La Tavola Ritonda del manoscritto Palatino 564. Edizione e commento

Download (0)

Loading.... (view fulltext now)

Testo completo

(1)

Relazione attività svolte

Durante il primo anno di dottorato ho portato a termine la trascrizione completa del testo del manoscritto, ho descritto il codice e iniziato il lavoro di edizione e annotazione. Ho inoltre partecipato alle attività didattiche previste dal corso di studi del dottorato (Genesi, forme e autori della letteratura in Toscana dalle Origini al Rinascimento), a cinque lezioni del PhD Plus e a tre seminari di ricerca (Poesia italiana 1903-1925, Università di Firenze, 18-19 gennaio 2016, prof.ssa Anna Dolfi, prof. Gino Tellini, prof.ssa Anna Nozzoli; Teorie letterarie contemporanee: gli studi di genere, Università di Pisa, 3-4 febbraio 2016, prof. Sergio Zatti; Nuove prospettive su Dante, Università di Siena, 9 marzo 2016, prof. Stefano Carrai, prof. Riccardo Castellana).

Durante il secondo anno ho continuato il lavoro di edizione del testo e di annotazione, lavorando contemporaneamente sulla tradizione testuale del Tristan en prose e sulla diffusione dei volgarizzamenti tristaniani in Italia, per il capitolo introduttivo della tesi. Mi sono recata a Parigi per il soggiorno all’estero previsto dal corso di dottorato e dal Progetto Pegaso, frequentando l’École Pratique des Hautes Études e il corso di filologia romanza tenuto dal prof. Fabio Zinelli (Les manuscrits littéraires en occitan: problèmes de localisation e Tradizion méditerranéenne des textes littéraires français au Moyen Âge). Ho inoltre partecipato ai seguenti convegni: Le ragioni della Commedia tra passato e futuro (Accademia Nazionale dei Lincei, 14-15 dicembre 2017); Les deux Guidi (Guinizelli et Cavalcanti) (Université Paris 3 Sorbonne Nouvelle, 6 febbraio 2017); Troie en Europe au Moyen Âge. D’un imaginaire l’autre, d’une langue l’autre (Université Paris 3 Sorbonne Nouvelle, Université de Paris Nanterre, Université de Versailles Saint-Quentin-en-Yvelines, 5-6-7 aprile); Ludovico Ariosto: ses Satires et sa vie (Université de Picardie-Jules Verne, 4 luglio 2017). Il terzo anno di dottorato ho lavorato sulla tradizione testuale della Tavola ritonda e sui rapporti tra le diverse redazioni, in particolare sulle novità che su questo punto porta la redazione del Palatino 564, e mi sono dedicata alla stesura della tesi. Ho inoltre partecipato alle lezioni previste dal dottorato di Pisa (Lettura da Le occasioni di Eugenio Montale, Teoria e storia della narrazione simultanea, Beppe Fenoglio: generi e stile), ai seminari di ricerca L’autobiografia (Università di Pisa, 12-13 aprile, prof. Sergio Zatti) e La poesia del Novecento tra edizioni e commento (Università di Firenze, 22 e 30 maggio, prof.ssa Anna Nozzoli, prof.ssa Anna Dolfi).

figura

Updating...

Riferimenti

Argomenti correlati :