• Non ci sono risultati.

modulo di Geometria descrittiva

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "modulo di Geometria descrittiva"

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DELLA BASILICATA - FACOLTA’ DI ARCHITETTURA- MATERA

A.A. 2011/2012

CORSO DI DISEGNO DELL’ARCHITETTURA (6 cfu)

modulo di Disegno dell’architettura (3 cfu) prof. Antonio Conte modulo di Geometria descrittiva (3 cfu) ing. Antonio Bixio

modulo di Geometria descrittiva

ELENCO E CONTENUTI DELLE TAVOLE GRAFICHE (al 22.11.11)

Le tavole di geometria descrittiva devono essere impaginate su cartoncini bianchi lisci tipo F4 (formato 33 x 48) non squadrati secondo lo schema fornito dalla docenza (FIG.1) e complete dei dati del corso e dello studente. Le altre esercitazioni assegnate durante il corso possono essere impaginate secondo schemi e formati scelti dallo studente ma devono comunque prevedere sempre la squadratura del foglio, i dati del corso e dello studente e l’argomento della tavola.

N.B.: L’elenco delle tavole che segue è vincolante nei contenuti ma non nel numero. Il numero delle tavole dipenderà dalla capacità critica di ogni singolo studente di organizzare le applicazioni, a seconda della loro complessità, singolarmente o raggruppate nello spazio della tavola. Si consiglia pertanto di effettuare sempre un “progetto” della composizione della tavola prima di procedere nel disegno definitivo.

_Costruzioni geometriche fondamentali Asse di un segmento;

perpendicolare ad una retta passante per un punto fuori di essa;

Perpendicolare ad una retta passante per un punto su di essa;

bisettrice di un angolo;

divisione di un angolo retto in tre parti uguali;

divisione di un segmento di retta in parti uguali;

_Costruzioni geometriche di poligoni

costruzione di un triangolo equilatero inscritto in una circonferenza;

costruzione di un triangolo equilatero dato il lato;

costruzione di un pentagono regolare inscritto in una circonferenza;

costruzione di un pentagono regolare dato il lato;

costruzione di un esagono regolare inscritto in una circonferenza;

costruzione di un esagono regolare dato il lato;

_Costruzioni di curve notevoli Costruzione dell’ellisse dati i due assi Costruzione dell’ovale dati gli assi _Applicazione

Composizione del testo<GEOMETRIA> attraverso la costruzione geometrica di caratteri alfanumerici tratti dal Manuale dell’Architetto

_Proiezioni ortogonali

RAPPRESENTAZIONE DEL PUNTO:

rappresentazione di un punto nel I, II, III e IV diedro.

RAPPRESENTAZIONE DELLA RETTA. rappresentazione di una retta generica nei casi in cui : a) il segmento compreso fra le tracce è nel I diedro;

b) il segmento compreso fra le tracce è nel II diedro;

c) rappresentazione di una retta parallela a π’ e inclinata rispetto a π’’

d) rappresentazione di una retta parallela a π’ e ortogonale a π’’

e) rappresentazione di una retta parallela alla LT _ Proiezioni ortogonali

RAPPRESENTAZIONE DEL PIANO

(2)

rappresentazione di un piano generico rappresentazione di un piano ortogonale a π’’

rappresentazione di un piano ortogonale a π’ e inclinato rispetto a π’’

rappresentazione di un piano piano parallelo a π’

rappresentazione di un piano piano parallelo alla LT _ Proiezioni ortogonali

CONDIZIONI DI APPARTENENZA

rappresentazione di un punto appartenente ad una retta generica

rappresentazione di una retta appartenente ad un piano generico e parallela a π’’

rappresentazione di un punto appartenente ad un piano generico

rappresentazione della retta comune a due piani generici (intersezione tra piani) rappresentazione di un piano determinato da due rette incidenti

rappresentazione di una retta ortogonale ad un piano generico _ Proiezioni ortogonali

CONDIZIONI DI PARALLELISMO

rappresentazione di due rette generiche parallele rappresentazione di due piani generici paralleli CONDIZIONI DI PERPENDICOLARITA’

rappresentazione di un prisma la cui base triangolare sia appartenente ad un piano generico e il cui asse sia ortogonale al piano generico.

_ Proiezioni ortogonali

PENDENZA DI UN PIANO GENERICO -costruzione della retta di massima pendenza di un piano generico α e individuazione degli angoli da questo formati con i piani di riferimento π’ e π’’

_ Proiezioni ortogonali: sezioni di solidi

Proiezioni ortogonali di solidi sezionati da piani orizzontali, verticali, generici _ Rappresentazione di superfici generate da rotazione: sezioni coniche

Sezioni piane del cono Esercitazione. SEZIONI CONICHE -rappresentazione delle possibili curve che si ottengono sezionando una superficie conica. Utilizzare il metodo del taglio con piani orizzontali e quello del taglio delle generatrici.

_ Proiezioni ortogonali

VERA FORMA E GRANDEZZA-individuazione della vera forma e grandezza di un esagono regolare appartenente ad un piano ortogonale a π’ e inclinato rispetto a π’’ e π’’’;

individuazione della vera forma e grandezza di un pentagono regolare appartenente ad un piano ortogonale a π’’’ e inclinato di 30° rispetto a π’ . Utilizzare il pentagono come base inferiore di un prisma di altezza h di cui determinare le proiezioni sui piani di riferimento;

Elenco aggiornato al 22.11.11 (segue altro elenco)

Riferimenti

Documenti correlati

Notiamo che per risolvere il sistema abbiamo usato solamente le prime quattro equazioni, mentre abbiamo usato le ultime due per verificare la soluzione.. Notiamo che per risolvere

Proiezione ortogonale di una retta su

Lavorando in classe abbiamo visto che se O è il punto di intersezione delle due rette perpendicolari che fungono da asse di simmetria, un punto P viene trasformato dalla

tale supposizione non ´e riduttiva in quanto se l’equazione la conosciamo in forma im- plicita ´e sempre possibile passare alla sua forma esplicita.. Visto che rette tra loro

• Il numero di

Sia α l’angolo formato dalle rette r e s; la bisettrice è il luogo geometrico dei punti P(x,y) equidistanti dai lati dell’angolo, cioè: PH = PK (sono

Il racconto di donne degli anni “delle riforme e dell’apertura”, che hanno caratterizzato la Cina a partire dagli anni Ottanta e fino a tutto il primo decennio di questo secolo,

Rappresenta l’insieme delle prime cinque frazioni appartenenti alla classe di equivalenza 3/2 e individua i punti corrispondenti su di un piano cartesiano. Unisci l’origine degli

[r]

Lo zero può essere rappresentato sia dalla stringa tutti zero sia dalla stringa uno (come bit di segno) seguito da tutti zero.. „ Le operazioni diventano

[r]

[r]

Accanto a questo modo di approcciare alla complessità c’è la system dynamics o dinamica dei sistemi che si focalizza sullo studio della struttura d’insieme del

Baulig et al., “Organic compounds from diesel exhaust particles elicit a proin- flammatory response in human airway epithelial cells and induce cytochrome p450 1A1 expression,”

La necessità di stratificare il rischio dei pazienti con trauma toracico, data l’elevata mortalità associata, ha portato alla creazione di altri sistemi di “scoring” come

Analisi del grafico di una funzione, determinazione dei dati salienti (dominio, condominio, intersezioni con gli assi, segno della funzione, andamento nei punti di accumulazione per

In particolare due rette oppure una retta ed un piano sono incidenti se hanno un punto in comune; due piani in A n (con n ≥ 3) sono incidenti se hanno una retta in

Stabilire se esistono vettori non nulli che apparten- gono al nucleo di f.. Scrivere equazioni cartesiane del sottospazio ortogonale al

Punto medio di un segmento nel piano cartesiano La Retta- rette parallele agli assi. Equazione generale

● Gli algoritmi lossy di compressione audio sfruttano il fatto che per l’orecchio umano suoni a basso volume sovrapposti ad altri di volume maggiore sono poco udibili e

Dati i punti A(2, 4, −8) e B(−2, 4, −4), determinare l’equazione della superficie sferica di diametro AB e l’equazione del piano tangente alla sfera e passante per A.. [Quesito

Press, p.. of different actors that can actually exert some sort of influence on the international system as Liberalism and Constructivism prescribe. The Internet