• Non ci sono risultati.

LEGGE 81/2014

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "LEGGE 81/2014 "

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

2016 VI edizione

Ufficio stampa, comunicazione e rapporti con l’Utenza - Ausl Parma

Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale Dipendenze Patologiche

17 novembre 2016 Sala Congressi

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma via Gramsci, 14 - Parma

Convegno

LEGGE 81/2014

QUALI NUOVE PRASSI?

Sono stati richiesti i crediti ECM per tutte le professioni sanitarie:

medici, psicologi, infermieri, tecnici della riabilitazione psichiatrica,

educatori e OSS A circa 38 anni di distanza dall’approvazione

della legge 180 del 13 maggio 1978, la legge 81/2014 ha dato avvio al percorso di definitiva chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari (OPG) ed ha introdotto importanti novità.

La psichiatria di comunità viene investita di nuovi compiti e ritorna a confrontarsi con ter- mini quali la “pericolosità sociale” che la legge 180 non menzionava. La legge 81/2014 preve- de che nel percorso di superamento degli OPG, il primo sistema di riferimento sia quello dei Dipartimenti di Salute Mentale, quindi l’ordina- ria rete dei servizi. Il mandato legislativo non è stato accompagnato da alcuna variazione del Codice Penale in vigore.

Il convegno, a carattere nazionale, ha l’obiet- tivo di permettere, a più di un anno di distanza, il confronto tra le diverse operatività in essere nelle REMS (Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza), strutture socio-sanitarie deputate alla cura dei soggetti psichiatrici auto- ri di reato, prosciolti per infermità o seminfer- mità di mente.

Il convegno permetterà confronti sulle prassi operative e sulle criticità emerse tra i bisogni di cura e quelli della sicurezza sociale.

RESPONSABILE SCIENTIFICO Dr.ssa Giuseppina Paulillo

Direttore f.f. UOC Psichiatria Adulti, Programmi Psicopatologici e Governo Clinico - Responsabile REMS Parma - AUSL Parma

Dr. Valerio Giannattasio

Direttore f.f. UOC SMA-DP Distretto Sud Est AUSL Parma

ISCRIZIONI E INFORMAZIONI Segreteria Organizzativa Maria Basile - Ausl Parma mbasile@ausl.pr.it

INFORMAZIONI SUL CONVEGNO OBIETTIVO

pericoloso o in pericolo?

(2)

Claudio BARTOLETTI - REMS Bologna

Sabrina BOSI - Magistrato Tribunale di Sorveglianza Emilia-Romagna

Ettore BRIANTI - Direttore Sanitario AUSL di Parma Stefano CECCONI - Comitato “Stop OPG”

Franco CORLEONE - Commissario Unico per il superamen- to degli ex ospedali psichiatrici giudiziari

Mila FERRI - Servizio assistenza territoriale area salute mentale e dipendenze patologiche

Maria Gloria GANDELLINI - Sistema polimodulare REMS provvisorie di Castiglione delle Stiviere (MN)

Valerio GIANNATTASIO - Direttore f.f. UOC SMA-DP Di- stretto Sud Est AUSL Parma

Raffaello LIARDO - REMS Mondragone (CE)

Anna MORI - Giudice di Corte d’Appello del Tribunale di Bologna

Giuseppina PAULILLO - Direttore f.f. UOC Psichiatria Adul- ti, Programmi Psicopatologici e Governo Clinico - Respon- sabile REMS Parma - AUSL Parma

Pietro PELLEGRINI - Direttore DAI-SMDP - AUSL Parma Luciano POZZUOLI - REMS Pontecorvo (FR)

Amerigo RUSSO - REMS San Nicola Baronia (AV) Elena SACCENTI - Direttore Generale AUSL Parma Alfredo SBRANA - REMS Volterra (PI)

Giovanni TRERÈ - Presidente sezione dibattimento penale del Tribunale di Forlì

8.00 8.00 8.00

8.00 Registrazione partecipanti 8.45

8.45 8.45

8.45 Saluti Autorità Elena SACCENTI 9.159.15

9.159.15 Introduzione ai lavori

Valerio GIANNATTASIO - Giuseppina PAULILLO

Moderatrice Mila FERRI 9.45

9.45 9.45

9.45 Report nazionale sulla chiusura degli OPG e dati operativi delle REMS

Franco CORLEONE 10.10

10.10 10.10

10.10 Note critiche e contraddizioni nel funzionamento della legge 81/2014

Stefano CECCONI

10.35 10.35 10.35

10.35 Pausa

Moderatore Pietro PELLEGRINI 10.55

10.55 10.55

10.55 Valutazione della pericolosità sociale:

percorso giudiziario e/o percorso di cura?

Giovanni TRERÈ 11.20

11.20 11.20

11.20 Applicazione delle misure di sicurezza e percorsi di cura

Anna MORI

11.45 11.45 11.45

11.45 Valutazione e trasformazione delle misure di sicurezza detentive nei percorsi di cura in REMS

Sabrina BOSI 12.10

12.10 12.10

12.10 Discussione

13.00 13.00 13.00

13.00 Pausa

Moderatori Valerio GIANNATTASIO - Giuseppina PAULILLO

14.15 14.15 14.15

14.15 Tavola Rotonda

Dalla Misura di Sicurezza alla “Cura in Sicurezza”

dentro la REMS per un percorso “fuori”: ad oltre un anno di esperienza

Partecipano: Direttori REMS di San Nicola Baronia, Bologna, Castiglione delle Siviere,

Mondragone, Pontecorvo, Volterra 17.00

17.00 17.00

17.00 Conclusioni Ettore BRIANTI 17.30

17.30 17.30

17.30 Chiusura lavori

Compilazione questionari ECM

RELATORI E MODERATORI

PROGRAMMA

Riferimenti

Documenti correlati

“Nella prospettiva dell’effettivo e definitivo superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari, introduzione di disposizioni volte a destinare alle residenze di esecuzione

«16-bis. Al comma 9 dell'articolo 50 del testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei

22 (Norme in materia di riqualificazione urbana sostenibile e assetto idrogeologico e modifiche alla l.r. 22 "Interventi della regione per il riavvio delle attività

testo unico ». In considerazione delle misure recate dalla presente legge, le Province e le Città metropolitane assicurano un contributo alla finanza pubblica pari a 100 milioni

Entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto è attivato presso il Ministero della sa- lute un organismo di

Quando dalla comunicazione della regione risulta che lo stato di realizzazione e riconversione delle strutture e delle iniziative assunte per il superamento degli

«16-bis. Al comma 9 dell'articolo 50 del testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei

Nella  fase  di  giudizio  l’eventuale  misura  di  sicurezza  applicata  è  sostenuta  da  un  giudizio  di  pericolosità sociale  connesso  ad  una