• Non ci sono risultati.

Modulistica - Istanza di accesso Richiesta di accesso ai documenti amministrativi

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2023

Condividi "Modulistica - Istanza di accesso Richiesta di accesso ai documenti amministrativi"

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

Modulistica

- Istanza di accesso

Richiesta di accesso ai documenti amministrativi

(Legge 7 agosto 1990, n.241)

AL

(INDICARE L’UFFICIO DESTINATARIO DELL’ISTANZA)

Il Sottoscritto

cognome nome

cod.fisc. nato a prov.

sesso (M o F) il residente/domiciliato a prov. indirizzo c.a.p. telefono n. telefax n.

e- mail______________________documento di identità rilasciato da in data

legale rappresentante ( )

di (persona fisica):

cod.fisc. nato a prov.

sesso (M o F) il residente/domiciliato a prov.

indirizzo c.a.p.

di (persona giuridica, soc. di fatto, ecc.):

cod.fisc. o p.IVA con sede in

indirizzo telefono/telefax

IN QUANTO:

(indicare l’interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente a una situazione giuridicamente tutelata e collegata ai documenti per i quali è richiesto l'accesso)

CHIEDE,

AI SENSI DE GLI ARTT. 22 SS. DELLA LEGGE 7 AGOSTO 1990, N. 241, DI ESERCITARE IL DIRITTO DI

ACCESSO ALLA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE (se individuati, indicare i documenti):

(2)

ULTERIORI RICHIESTE:

Luogo e data

IL RICHIEDENTE

Riferimenti

Documenti correlati

Nel caso di documenti contenenti dati idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale la richiesta deve essere motivata dalla documentata necessità di esercitare o

L’atto di accoglimento della richiesta di accesso, da comunicare mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento o in altra forma ritenuta idonea a

Il rifiuto, la limitazione ovvero il differimento dell’accesso formale sono motivati a cura della Casa di Riposo con riferimento specifico alla normativa vigente, al presente

E’ ammessa la presentazione della richiesta attraverso molteplici canali: sportello, spedizione postale, sito Internet, posta elettronica ordinaria o certificata (PEC),

7 agosto 1990 n.241 nei confronti degli Uffici giudiziari, con riferimento in particolare alla possibilità che il diritto di accesso agli atti riconosciuto da tale legge possa

Ai sensi dell’art.25, 4° comma della Legge 241, il procedimento di accesso deve concludersi entro 30 giorni dalla presentazione della richiesta all’ufficio competente: se la

- per salvaguardare esigenze di riservatezza della Fondazione - per ragioni istruttorie. L’atto che dispone il differimento dell’accesso ne indica la motivazione e la

• in caso di ritardo o mancata risposta entro trenta giorni dal ricevimento della presente, il richiedente potrà presentare richiesta di riesame, ai sensi