Il Palazzo Metternich. Francesco I. Ferdinando I. Francesco Giuseppe. Belvedere. Foto: Eva Würdinger.

Testo completo

(1)

Il Palazzo Metternich 370

Belvedere. © Foto: Eva Würdinger.

Francesco I. Ferdinando I. Francesco Giuseppe.

(2)

IMPERO D’AUSTRIA

(1806-1866)

F

RANCESCO

I, I

MPERATORE

1806 – 1835

F

ERDINANDO

I, I

MPERATORE

1835 – 1848

F

RANCESCO

G

IUSEPPE

, I

MPERATORE

1848 – 1867

MONARCHIA

AUSTRO-UNGARICA

(1867-1918)

F

RANCESCO

G

IUSEPPE

, I

MPERATORE E

R

E D

’U

NGHERIA

1867 – 1916

C

ARLO

I, I

MPERATORE E

R

E D

’U

NGHERIA

1916 – 1918

Carlo I.

(3)

Il Palazzo Metternich 372

Hofburg.

Karl Seitz Michael Hainisch Wilhelm Miklas

(4)

CAPI DI STATO AUSTRIACI

Prima Repubblica

K

ARL

S

EITZ

1919-1920

M

ICHAEL

H

AINISCH

1920-1928

W

ILHELM

M

IKLAS

1928-1938

(5)

Il Palazzo Metternich 374

Hofburg.

Karl Renner Theodor Körner Adolf Schärf

(6)

Franz Jonas

CAPI DI STATO AUSTRIACI

Seconda Repubblica

K

ARL

R

ENNER

1945 - 1950

T

HEODOR

K

ÖRNER

1951- 1957

A

DOLF

S

CHÄRF

1957 - 1965

F

RANZ

J

ONAS

1965 - 1974

R

UDOLF

K

IRCHSCHLÄGER

1974 - 1986

K

URT

W

ALDHEIM

1986 - 1992

T

HOMAS

K

LESTIL

1992 - 2004 H

EINZ

F

ISCHER

DALL

’8

LUGLIO

2004

(7)

Il Palazzo Metternich 376

Rudolf Kirchschläger

Innerer Burghof. Foto Stefanie Grüssl/BHÖ.

(8)

Kurt Waldheim Thomas Klestil Heinz Fischer

(9)

Il Palazzo Metternich 378

Vienna, 16 settembre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella con il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer, durante gli onori militari.

Vienna, 16 settembre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella con il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer.

(10)

Vienna, 16 settembre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella con il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer, durante i colloqui.

Vienna, 16 settembre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella nel corso delle dichiarazioni alla stampa al termine del colloquio con il Presidente Fischer.

(11)

Il Palazzo Metternich 380

Vienna, 16 settembre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella e il Presidente Fischer accolti dal Prof. Giulio Superti Furga al Centro di Ricerca sulla Medicina Molecolare dell’Accademia austriaca delle Scienze.

Vienna, 16 settembre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella nel corso delle dichiarazioni alla stampa al termine del colloquio con il Presidente Fischer. Foto Daniel Trippolt/HBF.

(12)

Vienna, 24 ottobre 2013. Incontro del Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer con il Presidente Giuliano Amato.

Foto: Peter Lechner/HBF.

(13)

Il Palazzo Metternich 382

Vienna, 3 giugno 2015. Il Presidente Federale della Repubblica d’Austria Heinz Fischer riceve il Ministro per le Riforme Costituzionali e per i Rapporti con il Parlamento, On. Maria Elena Boschi.

(14)

Vienna, 17 settembre 2013. Presentazione delle lettere credenziali dell’Ambasciatore Giorgio Marrapodi al Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer.

(15)

Visita di Stato del Presidente Federale

della Repubblica d’Austria Heinz Fischer in Italia

(Roma, 11-12 novembre 2014)

Veduta panoramica del Palazzo del Quirinale, del Palazzo della Consulta e del Museo delle Scuderie del Quirinale.

(16)
(17)

Il Palazzo Metternich 386

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano con il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer, in visita di Stato in Italia.

(18)

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano nel corso dei colloqui con il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer, e le rispettive delegazioni.

(19)

Il Palazzo Metternich 388

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano nel corso dei colloqui con il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer. Peter Lechner/HBF.

(20)

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano e il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer, nel corso delle dichiarazioni alla stampa.

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano e il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer, al termine delle dichiarazioni alla stampa.

(21)

Il Palazzo Metternich 390

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano con il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer, in visita di Stato in Italia.

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano con il Presidente della Provincia di Bolzano Arno Komptascher.

(22)

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano con l’Ambasciatore d’Italia a Vienna Giorgio Marrapodi.

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano con il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer, in visita di Stato in Italia. Peter Lechner/HBF

(23)

Il Palazzo Metternich 392

B

RINDISI DEL

P

RESIDENTE

N

APOLITANO IN OCCASIONE DEL

P

RANZO DI

S

TATO IN ONORE DEL

P

RESIDENTE

F

EDERALE DELLA

R

EPUBBLICA D

'A

USTRIA

, H

EINZ

F

ISCHER

Palazzo del Quirinale, 11 novembre 2014 Signor Presidente, Signora Fischer,

Cari amici, Signore e Signori,

è per me un particolare piacere ed un grande onore ricevere Lei e la Sua gentile Consorte al Quirinale. Si tratta per noi della conferma di un rapporto di sincera e profonda amicizia, nato ormai decenni or sono e progressivamente rafforzatosi in questi anni.

I nostri incontri a Firenze, Vienna, Salisburgo, Merano - per citarne solo alcuni - hanno rappresen- tato tappe di un percorso molto positivo, che ci ha impegnati, in pieno e costante accordo, a favore del progresso dei rapporti di amicizia tra Austria ed Italia e a favore di un sostanziale avanzamento dell'Unità europea.

Apparteniamo, caro amico, a generazioni che hanno assistito, dopo la Seconda Guerra Mondiale, alla rinascita dell'idea stessa di Europa e all'avvio di un progetto di integrazione senza precedenti, faticoso e spesso segnato da tensioni e momenti critici, ma anche ricco di risultati storicamente straordinari.

Non possiamo tuttavia ignorare in questo momento che la consapevolezza dei traguardi raggiunti è stata messa gravemente in ombra dalla crisi che a partire dal 2008-9 ha investito le economie europee e messo a dura prova le istituzioni dell'Unione. L'impegno congiunto di Italia e Austria dev'essere dun- que rivolto a denunciare con la massima forza di convinzione il carattere puramente distruttivo dei movimenti antieuropei e il fuorviante irrealismo e anacronismo delle pulsioni nazionalistiche che si con- trappongono alla strategia di una sempre più coerente ed efficace integrazione europea, come unica strategia vincente in un mondo globalizzato e radicalmente cambiato.

Nello stesso tempo ai nostri due paesi, che anche nelle recenti elezioni per il Parlamento di

Strasburgo si sono caratterizzati per un tuttora esteso e profondo sentimento e orientamento europei-

stico, tocca dare impulsi e contributi decisivi al cambiamento che ormai si impone nelle politiche

dell'Unione per un solidale rilancio delle nostre economie e nello stesso modo di operare delle nostre

istituzioni comuni.

(24)

Né è meno essenziale la nostra capacità di riproporre nella sua pienezza l'esperienza della costruzio- ne europea, dando visibilità e slancio a sue dimensioni grandemente oscurate negli ultimi anni.

L'Europa come soggetto unitario capace di svolgere un ruolo incisivo nell'attuale così critico quadro delle relazioni internazionali. L'Europa dei diritti. L'Europa della scienza e della tecnica. L'Europa della cultura che abbiamo sentito esprimersi con gli stessi accenti, caro amico Fischer, alla Scala di Milano, al Festival di Salisburgo o al Musikverein di Vienna. Di questa Europa ci sentiamo noi italiani ed austriaci, naturali ed emblematici portatori.

Signor Presidente,

forse anche perché entrambe uscite dalla Seconda Guerra Mondiale in condizioni di grave sofferen- za, Italia ed Austria condividono un profondo attaccamento all'ideale europeo e riconoscono, forse meglio di altri, i valori altissimi della pace e dell'amicizia fra i popoli. I nostri legami storici, culturali, economici e, voglio sottolinearlo, civili e sociali, vivono oggi una stagione di eccezionale vitalità. Ne è simbolo e segno concreto il fecondo modello di convivenza e di sviluppo in Alto Adige, universalmen- te riconosciuto anche nella sua duttilità e capacità di risposta a nuove esigenze.

Lì, ai nostri confini, dove si consumò una tragedia immane ed intere generazioni di giovani donaro- no la loro vita per amore del proprio Paese, corre oggi una linea che grazie al processo di integrazione europea non ci divide più, ma anzi ci unisce. A cento anni dall'inizio della Grande Guerra, le cerimo- nie di commemorazione che si tengono nei luoghi delle battaglie più sanguinose, sono vissute con sem- pre vivo dolore, ma senza alcun risentimento e con forte visione del nostro comune futuro.

Signor Presidente,

nel contesto di armoniosa amicizia che caratterizza i rapporti tra i nostri Paesi, la collaborazione al livello locale va assumendo crescente rilevanza. I progetti di "Euroregione" che coinvolgono i territori di confine, uniti ai grandi interventi infrastrutturali - come il nuovo tunnel del Brennero - contribui- ranno a far compiere alle relazioni tra i nostri Paesi un ulteriore salto di qualità. Una progressione che sarà testimoniata, nei prossimi mesi, anche dalla realizzazione del grande ed innovativo Padiglione Nazionale Austriaco, destinato ad un sicuro successo nell'Esposizione Universale di Milano.

Signor Presidente,

Italia ed Austria collaborano efficacemente nelle numerose battaglie in favore del rispetto dei Diritti Umani, cui si sta per dare nuove proiezioni nel Mediterraneo con l'operazione europea Triton, alla quale partecipano insieme l'Italia e l'Austria.

Sono certo che anche su questi temi, così come sulle drammatiche sfide emerse nell'Est Europa - che occorre affrontare insieme con grande equilibrio e prudenza - e sulle spaventose crisi che infiammano il Medio Oriente, la collaborazione tra l'Alto Rappresentante e Vice Presidente della Commissione Europea, l'On. Federica Mogherini ed il Commissario per le Politiche di Vicinato e l'Allargamento Hahn, sarà assai proficua. L'Europa si trova oggi a dover definire un ambito d'azione di politica estera chiaro e lungimirante, che non costituisca solo la sommatoria delle politiche estere nazionali. La crisi Ucraina, le tensioni nel Continente africano e in Medio-Oriente rappresentano banchi di prova assai severi ma, al tempo stesso, occasioni importanti per definire concretamente interessi ed obbiettivi comuni dell'Unione.

Signor Presidente, caro amico,

l'amicizia che ci lega e la specialità dei rapporti tra i nostri Paesi rende questa Sua visita un momen-

to carico di significato. Nella certezza che gli incontri già avuti e quelli che avrà nella giornata di doma-

ni rifletteranno adeguatamente il carattere straordinario delle relazioni tra i nostri Paesi, invito tutti gli

ospiti a levare i calici e brindare all'ulteriore rafforzamento dell'amicizia tra Italia e Austria.

(25)

Il Palazzo Metternich 394

B

RINDISI DEL

P

RESIDENTE

F

EDERALE DELLA

R

EPUBBLICA D

’A

USTRIA

, H

EINZ

F

ISCHER

,

AL

P

RANZO DI

S

TATO OFFERTO DAL

P

RESIDENTE

N

APOLITANO

Palazzo del Quirinale, 11 novembre 2014 Fa fede la versione orale

Signor Presidente, Signori Ministri, Signore e Signori!

Prima di tutto vorrei ringraziare di cuore Te, Signor Presidente, caro Giorgio, per l'amicizia ormai di tanti anni che ci lega e per aver reso possibile, con il Tuo invito, questa Visita di Stato che consolida e rafforza ancora di più i rapporti già eccellenti tra l'Italia e l'Austria.

La nostra storia comune ha segnato la nostra via, lunga ma coronata di successi, che da avversari duran- te la prima guerra mondiale ci ha portati a diventare partner nell'Unione Europea.

Tra i cittadini dei due Paesi il rispettivo vicino è molto stimato, l'Italia è tuttora la destinazione turisti- ca preferita dagli austriaci. Gli italiani in Austria godono di grande stima per la loro sincerità, il loro calore umano, la loro creatività e la loro mentalità imprenditoriale e qui invece gli Austriaci - così mi dicono - vengono considerati capaci, persone delle quali ci si può fidare e inoltre spesso dotati di uno charme molto apprezzato dagli italiani.

Anche i nostri rapporti economici sono eccellenti: l'intreccio economico tra i nostri due Paesi si è quasi triplicato dal momento dell'adesione dell'Austria all'UE 20 anni fa. Anche in tempi di crisi l'Italia è e rimane il secondo partner commerciale austriaco, infatti gli investimenti reciproci e la presenza di sedi di imprese nell'altro Paese fanno sì che le due economie si affiatino sempre di più.

Possiamo anche essere entrambi fieri dello sviluppo dell'Alto Adige. Resta invariata, anche per il futu-

ro, l'importanza del dialogo e delle consultazioni, che consolidano e continuano a sviluppare tale

modello vincente. Solo poche settimane fa si è giunti a un'intesa tra il Governo dell'Alto Adige e il

(26)

Governo Italiano a Roma per un accordo in materia di finanze, riguardante quesiti finora in sospeso in ambito di budget e tributi.

In questo contesto non si deve dimenticare l'intenso scambio culturale. Come già nel XVIII secolo, anche oggi tantissimi artisti austriaci vengono ogni anno in Italia. Allo stesso tempo milioni di italiani festeggiano il Nuovo Anno accompagnati dalla trasmissione del concerto di Capodanno dei Wiener Philharmoniker. Poche settimane fa infatti i Wiener Philharmoniker si sono esibiti in un concerto in occasione del Festival Pro Arte e Musica Sacra nella basilica di San Paolo fuori le Mura. Per di più arti- sti italiani di fama internazionale come il Maestro Riccardo Muti sono ormai parte integrante della scena musicale austriaca.

