CITTA DI STRESA Provincia del Verbano Cusio Ossola

Testo completo

(1)

CITTA’ DI STRESA

Provincia del Verbano Cusio Ossola

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

N. 135

OGGETTO :

ATTO DI INDIRIZZO AL SERVIZIO POLITICHE SOCIALI PER MODALITA' DI EROGAZIONE CONTRIBUTI DESTINATI AL PAGAMENTO DI CANONI DI LOCAZIONE E/O BOLLETTE UTENZE DOMESTICHE A CITTADINI RESIDENTI COLPITI DALLA CRISI ECONOMICA DETERMINATASI A SEGUITO DELL'EMERGENZAEPIDEMIOLOGICA COVID-19.

2°ESPERIMENTO.

L’anno duemilaventi, addì sette, del mese di ottobre, alle ore diciotto e minuti zero, convocata con appositi avvisi, si è riunita la Giunta Comunale, presso IL PALAZZO MUNICIPALE.

Fatto l’appello nominale risultano presenti i Signori:

Cognome e Nome Carica Presente Assente

1. SEVERINO MARCELLA Sindaco X

2. BERTOLINO ALESSANDRO Vice Sindaco X

3. BOLONGARO MARIA GRAZIA Assessore X

4. GASPARRO CARLA Assessore X

5. DIVERIO GIORGIO Assessore X

Totale 5 0

Assiste all'adunanza il Segretario Comunale Signor BOGGI GIOVANNI il quale provvede alla redazione del presente verbale.

Essendo legale il numero degli intervenuti, la Signora SEVERINO MARCELLA nella sua qualità di Sindaco assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione dell’oggetto sopra indicato.

(2)

LA GIUNTA COMUNALE

RICHIAMATA la deliberazione della Giunta Comunale N. 45 dell’1/4/2020, esecutiva, con cui, in dipendenza dell’emergenza epidemiologica COVID- 19, veniva espressa direttiva in merito all’erogazione di buoni di solidarietà alimentare stanziati con Ordinanza N. 68 del 29/03/2020 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri”;

RICORDATO CHE con il citato provvedimento veniva altresì espresso parere favorevole all’attivazione dell’iniziativa StresAiutaStresa, tramite apertura, da parte dell’Associazione Pro Loco Stresa, di un conto bancario dedicato alla raccolta di donazioni e liberalità da parte di cittadini ed altri soggetti, finalizzate a fornire aiuti concreti alla cittadinanza in difficoltà, in aggiunta alla misura di solidarietà alimentare disposta dal Governo;

DATO ATTO che con la suddetta D.G.C. N. 45/2020 veniva espresso indirizzo al Servizio Politiche Sociali in merito alla erogazione della misura di solidarietà;

EVIDENZIATO che l’emergenza epidemiologica ha gravemente inciso sull’economia locale, basata prevalentemente sul turismo; il blocco dei flussi turistici durante il lockdown, in particolar modo quelli esteri, ha determinato la mancata riapertura di gran parte degli esercizi alberghieri ed extra-alberghieri presenti sul territorio, ed anche altri comparti che sono strettamente connessi al settore (attività di ristorazione, trasporti, commercio) hanno risentito e risentono fortemente della situazione;

FATTO PRESENTE CHE l’Amministrazione Comunale, in presenza di un quadro del tutto incerto, anche ora che parte delle restrizioni sono state eliminate, ritiene necessario garantire ai propri cittadini un’ulteriore forma di sostegno economico, in aggiunta a quelle di solidarietà alimentare ed al Progetto StresAiutaStresa, ormai in fase di esaurimento, ed ai vari bonus stanziati a livello governativo;

VERIFICATO che sulla base delle difficoltà rappresentate dalla popolazione, la maggiore esigenza è legata al pagamento dei canoni di locazione e delle bollette delle varie utenze, poiché numerosi nuclei familiari si trovano senza lavoro o hanno conseguito una capacità lavorativa ridotta;

DATO ATTO che il Consiglio Comunale, in seduta dello scorso 24 giugno, con apposita variazione al bilancio, ha approvato uno stanziamento di € 50.000 da destinare a tale finalità;

RICORDATO che con deliberazione della Giunta Comunale N. 93 dell’8 agosto 2020, esecutiva, era stata approvata direttiva per l’erogazione di tale misura di sostegno;

FATTO PRESENTE che a cura del Servizio Politiche Sociali, con determina N. 78 del 16/07/2020 è stato approvato il relativo bando, pubblicato per la durata di 30 gg. all’Albo Pretorio e sul sito web, che si è concluso con la formazione di una graduatoria di beneficiari, approvata con determina N. 103 del 16/09/2020, che prevede un importo complessivo di elargizioni pari a € 6.150.=, con un’economia sullo stanziamento di bilancio pari a € 43.850=;

(3)

EVIDENZIATO che l’attuale Amministrazione, raccolte le esigenze della comunità, ha rilevato la necessità di esperire un ulteriore bando per l’assegnazione delle risorse in argomento;

RITENUTO pertanto di esprimere al Servizio Politiche Sociali apposita direttiva per l’erogazione di tale misura di sostegno, come di seguito esplicitato:

ART. 1 - QUANTIFICAZIONE DEL CONTRIBUTO PER IL PAGAMENTO DI CANONE DI LOCAZIONE E/O BOLLETTE UTENZE (gas, luce, acqua):

Il contributo è commisurato al numero di componenti del nucleo familiare e determinato nelle seguenti misure:

a) nucleo familiare con N. 1 componente contributo di € 300,00 b) nucleo familiare con N. 2 componenti contributo di € 450,00 c) nucleo familiare da e oltre N. 3 componenti contributo di € 600,00 ART. 2 - CRITERI DI ACCESSO

a) Possono accedere al contributo le persone residenti nel Comune di STRESA da almeno 18 mesi, cittadini italiani o appartenenti ad uno Stato dell’Unione Europea o cittadini di stati Extra-Europei o apolidi in possesso di titolo di soggiorno in corso di validità, che sono stati colpiti dalla crisi economica determinatasi a seguito dell’emergenza epidemiologica Covid- 19;

b) Per ogni nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente;

c) Nel caso in cui il contributo venga utilizzato per il pagamento del canone di affitto, il destinatario deve essere intestatario di contratto di locazione regolarmente registrato e/o depositato per la registrazione e in regola con le registrazioni annuali o per il quale il proprietario si sia avvalso del regime della “cedolare secca”;

d) Al fine di attestare il possesso dei requisiti per l’accesso alla misura previsti dal provvedimento, il richiedente dovrà presentare apposita domanda /autodichiarazione secondo lo schema allegato, e l’Amministrazione provvederà a verifiche a campione sulle dichiarazioni ai sensi dell’art 11 DPR 445/2000;

e) Il richiedente deve essere in possesso di attestazione Isee 2020 inferiore ad € 15.000,00, oppure di attestazione Isee 2019 inferiore a € 15.000,00; qualora non possegga i documenti sopra indicati, dovrà dichiarare di aver fissato specifico appuntamento presso il CAAF di riferimento per l’acquisizione dell’attestazione Isee 2020;

f) Il richiedente non deve disporre di depositi bancari e/o postali superiori a

€ 2.500.00.=

g) possono accedere al bando anche i soggetti che hanno già beneficiato del contributo comunale erogato in dipendenza di precedente bando (rif.to.

D.G.C. N. 93/2020);

ART. 3 - MODALITÀ DI EROGAZIONE

Il contributo viene accreditato direttamente sul conto corrente del beneficiario, che è obbligato a presentare al Comune apposita rendicontazione, corredata dalla relativa documentazione probatoria.

L’entità dello stesso potrà subire variazioni sulla base del numero di domande pervenute entro il termine perentorio di scadenza del bando, che sarà pubblicato all’Albo Pretorio e sul sito WEB per la durata di 15 giorni.

VISTO il decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, e s.m.i.;

(4)

DATO ATTO che trattandosi di mero atto di indirizzo non necessita l’

acquisizione dei pareri in ordine alla regolarità tecnica e contabile, ai sensi dell’ articolo 49 del citato decreto;

SU RICHIESTA del Sindaco il Segretario Comunale, ai sensi dell’ articolo 97, comma 2) del Decreto Legislativo n. 267 del 18.08.2000 attesta la conformità del presente provvedimento alle leggi, allo Statuto ed ai Regolamenti;

CON VOTI unanimi favorevoli resi nei modi e forme di legge dai presenti;

D E L I B E R A

1.- LA PREMESSA che precede forma parte integrante e sostanziale del presente dispositivo e ne costituisce ampia motivazione ai sensi dell’art. 3 della legge n. 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni;

2.- DI ESPRIMERE al Servizio Politiche Sociali il seguente indirizzo in merito all’erogazione della misura di sostegno per il pagamento di canoni di locazione e/o bollette di utenze domestiche (luce, gas, acqua):

ART. 1 - QUANTIFICAZIONE DEL CONTRIBUTO PER IL PAGAMENTO DI CANONE DI LOCAZIONE E/O BOLLETTE UTENZE (gas, luce, acqua):

Il contributo è commisurato al numero di componenti del nucleo familiare e determinato nelle seguenti misure:

a) nucleo familiare con N. 1 componente contributo di € 300,00 b) nucleo familiare con N. 2 componenti contributo di € 450,00 c) nucleo familiare da e oltre N. 3 componenti contributo di € 600,00 ART. 2 - CRITERI DI ACCESSO

a) Possono accedere al contributo le persone residenti nel Comune di STRESA da almeno 18 mesi, cittadini italiani o appartenenti ad uno Stato dell’Unione Europea o cittadini di stati Extra-Europei o apolidi in possesso di titolo di soggiorno in corso di validità, che sono stati colpiti dalla crisi economica determinatasi a seguito dell’emergenza epidemiologica Covid- 19;

b) Per ogni nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente;

c) Nel caso in cui il contributo venga utilizzato per il pagamento del canone di affitto, il destinatario deve essere intestatario di contratto di locazione regolarmente registrato e/o depositato per la registrazione e in regola con le registrazioni annuali o per il quale il proprietario si sia avvalso del regime della “cedolare secca”;

d) Al fine di attestare il possesso dei requisiti per l’accesso alla misura previsti dal provvedimento, il richiedente dovrà presentare apposita domanda /autodichiarazione secondo lo schema allegato, e l’Amministrazione provvederà a verifiche a campione sulle dichiarazioni ai sensi dell’art 11 DPR 445/2000;

e) Il richiedente deve essere in possesso di attestazione Isee 2020 inferiore ad € 15.000,00, oppure di attestazione Isee 2019 inferiore a € 15.000,00; qualora non possegga i documenti sopra indicati, dovrà dichiarare di aver fissato specifico appuntamento presso il CAAF di riferimento per l’acquisizione dell’attestazione Isee 2020;

f) Il richiedente non deve disporre di depositi bancari e/o postali superiori a

€ 2.500.00.=

(5)

g) possono accedere al bando anche i soggetti che hanno già beneficiato del contributo comunale erogato in dipendenza di precedente bando (rif.to.

D.G.C. N. 93/2020);

Art 3 MODALITÀ DI EROGAZIONE

Il contributo viene accreditato direttamente sul conto corrente del beneficiario, che è obbligato a presentare al Comune apposita rendicontazione, corredata dalla relativa documentazione probatoria.

L’entità dello stesso potrà subire variazioni sulla base del numero di domande pervenute entro il termine perentorio di scadenza del bando, che sarà pubblicato all’Albo Pretorio e sul sito WEB per la durata di 15 giorni.

❖ La Giunta Comunale, riscontrata l’urgenza di provvedere in merito, con votazione unanime favorevole resa in forma separata delibera di dichiarare il presente atto di immediata eseguibilità ai sensi dell’articolo 134, comma 4, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267.

(6)
(7)

Letto, approvato e sottoscritto.

IL PRESIDENTE Firmato digitalmente SEVERINO MARCELLA

IL SEGRETARIO COMUNALE Firmato digitalmente

BOGGI GIOVANNI

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :