Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna

12  Download (0)

Testo completo

(1)

Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna

SERVIZIO DI CENTRALINO E DI PULIZIA GIORNALIERA E PERIODICA DEGLI UFFICI, DEGLI SPAZI COMUNI E SPAZZATURA DEGLI SPAZI ESTERNI PRESSO GLI IMMOBILI E LE AREE PORTUALI DI

CAGLIARI – CODICE CIG 85613780A1

Informazioni sulla gara

ID 1109

Tipologia di gara: Procedura aperta

Criterio di valutazione: Economicamente più vantaggiosa

CIG: 85613780A1

Tipo di fornitura: Servizi

RUP: ALESSANDRA SALVATO

Stato: Aggiudicata

Soggetto aggiudicatore: Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sardegna Centro di costo: UFFICIO APPALTI E CONTRATTI CAGLIARI Destinatario fornitura/servizio: UFFICIO AFFARI GENERALI

Aggiudicatario: GRUPPO SERVIZI ASSOCIATI S.p.A.

Importo di aggiudicazione comprensivo degli

oneri: € 635.284,40

Data aggiudicazione: 23 settembre 2021

Importi e oneri Importo complessivo a base d'asta: € 872.000,00 Importo, al netto di oneri di sicurezza da

interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 869.000,00 Oneri Sicurezza (Iva esclusa): € 3.000,00

Garanzia fideiussoria: € 17.440,00

(2)

Criterio di valutazione dell'offerta economica Formula per calcolo del punteggio dell'offerta

economica 4 Lineare alla migliore offerta

Punteggio massimo da attribuire all'offerta

economica 30

Date pubblicazione e scadenza

Data inizio partecipazione: 11 gennaio 2021 08:00 Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 01 febbraio 2021 12:00 Data scadenza: 08 febbraio 2021 13:00

Documenti richiesti ai partecipanti - Documentazione amministrativa DGUE

ISTANZA

DICHIARAZIONE GENERALE

DICHIARAZIONE SOGGETTI ART. 80 DICHIARAZIONE CESSATI

Cauzione - Fidejussione PASSOE

AVVALIMENTO

IMPEGNO COSTITUZIONE RTI ELENCO SERVIZI

CAPITOLATO FIRMATO SOPRALLUOGO

CERTFICAZIONE ISO CONTRIBUTO ANAC

Documenti richiesti ai partecipanti - Offerta economica Offerta economica

Documentazione gara BANDO GUCE

CAPITOLATO

DISCIPLINARE DI GARA DUVRI

PLANIMETRIE

ERRATA CORRIGE N. 1

(3)

Chiarimenti

Domanda Risposta

Buongiorno, in merito ai requisiti di capacità di capacità economica e finanziaria (Art.10 del Disciplinare di Gara). “Fatturato minimo nel settore di attività oggetto dell'appalto realizzato negli ultimi tre esercizi antecedenti la data di pubblicazione del bando (anni 2018, 2019, 2020) pari a € 250.000,00 per ciascun esercizio, costituenti la somma di massimo 2 servizi”. Il fatturato minimo annuale richiesto è riferito al servizio di pulizia oppure il fatturato richiesto è riferito al servizio di centralino e pulizia, in quest’ultimo caso quali sono le percentuali richieste? Grazie e cordiali saluti.

Il fatturato richiesto è da intendersi riferito al solo servizio di pulizia che corrisponde alla categoria prevalente (92% circa) dell’appalto.

Domanda Risposta

Buonasera, è possibile avere copia di un formulario o in alternativa i dati annuali/mensili dei rifiuti da smaltire? La domanda è volta a stimare i costi relativi allo smaltimento dei rifiuti. Si ringrazia in anticipo. Cordiali saluti.

Si comunica l’impossibilità di fornire copia dei

formulari dei rifiuti prodotti presso la sede di Cagliari dell’AdSP e smaltiti dall’attuale affidataria del

servizio di pulizia in quanto la loro trasmissione non era stata contrattualmente prevista. Al fine di fornire ulteriori informazioni utili alla stima dei costi di smaltimento si comunica che la tipologia dei rifiuti prodotti presso la sede di Cagliari è la seguente: - Urbani indifferenziati; - Umido - Plastica - Vetro e che gli stessi sono prodotti presso uffici siti nel molo dogana, in via Riva di Ponente e nella centrale operativa, nei quali lavorano complessivamente 44 persone.

Domanda Risposta

Con la presente chiediamo dati sul personale attualmente impiegato, numero, livelli, ccnl. In attesa di riscontro inviamo Cordiali Saluti

Con riferimento al quesito proposto di fa presente che a pag.23 e 24 del Capitolato sono contenute le informazioni richieste.

Domanda Risposta

Buonasera, la presente per formulare i seguenti quesiti: 1. Si chiede di conoscere le ore di presidio di pulizia che sono state ordinate negli ultimi tre anni. 2. Si chiede di conoscere il volume in litri e la quantità presunta di contenitori in plastica da fornire per la raccolta differenziata. Si resta in attesa di un

RISPOSTA QUESITO N. 1 Le ore complessive di presidio svolte negli anni precedenti non sono disponibili masi comunicano gli orari di attracco delle navi nel porto di Cagliari per consentire una più agevole formulazione dell’offerta. Questi ultimi, sebbene attendibili, sono da intendersi in maniera orientativa in quanto i calendari sono variabili e dipendono esclusivamente dalle compagnie di navigazione. NAVE PASSEGGERI DA

CIVITAVECCHIA ORARIO ARRIVO ORE 9.00 FREQUENZA: GIORNI ALTERNI NAVE

PASSEGGERI DA PALERMO ORARIO ARRIVO ORE 8.30 FREQUENZA: 1 GIORNO/SETTIMANA (DOMENICA) ARRIVO NAVE PASSEGGERI DA NAPOLI ORARIO ARRIVO ORE 9.30 FREQUENZA:

2 GIORNI/SETTIMANA (FERIALI) ARRIVO NAVE PASSEGGERI DA SALERNO ORARIO ARRIVO ORE 15.00 FREQUENZA: 3 GIORNI/SETTIMANA

(4)

gentile riscontro. Cordiali saluti (FERIALI) RISPOSTA QUESITO N. 2 Non è possibile fornire indicazioni circa lo storico dei quantitativi dei rifiuti prodotti in quanto

contrattualmente non era richiesta la produzione dei formulari di smaltimento. Al fine di fornire ulteriori informazioni utili alla formulazione dell’offerta si comunica che la tipologia dei rifiuti prodotti presso la sede di Cagliari è la seguente: - Urbani

indifferenziati; - Umido - Plastica - Vetro - Carta e che gli stessi sono prodotti presso uffici siti nel molo dogana, in via Riva di Ponente e nella centrale operativa, nei quali lavorano complessivamente 44 persone

Domanda Risposta

Spett.le Stazione Appaltante, con la presente chiediamo se per un consorzio di cooperative di produzione e lavoro (art.45, comma 2 lettb) del D.lgs 50 del 2016) che non è in possesso delle certificazioni di qualità aziendale EN ISO 9001; e della Certificazione EN ISO 14001, sia possibile partecipare alla procedura di gara designando quale esecutrice del servizio una cooperativa consorziata in possesso delle citate certificazioni. In attesa di un vostro riscontro porgiamo Cordiali Saluti

Ai sensi dell'art. 47 del D.Lgs. 50/2016, i requisiti di idoneità tecnica e finanziaria per l'ammissione alle procedure di affidamento dei soggetti di cui all'articolo 45, comma 2, lettere b) e c), devono essere posseduti e comprovati dal consorzio con le modalità previste dal codice, salvo che per quelli relativi alla disponibilità delle attrezzature e dei mezzi d'opera, nonché all'organico medio annuo, che sono computati cumulativamente in capo al consorzio ancorché posseduti dalle singole imprese consorziate.

Domanda Risposta

Spett.le Stazione Appaltante, con la presente chiediamo se sia consentito in merito al requisito di capacità economico-finanziaria, l'avvalimento relativamente al fatturato nel settore di attività oggetto dell'appalto realizzato negli ultimi tre esercizi finanziari pari a € 250.000,00 per ciascun esercizio, costituenti la somma di massimo 2 servizi.

In attesa di un vostro riscontro porgiamo Cordiali Saluti

Si è consentito l'avvalimento.

Domanda Risposta

A seguito del sopralluogo effettuato gli operatori economici avranno rilevato la presenza dei contenitori portarifiuti attualmente utilizzati e posizionati nei corridoi degli uffici di via Riva di Ponente, del Molo dogana e della centrale operativa, oltre che quelli sistemati nelle garitte di presidio dei varchi del porto storico e del porto canale.

Negli uffici dovrà essere posizionato un numero congruo di contenitori in funzione

(5)

Buongiorno, la Scrivente Società, facendo seguito alla risposta fornita nella seconda parte della faq. N. 4, rappresenta che il quesito posto non riguardava le tipologie e quantità di rifiuti prodotti dall’Autorità, bensì le tipologie e quantità presunte di contenitori per la raccolta differenziata la cui fornitura è posta a carico dell’aggiudicatario e che è oggetto di valutazione tecnica (Criterio C6).

Si chiede quindi di indicare il volume in litri dei contenitori da fornire e le quantità previste, seppur in maniera sommaria. Si resta in attesa di un gentile riscontro..

delle quantità di rifiuti ipoteticamente prodotti nell’arco di una giornata dai dipendenti presenti e per questo, nella risposta al primo quesito, si è data maggiore informazione circa il n° dei dipendenti, considerato che le planimetrie con indicazione della dislocazione dei diversi uffici è già stata fornita nei documenti di gara.

Durante il sopralluogo pertanto saranno stati rilevati i contenitori presenti suddivisi per la raccolta di: carta, vetro, plastica, umido e differenziato, delle dimensioni ciascuno di circa 0.5 m x 0.5 m e h di circa 1 m.

Nelle garitte è preferibile vengano posizionati contenitori più piccoli posto che il personale in servizio contemporaneamente non supera le 3 unità.

Considerato poi che gli uffici di via Riva di Ponente e del Molo Dogana sono articolati su più livelli è evidente che in ciascun livello dovrà essere posizionato almeno un gruppo di contenitori portarifiuti costituito da 1 contenitore per ciascuna tipologia.

Si precisa che negli spazi esterni degli uffici di via Riva di Ponente potranno essere posizionati contenitori di sufficiente capacità per lo stoccaggio, a norma di legge, dei rifiuti raccolti al fine di consentire il loro conferimento a discarica con cadenza bisettimanale o mensile.

Tali aree esterne sono accessibili da un passaggio posto al fianco dell’ascensore da una porta chiusa da una chiave che verrà fornita all’operatore aggiudicatario.

Domanda Risposta

Buongiorno, la Scrivente Società formula il seguente quesito: - l'art 10 del disciplinare di gara, precisamente al punto "Requisiti di capacità economica e finanziaria",

L’ Allegato XVII - Mezzi di prova dei criteri di

selezione prevede di regola, che la capacità

(6)

ricomprende fra gli esercizi antecedenti la pubblicazione del bando, l'anno 2020 appena conclusosi. Il fatturato globale minimo annuo e il fatturato minimo nel settore di attività specificano un importo minimo

rispettivamente di € 800.000,00 ed € 250.000,00 riferito a CIASCUN esercizio.

Viene poi indicato che la comprova del requisito per le società di capitali si basa sui bilanci approvati alla data di scadenza del termine per la presentazione delle offerte corredati dalla nota integrativa. Quest'ultimo punto cade in contraddizione con gli esercizi indicati tra i requisiti (ovvero 2018, 2019 e 2020) in quanto i bilanci societari riferiti all'anno 2020 non sono stati ancora approvati e perciò risulterebbe impossibile fornire sia il dato di fatturato globale minimo annuo sia il dato di fatturato minimo nel settore oggetto di gara relativo all'esercizio 2020. Ai sensi dell'art. 86, comma 4, del d.lgs. 50/2016 viene poi indicato che per fondati motivi si possono comprovare i requisiti con qualsiasi altro documento, ma rimangono comunque documenti che non trovano fondamento in alcun bilancio. Si chiede pertanto a codesta stazione

appaltante se trattasi di refuso l'indicazione dell'esercizio 2020 e che i requisiti siano valutabili sugli esercizi 2017-2018-2019.

economica e finanziaria dell'operatore economico può essere provata:

1.

mediante la presentazione dei bilanci o di estratti di bilancio, qualora la pubblicazione del bilancio sia obbligatoria in base alla legislazione del paese di stabilimento dell'operatore economico;

2.

mediante una dichiarazione concernente il fatturato globale e, se del caso, il fatturato del settore di attività oggetto dell'appalto, al massimo per gli ultimi tre esercizi disponibili in base alla data di costituzione o all'avvio delle attività dell'operatore economico, nella misura in cui

le informazioni su tali fatturati siano disponibili.

Per quanto sopra gli operatori economici soggetti a pubblicazione del bilancio gli anni da prendere in considerazione sono i bilanci disponibili, ossia 2017-2018-2019. Restano invariati gli anni 2018- 2019-2020 per gli altri soggetti.

Domanda Risposta

Con riferimento ai criteri tecnici B1 e B2 relativi alla formazione del personale in termini di ore, si richiede se debba essere allegato alla procedura di gara anche una specifica sul piano formativo, Infatti a piè di pagina nei moduli relativi ai punteggi è indicato quanto segue: Saràvalutato con riferimento all’impegno ad erogare, in aggiunta alla

formazioneobbligatoria prevista al par. 5.5.3 del CAM "Servizio di Pulizia" del24/05/2012, ulteriori contenuti inerenti i seguenti argomenti:

Correttadiluizione ed uso dei prodotti

superconcentrati; Corretto utilizzo dellerisorse, ivi inclusa l’acqua e l’energia; Corretto conferimento dei rifiuti. Ilpunteggio massimo attribuibile per il sub criterio B1 è 10 punti. (CRITERIO B1)Sarà valutato con riferimento all’impegno ad erogare, per il

personale di centralino, formazione di base inerente i seguenti argomenti: Conoscenze Informatiche di base; Conoscenza Lingua Inglese; Primo soccorso;

Primo Soccorso BLS-D per l’utilizzo dello specifico defibrillatore semiautomatico esterno in dotazione

Nei singoli allegati da utilizzare per il sub criterio B1 e per i sub criterio B2 potranno essere indicati il n°

degli addetti che verranno formati e i corsi che verranno somministrati.

(7)

alla Stazione Appaltante. Il punteggio massimo attribuibile per il sub criterio B2 è 10 puntirio B1 è 10 .punti. (PER IL CRITERIO B2) In attesa di riscontro inviamo Cordiali Saluti.

Domanda Risposta

Spett.le Stazione Appaltante, con la presente chiediamo se la Certificazione di qualità aziendale EN ISO 9001 e la Certificazione EN ISO 14001 possano essere oggetto di avvalimento. In attesa di un Vostro riscontro porgiamo Cordiali Saluti

1- L'avvalimento può avere ad oggetto, secondo consolidata giurisprudenza, anche la certificazione di qualità. Tuttavia il Consiglio di Stato ha precisato che “quando oggetto dell’avvalimento è la

certificazione di qualità di cui la concorrente è priva, occorre, ai fini dell’idoneità del contratto, che

l’ausiliaria metta a disposizione dell’ausiliata l’intera organizzazione aziendale, comprensiva di tutti i fattori della produzione e di tutte le risorse, che, complessivamente considerata, le ha consentito di acquisire la certificazione di qualità da mettere a disposizione” (Cons. St., Sez. V, 17 maggio 2018, n.

2953; 27 luglio 2017 n. 3710); 2- Nel caso di raggruppamenti orizzontali, i requisiti tecnici di carattere soggettivo, tra i quali deve essere annoverata la certificazione di qualità, devono essere posseduti singolarmente da ciascuna impresa (Cons.St., 24 gennaio 2019, n. 606)

Domanda Risposta

Buongiorno, cortesemente, 1- in merito agli allegati obbligatori (Art. 16) per la presentazione dell’offerta, riferenti a criteri di valutazione tecnica A, B e C (ognuno con i propri subcriteri), ancorchè gli allegati riferenti ai prodotti CAM (ALL. A1 e/o ALL. A1bis;

ALL. A2; ALL. A3; ALL. A4), financo alla “Istanza di partecipazione alla gara (in bollo), redatta

preferibilmente sul Modello Allegato”, si fa presente tra i documenti di gara disponibili sul portale di gara di suddetti modelli è scaricabile solo quello riferito al subcriterio C5; dunque si richiede di rendere

disponibili tutti gli altri allegati mancanti. 2- per gli allegati facoltativi, riferenti ai criteri D, E, F, G e H si deve attendere un modello imposto dalla stazione appaltante ?

gli allegati sono disponibili al seguente link https://albi.adspmaredisardegna.it/tender/1109 lato sinistro - documenti gara

Domanda Risposta

Buongiorno, cortesemente, in riferimento alle ore/sett del personale comunicate dalla stazione appaltante (Art. 12), si chiede se tali valori indicati sono comprensivi del servizio di presidio o se tale servizio, stante la variabilità connessa alle attività delle compagnie di navigazione, è da gestire con prestazioni straordinarie ?

Il servizio di presidio dovrà essere gestito con il personale indicato nell’ambito delle attività ordinarie.

Domanda Risposta

In riferimento al requisito di capacità economico finanziaria: "fatturato minimo nel settore di attività

(8)

oggetto dell'appalto realizzato negli ultimi tre esercizi antecedenti la data di pubblicazione del bando pari a € 250.000,00 per ciascun esercizio, costituenti la somma di massimo 2 servizi" al requisito di capacità tecnica e professionale: "aver svolto negli ultimi tre anni nel settore oggetto

dell'appalto di cui dovrà produrre con un elenco con indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari, pubblici e/o privati" considerato che il settore oggetto dell’appalto include numerose attività, si chiede conferma che entrambi i requisiti siano posseduti da una impresa che ha svolto nel triennio di riferimento i seguenti servizi: - Il servizio di spazzamento, pulizia e ritiro rifiuti nelle strade, piazzali e banchine e nelle aree demaniali portuali comprese nei porti di Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres; - Servizi integrati di pulizia del Quartiere Fieristico di Cagliari (Servizi di pulizia, sanificazione disinfezione, spazzamento manuale, meccanizzato e lavaggio viario e dei piazzali, raccolta

differenziata); e con i quali ha raggiunto l’importo fatturato superiore a 250.000,00 € per ciascun esercizio. Cordiali saluti

I servizi di cui ai requisiti indicati dovranno essere attinenti alle attività di pulizia indicate nell’appalto in oggetto e pertanto quelli relativi a spazzamento, pulizia e ritiro rifiuti dalle strade, piazzali e banchine, spazzamento manuale, meccanizzato e lavaggio viario e dei piazzali non rientrano nella fattispecie di attività richieste e pertanto non potranno concorrere al raggiungimento del fatturato minimo richiesto delle attività oggetto dell’appalto e al

soddisfacimento del requisito di capacità tecnica e professionale

Domanda Risposta

• Si chiede di confermare che dal limite massimo di pagine da rispettare per ogni sub criterio in cui è suddivisa l’Offerta Tecnica (come indicato a pag. 27 del Disciplinare di Gara) debba considerarsi esclusa la prima pagina di ogni modello di offerta

predisposto da codesto spettabile Ente Appaltante da compilare per ogni sub criterio, in quanto contenente i meri dati del sottoscrittore.

Si conferma che la prima pagina, contenente i dati del sottoscrittore non sarà conteggiata ai fini del numero di pagine massime consentito per lo specifico sub criterio.

Domanda Risposta

Spett.le Stazione appaltante, con la presente chiediamo conferma dei seguenti punti: a) che i requisiti di capacità economico finanziaria siano relativi agli esercizi finanziari 2017-2018-2019 sia per il fatturato globale sia per il fatturato minimo nel settore di attività oggetto dell'appalto. b) che il possesso del fatturato minimo nel settore delle pulizie dimostrabile dall’aver svolto servizi di pulizia analoghi pari ad almeno € 250.000,00 per ogni esercizio finanziario, sia da intendersi

complessivamente in quanto, attraverso i bilanci, non è dimostrabile un fatturato annuo derivante dalla somma di massimo 2 servizi di pulizia. c) che i requisiti di capacità tecnico-professionale siano assolti dall’aver svolto negli ultimi tre anni (in questo caso 2018-2019-2020) servizi nel settore delle pulizie, dimostrabili da un elenco degli stessi con l’indicazione dei rispettivi importi, date e destinatari, pubblici e/o privati per il valore complessivo

triennale di € 250.000,00 derivanti dalla somma di massimo n. 2 servizi. In attesa di un Vostro riscontro porgiamo Cordiali Saluti

SIinvita a prenedere visione della FAQ N. 8

(9)

Domanda Risposta

1. Con riferimento all’art. 2.2.2 del capitolato

speciale d’appalto “Orari di svolgimento del servizio di pulizia”, si chiede di confermare che la frase “Il servizio di pulizia giornaliero degli spazi destinati a uffici sarà effettuato 2 volte al giorno” sia un refuso, dato che nella tabella A, che descrive le varie frequenze d’intervento per le aree ad uso uffici, riportata a pag. 6 del capitolato, non è mai richiesta la frequenza contrassegnata con la sigla G/2 (due volte al giorno) ma bensì soltanto con quella G (giornaliera che prevede un solo intervento/giorno).

A tal proposito si chiede anche di confermare che la sigla G (giornaliera) sia da riferirsi a 7 interventi settimanali (da lunedì a domenica). 2. Con riferimento all’Allegato E Off-Tecnica Elenco Prodotti-Tessili Certificati Ecolabel, si chiede di confermare che la dicitura ivi riportata ”lista dei prodotti detergenti multiuso, destinati alla pulizia di ambienti interni, detergenti per finestre e detergenti per servizi sanitari certificati ecolabel o con altra etichetta ambientale iso di tipo i (norma iso 14024) equivalente - Il legale rappresentante della ditta offerente si impegna ad impiegare

ESCLUSIVAMENTE prodotti detergenti multiuso per le pulizie ordinarie, conformi pertanto a tutti i criteri della certificazione Ecolabel europeo o altra

etichetta ambientale ISO di tipo I (norma ISO 14024) equivalente, come riportati nel seguente elenco” sia un refuso viso che l’Allegato E risulta relativo all’elenco dei prodotti tessili e non

detergenti. 3. Con riferimento alla predisposizione dei documenti costituenti l’Offerta Tecnica, si chiede di confermare che le schede tecniche dei prodotti offerti siano da produrre e allegare solo nell’ambito dell’Allegato G ELENCO PRODOTTI IN

MICROFIBRA. Cordiali saluti

Con riferimento all’art. 2.2.2 del capitolato speciale d’appalto “Orari di svolgimento del servizio di pulizia”, la frase “Il servizio di pulizia giornaliero degli spazi destinati a uffici sarà effettuato 2 volte al giorno” non è un refuso. Il refuso è nella Tabella A dove le frequenze indicate per i punti 12,13,16,19 e 21 sono da intendersi G/2 e non G. Nella tabella C relativa alle pulizie dei servizi igienici, che

comprendono anche quelli degli uffici, è stata correttamente riportata la frequenza G/2 . Si conferma inoltre che le sigle G (giornaliera)e G/2 (due volte al giorno) siano da riferirsi agli interventi dal lunedì al venerdì, mentre nei giorni di sabato e domenica dovranno essere programmate le pulizie per le quali sono previste altre frequenze.

Domanda Risposta

Buongiorno, in merito alla richiesta di garanzia provvisoria prevista all'articolo 13 del disciplinare di gara, si chiede di specificare la durata in giorni della garanzia provvisoria. In attesa di gentile riscontro, cordiali saluti

La garanzia deve avere validità 180 giorni

Domanda Risposta

1. Con riferimento all’art. 2.2.2 del capitolato

speciale d’appalto “Orari di svolgimento del servizio di pulizia”, si chiede di confermare che la frase “Il servizio di pulizia giornaliero degli spazi destinati a uffici sarà effettuato 2 volte al giorno” sia un refuso, dato che nella tabella A, che descrive le varie frequenze d’intervento per le aree ad uso uffici, riportata a pag. 6 del capitolato, non è mai richiesta la frequenza contrassegnata con la sigla G/2 (due

Con riferimento all’art. 2.2.2 del capitolato speciale d’appalto “Orari di svolgimento del servizio di pulizia”, la frase “Il servizio di pulizia giornaliero degli spazi destinati a uffici sarà effettuato 2 volte al giorno” non è un refuso. Il

(10)

la frequenza contrassegnata con la sigla G/2 (due volte al giorno) ma bensì soltanto con quella G (giornaliera che prevede un solo intervento/giorno).

A tal proposito si chiede anche di confermare che la sigla G (giornaliera) sia da riferirsi a 7 interventi settimanali (da lunedì a domenica). 2. Con riferimento all’Allegato E Off-Tecnica Elenco Prodotti-Tessili Certificati Ecolabel, si chiede di confermare che la dicitura ivi riportata ”lista dei prodotti detergenti multiuso, destinati alla pulizia di ambienti interni, detergenti per finestre e detergenti per servizi sanitari certificati ecolabel o con altra etichetta ambientale iso di tipo i (norma iso 14024) equivalente - Il legale rappresentante della ditta offerente si impegna ad impiegare

ESCLUSIVAMENTE prodotti detergenti multiuso per le pulizie ordinarie, conformi pertanto a tutti i criteri della certificazione Ecolabel europeo o altra

etichetta ambientale ISO di tipo I (norma ISO 14024) equivalente, come riportati nel seguente elenco” sia un refuso viso che l’Allegato E risulta relativo all’elenco dei prodotti tessili e non

detergenti. 3. Con riferimento alla predisposizione dei documenti costituenti l’Offerta Tecnica, si chiede di confermare che le schede tecniche dei prodotti offerti siano da produrre e allegare solo nell’ambito dell’Allegato G ELENCO PRODOTTI IN

MICROFIBRA.

refuso è nella Tabella A dove le frequenze indicate per i punti 12,13,16,19 e 21 sono da intendersi G/2 e non G. Nella tabella C relativa alle pulizie dei servizi igienici, che comprendono anche quelli degli uffici, è stata correttamente riportata la frequenza G/2 . Si conferma inoltre che le sigle G (giornaliera)e G/2 (due volte al giorno) siano da riferirsi agli interventi dal lunedì al venerdì, mentre nei giorni di sabato e

domenica dovranno essere programmate le pulizie per le quali sono previste altre frequenze.

L’Allegato E è relativo all’elenco dei

prodotti tessili e pertanto è stato caricato sulla piattaforma il modello corretto.

Si conferma che le schede tecniche dei prodotti offerti siano da produrre e

allegare solo nell’ambito dell’Allegato G ELENCO PRODOTTI IN MICROFIBRA.

Domanda Risposta

Spett.le Stazione Appaltante, relativamente alla FAq n. 5 chiediamo un ulteriore chiarimento, basandoci sul comma 2 dell’articolo 47 del D.Lgs. 50/2016 che riguarda i consorzi stabili. Tale comma, a seguito di queste sentenze: ex pluribus T.A.R. Campania, Napoli, 10 novembre 2017, n. 5300 e T.A.R.

Sardegna, Cagliari, 10 aprile 2015, n. 693, viene specificato assimilando i consorzi di cooperative di produzione di lavoro ai consorzi stabili. Pertanto, in virtù di ciò, poniamo il quesito se come consorzio di cooperative di produzione e lavoro possiamo far valere a fini della partecipazione e qualificazione alla procedura di gara i requisiti della ISO 9001 e 14001 della impresa consorziata che sarà indicata come esecutrice. In attesa di un vostro riscontro porgiamo Cordiali Saluti

La succitata giurisprudenza ha chiarito la piena assimilazione dei consorzi di cooperative ai consorzi stabili. Pertanto consegue l’applicazione della disciplina dettata per i consorzi stabili anche ai consorzi di cooperative. Ai sensi dell’art. 47, comma 2 del d. lgs. n. 50 del 2016 s.m.i. “i consorzi di cui agli articoli 45, comma 2, lettera c), e 46, comma 1, lettera f), al fine della qualificazione, possono utilizzare sia i requisiti di qualificazione maturati in proprio, sia quelli posseduti dalle singole imprese consorziate designate per l’esecuzione delle prestazioni, sia, mediante avvalimento, quelli delle singole imprese consorziate non designate per l’esecuzione del contratto”.

(11)

Criteri punteggio documentazione tecnica

Nome criterio/sub-criterio Punteggio massimo attribuibile A - QUALITA' DEL PIANO GESTIONALE DEL SERVIZIO

A1- METODOLOGIA TECNICO OPERATIVE PER

L'ESECUZIONE DEL SERVIZIO 12.00

A2- GESTIONE ORGANIZZATIVE IMPREVISTE 8.00 A3- RIDUZIONE DEI RIFIUTI E INCENTIFI

RACCOLTA DIFFERENZIATA 2.50

A4 - SOLUZIONI PER LA RIDUZIONE CONSUMI

ENERGETICI E ACQUA 2.50

Totale criterio 25.00

B - PIANO GESTIONALE DEL SERVIZIO

B1- FORMAZIONE DEL PERSONALE DI PULIZIA 10.00 B2- FORMAZIONE DEL PERSONALE DEL

CENTRALINO 10.00

Totale criterio 20.00

C - PIANO GESTIONALE DEL SERVIZIO

C1 - CERTIFICAZIONE ECOLABEL PRODOTTI 7.50 C2 - CERTIFICAZIONE ECOLABEL PRODOTTI

TESSILI 2.50

C3 - CERTIFICAZIONE ECOLABEL DIVISE

PERSONALE 2.50

C4 - UTILIZZO SISTEMI O SOLUZIONE

DOSAGGIO DILUIZIONE PRODOTTI NON SUPER CONCENTRATI

2.50

C5 - UTILIZZO DI PRODOTTI IN MICROFIBRA

PER SUPERFICI 2.50

C6 - UTILIZZO DI CONTENITORI PORTARIFIUTI

IN MATERIALE RICICLATO 7.50

Totale criterio 25.00

Totale 70.00

(12)

Documenti richiesti ai partecipanti - Offerta tecnica ALLEGATO A - PROPOSTA TECNICA A1

ALLEGATO A - PROPOSTA TECNICA A2 ALLEGATO A - PROPOSTA TECNICA A3 ALLEGATO A - PROPOSTA TECNICA A4 ALLEGATO B1 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO B2 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO C1 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO C2 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO C3 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO C4 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO C5 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO C6 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO D

ALLEGATO E ALLEGATO F ALLEGATO G ALLEGATO H

ALLEGATO A1 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO A1BIS - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO A2 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO A3 - PROPOSTA TECNICA ALLEGATO A4 - PROPOSTA TECNICA Offerta tecnica generata da sistema ALLEGATO E_CORRETTO

figura

Updating...

Riferimenti

Argomenti correlati :