GESU DI NAZARET E VERAMENTE ESISTITO

Download (0)

Full text

(1)
(2)

Ø LA STORICITA’ DEL CRISTO

Ø QUELLO CHE DICE DI LUI LA STORIA COMUNE Ø QUELLO CHE DICE DI LUI LA STORIA SACRA

• Autenticità e credibilità della Parola Rivelata;

• Elencazione dei testi specifici.

• IL VOLTO DI CRISTO

• Uomo Perfetto;

• Vero Dio;

• L’uomo Dio Redentore.

• IL MESSAGGIO DI CRISTO VISTO:

• Nelle opere che ha compiuto;

• Nelle affermazioni che ha fatto.

• CRISTO PRESENTE E OPERANTE OGGI NELLA CHIESA

• IL CRISTIANESIMO NEL CONFRONTO CON LE ALTRE RELIGIONI

• L’Induismo;

• L’Islam;

• Il Buddismo;

• Religioni dei primitivi.

• IDEOLOGIE E MOVIMENTI IN “DISCUSSIONE” CON IL CRISTIANESIMO

• Contenuti delle loro dottrine;

• Le risposte e le obiezioni del cristianesimo.

GESU’ DI NAZARET E’ VERAMENTE ESISTITO

(3)

Quali sono le testimonianze che possiamo avere sulla REALTA’ STORICA del Cristo?

PREMESSA:

E’ chiaro che le notizie più complete e precise le abbiamo dalla “Parola Rivelata”, la Bibbia, ma prima di appellarci a questa Fonte”, ne dovremo dimostrare la sua “autenticità e credibilità.

Iniziamo allora col prendere atto di quelle testimonianze che direttamente e indirettamente ci hanno lasciato gli avversari di Gesù.

I. TESTIMONIANZE PAGANE STORICHE:

AUTORE DOCUMENTO NOME PERIODO

PLINIO IL GIOVANE LETTERA -RAPPORTO INVIATA ALL’IMPERATORE

TRAIANO 112 d.C.

TACITO OPERA STORICA ANNALES 115 – 117 d.C.

SVETONIO RACCOLTA DI DODICI

BIOGRAFIE VITA DEI PRIMI DODICI CESARI

120 d.C.

ADRIANO LETTERA SCRITTA PROCONSOLE D’ASIA 125 d.C.

CELSO LIBRO DISCORSO VERITIERO 178 d.C.

LUCIANO LETTERA PEREGRINO 170 d.C.

PORFIRIO RITRATTO CONTRO I CRISTIANI 270 d.C.

POLEMICHE:

AUTORE DOCUMENTO NOME PERIODO

JEROCLE LIBRO L’AMICO DELLE VERITA’ 303 d.C.

GIULIANO L’APOSTATA LIBRO LIBRI TRES CONTRA GALILEO --- MARA (filosofo siriaco) LETTERA SCRITTA AL FIGLIO SERAPIONE 200 d.C.

(4)

Altre testimonianze sulla storicità del Cristo

II. TESTIMONIANZE GIUDAICHE

(A Beni: “La vera religione” pag. 161 – 164)

AUTORE DOCUMENTO NOME PERIODO

LIBRO TALMUD PRIMO SEC d.C.

Con la distruzione di Gerusalemme avvenuta nel 70 d.C. per opera di Vespasiano e Tito, rimasero unici rappresentanti del giudaismo palestinese i Farisei i quali si diedero a raccogliere tutte le testimonianze storiche e religiose della loro nazione. Questi farisei operano dal sec. I al sec. III d.C. e furono chiamati

“Tannaiti”: sorse così il codice della Mishna: esso fu commentato da molti rabbini. La Mishna e il suo commento formano quello che oggi si chiama TALMUD che divenne la roccaforte della spiritualità ebraica.

AUTORE DOCUMENTO NOME PERIODO

GIUSEPPE FLAVIO LIBRO ANTICHITA’ GIUDAICHE 93 – 94 d.C.

E’ un libro nel quale Flavio ha voluto erigere quasi un monumento alla sua nazione disfatta, ricordando ai romani le cose e gli uomini più memorabili del suo paese.

III. TESTIMONIANZE APOCRIFE

Sono così chiamate perché il loro vero autore è rimasto segreto (apocripto – nascosto, segreto) e anche perché sotto il velo della stola Sacra, nascondeva veri errori.

AUTORE DOCUMENTO PERIODO

MARCIONE VANGELO 125 – 140 d.C.

DODICI APOSTOLI VANGELO Fine II Sec. d.C.

PIETRO VANGELO 150 – 160 d.C.

FILIPPO VANGELO 160 – 170 d.C.

EGIZIANI VANGELO Metà II sec. d.C.

GIACOMO VANGELO IV sec. d.C.

GIUSEPPE (CARPENTIERE EBRAICO) VANGELO IV e V Sec. d.C.

TOMMASO VANGELO Primi tre sec. d.C.

EBRAICO DELL’INFANZIA VANGELO V Sec. d.C.

NICODEMO VANGELO Anteriore IV sec..d.C.

MARIA VANGELO Fine IV sec. d.C.

(5)

IV. TESTIMONIANZE INDIRETTE

Non possiamo dimenticare il valore storico che hanno:

• certi “libri rituali” come quello della Comunità del Qumram (di recente scoperta, 1947);

• alcune “iscrizioni” come quella del Tempio di Gerusalemme”;

• richiami che troviamo in documenti di altre religioni, come il corano;

• importanti papiri, monete e altri reperti archeologici, che messi insieme formano

una testimonianza molto significativa.

(6)

Sempre sulla storicità del Cristo

QUELLO CHE DICE DI LUI LA STORIA SACRA

PREMESSA:

Ø Per una serietà di lavoro è chiaro che prima di accettare una testimonianza se ne debba verificare la sua autenticità e credibilità e questo specialmente per la Bibbia che, dato il suo particolare contenuto, può essere travisata o indebitamente respinta, senza valide motivazioni.

Ø Lo studio per l’accertamento della storicità di questa “Fonte”, viene limitato ai “quattro Vangeli” che sono i testi più chiari e probanti della realtà di Cristo.

Figure

Updating...

References

Related subjects :