.000.

rispettivamente di: fabbricati € 5.867 e attrezzature € 30.000.

• A Giugno si decide di destinare l’intero ammontare dell’utile dell’anno x a riserve.

• Tutti i costi diretti ed indiretti sono pagati a 60gg f.m. ad eccezione di salari e stipendi che sono liquidati mensilmente. In particolare gli acquisti di MP dei mesi di Novembre e q p g q

Dicembre sono il 35% del valore annuale, mentre per gli altri dieci mesi possono essere considerati costanti. Il valore dei costi indiretti (amministrativi e generali) si suppone costante in ogni mese.

I i i i i ti dil i di 30 f d i ti l l dit di

• I ricavi invece sono incassati con una dilazione di 30gg f.m. ed in particolare le vendite di Dicembre sono il 30% del valore complessivo annuale, che nei restanti mesi può

considerarsi costante.

• Tutti i crediti e i debiti commerciali e non dell'anno x vengono riscossi e pagati a Gennaio

• Tutti i crediti e i debiti commerciali e non dell anno x, vengono riscossi e pagati a Gennaio dell'anno x+1.

(7)

CASO PROMOG srl - BUDGET

• Gli oneri finanziari per la concessione del finanziamento a breve termine ammontano al 3,5% (il finanziamento mensile necessario per far fronte allo squilibrio di cassa viene erogato il primo giorno e rimborsato l’ultimo giorno del mese)

erogato il primo giorno e rimborsato l ultimo giorno del mese).

• Le imposte dell'esercizio x sono state pagate nell'esercizio x+1 (valori compresi tra altri crediti e altri debiti). Le imposte dell'esercizio di budget invece, vengono rilevate per l'intero ammontare tra i debiti e ammontano a ca. il 43% del RAI.

ammontare tra i debiti e ammontano a ca. il 43% del RAI.

• Lo Stato Patrimoniale dell’anno x è riportato di seguito.

ATTIVO x PASSIVO x

Immobilizzazioni Materiali: Patrimonio Netto:

Terreni 100.000 Capitale sociale 60.000

Fabbricati 117.325 Riserve 28.000

Impianti 195.000 Utile d'esercizio 10.000

Attrezzature 120.000Fondo TFR 180.000

Automezzi 7.000Debiti:

Attivo Circolante: Debiti finanziari a lt 164.000

Rimanenze Materie Prime 3.720 Debiti finanziari a bt 152.500 Rimanenze Prodotti Finiti 4.805 Debiti v/fornitori 206.100

Crediti v/clienti 460.000 Altri debiti 233.500

Altri crediti 15.000

Disponibilità Liquide:

Cassa e Banche 11.250

TOTALE ATTIVO 1.034.100TOTALE PASSIVO 1.034.100

(8)

CASO PROMOG srl - BUDGET

In conclusione si indicano i seguenti punti come guida per lo svolgimento:

1) Indicare la decisione economicamente più conveniente rispetto ai volumi di vendita e ai

i di dit d ll t l ( lt t lt ti 1 lt ti 2) i d d d

prezzi di vendita delle pentole (scelta tra alternativa 1 o alternativa 2), prescindendo da vincoli di capacità produttiva.

2) Redigere il programma di produzione ottimale secondo l’alternativa scelta, tenendo conto del vincolo annuale di ore di manodopera (si calcolino i fabbisogni di manodopera)

vincolo annuale di ore di manodopera (si calcolino i fabbisogni di manodopera).

3) Rivedere l’alternativa più conveniente (tra 1 e 2) tenendo in considerazione il vincolo della manodopera in entrambe le alternative e valutando più conveniente quella con un Margine di Contribuzione complessivo superiore. p p

4) Dopo aver deciso per l’alternativa con il maggiore MdC complessivo delle quattro famiglie di prodotti, si redigano i seguenti prospetti per l’anno x+1:

- budget delle vendite;

- budget di produzione ottimale con i relativi costi di produzione;

- budget degli acquisti;

- conto economico previsionale;p - stato patrimoniale previsionale;

- prospetto di rendiconto finanziario;

- rendiconto dei flussi di cassa.

(9)

CASO PROMOG srl - REPORTING

La Promog srl a fine anno x+1, intende verificare le vendite dell’anno di Portaombrelli e

Pentole, confrontando i volumi e i prezzi inseriti a budget con gli stessi rilevati a consuntivo.

N ll t b ll t i t ti i d ti i ti b d t l dit ti i t t

Nella tabella seguente sono riportati i dati previsti a budget e le vendite a consuntivo registrate dalla contabilità.

Portaombrelli Pentole TOTALE

Quantità a budget (unità) 7.000 50.000 57.000

Quantità effettive (unità) 8.000 48.900 56.900

Si determini:

Prezzo a budget (€) 85,00 12,75

Prezzo effettivo (€) 85,00 13,00

– lo scostamento globale dei ricavi

– le determinanti degli scostamenti (volume, mix, prezzo) secondo le formule abbreviate – e si commentino i risultati ottenuti

Riferimenti

Documenti correlati

Un codice abbastanza buono (ma anche qui si vocifera che ve ne sia uno molto più antico tra i libri di Bessarione), un’opera rara e tutta contesta di gemme che assumono la forma

Scritture segrete e e testi sacri testi sacri Bibbia: tre tecniche di cifratura. – Atbash: alfabeto rovesciato (Aleph, taw, beth, shin) cifratura di “Babilonia” nel libro di

b) una combinazione lineare normalizzata di due autostati distinti dell’oscillatore armonico unidi- mensionale. - Determinare nei due casi la

Lo sky scanner acquisisce con una frequenza di 10 minuti mentre i dati della Stazione di prova sono forniti con sequenze di 1,2 e 6 minuti; inoltre, a causa delle ripartenze e

• Non gettare nel water cotone, bastoncini per l’igiene delle orecchie o altri oggetti per non rendere più difficile la depurazione dell’acqua. Osserva le parole sottolineate

Questa pagina può essere fotocopiata esclusivamente per uso didattico - © Loescher Editore..

La letterina Q sentendo tutte queste chiacchiere e sentendosi molto sola decise di fare una proposta alle vocali, tutte le avrebbero dato la manina e avrebbero formato

8 In particolare l’ultima parte dell’articolo in esame prevede espressamente che i provvedimento previsti dalla prima parte (denuncia al Tribunale per gravi irregolarità