• Non ci sono risultati.

Nuovi calcolatori paralleli al CILEA

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "Nuovi calcolatori paralleli al CILEA"

Copied!
1
0
0

Testo completo

(1)

TECNOLOGIE

BOLLETTINO CILEA N. 65 DICEMBRE 1998 27

Nuovi calcolatori paralleli al CILEA

Antonio Cantore, Giovanni Meloni

CILEA, Segrate

In arrivo al CILEA sistemi Hewlett Packard K580 (dicembre 98) e V2500 (giugno 99)

Con l’obiettivo di mantenere il CILEA sempre allineato all’evoluzione della tecnologia, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di procedere, a poco più di un anno dalla loro installazione, ad un aggiornamento dei calcolatori H.P. SPP 2000 e SPP 1600.

L’operazione, che si svolgerà tra la fine del 1998 ed il giugno 1999, si articolerà nel seguente modo:

• Dicembre 1998: installazione di un quadriprocessore H.P. K580 con 2 GByte di memoria centrale e 100 GByte di area disco;

• Giugno 1999: installazione di un calcolatore H.P. V2500 a 32 processori per una potenza totale di oltre 56 GFLOPS, con 16 GByte di memoria centrale e 280 GByte di area disco.

• Al termine dell’installazione del V2500 e della migrazione dell'utenza sui nuovi sistemi: dismissione dei modelli SPP 2000 e SPP 1600

Caratteristiche tecniche K580

• CPU: 4 processori PA RISC 8200 (64 bit) a 240 MHz con 4 MB di cache esterna (2 MB dati/2MB istruzioni) con potenza di picco di 0.95 GFLOPS per processore;

• Bus di comunicazione tra le CPU con velocità di picco fino a 960 MB/sec;

• Multichannel I/O con velocità di trasferimento fino a 608 MB/sec.

V2500

• CPU: 2 cabinet con ciascuno 16 processori PA RISC 8500 (64 bit) a 440 MHz con 1.5 MB di cache interna (1 MB dati/0.5 MB istruzioni) con potenza di picco di 1.76 GFLOPS per processore;

• Hyper Plane Crossbar a 8 vie con 15.37 GB/sec di velocità aggregata;

• Interconnessione tra i cabinet mediante Scalable Computing Architecture (SCA) Hyperlink con tecnologia cc-NUMA (cache coherent non-uniform memory access); • Canali di I/O PCI a 64 bit con velocità di

240MB/sec bidirezionale per una velocità aggregata di picco di 1.9 GB/sec.

I nuovi calcolatori, che utilizzano il sistema operativo HP-UX, consentono la piena compatibilità di esecuzione dei codici installati sulle attuali piattaforme SPP 2000 ed SPP 1600.

Saranno disponibili compilatori (F90, C, C++

), ambienti MPI ed HPF oltre a nuovi strumenti per il debugging e l’analisi delle prestazioni dei codici.

L’interconnessione in rete, oltre a sfruttare le attuali tecnologie FDDI a 100 Mbps ed Ethernet a 10/100 Mbps, avverrà anche in modalità GigaEthernet a 1000 Mbps. Questa tecnologia permetterà di migliorare ulteriormente la velocità di trasferimento di file tra le due macchine; di queste il K580 avrà anche la funzione, con la disinstallazione del SPP 1600, di file server collegato col il robot ATL 7000 per la gestione online delle operazioni di backup.

Riferimenti

Documenti correlati

[r]

Al fine di coprire interamente le spese per la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, i lavori di ristrutturazione, il coordinamento della sicurezza, la direzione

Concordiamo con il lettore sul fatto che una quantità di memoria sproporzionata non offra alcun particolare beneficio in termi- ni di prestazioni, in particolare con Windows XP,

(3 punti) Quali servizi offerti dalle reti di calcolatori consentono la condivisione di file e directory tra più utenti4. Descrivere gli aspetti salienti e le differenze fra i

Normalmente da pochi kb/s (modem su line analogica a 56 kb/s, ISDN a 64 kb/s), a qualche Mb/s (xDSL, collegamenti PDH di tipo E1 a 2,048 Mb/s), alle centinaia di Mb/s (SDH/SONET, con

Si supponga che lo switch a 8 porte sia appena stato acceso, e che i frame transitati nella rete, a partire da quel momento, siano stati nell’ordine:. SFD DSAP SSAP DSAP SSAP len

L’Unione regionale svolge funzioni di rappresentanza per conto delle nove Camere associate nei confronti degli enti pubblici e del mondo associativo. A fronte del

3) la continuazione dell’attività di assistenza e formazione alle CCIAA in materia di aiuti di Stato, in relazione all’attività d’incentivazione a favore delle imprese. Tra le