IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Testo completo

(1)

1

Prot.n. 5616/U Milano li 14/12/2017

Agli Atti Al Sito Web Al personale della scuola Avviso selezione Tutor d’aula interno all’istituzione scolastica

OGGETTO: Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020. Avviso pubblico 10862 del 16/09/2016 “Progetti di inclusione sociale e lotta al disagio nonché per garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico soprattutto nella aree a rischio e in quelle periferiche”. Asse I – Istruzione – Fondo Sociale Europeo (FSE). Obiettivo specifico 10.1. – Riduzione del fallimento formativo precoce e della dispersione scolastica e formativa. Azione 10.1.1 – Interventi di sostegno agli studenti caratterizzati da particolari fragilità.

CIP:10.1.1A—FSEPON-LO-2017-1 - CUP: G44C17000020007

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

VISTO il Decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275, concernente il Regolamento recante norme in materia di autonomia delle Istituzioni Scolastiche, ai sensi della legge 15 marzo 1997, n. 59;

VISTO il Decreto Interministeriale 1 febbraio 2001 n. 44, “ Regolamento concernente le Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche";

VISTO il Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n.165 recante “Norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze della Amministrazioni Pubbliche”;

VISTO il Regolamento (UE) n. 1303/2013 recante disposizioni comuni sui Fondi strutturali e di investimento europei, il Regolamento (UE) n.1301/2013 relativo al Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) e il Regolamento (UE) n. 1304/2013 relativo al Fondo Sociale Europeo;

VISTO l’ Avviso prot. AOODGEFID/10862 del 16/09/2016, emanato nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Plurifondo “Per la Scuola - competenze e ambienti per l’apprendimento”, a titolarità del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, approvato da parte della Commissione Europea con Decisione C(2014) n. 9952 del 17/12/2014 e successive modifiche e integrazioni

VISTA la legge 13 luglio 2015, n. 107 (c.d. “La Buona Scuola”), recante “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative”

all’articolo 1, comma 1, lettere l) e m), individua tra gli obiettivi formativi delle istituzioni scolastiche: “[…] prevenzione e contrasto della dispersione scolastica, […] valorizzazione della scuola intesa come comunità attiva, aperta al territorio e in

(2)

2

grado di sviluppare e aumentare l’interazione con le famiglie e con la comunità locale […] e apertura pomeridiana delle scuole”.

VISTA la Nota MIUR prot. n. AOODGEFID/31705 del 24/07/2017 autorizzativa del progetto; “ Vista la Delibera del Consiglio d’Istituto con la quale è stato approvato il POF per l’anno scolastico 2017/2018;

VISTO il Programma annuale relativo all’esercizio finanziario 2017 approvato dal Consiglio d’Istituto nel quale è inserito il Progetto autorizzato e finanziato;

VISTA la delibera del Consiglio d’Istituto di assunzione e variazione Programma Annuale e.f. 2017 (“P54 –FONDI STRUTTURALI EUROPEI: “Inclusione sociale e lotta al disagio nonché per garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico soprattutto nelle area a rischio e in quelle periferiche”

Codice identificativo progetto

Titolo modulo Importo autorizzato

modulo

Totale autorizzato progetto 10.1.1A-FSEPON-LO-

2017-1

C'era una volta

Il Gentileschi è aperto per ferie Tutti sulla stessa barca, dritti verso la meta

Conosci Milano con Ambrogino Matematica e vita quotidiana Music and Culture

CIAK S'IMPARA

CASSETTA DEGLI ATTREZZI

"Information Literacy"

€.5.082,00

€ 6.482,00

€ 6.482,00

€ 5.082,00

€ 5.082,00

€ 5.082,00

€ 5.082,00

€ 5.082,00

€.43.456,000

VISTO il Regolamento di Istituto per l’attività negoziale acquisizione in economia di lavori, servizi e forniture – delibera n. 5 del 16/02/2017;

LETTE le Linee Guida dell’Autorità di Gestione e le “Disposizioni per l’attuazione dei progetti”;

CONSIDERATO che occorre individuare n. 7 TUTOR d’aula a cui affidare i moduli:

 C'era una volta

 Il Gentileschi è aperto per ferie

 Tutti sulla stessa barca, dritti verso la meta

 Conosci Milano con Ambrogino

 Matematica e vita quotidiana

 Music and Culture

 CIAK S'IMPARA

nell’ambito del progetto “Artemisia Gentileschi workshop” - PON 2014 2020 progetto “Inclusione sociale e lotta al disagio nonché per garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico soprattutto nelle area a rischio e in quelle periferiche” 10.1.1A-FSEPON-LO-2017

TUTTO CIÒ VISTO E RILEVATO, che costituisce parte integrante del presente avviso

COMUNICA

che è aperta la procedura di selezione, attraverso la comparazione dei C.V., di n. 7 TUTOR d’aula a cui affidare i moduli:

 C'era una volta

 Il Gentileschi è aperto per ferie

 Tutti sulla stessa barca, dritti verso la meta

 Conosci Milano con Ambrogino

 Matematica e vita quotidiana

(3)

3

 Music and Culture

 CIAK S'IMPARA

nell’ambito del progetto “Artemisia Gentileschi workshop” - PON 2014 2020 progetto “Inclusione sociale e lotta al disagio nonché per garantire l’apertura delle scuole oltre l’orario scolastico soprattutto nelle area a rischio e in quelle periferiche” 10.1.1A-FSEPON-LO-2017

CUP: G44C17000020007 1) Requisiti richiesti al Tutor

Il tutor deve essere in possesso delle seguenti conoscenze, competenze ed esperienze specifiche:

 essere docente interno in servizio nell’Istituto;

 avere buone capacità organizzative e relazionali per interagire con l’esperto del modulo, i componenti del GOP, gli altri tutor, gli studenti, i docenti, il personale ATA, le famiglie;

 laurea (o diploma, se non in possesso di laurea);

 padronanza nell’uso di motori di ricerca;

 ottima capacità di elaborazione dati con Excel;

 esperienza in attività didattiche inerenti il modulo richiesto;

 capacità di gestione della piattaforma Socloo;

 padronanza nell’utilizzo delle tecnologie informatiche multimediali per inserire nella piattaforma PON tutto quanto prodotto in riferimento all’attività svolta e a tutti gli adempimenti dovuti.

2) Compiti attribuiti al Tutor

 cura il registro didattico e di presenza in cui vengono annotate le presenze e le firme dei partecipanti, degli esperti e la propria, l’orario d’inizio e fine della lezione;

 segnala in tempo reale se il numero dei partecipanti scende oltre il minimo previsto; cura il monitoraggio fisico del corso, contattando gli alunni in caso di assenza ingiustificata;

 si interfaccia con gli esperti che svolgono azione di monitoraggio o di bilancio di competenza, accertando che l’intervento venga effettuato;

 predispone, in collaborazione con l’esperto, una programmazione dettagliata dei contenuti dell’intervento, che dovranno essere suddivisi in moduli corrispondenti a segmenti disciplinari e competenze da acquisire;

 collabora con l’esperto nelle attività laboratoriali del modulo;

 cura l’inserimento in piattaforma PON delle anagrafiche degli studenti, delle schede di osservazione ex- ante ed ex-post, dei dati riferiti alla programmazione delle attività, ai test iniziali e finali, alle verifiche effettuate durante lo svolgimento del modulo formativo.

L’attribuzione dell’incarico avverrà tramite provvedimento formale scorrendo la graduatoria di merito.

Per motivi di calendarizzazione delle attività dei vari moduli, non è possibile attribuire più di un modulo a candidato. Per la stessa motivazione non è possibile attribuire il Tutoraggio a chi assume la q2uaklifica di esperto in uno dei moduli del progetto.

3) Durata e scansione dei moduli

Le attività avranno inizio nel mese di gennaio 2018 e termineranno nel mese di giugno 2018.

Per ogni modulo sono previsti n. 25 Allievi dell’istituto

Sono previsti n. 30 ore per ogni modulo che si svolgeranno in orario pomeridiano (14.30-17.00) con cadenza settimanale

Compensi.

(4)

4

Il compenso per ogni ora di tutoraggio è di € 30,00 lordo stato.

Non sono previsti altri compensi, anche di spese accessorie, oltre a quelli sopra menzionati.

Il compenso sarà liquidato a prestazione conclusa previa presentazione di “pezza giustificativa”

(notula, fattura, ecc.) corredata:

 da relazione finale sull’attività svolta

 registro delle attività formative, debitamente compilato e sottoscritto in ogni sua parte

;

I compensi saranno rapportati ad unità oraria intera.

4) Presentazione delle disponibilità

Gli interessati dovranno far pervenire istanza, debitamente firmata.con l’indicazione del/i modulo/i per il/i quali si intende partecipare in ordine di priorità, entro le ore 12:00 del giorno 21/12/2017 brevi manu, presso l’ufficio Protocollo di questa Istituzione Scolastica, a mezzo raccomandata, (non farà fede la data indicata dal timbro postale) o via email all’indirizzo MITN03000E@istruzione.it corredata da:

 C.V

 copia della carta d’identità

 copia del codice fiscale.

5) Titolo di accesso

Laurea vecchio ordinamento o nuovo ordinamento (3+2)

6) Valutazione delle domande

L'istruttoria per valutare l'ammissibilità delle domande sotto il profilo formale, per l’attribuzione dei punteggi e l’individuazione degli esperti sarà effettuata da una Commissione, nominata dal Dirigente Scolastico, che la presiede, e composta da due docenti dell’Istituto, la commissione si incaricherà

o dell'esame dei curricula, o della valutazione dei titoli;

o della valutazione di ogni elemento utile secondo la tabella sotto riportata:

al termine dei lavori predisporrà una graduatoria per ogni modulo A) Titoli di studio e culturali

1. Laurea vecchio ordinamento o 3+2 - fino a votazione 100 punti 2;

- da 101 a 105 punti 3;

- da 106 a 110 punti 4 - 110 con lode punti 5

2. Altre Lauree vecchio ordinamento e nuovo ordimento 3+2 (1 punto per Laurea, max punti 2);

altre Lauree triennali ( 0.5 punti per Laurea, max 1 punto);

3. Altri titoli di studio (dottorato di ricerca, corsi di perfezionamento/specializzazione, master universitari di I e/o secondo livello, certificazioni competenze specifiche (LIM, ECDL, EIPASS, ecc.).

(1.50 punto per titolo, max 6 punti.)

(5)

5 B) Titoli professionali

1.Esperienze maturate come tutor (1 punto per ogni esperienza, massimo 5 punti);

A parità di punteggio sarà data la precedenza al candidato più giovane.

7) Pubblicazione risultati/conferimento incarichi

I risultati dell’avviso saranno pubblicati all’Albo dell’I.T.S.T. “Gentileschi” di Milano.

Le domande saranno graduate per argomento, gli incarichi saranno conferiti scorrendo le rispettive graduatorie.

Questa Istituzione Scolastica si riserva di procedere al conferimento dell’incarico anche in presenza di una sola domanda.

L’ incarico sarà conferito, in assenza di contrapposizione, dopo 7 gg. dalla data di pubblicazione della graduatoria definitiva.

Le domande prive delle indicazioni previste nel presente Avviso o presentate oltre il termine indicato non saranno prese in considerazione.

8) Trattamento dati

Ai sensi del D.lgs.196/2003 i dati personali forniti dagli aspiranti saranno raccolti presso l’Istituto per le finalità strettamente connesse alla sola gestione della selezione. I medesimi dati potranno essere comunicati unicamente alle amministrazioni pubbliche direttamente interessate a controllare lo svolgimento della selezione o a verificare la posizione giuridico-economica dell’aspirante.

L’interessato gode dei diritti di cui al citato D.Lgs. 196/2003.

9) Diffusione del bando

Il presente avviso viene reso pubblico mediante pubblicazione sul sito dell’istituto.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO Lorenzo Alviggi1)

1) firma autografa sostituita a mezzo stampa ai sensi dell’art.3 c.2 dl.gs n.39/93

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :