• Non ci sono risultati.

METODOLOGIA DI ANALISI

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "METODOLOGIA DI ANALISI"

Copied!
15
0
0

Testo completo

(1)

Progetto Cluster Top-Down: CARBIO

Carciofo biologico: innovazione e sostenibilità di filiera

METODOLOGIA DI ANALISI DELLA FLORA INFESTANTE IN CARCIOFAIE GESTITE IN REGIME CONVENZIONALE O

BIOLOGICO

Cagliari 14 Febbraio 2019

G. Brundu, M.T. Tiloca, V. Lozano gbrundu@tin.it

Dipartimento di Agraria - UNISS

(2)

AGROBIODIVERSITÀ:

E’ il risultato dell’interazione tra ambiente, risorse genetiche, sistemi e pratiche di gestione adottate utilizzando le risorse

ambientali in modi diversi

(Agricultural biological diversity, CBD COP5 Decision V/5 )

PREMESSA

L’OBIETTIVO:

migliorare la produttività e qualità dei suoli senza l’uso massivo dei mezzi tecnici per garantire standard qualitativi

e sostenibilità ambientale

(3)

INTRODUZIONE

La particolare epoca di impianto della carciofaia la rende in assenza di diserbo particolarmente interessata dalla presenza di malerbe

FLORA: ESTIVA FLORA: ESTIVA

AMARANTO: Amaranthus ssp.

CHENOPODIO: Chenopodium ssp.

PORCELLANA: Portulaca oleracea s.l.

(4)

INTRODUZIONE FLORA: INVERNALE FLORA: INVERNALE

ACETOSELLA: Oxalis pes-caprae

AVENA SELVATICA: Avena fatua

(5)

INTRODUZIONE

FLORA: AUTUNNO-PRIMAVERILE FLORA: AUTUNNO-PRIMAVERILE

CENTOCCHIO: Stellaria media

CRISANTEMO:

Chrysanthemum ssp FUMARIA: Fumaria officinalis RAFANO: Raphanus raphanistrum

CENTOCCHIO: Stellaria media

(6)

Potenziali impatti negativi delle infestanti:

• Acqua

• Elementi nutritivi

• Luce

• Acqua

• Elementi nutritivi

• Luce

COMPETERE PER I FATTORI DI CRESCITA COMPETERE PER I FATTORI DI CRESCITA

• TSWV

• ALV

• TMP

• TSWV

• ALV

• TMP

OSPITARE VIRUS PATOGENI OSPITARE VIRUS PATOGENI

INTRODUZIONE

(7)

OBIETTIVO DEL TRASFERIMENTO

L’attuale necessità della carcioficoltura è MANTENERE o AUMENTARE le rese riducendo l’impiego dei mezzi tecnici.

La BIODIVERSITÀ è il presupposto affinché

processi vitali per

l’agroecosistema funzionino correttamente

INTEGRATE WEED/PEST MANAGEMENT che si basa sulla conoscenza delle malerbe e la loro risposta alle tecniche colturali e delle relazioni competitive tra infestanti e coltura.

Habitat agricoli caratterizzati da una maggiore ricchezza di specie possiedono maggiori capacità di adattamento e resilienza agli stress ambientali

(8)

OBIETTIVI DELLA RICERCA Interazioni

INTENSIFICAZIONE COLTURALE

INTENSIFICAZIONE COLTURALE

FERTILITÀ DEL SUOLO E

STRUTTURA FLORA INFESTANTE

FERTILITÀ DEL SUOLO E

STRUTTURA FLORA INFESTANTE

USO DI DISERBANTI

USO DI DISERBANTI FERTILITÀ DEL SUOLO E BANCA

DEL SEME FERTILITÀ DEL SUOLO E BANCA

DEL SEME

(9)

METODOLOGIA

5 Aziende:

OTTAVA

Convenzionale e Biologico URI

Convenzionale e transizione VALLEDORIA

Convenzionale CABRAS Convenzionale

SANLURI

Biologico

(10)

METODOLOGIA

Rilievo su fila e inter-fila per tutte e quattro le

stagioni

(11)

METODOLOGIA

• Conta della copertura specifica

PRESENZA e/o ASSENZA E GRADO DI COPERTURA PRESENZA e/o ASSENZA E GRADO DI COPERTURA

• Specie annuali vs. specie poli-annuali

• Specie a riproduzione gamica vs. agamica

IDENTIFICAZIONE SPECIE E CARATTERISTICHE ECOLOGICHE

IDENTIFICAZIONE SPECIE E CARATTERISTICHE ECOLOGICHE

• La nomenclatura segue gli standard della check- list della flora nazionale

OSSERVAZIONI IN CAMPO E LABORATORIO OSSERVAZIONI IN CAMPO E LABORATORIO

(12)

PRIMI RISULTATI

I dati raccolti sono analizzati con opportune tecniche statistiche per mettere in evidenza differenze riconducibili:

al tipo di gestione e interazioni tra specie vegetali;

alle caratteristiche micro-climatiche;

ad altre variabili.

(13)

PRIMI RISULTATI

(14)

Tuttavia già i dati raccolti relativamente alla flora infestante del periodo invernale, hanno messo in evidenza differenza significative che fanno ben sperare sulla possibilità di individuare delle STRATEGIE ottimali per la gestione delle infestanti su carciofo sviluppando sistemi produttivi più ECOCOMPATIBILI

CONCLUSIONI

La ricerca è nella fase iniziale per cui risulta del tutto prematuro fornire dei risultati conclusivi.

(15)

Progetto Cluster Top-Down: CARBIO

Carciofo biologico: innovazione e sostenibilità di filiera

METODOLOGIA DI ANALISI DELLA FLORA INFESTANTE IN CARCIOFAIE GESTITE IN REGIME CONVENZIONALE O

BIOLOGICO

Cagliari 14 Febbraio 2019

G. Brundu, M.T. Tiloca, V. Lozano gbrundu@tin.it

Dipartimento di Agraria - UNISS

Riferimenti

Documenti correlati

e' necessario comunque tenere la situazione sotto controllo e approfondire le ricerche allo scopo di valutare gli effetti della colonizzione di tale alga

Cloisiti commerciali quali C20A e C30B sono state usate in questo lavoro per preparare masterbatches a base di EVA14 ed EVA28 da sottoporre ad analisi ai raggi-X.. I master sono

Nell’anno corrente i responsabili di ciascuna Direzione dovranno provvedere ad aggiornare, per ciascun processo di competenza, la scomposizione delle attività in

I dati personali richiesti e da Lei forniti sono oggetto di raccolta, registrazione, organizza- zione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione,

Ai sensi dell'articolo 13 del regolamento UE 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio del 27 Aprile 2016 (Regolamento generale sulla protezione dei dati) desideriamo

pubblico impiego), che registra un apprezzabile aumento. Il processo di graduale riassorbimento della massa di personale non stabile, utilizzata dal comparto, troverà una

anno in cui la crescita retributiva individuale si è sostanzialmente arrestata. A partire dal 2011, infatti, le variazioni percentuali assumono in molti comparti

Come sarà chiarito più avanti a proposito degli elementi che incidono sulla spesa di personale - in particolare i rinnovi contrattuali - l’andamento dei valori di spesa legati