COMUNE DI DOMASO PROVINCIA DI COMO

Testo completo

(1)

COMUNE DI DOMASO

PROVINCIA DI COMO

Deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 08.05.2019

OGGETTO: APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DELLA GESTIONE PER L'ESERCIZIO 2018:

CONTO AL BILANCIO - CONTO ECONOMICO E STATO PATRIMONIALE.

L’anno duemiladiciannove il giorno otto del mese di maggio alle ore 21:00, nella sede Comunale, previa l’osservanza di tutte le formalità prescritte della vigente legge, si è riunito il Consiglio Comunale in sessione ordinaria ed in seduta pubblica di prima convocazione.

Risultano:

N. Pres. Ass.

1 LEGGERI PIETRO ANGELO Si No

2 TUNESI ANNA Si No

3 BENEDETTI VAIRO Si No

4 NOGHERA RAFFAELLO No Si

5 TUNESI GUIDO Si No

6 GOTTI FRANCESCO No Si

7 GILARDONI FRANCESCA Si No

8 COMALINI MARILENA Si No

9 VENINI GIACOMO Si No

10 CASSERA DANIELLA Si No

Partecipa il Segretario Comunale Dott.ssa Guarino Anna-Maria.

Il Sig. Leggeri Pietro Angelo assunta la presidenza e constatata la legalità dell’adunanza dichiara

aperta la seduta e pone in discussione la seguente pratica all’ordine del giorno:

(2)

OGGETTO: APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DELLA GESTIONE PER L'ESERCIZIO 2018: CONTO AL BILANCIO - CONTO ECONOMICO E STATO PATRIMONIALE.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Premesso che:

 con deliberazione di Consiglio comunale n. 6 in data 26.02.2018, esecutiva ai sensi di legge, è stato approvato il bilancio di previsione finanziario 2018-2020 redatto secondo lo schema all. 9 al D.Lgs. n.

118/2011 e il DUP 2018-2020 aggiornato;

 con deliberazione di Consiglio comunale n. 23 in data 08.08.2018, esecutiva ai sensi di legge, è stato approvato l’assestamento generale di bilancio e si è provveduto alla ricognizione dello stato di attuazione dei programmi ed alla verifica della salvaguardia degli equilibri di bilancio ai sensi degli artt. 175, c. 8 e 193 c. 2 del D.Lgs. 267/2000;

Considerato che il Comune di Domaso ha una popolazione inferiore ai 5.000 abitanti e ha esercitato, con apposita deliberazione del Consiglio comunale n. 19 del 15.07.2015, la facoltà prevista dal comma e dell’art.

232 del TUEL, di non tenere la contabilità economico-patrimoniale fino all’esercizio 2017;

Visto il principio contabile applicato concernente la contabilità economico-patrimoniale di cui all’allegato 4/3 al D.Lgs. n. 118/2011 e s.m.i.;

Visto il comunicato stampa di A.N.C.I. – Piccoli Comuni – Anci con il quale comunica che in conferenza Stato-città è stata accolta la loro richiesta di sospendere l’obbligo della contabilità economico patrimoniale per i piccoli Comuni;

Vista la propria deliberazione n. 9 del 27.03.2019 con la quale questo Ente si è avvalso della facoltà prevista dal comma 3 dell’art. 233-bis del TUEL, di non predisporre il Bilancio Consolidato per l’anno 2018, la cui scadenza è fissata al prossimo 30 settembre 2019;

Preso atto che:

 la gestione finanziaria si è svolta in conformità ai principi ed alle regole previste in materia di finanza locale;

 il Tesoriere comunale ha reso il conto della gestione, ai sensi dell’art. 226 del D.Lgs. n. 267/2000, debitamente sottoscritto e corredato di tutta la documentazione contabile prevista (reversali di incasso, mandati di pagamento e relativi allegati di svolgimento, ecc.);

 gli agenti contabili interni a materia e a danaro hanno reso il conto della propria gestione, come previsto dall’art. 233 del D.Lgs. n. 267/2000;

 con deliberazione n. 26 del 10.04.2019 la Giunta comunale ha preso atto delle risultanze del Conto del Tesoriere ed ha approvato la parificazione del Conto del Tesoriere e degli agenti contabili interni ed esterni, verificando la corrispondenza delle riscossioni e dei pagamenti effettuati durante l’esercizio finanziario 2018 con le risultanze del conto del bilancio;

 con deliberazione n. 18 in data 03.04.2019 la Giunta comunale ha approvato il riaccertamento ordinario dei residui ai sensi dell’art. 228, comma 3 d.Lgs. n. 267/2000 e dell’articolo 3, comma 4, del d.Lgs. n. 118/2011;

