Area Servizi Sociali

Nel documento RELAZIONE FINALE SULLA PERFORMANCE ANNO (pagine 23-28)

Presentazione

La redazione della Relazione sul Piano delle Performance rappresenta un punto fondamentale della applicazione della Riforma Brunetta (D.Lgs. 150/09}, in quanto strumento che sintetizza i risultati principali ottenuti dall’area di riferimento, concludendo in tal modo il ciclo di gestione della performance.

Più in dettaglio, la presente relazione evidenzia a consuntivo i risultati organizzativi della Posizione Organizzativa relativa all’Area Servizi Sociali raggiunti rispetto ai singoli obiettivi programmati e alle risorse, con rilevazione degli eventuali scostamenti registrati nel corso dell'anno, indicandone le cause e le eventuali misure correttive da adottare.

Questo documento si articola nelle seguenti fasi:

1. Scenario di riferimento della struttura di diretta responsabilità;

2. Andamento degli indicatori di performance relativi all’ambito organizzativo di diretta responsabilità;

3. Andamento degli obiettivi individuali;

4. Rispetto degli obblighi dalla cui violazione discendono forme di responsabilità dirigenziale.

1. Scenario di riferimento della struttura di diretta responsabilità

Analisi del contesto e organizzazione interna

Tenendo conto di quanto disposto dallo Statuto comunale vigente, in merito alle finalità che lo stesso si è prefissato: il Comune promuove lo sviluppo ed il progresso civile, sociale ed economico della propria comunità, ne cura gli interessi essenziali e ne tutela i diritti assicurando pari dignità a chiunque viva e lavori nel proprio territorio, ispirandosi ai valori ed agli obiettivi della Costituzione. Inoltre, il Comune ispira la propria azione a criteri, quali il superamento degli squilibri economici, sociali e territoriali oltre al sostegno alla realizzazione di un sistema globale ed integrato di sicurezza sociale e di tutela attiva alla persona.

All’interno dell’Ente, il servizio sociale si pone come risorsa alla cittadinanza, che vive situazioni che minano il proprio benessere e la propria autonomia e l’Amministrazione che ha a cuore ciascun cittadino. Figura professionale qualificata che esercita la propria funzione all’interno dell’ente è l’Assistente Sociale, la quale, per profilo professionale, è tenuta al rispetto di quanto disposto dall’attuale codice deontologico.

L'organizzazione interna dell’Area Servizi Sociali è strutturata come segue:

Centro di Responsabilità Dodaro Antonino Settore organizzativo: Area Servizi Sociali

Servizi organizzativi: Servizi sociali – Servizi alla Persona

Il responsabile dell’area, Dodaro Antonino, riveste anche l’incarico di Responsabile dell’Area Affari Generale e gestione giuridica del personale.

A seguito del trasferimento mediante l’istituto della mobilità dell’Assistente Sociale di ruolo, a decorrere dal 01/08/2015, il servizio di segretariato sociale ed il servizio sociale professionale sono stati affidati ad cooperativa sociale, a seguito di procedura di gara.

La figura professionale richiesta alla cooperativa per lo svolgimento delle attività nel capitolato riguarda la figura professionale di Assistente Sociale per 22 ore settimanali, in possesso del titolo di studio abilitante alla professione, iscritta all’Albo Professionale e con una esperienza di lavoro nell’ambito dei Servizi sociali di almeno 1 anno.

Compiti professionali assegnati all’operatore della Cooperativa :

 accoglienza e ascolto della richiesta (scritta, telefonica, “de Visu”);

 lettura del bisogno, individuazione della problematica e accompagnamento ai diversi servizi e nell’attivazione di eventuali percorsi di assistenza;

 orientamento e eventuale filtro verso altri servizi;

 aiuto per la soluzione di problemi che non implicano la presa in carico (ammissione a prestazioni ordinarie socio assistenziali, assistenza economica ordinaria, assistenza educativa ad personam, mensa sociale, fondo sostegno disagio grave economico, ecc.);

 raccolta sistematica dei dati e delle informazioni relative agli utenti i servizi/interventi attivati;

 coordinamento con operatori di altri progetti attivi nel Comune e nell’Ambito erbese;

 presa in carico della persona/famiglia tramite:

- colloqui in ufficio;

- visite domiciliari;

- predisposizioni di piani individualizzati di intervento;

 lavoro di equipe con soggetto operanti nel servizio;

 lavoro di rete con operatori di altri servizi;

 compilazione modulistica di servizio per la rilevazione di dati statistici di competenza;

 contatti con strutture, Enti, servizi;

 gestione posta elettronica del servizio sociale.

L’avvicendamento della figura di assistente sociale con una nuova Assistente sociale proposta dalla Cooperativa aggiudicatrice del servizio per l’anno 2017 ha comportato un notevole aumento dei compiti e delle funzioni del responsabile dell’area per favorirne l’inserimento, garantire il passaggio di consegne per la conclusione delle pratiche aperte e l’avvio delle nuove. In questa fase sino alla conclusione dell’anno le attività amministrative (deliberazioni, determinazioni, procedure di gara, liquidazioni fatture, rapporti con enti, ecc, sono state svolte prevalentemente dal Responsabile dell’area coadiuvato dall’Istruttore amministrativo Tovo Gloria. A seguito di procedura negoziata espletata nel mese di dicembre 2017, il servizio di segretariato sociale ed il servizio sociale professionale sono stati affidati per il biennio 2018/2019 ad altra Cooperativa, che ha confermato l’ Assistente Sociale in servizio.

La dotazione tecnologica, utile all’espletamento delle varie attività proprie d’istituto e di competenza e strumentale per il raggiungimento degli obiettivi assegnati, risulta così composta:

N. Tipologia Utilizzo (%)

1 Stampante a getto inchiostro (HP 1000) 100%

3 PC Client, monitor, tastiera e mouse 100%

L’arredo in dotazione (scrivanie, cassettiere, sedie, armadi, ecc,) è dettagliatamente riportato nell’apposita sezione dell’inventario comunale.

Per l’anno 2017, le risorse economiche assegnate sono state gestite sulla base del Bilancio 2016/2018, sino all’approvazione del Bilancio di competenza dell’esercizio 2017, approvato con delibera consiliare n. 16 in data 29.03.2017 ed in base al Piano delle Risorse e degli Obiettivi approvato con deliberazione di G.C. n. 63 del 08.05.2017. Nella tabella sotto riportata, sono riassunti gli stanziamenti assestati capitolo per capitolo le somme impegnate e le disponibilità in competenza risultanti nell’anno di riferimento.

12

Cap. Art DESCRIZIONE Assestato Impegnato Disponibile

1720 0 ASSISTENZA AI NUCLEI FAMILIARI 5.600,00 2.467,05 3.132,95

1721 1 CONTRATTI DI SERVIZIO PER INFANZIA E MINORI 3.000,00 2.984,10 15,90 1721 2 CONTRATTI DI SERVIZIO PER DISABILITA' 70.400,00 67.074,28 3.325,74 1721 3 CONTRATTI DI SERVIZIO PER ANZIANI 5.950,00 4.408,28 1.541,72 1722 1 ALTRI SERVIZI PER INFANZIA E MINORI 16.820,00 16.820,00 0,00

1722 2 ALTRI SERVIZI PER DISABILITA' 55.500,00 55.438,62 61,38

1722 4 ALTRI SERVIZI PER FAMIGLIE 4.000,00 3.337,53 662,47

1723 2 TRASFERIMENTI PER DISABILITA’ 2.000,00 0,00 2.000,00

1723 4 TRASFERIMENTI PER FAMIGLIE 2.000,00 525,00 1.475,00

1727 0 INTERVENTI PER SERVIZI SOCIALI DIVERSI 28.450,00 27.123,55 1.326,45 1728 0 RIMBORSI SPESE PER INIZIATIVE SOCIALI 6.000,00 5.998,74 1,26 1747 0 SOSTEGNO AL REDDITO DI LAVORATORI LICENZIATI 12.000,00 12.000,00 0,00

1755 0 CONTRIBUTO PER SOSTEGNO AFFITTO 25.000,00 0,00 25.000,00

1785 0 SPESE PER POLITICHE DEL LAVORO 1.870,00 1.866,15 3,85

1790 0 FONDO DI SOLIDARIETA'-SERVIZI SOCIO ASSISTENZ. DELEGATI ALL' A.S.L. 141.000,00 140.998,00 2,00 1815 1 MANUT. E RIPARAZ. AUTOMEZZI SERVIZI SOCIALI PER INFANZIA E MINORI 900,00 864,90 35,10 1815 2 MANUTENZ. E RIPARAZIONI AUTOMEZZI SERVIZI SOCIALI PER DISABILITA' 900,00 876,64 23.36 1815 3 MANUT. E RIPARAZIONI AUTOMEZZI SERVIZI SOCIALI PER ANZIANI 900,00 838,87 61.13

TOTALI 382.290,00 343,621,69 38.668,31

2. Andamento degli indicatori di performance relativo all’ambito organizzativo di diretta responsabilità

L’utenza gestita dal servizio è ricompresa nei seguenti grandi gruppi:

- nuclei familiari - disabili:

- anziani:

- adulti in difficoltà/fragilità - minori con handicap;

- stranieri

La complessità delle situazioni prevede una diversa presa in carico. Si precisa che tra gli strumenti a disposizione dell’assistente sociale ci sono: il colloquio, la visita domiciliare, le telefonate, gli incontri intra ed extra comune, la supervisione tra operatori, gli incontri di programmazione e organizzazione.

Per quanto riguarda l’attività amministrativa svolta nel 2016 si riportano di seguito alcuni prodotti ed attività svolte dal responsabile dell’Area, supportato dall’Istruttore Amministrativo Tovo G.

Inoltre, tra i prodotti realizzati sia all’interno del consorzio erbese – tavolo di coordinamento articolazione bandi per misure regionali di beneficio all’utenza disabile e anziana:

Nell’anno di riferimento sono state predisposte n. 12 proposte di delibere di Giunta Comunale; le delibere di Consiglio Comunale sono state 2.

Le determinazioni assunte dal Responsabile di Area sono in totale n. 63.

Gli atti di liquidazione fatture sono state nel complesso n. 59.

- Convenzioni con Caaf per la gestione pratiche richiedenti prestazioni sociali agevolate;

- Integrazione rette ricovero presso Comunità Alloggio e/o istituti residenziali;

- Procedure per l’affidamento ed impegno di spesa per la fornitura pasti per la mensa sociale;

- Contributi in favore di nuclei familiari in condizione economica disagiata;

- Assegni INPS a nuclei familiari numerosi e assegni di maternità;

- Progetti ex Legge 162/98;

- Criteri e procedure per l’assegnazione di contributi ad integrazione retta scuola dell’infanzia;

- Predisposizione documentazione ed espletamento procedure negoziate di gara (per affidamento dei seguenti servizi sociali, previo svolgimento procedura di manifestazione di interesse::

o Servizio Segretariato Sociale e Servizio Sociale Professionale Biennio 2017/2018;

- Attivazione corso di lingua italiana per residenti straniere;

- Convenzione con Ass. NoiVoiLoro per realizzazione progetto doposcuola Speciale Normalità;

- Partecipazione al progetto “I percorsi della crescita – Benvenuti tra i Grandi”, unitamente ai Comuni di Lambrugo, Monguzzo e Rogeno;

Il Responsabile Area Servizi Sociali Dodaro Antonino

Piano della Performance 2017 - Consuntivo

Comune di Merone

Nel documento RELAZIONE FINALE SULLA PERFORMANCE ANNO (pagine 23-28)