• Non ci sono risultati.

Di seguito, un riepilogo dei principali punti trattati:

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "Di seguito, un riepilogo dei principali punti trattati: "

Copied!
1
0
0

Testo completo

(1)

Analisi

Il Ministro della Salute Roberto Speranza è intervenuto questa mattina presso l’Aula della Camera per fornire aggiornamenti sulla situazione relativa alla somministrazione dei vaccini Covid-19 e per illustrare le misure restrittive contenute nel nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che sostituirà il precedente in scadenza il 15 gennaio.

Di seguito, un riepilogo dei principali punti trattati:

Vaccinazione: A breve saranno disponibili 250 milioni di dosi di vaccino, il doppio rispetto al totale stimato per vaccinare l’intera popolazione italiana. Si stima che nelle prossime settimane verrà autorizzato anche il terzo vaccino. Ad oggi sono stati autorizzati da AIFA ed EMA solo i vaccini di Pfizer/BioNTech ‒ del quale l’Italia riceve 470mila dosi alla settimana ‒ e di Moderna, il cui totale ammonta a 1,3 milioni per il primo trimestre. Il 29 gennaio si stima di ricevere l’autorizzazione per il vaccino di AstraZeneca, le cui dosi saranno fondamentali per velocizzare la somministrazione; mentre il vaccino di Johnson & Johnson dovrebbe essere autorizzato entro il primo trimestre dell’anno. Il vaccino italiano Reithera sta ottenendo risultati importanti. Ad oggi sono state vaccinate 800mila persone, il dato rende l’Italia lo Stato membro dell’Unione europea con il maggior numero di somministrazioni.

o

Vaccinazione nelle farmacie: le farmacie offriranno i propri locali e i propri professionisti per la somministrazione del vaccino, congiuntamente ai medici e ai pediatri e gli altri professionisti individuati nel bando del Commissario Arcuri.

o

Priorità: la priorità nella prima fase della vaccinazione è stata data a personale sanitario, RSA e ultraottantenni.

o

Obbligatorietà del vaccino: la vaccinazione rimane facoltativa. Il Governo è convinto che la maggioranza degli italiani si vaccinerà senza obbligo con l’obiettivo dell’immunità di gregge.

Suddivisione Regioni italiane:

o

Si continuerà ad applicare il regime delle Regioni “colorate” con le stesse limitazioni presenti nel DPCM ‒ tra le quali il divieto di spostamenti tra Regioni e il divieto di assembramento ‒ a causa dell’aumento recente dell’indice R

t

e del tasso di occupazione della terapia intensiva.

Attualmente 12 Regioni sono considerate dal Governo ad alto rischio, 8 a rischio moderato ‒ di cui 2 in rapido peggioramento ‒ e una a rischio basso (il Ministro non ha specificato quali Regioni rientrano in ciascun livello di rischio).

o

Introduzione zona bianca: Si introduce una zona bianca per le Regioni con meno di 50 casi ogni 100.000 abitanti e con R

t

minore di 1 che prevederà minori limitazioni rispetto alla zona gialla. Il Governo crede che nessuna Regione possa raggiungere celermente i dati per entrare in zona bianca, ma l’intenzione è quella di programmare il futuro.

Riapertura musei: Il Governo intende riaprire i musei e i luoghi culturali come

gesto simbolico a partire dall’entrata in vigore del prossimo DPCM.

Riferimenti

Documenti correlati

Studio e pianificazione di sistemi innovativi di raccolta di smaltimento di materiali a rischio specifico e ad alto

L’assicurazione stima che, in ogni anno, gli assicurati a “basso rischio” abbiano una probabilità del 2% di fare un incidente, mentre tale probabilità sia del 10% per gli assicurati

Scenari di pericolosità sismica a scala locale durante un terremoto distruttivo rispetto ad un sito roccioso di riferimento con superficie. libera orizzontale (da T. Crespellani,

20) Malchaire JB. Statégie générale de gestion des risques profession- nels. Illustration dans le cas des ambiances thermiques au travail- Hygiéne et sécurité du travail. The effect

(comprensivi di verifica finale) A calendario o su richiesta CORSI DI FORMAZIONE PER INTERNAL. AUDITOR 24

- Introduzione allo studio della storia culturale dello sport;.. - Storia critica

Il CREST, ancora in corso (Carotid Revascularization Endarterectomy versus Stent Trial), è un trial multicentrico prospettico randomizzato che mette a confronto CEA

In relazione alla spese per elementi certi, oltre a dimostrare documentalmente l’inesattezza delle informazioni contenute nell’invito ovvero la diversa imputazione della spesa,