A livello politico i nostri interessi comuni sono numerosi. Quest'anno entrambi i nostri Paesi hanno contribuito in maniera incisiva all'agenda internazionale: l'Austria, durante la Presidenza del Consiglio d'Europa e dell'Iniziativa centro europea, ha sottolineato l'importanza del ruolo unificante delle due organizzazioni, finalizzate alla continuazione del dialogo in un tempo segnato dalla crisi dei nostri vici- ni nell'est.

L'Italia stessa, coinvolta in un periodo di ampie riforme, guida l'UE, in qualità di Stato che ne detiene la Presidenza, attraverso i numerosi cambiamenti istituzionali. Vorrei esprimere le mie congratulazioni per l'eccellente organizzazione di eventi significativi come il vertice ASEM a Milano con più di 50 Capi di Stato e di Governo, nonché l'incontro a margine tra il Presidente Putin e il Presidente Poroschenko.

Inoltre il prossimo evento di grande livello è previsto per il prossimo anno: l'EXPO 2015, che aspetto con gioia di visitare.

Signor Presidente, esimi ospiti!

Il presente è un periodo segnato da grandi problemi e intense riforme in tutti gli ambiti, e l'Italia con- tinua a contare sul Tuo ruolo di garante esperto dei processi politici. In questo contesto auguro al nostro Stato vicino, l'Italia, il migliore successo.

Signor Presidente!

Vorrei di nuovo ringraziarTi di cuore per l'invito e vorrei brindare al futuro sviluppo degli eccellenti

rapporti bilaterali e alla stretta cooperazione tra l'Italia e l'Austria, e anche alla Tua salute, alla salute

della Tua stimata moglie nonché alla salute di tutti gli ospiti presenti.

(27)

Il Palazzo Metternich 396

Palazzo del Quirinale. 11 novembre 2014. Il Presidente Giorgio Napolitano con il Dr. Heinz Fischer, Presidente Federale della Repubblica d'Austria e le rispettive consorti, in occasione della visita di Stato in Italia.

(28)
(29)

Il Palazzo Metternich 398

Il Presidente del Senato Pietro Grasso accoglie il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer.

La Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini accoglie il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer. Peter Lechner/HBF

(30)

Il Sindaco di Roma Ignazio Marino accoglie il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer. Peter Lechner/HBF.

Il Sindaco di Roma Ignazio Marino accoglie il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer.

(31)

Il Palazzo Metternich 400

Roma, 12 novembre 2014. Il Presidente Federale della Repubblica d’Austria, Heinz Fischer, accompagnato dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, all’Altare della Patria. Peter Lechner/HBF.

(32)
(33)

Il Palazzo Metternich 402

Imperatore Francesco I nel suo studio, 1821 circa.

(34)

MINISTRI DI STATO

DELL’IMPERO AUSTRIACO

J

OHANN

P

HILIPP

K

ARL VON

S

TADION

W

ARTHAUSEN

6

AGOSTO

1806 - 8

OTTOBRE

1809

K

LEMENS

W

ENZEL VON

M

ETTERNICH

8

OTTOBRE

1809 –

GENNAIO

1810

CANCELLIERE

DELL’IMPERO AUSTRIACO

P

RINCIPE

K

LEMENS

W

ENZEL VON

M

ETTERNICH

GENNAIO

1810 – 13

MARZO

1848

(35)

Il Palazzo Metternich 404

Schönbrunn. La Stanza Vieux-Laque: preziosa decorazione con al centro il ritratto ad olio dell'Imperatore Francesco I Stefano di Pompeo Batoni.

(36)

PRIMI MINISTRI

DELL’IMPERO AUSTRIACO

F

RANZ

A

NTON VON

K

OLOWRAT

-L

IEBSTEINSKY

20

MARZO

– 19

APRILE

1848

K

ARL

L

UDWIG VON

F

ICQUELMONT

19

APRILE

– 19

MAGGIO

1848 (

FORMALMENTE

) F

RANZ VON

P

ILLERSDORF

19

MAGGIO

– 8

LUGLIO

1848 (

FORMALMENTE

) A

NTON VON

D

OBLHOFF

-D

IER

8

LUGLIO

– 18

LUGLIO

1848 (

GOVERNO D

'

EMERGENZA

) J

OHANN VON

W

ESSENBERG

-A

MPRINGEN

18

LUGLIO

– 21

NOVEMBRE

1848 F

ELIX ZU

S

CHWARZENBERG

21

NOVEMBRE

1848 – 5

APRILE

1852

K

ARL

F

ERDINAND VON

B

UOL

-S

CHAUENSTEIN

11

APRILE

1852 – 21

AGOSTO

1859 (

INFORMALMENTE

) J

OHANN

B

ERNHARD VON

R

ECHBERG UND

R

OTHENLÖWEN

21

AGOSTO

1859 – 4

FEBBRAIO

1861

R

ANIERI

F

ERDINANDO D

'A

SBURGO

-L

ORENA

(4

FEBBRAIO

1861 – 26

GIUGNO

1865) A

LEXANDER VON

M

ENSDORFF

-P

OUILLY

(26

GIUGNO

– 27

LUGLIO

1865)

R

ICHARD

B

ELCREDI

27

LUGLIO

1865 – 7

FEBBRAIO

1867

F

RIEDRICH

F

ERDINAND VON

B

EUST

7

FEBBRAIO

– 30

DICEMBRE

1867

(37)

Il Palazzo Metternich 406

L’Imperatore Francesco Giuseppe.

(38)

PRIMI MINISTRI

DELLA PARTE AUSTRIACA DELLA MONARCHIA

AUSTRO-UNGARICA

K

ARL VON

A

UERSPERG

30

DICEMBRE

1867 – 24

SETTEMBRE

1868 E

DUARD

T

AAFFE

24

SETTEMBRE

1868 – 15

GENNAIO

1870 I

GNAZ VON

P

LENER

15

GENNAIO

– 1

FEBBRAIO

1870 L

EOPOLD

H

ASNER VON

A

RTHA

1

FEBBRAIO

– 12

APRILE

1870 A

LFRED

J

ÓZEF

P

OTOCKI

12

APRILE

1870 – 6

FEBBRAIO

1871 K

ARL

S

IGMUND VON

H

OHENWART

6

FEBBRAIO

– 30

OTTOBRE

1871 L

UDWIG VON

H

OLZGETHAN

30

OTTOBRE

– 25

NOVEMBRE

1871 A

DOLF VON

A

UERSPERG

28

NOVEMBRE

1871 – 15

FEBBRAIO

1879 K

ARL VON

S

TREMAYR

15

FEBBRAIO

– 12

AGOSTO

1879 E

DUARD

T

AAFFE

12

AGOSTO

1879 – 11

NOVEMBRE

1893 A

LFRED

III

ZU

W

INDISCH

-G

RÄTZ

11

NOVEMBRE

1893 – 19

GIUGNO

1895 E

RICH VON

K

IELMANSEGG

19

GIUGNO

– 30

SETTEMBRE

1895 (

GOVERNO PROVVISORIO

) K

ASIMIR

F

ELIX VON

B

ADENI

30

SETTEMBRE

1895 – 30

NOVEMBRE

1897 P

AUL

G

AUTSCH VON

F

RANKENTHURN

30

NOVEMBRE

1897 – 5

MARZO

1898 F

RANZ VON

T

HUN UND

H

OHENSTEIN

5

MARZO

1898 – 2

OTTOBRE

1899

Particolari.

(39)

Il Palazzo Metternich 408

Schönbrunn. La Grande Galleria, sontuoso centro del castello.

(40)

M

ANFRED VON

C

LARY UND

A

LDRINGEN

2

OTTOBRE

– 21

DICEMBRE

1899 H

EINRICH VON

W

ITTEK

21

DICEMBRE

1899 – 18

GENNAIO

1900 (

GOVERNO PROVVISORIO

) E

RNEST VON

K

OERBER

19

GENNAIO

1900 – 31

DICEMBRE

1904 P

AUL

G

AUTSCH VON

F

RANKENTHURN

31

DICEMBRE

1904 – 2

MAGGIO

1906

K

ONRAD ZU

H

OHENLOHE

-W

ALDENBURG

-S

CHILLINGSFÜRST

2

MAGGIO

– 2

GIUGNO

1906 M

AX

W

LADIMIR VON

B

ECK

2

GIUGNO

1906 – 15

NOVEMBRE

1908 R

ICHARD VON

B

IENERTH

-S

CHMERLING

15

NOVEMBRE

1908 – 28

GIUGNO

1911 P

AUL

G

AUTSCH VON

F

RANKENTHURN

28

GIUGNO

– 3

NOVEMBRE

1911 K

ARL VON

S

TÜRGKH

3

NOVEMBRE

1911 – 21

OTTOBRE

1916 E

RNEST VON

K

OERBER

29

OTTOBRE

– 20

DICEMBRE

1916 H

EINRICH VON

C

LAM

-M

ARTINIC

20

DICEMBRE

1916 – 23

GIUGNO

1917 E

RNST

S

EIDLER VON

F

EUCHTENEGG

23

GIUGNO

1917 – 27

LUGLIO

1918 M

AX

H

USSAREK VON

H

EINLEIN

27

LUGLIO

– 27

OTTOBRE

1918 H

EINRICH

L

AMMASCH

27

OTTOBRE

– 11

NOVEMBRE

1918

PRIMI MINISTRI

DELLA PARTE AUSTRIACA DELLA MONARCHIA

AUSTRO-UNGARICA

(41)

Cancellieri Federali della Repubblica d’Austria

Hofburg.

(42)
(43)

Il Palazzo Metternich 412

Vienna, 16 settembre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella con il Cancelliere Federale, Werner Faymann.

(44)

Vienna, 24 novembre 2014. Il Cancelliere Federale Werner Faymann con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi.

(45)

Il Palazzo Metternich 414

Vienna, 24 novembre 2014. Il Cancelliere Federale Werner Faymann con il Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Press Conference.

(46)
(47)

Il Palazzo Metternich 416

Vienna, 21 agosto 2013. Il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, con il Cancelliere Federale Werner Faymann.

(48)

Bruxelles 2013. Il Presidente del Consiglio Mario Monti con il Cancelliere Federale Werner Faymann.

(49)

Il Palazzo Metternich 418

Leopold aussen. Foto Stefanie Grüssl/BHÖ.

(50)

CANCELLIERI AUSTRIACI

Prima Repubblica (1918-1938)

K

ARL

R

ENNER

1918-1920 M

ICHAEL

M

AYR

1920-1921 J

OHANN

S

CHOBER

1921-1922 W

ALTER

B

REISKY

1922

J

OHANN

S

CHOBER

1922

I

GNAZ

S

EIPEL

1922-1924 R

UDOLF

R

AMEK

1924-1926 I

GNAZ

S

EIPEL

1926-1929

E

RNST

S

TREERUWITZ

1929

J

OHANN

S

CHOBER

1929-1930 C

ARL

V

AUGOIN

1930

O

TTO

E

NDER

1930-1931 K

ARL

B

URESCH

1931-1932

E

NGELBERT

D

OLLFUß

1932-1934

K

URT

S

CHUSCHNIGG

1934-1938

A

NSCHLUSS

(1938-1945)

(51)

Il Palazzo Metternich 420

Neue Burg Fassade Heldenplatz. Foto Stefanie Grüssl/BHÖ.

(52)

CANCELLIERI AUSTRIACI

Seconda Repubblica (1945-2015)

K

ARL

R

ENNER

1945

L

EOPOLD

F

IGL

1945-1953 J

ULIUS

R

AAB

1953-1961

A

LFONS

G

ORBACH

1961-1964 J

OSEF

K

LAUS

1964-1970 B

RUNO

K

REISKY

1970-1983 F

RED

S

INOWATZ

1983-1986

F

RANZ

V

RANITZKY

1986-1997 V

IKTOR

K

LIMA

1997-2000

W

OLFGANG

S

CHÜSSEL

2000-2007

A

LFRED

G

USENBAUER

2007-2008

W

ERNER

F

AYMANN

2008

(53)

Ministri degli Affari Esteri

Ministero degli Affari Esteri.

(54)
(55)

Il Palazzo Metternich 424

Vienna, 27 agosto 2015. Vertice sui Balcani occidentali.

Lussemburgo, 4 settembre 2015. Riunione informale Gymnich dei Ministri degli Esteri UE. Foto di Famiglia.

(56)

Vienna, 2 giugno 2014. Il Ministro Mogherini durante l’incontro con il Ministro austriaco Kurz. Foto ANSA.

(57)

Il Palazzo Metternich 426

Schönbrunn. Il banchetto nella Grande Galleria in occasione del Centenario dell'Ordine di Maria Teresa. Dipinto ad olio di Fritz L’Allemand (1857).

(58)

MINISTRI DEGLI

ESTERI DELL'IMPERO AUSTRIACO (1806-1867)

Conte J

OHANN

P

HILIPP

S

TADION VON

W

ARTHAUSEN

1806-1809

Principe K

LEMENS

W

ENZEL VON

M

ETTERNICH

-W

INNEBURG

1809-1848

Conte K

ARL

L

UDWIG VON

F

ICQUELMONT

1848

Barone J

OHANN VON

W

ESSENBERG

-A

MPRINGEN

1848

Principe F

ELIX VON

S

CHWARZENBERG

1848-1852

Conte K

ARL

F

ERDINAND VON

B

UOL

-S

CHAUENSTEIN

1852-1859

Conte J

OHANN

B

ERNHARD VON

R

ECHBERG UND

R

OTHENLÖWEN

1859-1864

Conte A

LEXANDER VON

M

ENSDORFF

-P

OUILLY

1864-1866

Barone F

RIEDRICH

F

ERDINAND VON

B

EUST

1866-1867

(59)

Il Palazzo Metternich 428

Hofburg.

(60)

MINISTRI DEGLI

ESTERI DELLA MONARCHIA AUSTRO-UNGARICA

(1867-1918)

Barone F

RIEDRICH

F

ERDINAND VON

B

EUST

1867-1871

Conte G

YULA

A

NDRÁSSY

1871-1879

Barone H

EINRICH

K

ARL VON

H

AYMERLE

1879-1881

Conte G

USTAV

K

ÁLNOKY

1881-1895

Conte A

GENOR

M

ARIA

G

OŁUCHOWSKI

1895-1906

Barone/Conte A

LOIS

L

EXA VON

A

EHRENTHAL

1906-1912

Conte L

EOPOLD VON

B

ERCHTOLD

1912-1915

Barone/Conte I

STVÁN

B

URIÁN VON

R

AJECZ

1915-1916

Conte O

TTOKAR

C

ZERNIN

1916-1918

Conte I

STVÁN

B

URIÁN VON

R

AJECZ

1918

Conte G

YULA

A

NDRÁSSY

(figlio) 1918

Barone L

UDWIG

F

REIHERR VON

F

LOTOW

1918

(61)

Il Palazzo Metternich 430

Neue Burg Fassade Heldenplatz. Foto Stefanie Grüssl/BHÖ.

(62)

MINISTRI DEGLI ESTERI AUSTRIACI

Prima Repubblica (1918-1938)

V

ICTOR

A

DLER

30.10.1918 - 11.11.1918 O

TTO

B

AUER

21.11.1918 - 26.07.1919 K

ARL

R

ENNER

26.07.1919 - 22.10.1920 M

ICHAEL

M

AYR

22.10.1920 - 21.06.1921 J

OHANN

S

CHOBER

21.06.1921 - 26.01.1922 W

ALTER

B

REISKY

26.01.1922 - 27.01.1922 L

EOPOLD

H

ENNET

27.01.1922 - 31.05.1922 A

LFRED

G

RÜNBERGER

31.05.1922 - 20.11.1924 H

EINRICH

M

ATAJA

20.11.1924 - 15.01.1926 R

UDOLF

R

AMEK

15.01.1926 - 20.10.1926 I

GNAZ

S

EIPEL

20.10.1926 - 04.05.1929 E

RNST

S

TREERUWITZ

04.05.1929 - 26.09.1929 J

OHANN

S

CHOBER

26.09.1929 - 30.09.1930 I

GNAZ

S

EIPEL

30.09.1930 - 04.12.1930 J

OHANN

S

CHOBER

04.12.1930 - 29.01.1932 K

ARL

B

URESCH

29.01.1932 - 20.05.1932 E

NGELBERT

D

OLLFUß

20.05.1932 - 10.07.1934 S

TEPHAN

T

AUSCHITZ

10.07.1934 - 03.08.1934 E

GON

B

ERGER

-W

ALDENEGG

03.08.1934 - 14.05.1936 K

URT

S

CHUSCHNIGG

14.05.1936 - 11.07.1936 G

UIDO

S

CHMIDT

11.07.1936 - 11.03.1938

(63)

Il Palazzo Metternich 432

Flug Hofburg. Foto Stefanie Grüssl/BHÖ. Si ringrazia il Ministero dell’Interno – sezione aeronautica.

(64)

MINISTRI DEGLI AFFARI ESTERI AUSTRIACI

Seconda Repubblica (1945-2015)

K

ARL

G

RUBER

26.09.1945 - 26.11.1953 L

EOPOLD

F

IGL

26.11.1953 - 10.06.1959 J

ULIUS

R

AAB

10.06.1959 - 16.07.1959 B

RUNO

K

REISKY

16.07.1959 - 19.04.1966 L

UJO

T

ONčIć

-S

ORINJ

19.04.1966 - 19.01.1968 K

URT

W

ALDHEIM

19.01.1968 - 21.04.1970 R

UDOLF

K

IRCHSCHLÄGER

21.04.1970 - 23.06.1974 E

RICH

B

IELKA

-K

ARLTREU

23.06.1974 - 30.09.1976 W

ILLIBALD

P

AHR

01.10.1976 - 24.05.1983 E

RWIN

L

ANC

24.05.1983 - 10.09.1984 L

EOPOLD

G

RATZ

10.09.1984 - 16.06.1986 P

ETER

J

ANKOWITSCH

16.06.1986 - 21.01.1987 A

LOIS

M

OCK

21.01.1987 - 04.05.1995 W

OLFGANG

S

CHÜSSEL

04.05.1995 - 04.02.2000

B

ENITA

M. F

ERRERO

-W

ALDNER

04.02.2000 - 20.10.2004 U

RSULA

P

LASSNIK

20.10.2004 - 2.12.2008 M

ICHAEL

S

PINDELEGGER

2.12.2008 - 16.12.2013 S

EBASTIAN

K

URZ

dal 16.12.2013

(65)

Il Palazzo Metternich 434

Neue Burg Dach mitte. Foto Stefanie Grüssl/BHÖ.

(66)

D

R

. H

EINRICH

W

ILDNER

1945

A

LOIS

V

OLLGRUBER

1950

K

ARL

W

ILDMANN

1953

D

R

. J

OSEF

S

CHÖNER

1955

D

R

. M

ARTIN

F

UCHS

1958

D

R

. E

RICH

B

IELKA

-K

ARLTREU

1962

D

R

. W

ILFRIED

P

LATZER

1967

D

R

. W

ALTER

W

ODAK

1970

D

R

. H

EINRICH

H

AYMERLE

1974

D

R

. A

LOIS

R

EITBAUER

1976

D

R

. G

ERALD

H

INTEREGGER

1981

D

R

. T

HOMAS

K

LESTIL

1987

D

R

.W

OLFGANG

S

CHALLENBERG

1992

D

R

. A

LBERT

R

OHAN

1996

D

R

. J

OHANNES

K

YRLE

2002

D

R

. M

ICHAEL

L

INHART

2013

SEGRETARI GENERALI

AUSTRIACI

(67)

Il Palazzo Metternich 436

Uniforme “media” di un Ambasciatore o Ministro degli Esteri.

(68)

Uniforme di gala di un funzionario del Ministero degli Esteri.

(69)

Il Palazzo Metternich 438

B

ARONE

A

LOIS

K

ÜBAU VON

K

ÜBECK

1866

INVIATO STRAORDINARIO E MINISTRO PLENIPOTENZIARIO

C

ONTE

F

ELIX VON

W

IMPFFEN

1871

INVIATO STRAORDINARIO E MINISTRO PLENIPOTENZIARIO

B

ARONE

H

EINRICH

K

ARL VON

H

AYMERLE

1877

A

MBASCIATORE

C

ONTE

F

ELIX VON

W

IMPFFEN

1879

A

MBASCIATORE

RAPPRESENTANTI DIPLOMATICI

DELLA MONARCHIA AUSTRO-UNGARICA

(70)

C

ONTE

E

MANUEL VON

L

UDOLF

1882 A

MBASCIATORE

B

ARONE

K

ARL

L

UDWIG VON

B

RUCK

1886

A

MBASCIATORE

B

ARONE

M

ARIUS

P

ASETTI

-A

NGELI VON

F

RIEDENBURG

1895

A

MBASCIATORE

C

ONTE

H

EINRICH VON

L

ÜTZOW

1904

A

MBASCIATORE

K

AJETAN

M

ÉREY VON

K

APOS

-M

ÉRE

1910

A

MBASCIATORE

B

ARONE

K

ARL VON

M

ACCHIO

1914

A

MBASCIATORE IN MISSIONE STRAORDINARIA

Quirinale, olio su tela, 224x425 cm, 1758, Milano.

Raccolte d’Arte Antica, Pinacoteca del Castello Sforzesco, Milano. Copyright Comune di Milano. Tutti i diritti riservati. Saporetti immagini d'arte, 2003 .

(71)

Il Palazzo Metternich 440

R

EMI

K

WIATKOWSKI

1921

INVIATO STRAORDINARIO E MINISTRO PLENIPOTENZIARIO

L

OTHAR

E

GGER VON

M

ÖLLWALD

1923

INVIATO STRAORDINARIO E MINISTRO PLENIPOTENZIARIO

A

NTON

R

INTELEN

1933

INVIATO STRAORDINARIO E MINISTRO PLENIPOTENZIARIO

A

LOIS

V

OLLGRUBER

1934

INVIATO STRAORDINARIO E MINISTRO PLENIPOTENZIARIO

RAPPRESENTANTI DIPLOMATICI

DELLA REPUBBLICA D’AUSTRIA

(72)

E

GON

B

ERGER

W

ALDENEGG

1936

INVIATO STRAORDINARIO E MINISTRO PLENIPOTENZIARIO

A

NSCHLUSS

(1938-1945)

A

DRIAN

R

OTTER

1946

INVIATO STRAORDINARIO E MINISTRO PLENIPOTENZIARIO

J

OHANNES

S

CHWARZENBERG

1947

INVIATO STRAORDINARIO E MINISTRO PLENIPOTENZIARIO

M

AX

L

ÖWENTHAL

-C

HLUMECKY

1955

A

MBASCIATORE

Mocenigo. Antonio Joli, olio su tela, 1775 circa.

2015 © Archivio Fotografico - Fondazione Musei Civici di Venezia.

(73)

Il Palazzo Metternich 442

RAPPRESENTANTI DIPLOMATICI DELLA REPUBBLICA D’AUSTRIA

R

UDOLF

E

NDER

1974

A

MBASCIATORE

G

EORG

S

CHLUMBERGER

1977

A

MBASCIATORE

H

EINZ

L

AUBE

1978

A

MBASCIATORE

F

RIEDRICH

F

RÖHLICHSTHAL

1983

A

MBASCIATORE

(74)

degli ambasciatori inglesi alla corte del re di Bretagna.

Dipinto eseguito per la scuola di Sant’Orsola di Venezia. Gallerie dell’Accademia di Venezia. Su con- cessione del Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo.

E

MIL

S

TAFFELMAYR

1991

A

MBASCIATORE

G

ÜNTER

B

IRBAUM

1997

A

MBASCIATORE

A

LFONS

K

LOSS

2001

A

MBASCIATORE

C

HRISTIAN

B

ERLAKOVITS

2007

A

MBASCIATORE

R

ENÉ

P

OLLITZER

A

MBASCIATORE

Aprile 2015

(75)

Il Palazzo Metternich 444

Firenze, 28 marzo 2015. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione del suo intervento alla giornata di lavoro “Italia 2015: il Paese nell'anno dell'Expo”.

(76)
(77)

Il Palazzo Metternich 446

Milano, 30 aprile 2015. Concerto di Andrea Bocelli per l’inaugurazione dell’EXPO 2015. © Copyright ANSA

(78)
(79)

Il Palazzo Metternich 448

EXPO 2015. Il padiglione Austria. © Copyright ANSA

EXPO 2015, L’Albero della vita. © Copyright ANSA Il Presidente del Consiglio, Renzi, all’inau- gurazione di EXPO 2015.

(80)

EXPO 2015. Il padiglione Italia. © Copyright ANSA

(81)

Il Palazzo Metternich 450

(82)

Milano. 5 giugno 2015. Visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’Expo Milano 2015.

(83)

Il Palazzo Metternich 452

(84)

Milano, 26 giugno 2015. Visita del Presidente Federale della Repubblica d’Austria Heinze Fischer all’Expo Milano 2015.

(85)

Il Palazzo Metternich 454

EXPO Milano, 16 ottobre 2015. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso del suo intervento alla Giornata mondiale dell'Alimentazione.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è intervenuto a Expo Milano 2015 alla cerimonia uffi- ciale del World Food Day, la Giornata Mondiale dell'Alimentazione promos- sa dalla FAO che quest'anno festeggia il 70° anniversario della nascita.

Il discorso del Capo dello Stato ha aperto la manifestazione che è prose- guita con gli interventi del Segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki- moon, del Direttore generale della FAO, José Graziano da Silva, dell'Osservatore Permanente della Santa Sede presso le Organizzazioni e gli Organismi delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura, Mons. Fernando Chica Arellano, del Ministro degli Affari Esteri, Paolo Gentiloni, del Ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Maurizio Martina, del Presidente dell'IFAD, Kanayo F. Nwanze, del Direttore esecutivo del Programma Alimentare Mondiale, Ertharin Cousin, e del Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia.

Nel corso della cerimonia sono stati ufficialmente presentati al Segretario generale delle Nazioni Unite la "Carta di Milano" e il "Patto tra i Sindaci".

Nel pomeriggio il Presidente Mattarella ha preso parte, all'Auditorium di Palazzo Italia, al conve-

gno "Finance for Food: investing in agriculture for a sustainable future" nel corso del quale hanno

preso la parola il Ministro dell'Economia e delle Finanze, Pier Carlo Padoan, il Presidente

dell'IFAD, Kanayo F. Nwanze, il Direttore generale della FAO, José Graziano da Silva, e il Segretario

generale, Ban Ki-moon.

(86)

Milano, 16 Ottobre 2015. Il Ministro Gentiloni con il Segretario Generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ed il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante World Food Day ad Expo.

EXPO Milano, 16 ottobre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella con S.M. la Regina di Spagna e il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon in occasione della Giornata mondiale dell'Alimentazione.

(87)

Il Palazzo Metternich 456

Milano, 31 ottobre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella con il Ministro Martina, il Sindaco Pisapia e il Presidente della Regione Lombardia Maroni alla cerimonia di chiusura di Expo Milano 2015.

Milano, 31 ottobre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella in occasione del suo intervento alla cerimonia di chiusura di Expo Milano 2015

(88)

Milano, 31 ottobre 2015. Il Presidente Sergio Mattarella in occasione della cerimonia di chiusura di Expo Milano 2015

Expo Milano 2015 è stata l’Esposizione Universale che l’Italia ha ospitato dal primo maggio al 31 ottobre 2015.

Per sei mesi Milano si è trasformata in una vetrina mondiale in cui i Paesi hanno mostrato il meglio delle proprie tecnologie per dare una risposta concreta a un'esigenza vitale: riuscire a garantire cibo sano, sicuro e sufficiente per tutti i popoli, nel rispetto del Pianeta e dei suoi equilibri. Un'area espositiva di 1,1 milioni di metri quadri, più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, visitata da oltre 20 milioni di persone.

(89)

Il Palazzo Metternich 458

E

XPO

M

ILANO

– C

ONFERENZA STAMPA Vienna, 5 novembre 2015

Nel corso di una conferenza stampa in Ambasciata, cui hanno preso parte il Vice Cancelliere Reinhold Mitterlehner, il Presidente della WKO Christoph Leitl, il Commissario austriaco per l’Expo Josef Proell, e il Commissario generale italiano, Amb. Bruno Pasquino, sono stati presentati i risultati della partecipazione austriaca a Expo Milano.

Dopo la cerimonia, nel giardino dell’Ambasciata è stato trapiantato l’albero (un pino austriaco) che il Presidente della Repubblica Heinz Fischer aveva piantato nel padiglione austriaco in occasione della giornata nazionale dell’Austria il 26 giugno scorso.

In apertura l’Ambasciatore Marrapodi ha detto che la cerimonia “ha una forte valenza simbolica, in quanto evoca un’amicizia solida con radici profonde e con la voglia di crescere e svilupparsi, come è giusto che sia tra due paesi vicini che condividono valori alti in tema di diritti umani e gli ideali che sono alla base della costruzione europea”.

Milano, 26 giugno 2015. Visita del Presidente Federale della Repubblica d’Austria Heinze Fischer all’Expo Milano 2015.

Foto: Carina Karlovits/HBF

(90)

Vienna, 5 novembre 2015. Da sinistra: Ambasciatore Marrapodi, Presidente Leitl, Commissario generale Pasquino, Commissario Pröll e Vice Cancelliere Mitterlehner.

Vienna, 5 novembre 2015. Il Presidente Leitl, il Vice Cancelliere Mitterlehner e il Commissario Pröll.

(91)

Il Palazzo Metternich 460

Circolo del Ministero degli Affari Esteri.

PRESENTAZIONE DEL LIBRO:

IL PALAZZO METTERNICH

NEL BICENTENARIO DEL CONGRESSO DI VIENNA presso

IL CIRCOLO DEL MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI

Roma, mercoledì 13 gennaio 2016

(92)

(Foto di Alessandro Tartaglia)

(93)

C REDITI F OTOGRAFICI E I NDICE DELLE IMMAGINI

Il Palazzo Metternich 462

P

RESIDENZA DELLA

R

EPUBBLICA

– Q

UIRINALE

Archivio Storico, 170, 171, 172, 173

Segretariato Generale della Presidenza, II, XIV, XXVIII, XXX, XXXII, XXXVI, XLII, XLIV, XLVI, 90, 92, 93 Ufficio per la Stampa e la Comunicazione, IV, VI, VII, VIII,

IX, X, XI, XXXIV, XL, XLIII, XLV, XLVII, 164, 166, 167, 168, 169, 250, 263, 265, 266, 268, 269, 270, 272, 273, 275, 276, 278, 279, 280, 282, 286, 290, 291, 383, 384, 386, 387, 389, 390, 392, 394, 396, 444

P

RESIDENZA DELLA

R

EPUBBLICA

– V

IENNA

, XXXVIII, 161, 250, 391, 292, 293, 372, 374, 376, 377, 378, 379, 380, 381, 388, 398, 391, 399, 400, 401

P

RESIDENZA DEL

C

ONSIGLIO DEI

M

INISTRI

– P

ALAZZO

C

HIGI

Dipartimento del Cerimoniale, 320

Laboratorio Fotografico Chigi, 299, 301, 303, 304, 305, 306, 307, 412, 413, 414, 416, 417, 448

C

ANCELLERIA

F

EDERALE

– H

OFBURG

, XII, 12, 97, 411 M

INISTERO DEGLI

A

FFARI

E

STERI E DELLA

C

OOPERAZIONE

I

NTERNAZIONALE

– F

ARNESINA

Archivio Storico, 50, 140, 141, 142, 143, 151 Ufficio per la Stampa, 323, 327, 328, 330, 354, 355

A

MBASCIATA D

’I

TALIA

– B

RUXELLES

, 258 A

MBASCIATA D

’I

TALIA

– L

ONDRA

, 148

A

MBASCIATA D

’I

TALIA

– V

IENNA

, I, LIV, LV, LVI, LVII, LVIII, LIX, LX, LXI, LXII, LXIII, 20, 134, 174, 178, 179, 190, 195, 196, 197, 198, 199, 200, 201, 208, 212, 218, 219, 220, 221, 222, 224, 226, 227, 228, 229, 230, 231, 232, 241, 356, 381

M

INISTERO DEGLI

A

FFARI

E

STERI

– V

IENNA

, 423

A

MBASCIATA D

’A

USTRIA

– R

OMA

, XLVIII, L, LI, LII, LIII M

INISTERO

F

EDERALE DELLA

S

CIENZA

, R

ICERCA ED

E

CONOMIA

– V

IENNA

, 376, 418, 420, 430, 432, 434 M

INISTERO DELL

’I

NTERNO

, 314

M

INISTERO DEI

B

ENI E

A

TTIVITÀ

C

ULTURALI E DEL

T

URISMO

Tutte le opere conservate in Gallerie e Musei dello Stato sono riprodotte su concessione del predetto Dicastero, 366, 368 S

OPRINTENDENZA

S

PECIALE PER IL

P

ATRIMONIO ARTISTICO ED

ETNOANTROPOLOGICO E PER IL POLO MUSEALE DELLA CITTÀ DI

F

IRENZE

, 90, 92, 93

S

OPRINTENDENZA PER I

B

ENI

S

TORICI

, A

RTISTICI ED

E

TNOANTROPOLOGICI DEL

P

IEMONTE

, 308 A

CCADEMIA DI

B

ELLE

A

RTI

– V

IENNA

, 113

B

IBLIOTECA

N

AZIONALE

A

USTRIACA

– V

IENNA

, XIII, LXIV, 46, 48, 52, 97

M

USEO DELLE

C

ARROZZE

– V

IENNA

, 63, 64, 65, 66, 67, 68, 69, 71, 72, 73, 74, 75, 76, 77, 78

M

USEO DELLA

C

ITTÀ DI

V

IENNA

, 133

K

UNSTHISTORISCHES

M

USEUM

–V

IENNA

, XIX, XXII, 4, 8, 10, 14, 28, 55, 63, 64, 65, 66, 67, 68, 69, 71, 72, 73, 74, 75, 76, 77, 78, 79, 80, 110, 111, 112, 114, 115, 116, 120, 124, 126, 127, 128, 129, 130, 144, 157, 370, 436, 437

M

USEO DI

S

CHÖNBRUNN

, 404, 408, 426 P

ALAZZO

L

IECHTENSTEIN

– V

IENNA

, 122 R

IJKSMUSEUM

– A

MSTERDAM

, 138 A

RCHIVIO DI

S

TATO

- T

ORINO

. 150

B

IBLIOTECA

C

IVICA

C

ASTELLAMMONTE

– T

ORINO

, 157 C

ASTELLO

R

EALE DI

R

ACCONIGI

– C

UNEO

, 154, 158, 250, 255,

259

F

ONDAZIONE

R

OMA

– C

OLLEZIONE

, 258

G

ALLERIA DEL

B

ELVEDERE

– V

IENNA

, XXIV, 6, 40, 54, 94, 96, 98, 99, 100, 102, 103, 104, 105, 106, 136, 370, 402, 406, 407

G

ALLERIA

N

AZIONALE D

’A

RTE

A

NTICA

, P

ALAZZO

B

ARBERINI

, 82

G

ALLERIA

S

ABAUDA

– T

ORINO

, 132, 252

G

ALLERIE DELL

’A

CCADEMIA

– V

ENEZIA

, 358, 359, 366, 368, 442

M

USEO DELLA

C

ARROZZE

. Q

UIRINALE

– R

OMA

, 84, 86, 87, 88, 89

M

USEO DELLE

C

ARROZZE

. P

ALAZZO

P

ITTI

– F

IRENZE

, 90, 92, 93

M

USEO

C

IVICO

A

MEDEO

L

IA

– L

A

S

PEZIA

, 118, 264 M

USEO DEL

C

ASTELLO

S

FORZESCO

– M

ILANO

, 438

M

USEO

N

AZIONALE DEL

R

ISORGIMENTO

I

TALIANO

– T

ORINO

, 42, 147, 152, 155, 156, 159, 254, 255

M

USEO DI

C

APODIMONTE

– N

APOLI

, 16

M

USEO DI

R

OMA

– P

ALAZZO

B

RASCHI

, 312, 362, 364

M

USEO DI

P

ALAZZO

M

OCENIGO

– V

ENEZIA

, 440

P

ALAZZO DELLA

C

ONSULTA

– R

OMA

, 259

P

ALAZZO

D

UCALE

– V

ENEZIA

, 360

P

INACOTECA

C

APITOLINA

– R

OMA

, 256

(94)

L’EDITORE RESTA A DISPOSIZIONE DEGLI AVENTI DIRITTO PER EVENTUALI FONTI ICONOGRAFICHE NON IDENTIFICATE

© Proprietà letteraria di Gaetano Cortese Seconda Edizione

Prestampa e Stampa

Servizi Tipografici Carlo Colombo s.r.l.

Vicolo della Guardiola, 22 – 00186 Roma (Italia) per conto del già Ambasciatore d’Italia nel Regno del Belgio e nel Regno dei Paesi Bassi e Rappresentante Permanente d’Italia presso l’Organizzazione per la Proibizione della Armi Chimiche (O.P.A.C.) de L’Aia.

Ambasciatore Gaetano Cortese nel mese di marzo 2016 R

EGIONE

P

IEMONTE

– 146

L

A

V

ENARIA

R

EALE

– T

ORINO

, 146, 150

R

EPERTORIO

(Immagini di), 28, 32, 34, 36, 38, 39, 51, 57, 58, 59, 70, 145, 147, 149, 153, 155, 160, 254, 256, 294, 295, 310, 311, 319, 334, 335, 336, 338, 340, 342, 344, 371, 382 W

IKIPEDIA

, 121

R

UDOLF VON

A

LT

, 30 AMRDG, 296, 297

ANSA, 262, 287, 316, 318, 324, 325, 326, 329, 331, 332, 350, 352, 424, 425, 446, 448, 449

S

TEFANO

B

ERTERAME

, XV, XVI, XVIII, XX, 55, 57 C

HRISTIAN

C

ORTESE

, 18, 137

F

RANCESCO

J

OHAN

C

ORTESE

, 260, 354 J

EAN

C

UYAUX

, 162

G

RAZIA

D’A

NNA

, 346, 348 F

ONDATION DE

L

IGNE

, 101 LPD/E

GGENBERGER

, LVI J

OHANNNES

E

NDER

, 36 NLK/F

ILZWIESER

, LVI

P

AOLO

G

IANDOTTI

, XLIII, XLV, XLVII

S

TEFANIE

G

RÜSSL

/BHÖ, 376, 418, 420, 430, 432, 434 S

IDSEL

H

OVER

, 62, 65, 108, 133, 241, 274, 372, 374, 428

LANDTIROL/UNGER., LIV

P

ETER

L

ECHNER

/HBF, 161, 301, 380, 388, 391, 398, 399, 400 P. L

UCCHESI

, 91

D

IEGO

M

OSCA

, 230

A

RCHITETTO

L

UCA

P

ASCHINI

, 246, 247

P

ROVINCIA DI

A

LTA

A

USTRIA

, LVIII A

LESSANDRO

Q

UARONI

, 56, 57, 60 M

ARIO

Q

UATTRONE

, XXXVI, XLIV M

IKE

R

ANZ

, 288

G

IOVANNI

R

ICCI

N

OVARA

, XLII, XLVI, 91 S

USANNE

R

OMANO

, LIX, LXIII

D

ANILO

S

CHIAVELLA

, 352 C

HRISTIAN

S

CHINDLER

, 105

S

OCIETY

/P

REISS

– V

IENNA

, XXVI, LV 180, 182, 184, 186, 187, 188, 189, 192, 194, 202, 204, 206, 207, 210, 214, 216, 217, 234, 236, 238, 239, 240, 242, 244, 245

S

APORETTI IMMAGINI D

ARTE

2003, 438 K

OMMUNIKATION

L

AND

S

TEIERMARK

, LVIII M

ASSIMO

S

PINETTI

, 2, 39, 44

A

LESSANDRO

T

ARTAGLIA

, 259, 300, 302 D

RAGAN

T

ATIC

, XLIX, LII

P

AOLO

T

OSI

, 91

A

NDY

W

ENZEL

/BKA., XII, 12, 97

LMZ/W

IESER

(

FÜR

L

ANDESMEDIENZENTRUM

), LIV E

VA

W

URDINGER

, 54, 94, 99, 100, 370

J

OHANNES

Z

INNER

, 411

L

ITOGRAFIA DI

E

DUARD

G

URK E

F. D

EWHERT

, 22 L

ITOGRAFIA DI

E

DUARD

G

URK ED

E

DINGER

, 26 L

ITOGRAFIA DI

E

DUARD

G

URK E

Z

INKE

, 24 L

ITOGRAFIA DI

E

DUARD

G

URK E

F. W

OLF

, 22 L

ITOGRAFIA DI

W. K

ICH

, 176

L

ITOGRAFIA DI

J

OSEF

K

RIEHUBER

, 159

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :