• Non ci sono risultati.

DIPARTIMENTO TURISMO, MARKETING TERRITORIALE E MOBILITA'

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "DIPARTIMENTO TURISMO, MARKETING TERRITORIALE E MOBILITA'"

Copied!
8
0
0

Testo completo

(1)

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE

DIPARTIMENTO TURISMO, MARKETING TERRITORIALE E MOBILITA'

________________________________________________________________________________

Assunto il 27/12/2021

Numero Registro Dipartimento: 87

DECRETO DIRIGENZIALE

“Registro dei decreti dei Dirigenti della Regione Calabria”

N°. 13857 del 28/12/2021

OGGETTO: ART. 45 LEGGE 23/07/2009, N. 99 E S.M.I. - ROYALTIES DESTINATE ALLE REGIONI FINALIZZATE ALL'ATTIVAZIONE DI PROGETTI DI SVILUPPO ECONOMICO E PROMOZIONE DI SOCIAL CARD NEI TERRITORI INTERESSATI DA ATTIVITÀ ESTRATTIVE.

PROTOCOLLO DI INTESA FRA IL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO, IL MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE E LA REGIONE CALABRIA RELATIVO ALLE MODALITÀ DI UTILIZZO DEI FONDI DI PRODUZIONE RELATIVE AGLI ANNI 2013, 2014, 2016, 2017, 2018 E 2019. APPROVAZIONE PROGETTO "CARTA DEI MARCATORI IDENTITARI DISTINTIVI" PRESENTATO DA FINCALABRA E SCHEMA DI CONVENZIONE PER

L'ATTUAZIONE..

Settore Ragioneria Generale – Gestione Spese

VISTO di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria, in conformità all'allegato 4/2 del D.lgs. n. 118/2011

Sottoscritto daI Dirigente del Settore GIORDANO UMBERTO ALESSIO

(con firma digitale)

Dichiarazione di conformità della copia informatica

(2)

Il presente documento, ai sensi dell’art. 23-bis del CAD e successive modificazioni è copia conforme informatica del provvedimento originale in formato elettronico, firmato digitalmente, conservato in banca dati della Regione Calabria.

(3)

IL DIRIGENTE GENERALE REGGENTE VISTI:

• La legge regionale n. 8 del 2008 che, nel prevedere i principi e le funzioni della Regione in materia di turismo, stabilisce, per l’attuazione degli stessi, l’elaborazione del Piano Regionale di Sviluppo Turistico Sostenibile con valenza triennale e la successiva adozione di Piani Esecutivi Annuali di attuazione predisposti e approvati dalla Giunta Regionale. La Regione riconosce, tra l’altro, il ruolo strategico del turismo quale sistema per lo sviluppo integrato di vocazioni e risorse presenti nel territorio della Calabria, la promozione dell’immagine della Calabria in ambito nazionale, comunitario, internazionale, l’importanza della valorizzazione turistica delle risorse ambientali, paesaggistiche e culturali della Calabria anche attraverso il sostegno di nuove e innovative forme di ricettività e di servizi al turismo.

• Il Piano Regionale di Sviluppo Turistico Sostenibile per il triennio 2019/2021, approvato con Delibera n. 405 del 17/06/2019 del Consiglio Regionale della Calabria, che contiene le schede delle azioni da intraprendere e gli obiettivi (generali e specifici) prefissati per ciascun macro ambito individuato dal piano. Nello specifico i macro-ambiti individuati sono: “Territorio e Patrimonio”,

“Competitività e Lavoro”, “Immagine e Promozione” e “Govenance”.

• Il Piano esecutivo annuale incentrato sul macro-ambito dell’Immagine e della Promozione con Delibera di Giunta n. 117 del 31.03.2021, che al suo interno, attraverso l’Obiettivo operativo 2

“Potenziare il sistema integrato di informazione e la comunicazione Web” riconosce la necessità di investire sul potenziamento della componente tecnologica e sull’innovazione, anche attraverso la sperimentazione di nuove applicazioni e di nuovi sistemi di informazione e comunicazione. In particolare, l’azione “2.1 1 Implementazione dei sistemi di informazione e promozione sul WEB”, mira tra l’altro a trasformare il portale dedicato al turismo e alla promozione della Calabria, in uno strumento di conoscenza, dove sono mappati i servizi turistici fruibili sul territorio e le relative offerte, quale punto di partenza per esplorare le vere realtà calabresi in un unico abbraccio di conoscenza in grado di soddisfare le esigenze del visitatore;

• L’art. 5, comma 1 del Codice dei Contratti Pubblici, il quale prevede che le concessioni o gli appalti pubblici aggiudicati da un’amministrazione aggiudicatrice o da un ente aggiudicatore a una persona giuridica di diritto pubblico o di diritto privato non rientrano nell’ambito di applicazione del nuovo Codice dei Contratti pubblici qualora siano soddisfatte le seguenti condizioni: oltre l’80% dell’attività della persona giuridica controllata è effettuata nello svolgimento dei compiti ad essa affidati dall’amministrazione aggiudicatrice controllante o da un ente aggiudicatore, nonché da altre persone giuridiche controllate dall’amministrazione aggiudicatrice; nella persona giuridica controllata non vi è alcuna partecipazione diretta di capitali privati, ad eccezione di forme di partecipazione che non comportano controllo o potere di veto e che non esercitano un’influenza determinante sulla persona giuridica controllata;

• L’articolo 192, comma 1 del Codice, rubricato «Regime speciale degli affidamenti in house»

(all’interno del Titolo II «In house»), prevede che “È istituito presso l'ANAC, anche al fine di garantire adeguati livelli di pubblicità e trasparenza nei contratti pubblici, l'elenco delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house di cui all'articolo 5. L'iscrizione nell'elenco avviene a domanda, dopo che sia stata riscontrata l'esistenza dei requisiti, secondo le modalità e i criteri che l'Autorità definisce con proprio atto.

[…..]”;

• L’art. 192, comma 2 del Codice prevede che “Ai fini dell’affidamento in house di un contratto avente ad oggetto servizi disponibili sul mercato in regime di concorrenza, le stazioni appaltanti effettuano preventivamente la valutazione sulla congruità economica dell’offerta dei soggetti in house, avuto 1

(4)

riguardo all’oggetto e al valore della prestazione, dando conto nella motivazione del provvedimento di affidamento delle ragioni del mancato ricorso al mercato, nonché dei benefici per la collettività della forma di gestione prescelta, anche con riferimento agli obiettivi di universalità e socialità, di efficienza, di economicità e di qualità del servizio, nonché di ottimale impiego delle risorse pubbliche”

un’amministrazione aggiudicatrice o un ente aggiudicatore esercita sulla persona giuridica di cui trattasi un “controllo analogo” a quello esercitato sui propri servizi;

• le D.G.R. n. 39 del 04.02.2021 e successiva n. 228 del 31.05.2021 con cui la Giunta regionale ha approvato, nell’ambito delle Linee Programmatiche di rilancio dell’Economia Regionale, il Piano Regionale di Ripresa Emergenza COVID 19, che ha individuato i seguenti ambiti di intervento per garantire la ripresa economica del territorio:

1. Innovazione tecnologica e digitalizzazione delle imprese.

2. Politiche per l’attrazione degli investimenti e a favore del reshoring e sostegno all’internazionalizzazione delle filiere strategiche

3. Qualificazione dell’offerta turistica e culturale

4. Investimenti per economia circolare (rifiuti, fonti rinnovabili) e sostegno alle imprese operanti nel comparto edilizio per la riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente, il risparmio energetico e il miglioramento sismico degli edifici;

5. Azioni di politiche attive per il lavoro. Sostegno all’orientamento, formazione e collocamento lavorativo nelle filiere strategiche regionali. Empowerment femminile: formazione, occupabilità, autoimprenditorialità;

RICHIAMATI:

• L’art. 45 Legge 23.07.2009 n. 9 rubricato “Royalties destinate alle Regioni finalizzati all’attivazione di progetti di sviluppo economico e promozione social card nei territori interessati da attività estrattive”.

 Il Protocollo di intesa del 23 Ottobre 2019 fra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dell’economia e delle Finanze e la Regione Calabria relativo alle modalità di utilizzo dei fondi di produzione relative agli anni 2013, 2014, 1016, 2017 e 2018.

 la nota prot. Siar n. 293834 del 29/06/2021 con cui l’allora competente Dipartimento Lavoro, Sviluppo Economico, Attività produttive e Turismo trasmetteva al Ministero le proposte di intervento a seguito della modifica del quadro economico, tra le quali rientra il progetto denominato “Carta dei Marcatori identitari distintivi”.

 la nota prot. Siar n. 303186 del 05/07/2021 con cui l’allora competente Dipartimento Lavoro, Sviluppo Economico, Attività produttive e Turismo, dando atto che l’attuazione delle schede progettuali in questione è demandata a Fincalabra, chiedeva al Dipartimento Bilancio la riallocazione delle somme trasferite dallo Stato nel 2020 per gli interventi afferenti al Protocollo di Intesa sul Bilancio 2021.

 La Deliberazione di Giunta Regionale n. 431 della seduta del 14 settembre 2021 avente ad oggetto

“Variazioni al Bilancio di previsione 2021- 2023 - annualità 2021 – per iscrizione delle quote vincolate e accantonate del risultato di amministrazione ai sensi degli articoli 42 e 51 del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118 (note anno 2021 nn. 329, 10212, 139298, 15914, 15929, 15947, 49711, 96472, 98607, 109543, 126397, 152794, 172822, 172839, 172855, 172887, 177720, 182143, 184317, 191638, 205231, 264073, 206892, 209669, 214740, 214790, 217080, 219517, 219687, 238185, 246851, 257925, 259766, 278074, 293966, 303186, 300328, 305676, 306529,

(5)

310517, 333982, 337303, 340839, 346947, 363159, 384866, 386070, 387096, 389505 e PEC del 10.5.2021)”, con cui sono state apportate nei documenti contabili della Regione le variazioni richieste anche con riferimento al progetto in questione.

 La nota n. 514023 del 26.11.2021 del Dipartimento Sviluppo Economico e attrattori culturali con cui ha comunicato al Ministero dello Sviluppo Economico e al Ministero dell’economia e delle Finanze l’elenco degli interventi approvati e finanziati sulle annualità 2013, 2014, 2016, 2017, 2018 di competenza del Dipartimento Turismo, Marketing territoriale e Mobilità;

CONSIDERATO CHE:

 Il suddetto intervento è finalizzato alla individuazione delle risorse distintive territoriali, sia naturali che antropiche, presentandole quali Marcatori Identitari Distintivi (MID) in grado di attrarre un flusso turistico e di soddisfarne le esigenze data la rilevanza delle misure in argomento e dell’impatto atteso, nonché l’individuazione degli Eventi Identitari Distintivi (EID).

 L’intervento di cui sopra rappresenta l’insieme di attività/output/contenuti necessari e prodromici alla realizzazione dell’ Ecosistema turistico digitale.

 si ritiene opportuno, per la realizzazione di tutte tali attività, fare ricorso al supporto operativo di Fincalabra S.p.A., società in house della Regione Calabria che si occupa del sostegno al sistema produttivo regionale nella qualità di organismo intermedio delle politiche di sviluppo economico regionale, in quanto si pone come elemento di raccordo e congiunzione tra le politiche regionali, il sistema del credito e il sistema imprenditoriale;

 Fincalabra SpA gestisce fondi pubblici, per conto del socio unico Regione Calabria, pertanto si ritiene opportuno affidare ad essa, previa stipula di convenzione di servizio, in qualità di soggetto gestore, la realizzazione del progetto “Sport e Turismo”;

 Con nota n. 522939 del 9.12.2.21 è stato richiesto dal Dipartimento Turismo, Marketing territoriale e Mobilità a Fincalabra una proposta progettuale per la realizzazione delle relative attività per l’eventuale affidamento in house;

 Con nota acquisita al protocollo n. 544786 del 17.12.2021, Fincalabra S.pA ha trasmesso la proposta progettuale per la realizzazione del progetto “Carta dei Marcatori identitari distintivi”;

 la proposta appare congrua ed aderente alle finalità del Dipartimento, per come relazionato in atti contenuti nel fascicolo istruttorio del Dipartimento (nota assunta al prot. Siar n. 552373 del 22/12/21);

RITENUTO necessario, pertanto, approvare il progetto in questione nonché lo schema di convenzione (Allegato 1) per la sua realizzazione, entrambi parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;

DATO ATTO che la realizzazione del progetto trova copertura finanziaria sul Capitolo U9070102002, giusta DGR n. 431 del 14 settembre 2021, per un importo pari ad € 1.814.000,00;

RICHIAMATE:

• la D.G.R. n. 94 del 17.03.2017, come successivamente integrata e modificata con la D.G.R. n. 527 del 30.12.2020 recante “Coordinamento strategico società, fondazioni, enti - Ridefinizione funzioni ed attività delle strutture amministrative. Revisione D.G.R. n. 94 del 17 marzo 2017”;

• la deliberazione ANAC n. 485 del 30 maggio 2018 di iscrizione di Fincalabra s.p.a. nell’elenco delle Amministrazioni aggiudicatrici e degli Enti Aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house;

• la nota della Società Fincalabra s.p.a. acquisita al protocollo regionale con il n. 415052 del 16/12/2020, in atti, con la quale si attesta il permanere dei requisiti in house providing e, in particolare, che Fincalabra s.p.a è in possesso di tutti i requisiti richiesti dalle vigenti disposizioni (D.Lgs n. 50 del 18

3

(6)

aprile 2016 e D.Lgs. n. 175 del 19 agosto 2016) nonché dalla giurisprudenza nazionale e comunitaria, per il riconoscimento della qualifica di Società in house providing;

• la nota prot. SIAR n. 400850/2020 integrata con la n. 402889 del 07.12.2020 dell’Autorità di Gestione, relative al permanere in capo a Fincalabra dei requisiti di cui all’art. 7 del Reg. UE 480/2014 e dell’art. 192 del D.lgs. 50/2016;

• l’Allegato 3 alla D.G.R. n. 527 del 30.12.2020 recante “Direttiva sul modello di governance delle società e delle fondazioni in house providing regionali”;

DATO ATTO del sussistere delle condizioni di cui al comma 1 dell’art. 5 del D.Lgs. 50/2016:

• lettera a), tenuto conto dell’assenza di modifiche rilevanti connesse allo Statuto della società intervenute successivamente alla deliberazione ANAC concernente l’iscrizione, come sopra richiamata e dell’effettivo esercizio del controllo analogo da parte della Regione Calabria, in conformità alla Direttiva sul modello di governance delle società e delle fondazioni in house providing regionali di cui all’Allegato 3 alla D.G.R. n. 527 del 30.12.2020;

• lettera b), tenuto conto del permanere del requisito della prevalenza, in quanto le attività svolte dalla Società sono fatturate alla Regione Calabria in misura maggiore al 80%;

• lettera c), tenuto conto del permanere del requisito della partecipazione totalitaria da parte della Regione Calabria delle quote societarie;

• dell’effettivo esercizio del controllo analogo da parte della Regione Calabria, in conformità alla Direttiva sul modello di governance delle società e delle fondazioni in house providing regionali di cui all’Allegato 3 alla D.G.R. n. 527 del 30.12.2020;

VISTO il progetto e relativo piano delle attività, trasmesso da Fincalabra s.p.a. in data 17.12.2021 con prot. 532939, che forma parte integrante della Convenzione “Allegato 1” al presente provvedimento, il quale prevede un corrispettivo a favore del Soggetto Gestore di importo massimo omniconprensivo pari a

€ 1.814.000;

VISTO lo Schema di Convenzione “Allegato 1”, con annesso progetto e piano delle attività “Allegato A”, allegati al presente atto per formarne parte integrante e sostanziale;

RITENUTO, altresì, per far fronte agli oneri derivanti dal pagamento dei corrispettivi previsti dall’Art. 5 dello Schema di Convenzione allegato, di impegnare l’importo omnicomprensivo di € 1.814.000,00, giusta scheda di impegno n. 8942/2021 sul capitolo di spesa U9070102002, generata telematicamente ed allegata al presente atto;

RISCONTRATA la perfetta rispondenza alle indicazioni contenute nel principio della competenza finanziaria potenziato, delle obbligazioni giuridiche assunte con il presente atto, la cui esigibilità è accertata, nell’esercizio finanziario 2021, per complessivi € 1.814.000,00;

VISTI:

• La Legge 7 agosto 1990, n. 241 “Nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi” e ss.mm.ii.;

• il D.lgs. n. 50/2016 ss.mm.ii.;

• Il D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000 “Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa” (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2001);

• Il Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196, come modificato dal D. Lgs. 10 agosto 2018, n. 101 in forza del Regolamento Ue 2016/679 (GDPR), recante “Codice in materia di protezione dei dati personali, recante disposizioni per l'adeguamento dell’ordinamento nazionale al regolamento (UE) n. 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con

(7)

riguardo al trattamento dei dati personali, nonché' alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE”;

• Il D. Lgs. n. 82/2005 recante il “Codice dell’Amministrazione Digitale” aggiornato, da ultimo, con le modifiche apportate dal D.L. 30 dicembre 2019, n. 162;

il D. Lgs 165 del 30 marzo 2001 recante “Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche”;

• la Legge Regionale n. 7/96 recante “Norme sull’ordinamento della struttura organizzativa della Giunta Regionale e sulla Dirigenza Regionale”;

• la D.G.R. del 21/6/1999, n. 2661 recante “Adeguamento delle norme legislative e regolamentari in vigore per l’attuazione delle disposizioni recate dalla L.R. 7/96 e del D.Lgs n. 29/93 e successive modi- fiche e integrazioni”;

• il D.P.G.R. n. 354 del 24 giugno 1999, recante norme in materia di separazione dell’attività ammini- strativa di indirizzo e di controllo da quello della gestione modificato dal D.P.G.R. n. 206 del 15 dicembre 2000;

• la legge regionale n. 34 del 2002 e s.m.i. e ritenuta la propria competenza;

• il D.Lgs. 118/2011;

• la L.R. n. 08/2002;

• la L.R, n. 34 del 29/12/2020 – Legge di stabilità regionale 2021;

• la L.R. n. 35 del 29/12/2020 – Bilancio di previsione finanziario della Regione anni 2021 – 2023;

• la D.G.R. n.512 del 30/12/2020 – Documento tecnico di accompagnamento al bilancio di previsione finanziario della Regione Calabria per gli anni 2021 – 2023 (artt.11 e 39, c.10 del d.lgs. 23/06/2011, n.118);

• la D.G.R. n.513 del 30/12/2020 – Bilancio finanziario gestionale della Regione Calabria per gli anni 2021 – 2023 (art. 39, c.10 del d.lgs. 23/06/2011, n.118);

VISTI:

il D.P.G.R. 180, del 7.11.2021 “Regolamento di riorganizzazione delle strutture della Giunta regionale” e il regolamento 9/2021 allegato;

il D.P.G.R. 188, del 8.11.2021, con il quale è stato conferito dell’incarico di Dirigente Generale Reggente del Dipartimento “Turismo, Marketing territoriale e Mobilità” della Giunta della Regione Calabria alla dott.ssa Maria Antonella Cauteruccio;

CONSIDERATO che la stessa ricopre contemporaneamente l’incarico ad interim di Dirigente del Settore Promo- zione della Calabria e dei suoi asset strategici – Spettacolo e Grandi eventi – Marketing territoriale;

ATTESTATO pertanto che:

• ricorrono i presupposti per procedere all’assunzione dell’impegno contabile, ai sensi delle disposizioni previste dall’art. 56 e dal paragrafo 5 dell’allegato 4/2 del D.Lgs. n. 118/2011;

• si provvederà agli obblighi di pubblicazione previsti dall’art. 23 del D.lgs 33/2013 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal piano triennale di prevenzione della corruzione ai sensi dell’art. 7 Bis comma 3 del D.lgs. 33/2013;

• ai sensi dell’art. 4 della legge regionale n. 47/2011, nell’assunzione dell’impegno è stata riscontrata la necessaria copertura finanziaria sul pertinente capitolo di spesa U9070102002, sul quale sono state allocate quote vincolate dell’avanzo di amministrazione giusta DGR n. 431/2021, nonché la corretta imputazione della spesa sul bilancio dell’esercizio finanziario 2021;

5

(8)

DATO ATTO che il presente decreto viene sottoscritto dal Dirigente Generale Dipartimento ai sensi dell’art 28 L.R. 7 del 13 maggio 1996, considerato che a mezzo del presente atto si conferisce l’incarico al RUP designato per il procedimento in oggetto;

ATTESTATA, sulla scorta dell’istruttoria effettuata dalle competenti unità operative, la regolarità amministrativa nonché la legittimità e la correttezza del presente atto, a termine delle richiamate disposizioni legislative;

SU espressa dichiarazione della regolarità e legittimità, attestata la perfetta corrispondenza alle indicazioni contenute nel principio della competenza finanziaria, la cui esigibilità è accertata nell’esercizio finanziario 2021, per tutti i motivi esposti in premessa ed in narrativa, che qui si intendono integralmente richiamate,

DECRETA

Per i motivi esposti in narrativa, che si richiamano quale parte integrante e sostanziale, di:

• di affidare a Fincalabra s.p.A. la realizzazione del progetto “Carta dei Marcatori identitari distintivi”;

• di approvare lo Schema di convenzione tra Regione Calabria e Fincalabra S.p.A. “Allegato 1” e l’annesso “Progetto” (Allegato A), allegati al presente atto per costituirne parte integrante e sostanziale;

• di dare atto che gli oneri derivanti dal presente atto, connessi al pagamento dei corrispettivi di cui all’Art. 5 dello Schema di Convenzione allegato, per un importo omnicomprensivo di € 1.814.000,00 trovano copertura finanziaria sul capitolo del bilancio regionale U9070102002, che presenta la necessaria disponibilità nelle somme allocate per l’annualità 2021, giusta D.G.R. n. 431/2021 di variazione allo stato di previsione dell’entrata e della spesa del Bilancio di previsione 2021-2023, al documento tecnico per gli anni 2021-2023 ed al bilancio finanziario gestionale per gli anni 2021-2023;

• di impegnare un importo totale di € 1.814.000,00, a valere sul capitolo di spesa U9070102002, giusta scheda di impegno n. 8942/2021 generata telematicamente ed allegata al presente atto;

• di nominare quale Responsabile Unico del Procedimento, ai sensi e per gli effetti dell’art. 5 della L. 241/90 ss.mm.ii., la dott.ssa Maria Salvina Laversa, funzionario di ruolo del Dipartimento Turismo, Marketing territoriale e mobilità;

• di attestare, ai sensi dell’art. 4 della L.R. 47/2011, che la somma di cui sopra trova copertura finanziaria sul Capitolo di spesa n. U9070102002del Bilancio Regionale 2021;

• di dare atto che si sono realizzate le condizioni stabile dai commi 1 e 2 dell’art. 56 del D.lgs.

118/2011;

• di provvedere alla pubblicazione integrale del provvedimento sul BURC a cura del Dipartimento proponente, ai sensi della legge regionale 6 aprile 2011, n. 11 agli obblighi di pubblicazione previsti dal- l’art. 23 del D. Lgs. n. 33 del 2013 e alle ulteriori pubblicazioni previste dal Piano Triennale di prevenzio- ne della corruzione ai sensi dell’art. 7 bis comma 3 del d.lgs. n. 33 del 2013. Il tutto nel rispetto del Rego- lamento UE 2016/679.241/90;

Sottoscritta dal Responsabile del Procedimento CAUTERUCCIO MARIA ANTONELLA

(con firma digitale)

Sottoscritta dal Dirigente Generale CAUTERUCCIO MARIA ANTONELLA

(con firma digitale)

Riferimenti

Documenti correlati

• La suddetta DGR n 369 del 24/09/2015, nella definizione del processo di riorganizzazione della struttura organizzativa della Giunta regionale ha istituito, presso

U2301051101 - QUOTA DEL FONDO NAZIONALE PER IL CONCORSO FINANZIARIO DELLO STATO AGLI ONERI DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DA DESTINARE ALL'ATTUAZIONE DEI SERVIZI SU

Le concessioni di posteggio per l'esercizio del commercio su aree pubbliche aventi scadenza entro il 31 dicembre 2020, se non gia' riassegnate ai sensi

1) Il presente avviso è emanato ai sensi del vigente Regolamento comunale per la concessione di patrocini, contributi e agevolazioni economiche al fine di rendere noti gli ambiti

RITENUTO di dover dare atto che, per le domande ritenute ammissibili contenute nell’allegato “B” del presente decreto, l’approvazione degli esiti della valutazione non

La domanda risulta non ammissibile come recita il punto 2.2.1 lettera m) dell’Avviso Pubblico in quanto l’importo totale delle spese ammissibili, in conseguenza dei tagli

• la D.G.R. 142 del 11/04/2019 recante Approvazione Piano Regionale Sviluppo Turistico sostenibile per il triennio 2019/2021 e la Deliberazione del Consiglio regionale della

- Potenziare e qualificare le competenze e le capacità della Pubblica Amministrazione Regionale e Locale per la programmazione e la pianificazione settoriale/tematica