Screening oncologici

Azione 5.3.2 Attività FOBT

Obiettivi dell’azione

Integrazione dell’attività FOBT ambulatoriale entro il programma organizzato.

Descrizione puntuale delle attività previste nell’anno

Implementazione delle indicazioni relative all’appropriatezza prescrittiva a livello di CUP. L’attuazione dipende strettamente dalla produzione di un documento d’indirizzo da parte del Centro di riferimento Regionale per lo screening del retto-colon con le indicazioni prescrittive da comunicare ai MMG e ai CUP.

Programmazione dell’attività di II livello per garantire l’effettuazione del volume di esami necessario ad assorbire la quota di esami reindirizzati nel programma di screening.

Popolazione target

Assistiti del SSR (uomini e donne) di età compresa tra 58 e 69 anni.

Attori coinvolti/ruolo

Centro di Riferimento Regionale (definizione dei criteri di appropriatezza prescrittiva); CUP (applicazione dei criteri di appropriatezza prescrittiva), SO UVOS (organizzazione; monitoraggio e valutazione), Servizi di endoscopia (esecuzione approfondimenti).

Indicatori di processo

Nome indicatore Standard regionale 2017 Standard locale 2017

Proporzione di esami extra-screening effettuati su persone in fascia di età di screening sul totale (screening+extra-screening)

20% 20%

_______________________________________________________________________________________

Azione 5.4.1

Estensione e rafforzamento degli interventi per le donne straniere

Obiettivi dell’azione

Estensione e rafforzamento degli interventi per favorire la partecipazione delle donne straniere agli screening per i tumori del collo dell’utero e della mammella. La realizzazione dell’obiettivo dipende strettamente dalla produzione del materiale idoneo da parte del Settore Comunicazione istituzionale della Regione.

Descrizione puntuale delle attività previste nell’anno

Diffusione del materiale prodotto, identificazione delle strutture locali impegnate nel settore dell’immigrazione e presa di contatto.

Popolazione target

Donne straniere assistite dal SSR di età compresa tra 25 e 74 anni.

Attori coinvolti/ruolo

Settore Comunicazione istituzionale della Regione, SO UVOS, medici di medicina generale, consultori familiari, centri ISI, mediatori culturali inseriti nel sistema sanitario regionale.

Indicatori di processo

Nome indicatore Standard regionale 2017 Standard locale 2017

Diffusione del materiale informativo sul

territorio/ogni anno Almeno una volta Diffusione del materiale informativo sul territorio nell’anno: Almeno una volta Identificazione e presa di contatto con le

associazioni/servizi che si occupano di immigrazione

Identificazione e presa di contatto con le associazioni/servizi che si occupano

di immigrazione Identificazione di argomenti da trattare

nell’ambito di focus group e loro attuazione (almeno un incontro tra personale dello screening e rappresentanze dell’utenza straniera e/o mediatori culturali)

Almeno un incontro tra personale dello screening e rappresentanze dell’utenza

straniera

_______________________________________________________________________________________

Programmazione annuale locale 2017 5 – Screening di popolazione

Azione 5.4.2

Qualità dei programmi di screening Obiettivi dell’azione

Promozione della qualità dei programmi di screening.

Descrizione puntuale delle attività previste nell’anno

Partecipazione degli operatori agli eventi formativi programmati a livello regionale e monitoraggio del livello di gradimento e di apprendimento.

Popolazione target

Tutti gli operatori dei tre programmi di screening (nei vari livelli dell’attività), medici di medicina generale.

Attori coinvolti/ruolo

CRR, SC Epidemiologia, screening, registri tumori – CPO, responsabili dei programmi di screening, operatori screening.

Screening neonatali

Azione 5.12.1

Test con riflesso rosso

Obiettivi dell’azione

Effettuare il test con riflesso rosso in tutti i Punti Nascita per i neonati senza fattori di rischio.

Obiettivo centrale Obiettivo specifico regionale Indicatore per OSR Standard OC 2.2. Effettuare lo screening

oftalmologico neonatale in tutti i punti nascita

OSR 5.12. Effettuare lo screening oftalmologico neonatale in tutti i punti nascita

Indicatore OSR 5.12. Screening oftalmologico neonatale /n.

punti nascita

Standard OSR 5.12.

100%

Descrizione puntuale delle attività previste nell’anno Livello locale

Nel 2017 si continuerà ad effettuare lo screening del riflesso rosso a tutti i nuovi nati nei due Punti Nascita dell'ASL”VC”.

Popolazione target

Operatori dei DMI dell'ASL “VC”.

Attori coinvolti/ruolo

Settore regionale Assistenza specialistica e ospedaliera, personale Dipartimento Materno Infantile.

Indicatori di processo

Nome indicatore Standard regionale 2017 Standard locale 2017

Indicatore sentinella:

N. di punti nascita che effettuano lo screening del riflesso rosso sul totale dei Punti Nascita

90%

Effettuazione dello screening del riflesso rosso in tutti i Punti Nascita

documentata

_______________________________________________________________________________________

Azione 5.12.2

Screening della retinopatia

Obiettivi dell’azione

Effettuare lo screening della retinopatia del pretermine in tutti i neonati pretermine.

Obiettivo centrale Obiettivo specifico regionale Indicatore per OSR Standard OC 2.2. Effettuare lo screening

oftalmologico neonatale in tutti i punti nascita

OSR 5.12. Effettuare lo screening oftalmologico neonatale in tutti i punti nascita

Indicatore OSR 5.12.

Screening oftalmologico neonatale /n. punti nascita

Standard OSR 5.12.

100%

Descrizione puntuale delle attività previste nell’anno Livello locale

Nell'ASL “VC” nel 2017 si continuerà ad inviare presso la TIN di Novara i pretermine che necessitino di effettuare screening per retinopatia.

Programmazione annuale locale 2017 5 – Screening di popolazione

Popolazione target

Operatori dei DMI dell'ASL”VC”.

Attori coinvolti/ruolo

Settore regionale Assistenza specialistica e ospedaliera, personale Dipartimenti Materno Infantili.

Indicatori di processo

Nome indicatore Standard regionale 2017 Standard locale 2017

N. di punti nascita che effettuano lo screening della retinopatia del pretermine sul totale dei Punti Nascita /TIN

90%

Effettuazione dello screening della retinopatia del pretermine in tutti i Punti

Nascita/TIN documentata

Azione 5.11.2

Screening audiologico con otoemissioni

Obiettivi dell’azione

Effettuare lo screening audiologico con otoemissioni in tutti i neonati.

Obiettivo centrale Obiettivo specifico regionale Indicatore per OSR Standard OC 2.1. Effettuare lo screening

audiologico neonatale in tutti i punti nascita

OSR 5.11. Effettuare lo screening audiologico neonatale in tutti i punti nascita

Indicatore OSR 5.11 Screening audiologico neonatale /n. punti nascita

Standard OSR 5.11 100%

Descrizione puntuale delle attività previste nell’anno Livello locale

Nel 2017 si continuerà ad effettuare lo screening con otoemissioni a tutti i nuovi nati nei due Punti Nascita dell'ASL”VC”.

Popolazione target

Operatori dei DMI delle ASL piemontesi.

Attori coinvolti/ruolo

Settore regionale Assistenza specialistica e ospedaliera, personale Dipartimento Materno Infantile.

Indicatori di processo

Nome indicatore Standard regionale 2017 Standard locale 2017

Indicatore sentinella:

N. di punti nascita che effettuano lo screening audiologico sul totale dei Punti Nascita

90%

Effettuazione dello screening audiologico in tutti i Punti Nascita

documentata

Azione 5.11.3

Screening audiologico con otoemissioni e ABR

Obiettivi dell’azione

Effettuare lo screening audiologico con otoemissioni e ABR in tutti i neonati che hanno richiesto terapia intensiva neonatale.

Obiettivo centrale Obiettivo specifico regionale Indicatore per OSR Standard OC 2.1. Effettuare lo screening

audiologico neonatale in tutti i punti nascita

OSR 5.11. Effettuare lo screening audiologico neonatale in tutti i punti nascita

Indicatore OSR 5.11. Screening audiologico neonatale /n. punti nascita

Standard OSR 5.11. 100%

Descrizione puntuale delle attività previste nell’anno Livello locale

Nel 2017 si continuerà ad effettuare lo screening con ABR come da protocollo ORL ai pretermine che ne necessitano.

Popolazione target

Operatori del DMI dell' ASL “VC”.

Attori coinvolti/ruolo

Settore regionale Assistenza specialistica e ospedaliera, personale Dipartimento Materno Infantile.

Indicatori di processo

Nome indicatore Standard regionale 2017 Standard locale 2017

N. di punti nascita che effettuano lo screening audiologico con

otoemissioni e ABR per i neonati in terapia intensiva sul totale dei Punti Nascita

90%

Effettuazione dello screening audiologico con otoemissioni e ABR per i neonati in terapia intensiva in tutti i Punti Nascita documentata

Azione 5.13.1

Monitoraggio del TSH neonatale

Obiettivi dell’azione

Verificare e mettere a regime le modalità di comunicazione dei risultati del monitoraggio del TSH neonatale all’Osservatorio Nazionale Iodoprofilassi.

Obiettivo centrale Obiettivo specifico regionale Indicatore per OSR Standard OC 10.10. Ridurre i

disordini da carenza iodica

OSR 5.13. Proseguire monitoraggio TSH neonatale e implementare flusso informativo

Indicatore OSR 5.13. Utilizzo del sistema standardizzato proposto dall’ISS per la trasmissione dati

Standard OSR 5.13.

100%

Descrizione puntuale delle attività previste nell’anno

Livello locale

Nell'ASL”VC” nel 2017 si continuerà ad effettuare lo screening dell'ipotiroidismo come da indicazioni Regionali e ad inviare i dati al Centro di riferimento regionale.

Programmazione annuale locale 2017 5 – Screening di popolazione

Popolazione target

Operatori del DMI dell' ASL “VC” (target intermedio). Neonati punti nascita dell'ASL”VC” (target finale).

Attori coinvolti/ruolo

Centro Screening neonatale e prenatale del Piemonte e Valle d’Aosta (AOU Città della Salute e della Scienza di Torino, Presidio Ospedale Infantile Regina Margherita), Centri nascita piemontesi; Settori regionali Prevenzione e veterinaria, Assistenza specialistica e ospedaliera.

Indicatori di processo

Nome indicatore Standard regionale 2017 Standard locale 2017

Utilizzo del sistema standardizzato proposto dall’ISS per la trasmissione dati

A regime 90% cartoncini trasmessi con informazioni complete

_______________________________________________________________________________________

Programma 6

Nel documento Direzione Generale Chiara Serpieri Direzione Sanitaria Arturo Pasqualucci Direzione Amministrativa Adriano Picco (pagine 64-71)