CITTÀ DI TERMINI IMERESE Provincia di Palermo

Download (0)

Full text

(1)

CITTÀ DI TERMINI IMERESE Provincia di Palermo

DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

ORIGINALE N° 64 del 26/10/2015

OGGETTO: APPROVAZIONE CONTO CONSUNTIVO ANNO 2014 ART. 151 DEL TUEL.

L'anno 2015 e questo giorno ventisei del mese di ottobre alle ore 15:00, nella Sala delle Adunanze Consiliari della Sede Comunale, a seguito di invito diramato dal Presidente del Consiglio Comunale in data 14.10.2015 n. 41263, si è riunito il Consiglio Comunale, in seduta ordinaria di prima convocazione.

Presiede la seduta Il Presidente del Consiglio Dott.ssa Angela Campagna Dei Consiglieri Comunali sono presenti n. 16

e sono assenti sebbene invitati n. 4 come segue:

(Consiglieri presenti all’inizio della trattazione dell’argomento)

Cognome e Nome P A Cognome e Nome P A

ABBRUSCATO LORENZA X MICCICHE' CARMELO X

AMOROSO ANNA X MINASOLA LELIO X

CAMPAGNA ANGELA X RAIMONDI GIANLUCA X

CECCHETTI PAOLO X SACCO CARMELO X

CORSO ANTONINO X SALEMI ANTONIO LUCA X

D'AMICO PIETRO X SINATRA MANUELA X

FIORANI NIVES X SUNSERI DOMENICO X

GATTO ANTONIO X TARAVELLA VINCENZO X

LONGO MICHELE X URBANO ANTONIO X

MERLINO CLAUDIO X VIRZI' NOEMI X

Scrutatori: Urbano, Sunseri, Merlino

Partecipa Il Segretario Generale del Comune Dott. Sebastiano Piraino .

Ai sensi dell’art. 20, comma 3, L.R. 7/92 s.m.i è presente il Sindaco Dott. Salvatore Burrafato.

Il Presidente, constatato che gli intervenuti sono in numero legale, dichiara aperta la seduta ed invita i convocati a deliberare sull’oggetto sopra indicato.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Visto che sulla proposta di deliberazione relativa all’oggetto sono stati acquisiti, ai sensi dell’art. 1 lett.i della L.R. 48/91 e dell’art. 12 della L.R. 30/2000, i pareri:

X del responsabile del settore interessato, per quanto concerne la regolarità tecnica;

X del responsabile di Ragioneria, per quanto concerne la regolarità contabile;

(2)

OGGETTO: APPROVAZIONE CONTO CONSUNTIVO ANNO 2014 ART. 151 DEL TUEL.

Premesso che questo ente, nei primi mesi dell’anno 2014 ha provveduto ad avviare, secondo i nuovi principi dell’armonizzazione contabile, l’attività di riaccertamento ordinario e straordinario dei residui, operazione altamente complessa in relazione alla miriade di residui appostati sui capitoli dei vari settori, per i quali si è reso necessario un attento confronto, con i dirigenti comunali, responsabili del provvedimento finale di riaccertamento, al fine di valutare la conservazione o cancellazione dei residui stessi, secondo i nuovi principi contabili introdotti dal legislatore ed operativi sul territorio nazionale dal gennaio 2015. Tale operazione era propedeutica, oltre che alla redazione del bilancio di previsione 2015, anche alla chiusura del bilancio consuntivo 2014, cui la stessa era ricollegata, oltre che per le refluenze contabili del riaccertamento ordinario, anche temporalmente, tenuto conto che il legislatore nazionale aveva previsto che il processo di adeguamento dei residui fosse deliberato nella stessa giornata in cui è approvato il rendiconto, immediatamente dopo la delibera del Consiglio.

Vista la L. Regionale 7 Maggio 2015, n. 9 recante “Disposizioni programmatiche e correttive per l’anno 2015- Legge di Stabilità Regionale”, ha disposto, attraverso l’art. 6 comma 10, lett. b), il rinvio, per gli enti locali siciliani, delle disposizioni introdotte dal D.Lgs 267/201, n. 118 , in materia di armonizzazione contabile e degli schemi di bilancio.

Vista la circolare n. 18 del 03/06/2015 dell’Assessorato dell’Economia della Regione Sicilia, recante per oggetto “ Applicazione del D.Lgs 23/06/2011 n. 118 e s.m.i. Armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di Bilancio delle regioni, degli Enti Locali e dei loro organismi”, è stato precisato che ”resta salva, comunque, la facoltà per ciascun ente locale ed i propri enti ed organismi strumentali di poter avviare l’applicazione della nuova disciplina contabile nell’esercizio 2015”.

Considerato che la Giunta Comunale, tenuto conto che l’armonizzazione contabile avrebbe prodotto un notevole impatto sull’organizzazione complessiva e sulle attività dell’ente, ritenendo opportuno un avvio graduale della sperimentazione in linea con le previsioni normative, con deliberazione n. 94 del 19/6/2015 ha deliberato “di non avvalersi della facoltà di avviare l’applicazione della nuova disciplina contabile di cui al D.L. 118/2011 nell’esercizio 2015”.

Preso atto, pertanto, che con la suddetta deliberazione di G M n. 94 del 19/06/2015 questo Ente si è avvalso della facoltà di rinvio al 2016 dell’adozione del principio contabile relativo alla contabilità economico – patrimoniale, del piano dei Conti integrato e del Bilancio consolidato ai sensi degli artt. 3 e 11 Bis del D.Lgs 118/2011 e dell’art. 11 commi 2 e 3 della Legge Regionale n. 03 del 13/01/2015.

Vista e richiamata integralmente la determinazione dirigenziale n° 619 del 01/04/2015 con la quale il Dirigente del Servizio Finanziario attesta la concordanza dei dati di bilancio con i dati del Conto del tesoriere e la concordanza con i dati SIOPE del Ministero.

Visto il conto rilasciato dai diversi agenti contabili nei modi e termini previsti per legge.

Vista la deliberazione di Giunta Comunale n. 100 del 29/06/2015 con la quale si è provveduto ad approvare lo Stato Patrimoniale del Comune al 31/12/2014.

Vista e richiamata la Deliberazione di Giunta Comunale n. 103 del 03/0/2015 con la quale si è provveduto all’individuazione e al riaccertamento ordinario dei residui attivi e passivi da inserire nel conto consuntivo.

Considerato che i residui attivi e passivi iscritti al conto consuntivo 2014 risultano essere i seguenti:

RESIDUI Esercizi

precedenti 2010 2011 2012 2013 Totale

ATTIVI

Titolo I 3.662.173,47 1.076.668,49 1.371.001,09 3.122.732,38 2.417.573,27 11.650.148,70 Titolo II 19.100,04 810.460,98 927.573,19 1.529.662,69 2.021.004,08 5.307.800,98 Titolo IIII 1.164.630,72 29.166,21 5.372,89 103.715,24 957.515,22 2.260.400,28

Titolo IV 14.246.569,03 11.042,45 14.257.611,48

(3)

Titolo V 3.636.518,65 3.636.518,65 Titolo VI 216.233,52 297.781,86 48.485,59 73.369,93 9.418,37 645.289,27

Totale 22.945.225,43 2.214.077,54 2.352.432,76 4.840.522,69 5.405.510,94 37.757.769,36

PASSIVI

Titolo I 207.390,91 683.748.,58 1.420.466,91 681.143,36 2.056.149,77 5.048.899,53 Titolo II 23.850.084,31 1.984.500,57 1.402.031,01 39.193,01 908.737,59 28.184.546,49

Titolo IIII 1.973.665,05 1.973.665,05

TitoloIV 679.326,81 389.986,25 161.172,70 347.835,08 77.742,07 1.656.062,91

Totale

24.736.802,03 3.058.235,40 2.983.670,62 1.068.171,45 5.016.294,48 36.863.173,98

Vista e richiamata integralmente la delibera di Giunta Comunale n. 108 del 10/07/2015 avente per oggetto:

“Approvazione relazione al Conto Consuntivo anno 2014-art. 151 del TUEL”.

Visto il Conto Economico con accluso prospetto di conciliazione ed il Conto del Patrimonio e la tabella dei parametri di riscontro della situazione di deficitarietà strutturale dell’ente.

Visti:

1. Il conto di bilancio del 2014 parte entrata e spesa;

2. situazione finanziaria 2014;

3. situazione economico funzionale spese 2014;

4. tabella dei parametri di riscontro della situazione di deficitarietà strutturale;

5. l’elenco dei residui attivi e passivi suddivisi per anno.

Visto il parere dei Revisori dei Conti che in copia si allega alla presente.

Visti:

- la legge 8 giugno 1990, n.142, e ss.mm.ii. ; - il D.Lgs. 25 febbraio 1995, n.77 e ss.mm.ii.;

- il D.P.R. 31 gennaio 1996, n.194 ; - il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

- i Principi Contabili emanati dall’Osservatorio per la finanza e la contabilità degli Enti locali emanati dall’osservatorio Nazionale della contabilità degli Enti Locali e specificatamente il principio contabile n. 3 rubricato “rendiconto della gestione”;,

- lo statuto dell’Ente;

- il regolamento di contabilità ;

, PROPONE

1. Approvare il conto consuntivo anno 2014, che si allega al presente atto per farne parte integrante.

(4)

2. Di prendere atto della relazione al conto consuntivo, del conto economico, del conto del patrimonio, del prospetto di conciliazione e della tabella dei parametri di riscontro della situazione di deficitarietà strutturale dell’ente.