Richiamato l’articolo 227, comma 2, del D.Lgs. 18/08/2000, n. 267 e l’articolo 18, comma 1, lett. b), del D.Lgs. 23/06/2011, n. 118, i quali prevedono che gli enti locali deliberano, entro il 30 aprile dell’anno

(3)

successivo, il rendiconto della gestione composto dal conto del bilancio, dal conto economico e dallo stato patrimoniale;

Visto lo schema del rendiconto della gestione dell’esercizio 2018 redatto secondo lo schema di cui all’allegato 10 al D.Lgs. n. 118/2011 approvato con deliberazione della Giunta Comunale n. 19 in data 10.04.2019;

Preso atto che al rendiconto della gestione dell’esercizio 2018 risultano allegati i seguenti documenti:

> ai sensi dell’art. 11, comma 4, del d.Lgs. n. 118/2011:

a) il prospetto dimostrativo del risultato di amministrazione;

b) il prospetto concernente la composizione, per missioni e programmi, del fondo pluriennale vincolato;

c) il prospetto concernente la composizione del fondo crediti di dubbia esigibilità;

d) il prospetto degli accertamenti per titoli, tipologie e categorie;

e) il prospetto degli impegni per missioni, programmi e macroaggregati;

f) la tabella dimostrativa degli accertamenti assunti nell'esercizio in corso e negli esercizi precedenti imputati agli esercizi successivi;

g) la tabella dimostrativa degli impegni assunti nell'esercizio in corso e negli esercizi precedenti imputati agli esercizi successivi;

h) il prospetto rappresentativo dei costi sostenuti per missione ; i) il prospetto dei dati SIOPE;

j) l'elenco dei residui attivi e passivi provenienti dagli esercizi anteriori a quello di competenza, distintamente per esercizio di provenienza e per capitolo;

k) l'elenco dei crediti inesigibili, stralciati dal conto del bilancio, sino al compimento dei termini di prescrizione;

l) la relazione del Revisore dei conti, Dott.ssa Luppi Anna Maria, di cui all’art. 239, comma 1, lettera d) del D.Lgs. n. 267/2000;

> ai sensi dell’art. 227, comma 5, del D.Lgs. n. 267/2000

a) la tabella dei parametri di riscontro della situazione di deficitarietà strutturale;

b) il piano degli indicatori e dei risultati di bilancio.

> ed inoltre:

 la deliberazione di Consiglio Comunale n. 23 in data 08.08.2018, relativa alla ricognizione dello stato di attuazione dei programmi ed alla verifica della salvaguardia degli equilibri di bilancio, ai sensi dell’art. 193, comma 2, del D.Lgs. n. 267/2000;

 l’elenco delle spese di rappresentanza sostenute dagli organi di governo nell’esercizio 2018 previsto dall’articolo 16, comma 26, del Decreto Legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni dalla Legge n. 148/2011, secondo il modello approvato con DM Interno del 23 gennaio 2012;

 l’attestazione dei tempi medi di pagamento relativi all’anno 2018, resa ai sensi del D.L. n. 66/2014, conv. in legge n. 89/2014;

Verificato che copia del Rendiconto, del Conto economico, dello Stato patrimoniale e dei documenti allegati sono stati messi a disposizione dei Consiglieri comunali nel rispetto dei tempi e delle modalità previste dal regolamento comunale di contabilità vigente;

Vista la Relazione sulla gestione approvata dalla Giunta comunale con deliberazione n. 19 in data 10.04.2019, ai sensi dell’art. 151, comma 6 del D.Lgs. n. 267/2000 e dell’art. 11, comma 6, del D.Lgs. n.

118/2011;

(4)

Vista la relazione del Revisore dei conti, Dott.ssa Luppi Anna Maria,, resa ai sensi dell’art. 239, comma 1, lettera d), del D. Lgs. n. 267/2000, la quale contiene l’attestazione della corrispondenza del rendiconto alle risultanze della gestione nonché considerazioni e valutazioni relative all’efficienza, alla produttività ed economicità della gestione;

Rilevato che il conto del bilancio dell’esercizio 2018 si chiude con un avanzo di amministrazione pari a

€ 576.320,79 così determinato:

CONTO DEL BILANCIO ANNO 2018

RESIDUI COMPETENZA TOTALE

Fondo di cassa al 1.01.2018 765.644,38

Riscossioni 430.241,18 2.120.330,80 2.550.571,98

Pagamenti 312.733,07 2.003.617,42 2.316.350,49

Fondo di cassa al 31.12.2018 999.865,87

Pagamenti per azioni non regolarizzate al

31.12.2018 0,00 0,00 0,00

Differenza 765.644,38

Residui attivi 93.604,87 306.920,48 400.525,35

Residui passivi 80.459,35 202.460,42 282.919,77

Differenza 1.117.471,45

Fondo pluriennale vincolato per spese correnti 27.687,66

Fondo pluriennale vincolato per spese in conto

capitale 513.463,00

Totale FPV 541.150,66

Risultato di amministrazione al 31.12.2018 576.320,79

Risultato di amministrazione

Somma accantonata- FCDE - 29.937,49 Somma accantonata x rinn.contr.dip. 12.000,00 Somma accantonata per Indennità di fine

mandato del Sindaco *(2) 0,00 Fondi vincolati dall’ente *(1) 175.297,94

Fondi per finanziamento spese in

c/capitale 300.000,00

Fondi di ammortamento 0,00 Fondi non vincolati 59.085,36

*(1) non viene accantonato il F.do relativo all’Indennità di fine mandato in quanto il Sindaco, alla data dell’insediamento, ha rinunciato alla corresponsione della Indennità di funzione );

*(2)I Fondi vincolati dall’ente dell’importo di € 175.297,94 sono così distinti:

- € 175.363,32 importo non recuperato alla data del 31.12.2018 dall’Agenzia delle Entrate su incassi I.M.U.

per quota Fondo di solidarietà anno 2018;

Rilevato che il Conto Economico presenta un risultato economico di esercizio pari ad € 72.678,17;

Rilevato che lo Stato Patrimoniale presenta una consistenza patrimoniale netta pari ad € 3.893.356,97;

Rilevato altresì che questo ente ha rispettato il pareggio di bilancio per l’anno 2018, come risulta da certificazione inviata alla Ragioneria generale dello Stato in data 28.03.2019,

Visto il DM Interno del 18 febbraio 2013, con il quale sono stati approvati i parametri di deficitarietà strutturale, in base ai quali questo ente risulta non deficitario;

Visto l'atto d'indirizzo approvato il 20 febbraio 2018 dall'Osservatorio della finanza locale del Ministero dell'Interno sulla revisione dei parametri per l’individuazione degli enti locali strutturalmente deficitari di cui

(5)

all’art. 242 del TUEL, applicati al rendiconto 2018 a fini conoscitivi, in base ai quali questo ente risulta non deficitario;

Esaminato il Rendiconto dell’esercizio 2018;

Acquisito il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica e contabile espresso dal responsabile del servizio economico-finanziario, ai sensi dell’art. 49 e 147-bis del D.Lgs. n. 267/2000;

Acquisito il parere favorevole del Revisore dei conti, Dott.ssa Luppi Anna Maria, di cui all’art. 239, comma 1, lettera d) del D.Lgs. n. 267/2000 espresso con Verbale n. 4 del 06.05.2019;

Visto il D.Lgs. n. 267/2000;

Visto il D.Lgs. n. 118/2011;

Visto lo Statuto Comunale;

Visto il vigente Regolamento comunale di contabilità;

Con voti unanimi e favorevoli, espressi nei modi e termini di legge;

DELIBERA

1. di approvare, ai sensi dell’art. 227, comma 2, del D.Lgs. n. 267/2000 e dell’art. 18, comma 1, lett. b) del D.Lgs. n. 118/2011, il rendiconto della gestione relativo all’esercizio finanziario 2018, redatto secondo lo schema allegato 10 al D.Lgs. n. 118/2011, allegato al presente provvedimento quale parte integrante e sostanziale, corredato di tutti i documenti in premessa richiamati;

2. di accertare, sulla base delle risultanze del conto del bilancio dell’esercizio 2018, un risultato di amministrazione pari ad € 576.320,79 così determinato:

CONTO DEL BILANCIO ANNO 2018

RESIDUI COMPETENZA TOTALE

Fondo di cassa al 1.01.2018 765.644,38

Riscossioni 430.241,18 2.120.330,80 2.550.571,98

Pagamenti 312.733,07 2.003.617,42 2.316.350,49

Fondo di cassa al 31.12.2018 999.865,87

Pagamenti per azioni non regolarizzate al

31.12.2018 0,00 0,00 0,00

Differenza 765.644,38

Residui attivi 93.604,87 306.920,48 400.525,35

Residui passivi 80.459,35 202.460,42 282.919,77

Differenza 1.117.471,45

Fondo pluriennale vincolato per spese correnti 27.687,66

Fondo pluriennale vincolato per spese in conto

capitale 513.463,00

Totale FPV 541.150,66

Risultato di amministrazione al 31.12.2018 576.320,79

Risultato di amministrazione

Somma accantonata- FCDE - 29.937,49 Somma accantonata x rinn.contr.dip. 12.000,00 Somma accantonata per Indennità di fine

mandato del Sindaco *(2) 0,00 Fondi vincolati dall’ente *(1) 175.297,94

Fondi per finanziamento spese in

c/capitale 300.000,00

Fondi di ammortamento 0,00 Fondi non vincolati 59.085,36

(6)

*(1) non viene accantonato il F.do relativo all’Indennità di fine mandato in quanto il Sindaco, alla data dell’insediamento, ha rinunciato alla corresponsione della Indennità di funzione );

*(2)I Fondi vincolati dall’ente dell’importo di € 175.297,94 sono così distinti:

- € 175.363,32 importo non recuperato alla data del 31.12.2018 dall’Agenzia delle Entrate su incassi I.M.U.

per quota Fondo di solidarietà anno 2018;

3. di approvare il Conto Economico, che presenta un risultato economico di esercizio pari ad € 72.678,17 allegato e parte integrante e sostanziale della presente delibera ;

4. di approvare lo Stato Patrimoniale, che presenta una consistenza patrimoniale netta pari ad € 3.893.356,97 allegato e parte integrante e sostanziale della presente delibera;

5. di approvare il prospetto dei costi per missioni di cui all’allegato n. 10 al D.Lgs. n. 118/2011 e s.m.i., allegato e parte integrante alla presente deliberazione;

6. di demandare a successivo provvedimento l’applicazione dell’avanzo di amministrazione al bilancio di previsione dell’esercizio in corso, nei modi e nei termini previsti dall’articolo 187 (o 188) del D.Lgs. n.

267/2000;

7. di dare atto che al 31 dicembre dell’esercizio non esistono debiti fuori bilancio;

8. di dare atto che questo ente, sulla base della tabella di riscontro dei parametri di deficitarietà strutturale redatta ai sensi del DM Interno del 18/02/2013, risulta non deficitario;

9. di dare atto che questo ente sulla base dell'atto d'indirizzo approvato il 20 febbraio 2018 dall'Osservatorio della finanza locale del Ministero dell'Interno sulla revisione dei parametri per l’individuazione degli enti locali strutturalmente deficitari di cui all’art. 242del TUEL, applicati al rendiconto 2018 a fini conoscitivi, risulta non deficitario;

10. di dare atto altresì che risulta il pareggio di bilancio per l’anno 2018, come risulta dalla certificazione inviata alla Ragioneria Generale dello Stato, in data 23.03.2019;

11. di dare atto infine che entro dieci giorni dall’approvazione ed ai sensi dell’articolo 16, comma 26, del decreto legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni dalla legge n. 148/2011 e del DM Interno 23 gennaio 2012, l’elenco delle spese di rappresentanza sostenute dagli organi di governo nell’esercizio 2018 deve essere:

 trasmesso alla competente sezione regionale di controllo della Corte dei conti;

 pubblicato sul sito internet istituzionale dell’ente.

12. di pubblicare il rendiconto della gestione pubblicato sul sito internet in forma sintetica, aggregata e semplificata, ai sensi del DPCM 22 settembre 2014 modificato con Decreto 29 aprile 2016;

13. di dare mandato al responsabile del servizio finanziario di provvedere entro 30 giorni dalla data della presente deliberazione, alla trasmissione alla banca dati delle amministrazioni pubbliche (BDAP);

14. di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 c. 4 del D.Lgs. n.

267/2000..

(7)
(8)

Letto, approvato e sottoscritto:

IL PRESIDENTE IL SEGRETARIO COMUNALE

Leggeri Pietro Angelo Dott.ssa Guarino Anna-Maria

Documento firmato digitalmente ai sensi dell’art. 21 del D.Lgs. 82/2005 e s.m.i.

Firmato da:

ANNA MARIA GUARINO Organizzazione: NON PRESENTE

Certificato emesso da: InfoCert Firma Qualificata 2, INFOCERT SPA, IT Approvo il documento

Firmato da:

PIETRO ANGELO LEGGERI Codice fiscale: LGGPRN64H24A745M Valido da: 21-10-2016 11:13:27 a: 21-10-2019 02:00:00 Certificato emesso da: InfoCert Firma Qualificata 2, INFOCERT SPA, IT Riferimento temporale 'SigningTime': 09-05-2019 08:24:36 Approvo il documento

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :