• Non ci sono risultati.

262-267 Modificazioni soggettive rapporto obbligatorio lineamenti generali delegazione espromissione

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "262-267 Modificazioni soggettive rapporto obbligatorio lineamenti generali delegazione espromissione"

Copied!
7
0
0

Testo completo

(1)

Università degli Studi di Salerno

Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche

Prof. Marcello D’Ambrosio

Corso di Diritto Privato

Parte terza - Situazioni giuridiche

Rapporto obbligatorio

Modificazioni soggettive del rapporto obbligatorio

(lineamenti generali: delegazione, espromissione)

(2)

MODIFICAZIONI SOGGETTIVE DEL

RAPPORTO OBBLIGATORIO -

lineamenti generali

•  Modificazioni soggettive dal lato

creditorio:

- cessione del credito

- surrogazione per pagamento

262

●  Modificazioni soggettive

dal lato debitorio: - delegazione

- espromissione - accollo

Le modificazioni soggettive del rapporto obbligatorio riguardano i

mutamenti della titolarità delle situazioni fra le quali si instaura il rapporto medesimo.

(3)

DELEGAZIONE

263

Nozione: il debitore (delegante) ordina ad un terzo (delegato) di assumere o di estinguere il debito nei confronti del creditore

(delegatario).

Si qualifica rapporto di provvista quello intercorrente tra delegante e delegato; si qualifica rapporto di valuta quella intercorrente tra delegante e delegatario.

Si distingue tra:

Ø  Delegazione di debito: il delegante affida al delegato l’incarico di

assumere il debito nei confronti del delegatario.

Ø  Delegazione di pagamento: il delegante invita il delegato a pagare

(4)

DELEGAZIONE

264

Cumulativa Liberatoria Il delegato assumendo il debito

diventa condebitore solidale del delegatario

(beneficium ordinis)

Il creditore libera il debitore originario ed unico obbligato rimane il delegato

Ø  Effetto privativo

Sostituzione del nuovo debitore nel rapporto originario. Il

delegato può opporre al

creditore le stesse eccezioni che il delegante avrebbe potuto

opporre al creditore

Ø  Effetto novativo

Costituzione di un nuovo rapporto che prende il posto del precedente che si estingue. Impossibilità di opporre le eccezioni che il debitore liberato avrebbe potuto opporre al creditore.

(5)

DELEGAZIONE

Tipologia

265

Pura Titolata

riferimento al rapporto sottostante

Prescinde dal rapporto

sottostante

(di provvista o di valuta)

Eccezioni

Ø  Titolata Se si fa riferimento al rapporto di provvista il delegato può opporre al delegatario le stesse eccezioni che avrebbe potuto opporre al delegante. Invece, se si fa riferimento al rapporto di valuta il delegato può opporre al delegatario le stesse eccezioni che il delegante avrebbe potuto opporre al delegatario

Ø  Pura il delegato p u ò o p p o r r e a l d e l e g a t a r i o s o l o l e eccezioni che riguardano il suo rapporto con costui.

(6)

ESPROMISSIONE (artt. 1272 e 1275-1276 c.c.)

-

contratto tra creditore e terzo

•  Nozione: Un terzo (espromittente) estraneo al rapporto obbligatorio assume

spontaneamente nei confronti del creditore (espromissario) l’obbligazione del debitore (espromesso).

266

Ø  Rapporto di provvista → Espromittente (terzo) / espromissario (creditore)

Ø  Rapporto di valuta → Espromissario (creditore) / espromesso (debitore)

●  Si distingue da:

Ø  adempimento del terzo: l’espromittente promettendo di pagare non estingue

l’obbligazione originaria.

Ø  delegazione: l’espromittente assume l’obbligazione in assenza di un ordine.

L’espromissione è astratta rispetto al rapporto di provvista ed è titolata rispetto al rapporto di valuta.

(7)

ESPROMISSIONE - contratto tra creditore e terzo

Eccezioni (art. 1272, commi 2 e 3, c.c.):

267

Ø  L’espromittente non può opporre al creditore le eccezioni concernenti il suo rapporto con il debitore originario;

Ø  l’espromittente può opporre quelle che il debitore avrebbe potuto opporre al creditore (rapporto di valuta) tranne quelle personali, di compensazione e quelle derivanti da rapporti successivi all’espromissione.

Classificazione

Ø  Espromissione cumulativa

i

l terzo è obbligato unitamente al

debitore originario

Ø  Espromissione liberatoria

con il consenso del creditore il

Riferimenti

Documenti correlati

L'azione inizia sempre dalla rimessa con le mani dei portiere che serve la palla ad uno dei 2 difensori posti nel proprio settore che devono passare la palla

Delegazione Provinciale di Trapani 19 di 41 ricevuta della raccomandata diretta alla Società deve essere allegata alla copia della lettera indirizzata alla Lega,

Il Comitato Regionale Emilia Romagna, in riferimento all’art. 1 del 09.07.2021), comunica alle Società partecipanti ai Campionati Regionali (dall’Eccellenza alla

Indicazioni generali per la pianificazione, organizzazione e gestione delle gare di calcio femminile di Serie A TIMVISION in modalità “a porte chiuse”, finalizzate al

La Delegazione Distrettuale di Pinerolo, esaminato il Regolamento inviato, autorizza lo svolgimento del Torneo indicato in oggetto per quanto attiene alle modalità tecniche

Delegazione Provinciale di Trapani 14 di 61 esclusivamente sui Presidenti delle Società ed Associazioni stesse, i quali debbono anche dichiarare l’assenza di condizioni

Indicazioni generali per la ripresa delle attività del calcio dilettantistico e giovanile (ivi compresi il calcio femminile, il futsal, il beachsoccer e il calcio paralimpico

Sulla scorta di quanto precede, considerato il contesto di calcio giovanile nel quale si sono svolti i fatti in rassegna e della funzione educativa e di