3. Di prendere atto che i risultati di gestione sono i seguenti:

RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE 2014

Rendiconto 2014

Totale

Residui Competenza

Fondo di cassa iniziale (01-01-2014) (+) € 6.962.341,49

Riscossioni (+) € 6.008.893,87 € 21.312.124,96 € 27.321.018,83

Pagamenti (-) € 12.591.529,04 € 17.366.585,09 €29.958.114,13

Fondo cassa finale (31-12-2014) € 4.325.246,19

PAGAMENTI PER AZIONI ESECUTIVE

Residui attivi (+) € 37.757.769,36 € 11.686.672,73 € 49.444.442,09

Residui passivi (-) € 36.863.173,98 € 16.231.605,34 € 53.094.779,32

Risultato contabile

AVANZO D'AMMINISTRAZIONE 2014 € 674.908,96

1. Di prendere atto che le partite con vincolo di destinazione incidenti sul risultato di Amministrazione 2014 ammontano a complessivi €. 291.896,11 e la quota del risultato di amministrazione 2014 da vincolare per fondo svalutazione crediti ammonta ad €. 623.078,19. Pertanto l’importo dell’avanzo di amministrazione dell’anno 2014, pari ad €. 674.908,96, si intende interamente vincolato.

2. Di prendere atto che non è stato possibile, per esiguità del risultato di amministrazione del 2014, vincolare le partite con vincolo di destinazione di cui al precedente punto per complessivi €. 240.065,34, e che si procederà quindi ad istituire nel redigendo bilancio di previsione 2015 apposito fondo di pari importo.

3. Di dichiarare la presente deliberazione immediatamente esecutiva.

(5)

Il Vice Sindaco, Assessore al Bilancio, illustra la proposta di deliberazione.

Il Sindaco interviene per precisare che i dati relativi al riaccertamento straordinario dei residui al 1° gennaio 2015 sono già pronti e pertanto si impegna ad approvare immediatamente il relativo atto di Giunta. In particolare, afferma che il disavanzo derivante dal riaccertamento ammonta a circa 16.000.000,00 di Euro che verranno ripartiti in un periodo di trenta anni.

Interviene il consigliere D’Amico il quale precisa che il Conto Consuntivo costituisce una fotografia dell’esercizio finanziario 2014 e che i dati riportati sono certificati dall’Organo di revisione. Invita, altresì, i Dirigenti e l’Amministrazione Comunale a seguire la raccomandazioni formulate nel parere del Collegio dei Revisori e pertanto preannuncia il proprio voto favorevole.

Interviene il consigliere Amoroso per chiedere alcuni chiarimenti in ordine al parere del Collegio dei Revisori.

Interviene il consigliere Taravella per sottolineare che dalle relazioni degli intervenuti sembrerebbe che l’Ente non abbia alcun problema economico. In realtà vi sarà un indebitamento di circa 550 mila Euro l’anno per i prossimi trent’anni. Ritiene che non ci siano numeri confortanti per il futuro di questo Comune. Infine, dichiara il proprio voto di astensione.

IL CONSIGLIO COMUNALE VISTA la superiore proposta di deliberazione;

VISTO il vigente Statuto Comunale;

VISTO il D. Lgs. 18.08.2000 n° 267 (TUEL);

VISTO l’Ordinamento Amministrativo EE.LL. della Regione Siciliana approvato con L.R. 16/63 e successive modifiche ed integrazioni;

VISTO il Regolamento Comunale sugli uffici e dei Servizi;

ACCERTATO che l'esito della votazione, resa per alzata di mano, con l'assistenza degli scrutatori, ha dato il seguente risultato proclamato dal Presidente:

Presenti n. 16 Astenuti n. 3 (Gatto, Merlino, Taravella) Votanti n. 13

Favorevoli n. 13 Contrari n. 0

DELIBERA di approvare la superiore proposta di deliberazione.

Quindi, il Presidente mette ai voti la richiesta di immediata esecuzione delle deliberazione:

Presenti 16 Consiglieri. Favorevoli 13. Astenuti 3 (Gatto, Merlino, Taravella). Contrari 0.

Il Presidente proclama approvata l’immediata eseguibilità della deliberazione.

Alle ore 16,45 si chiude la seduta.

Letto, confermato e sottoscritto

Il Presidente del Consiglio Dott.ssa Angela Campagna Il Consigliere Anziano

Dott. Pietro D’Amico Il Segretario Generale

Dott. Sebastiano Piraino

CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE

Su conforme attestazione del messo comunale si certifica che la presente deliberazione, affissa all’Albo Pretorio del Comune a partire dal 28/10/2015 rimarrà pubblicata per quindici giorni consecutivi, ai sensi dell’art. 11 L.R. 44/91, come modificato dall'art. 127, comma 21, della L.R. 17/2004

Termini Imerese, 28/10/2015

Il Messo Comunale

Sig. Antonino Cosentino Il Segretario Generale

Dott. Sebastiano Piraino

(6)

IL SEGRETARIO GENERALE Visti gli atti d’ufficio

A T T E S T A Che la presente deliberazione:

Il Segretario Generale Dott. Sebastiano Piraino

è divenuta esecutiva il

Decorsi 10 giorni dalla data di inizio della pubblicazione (ai sensi dell’art. 12, comma 1, L.R. n. 44/91);

X Perché dichiarata immediatamente esecutiva (ai sensi dell’art. 12, comma 2, L.R. n. 44/91);

Figure

Updating...

References

Related subjects :