• Non ci sono risultati.

PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE -UTILIZZO PIATTAFORMA MOODLE- a.s.2017/2018

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE -UTILIZZO PIATTAFORMA MOODLE- a.s.2017/2018"

Copied!
5
0
0

Testo completo

(1)

1

DIREZIONE DIDATTICA STATALE 2° CIRCOLO “ G. MARCONI“

Viale G. Di Vittorio, 119 – CERIGNOLA (FG) - 0885 – 421440

C. F.: 81004220711 – C. M.: FGEE02900T – w-mail: fgee02900t@istruzione.it PEC: FGEE02900T@PEC.ISTRUZIONE.IT Sito web: www.scuolamarconicerignola.gov.it

Prot. n. 800 IV.1 Cerignola, 15/02/2018

PROGETTO DI SPERIMENTAZIONE -UTILIZZO PIATTAFORMA MOODLE-

a.s.2017/2018

(2)

2

L'informatizzazione della scuola italiana passa attraverso la possibilità per gli studenti di accedere a dei computer non soltanto per le lezioni di informatica, ma per tutte le altre lezioni. Scopo del presente progetto è quello di costruire un ambiente d’apprendimento online, visto come costruzione della conoscenza. L’ambiente utilizzato è la piattaforma Moodle e il tentativo è quello di realizzare attività formative integrative, di approfondimento e anche recupero. Moodle è un LMS (Learning Management System), un sistema per la gestione di corsi online pensato per creare classi virtuali che permettano efficaci e coinvolgenti esperienze di apprendimento in rete. L'utilizzo di Moodle, come ambiente di apprendimento, sta aprendo nuove possibilità agli insegnanti nella loro pratica quotidiana, poiché permette di offrire agli studenti percorsi di potenziamento e/o il recupero di abilità e competenze e la verifica delle stesse in orario scolastico ed extra scolastico.

L'impiego del materiale didattico inserito in piattaforma, adeguatamente

semplificato, multimediale (con ampio ricorso a immagini e animazioni) e

interattivo, agevola il processo di apprendimento e il rinforzo dello stesso

attraverso l'uso di esercitazioni da effettuarsi con tempi e modi di volta in

volta stabiliti dal docente. In Moodle l'apprendimento avviene attraverso il

confronto, lo scambio d'informazioni, opinioni, materiali, l'utilizzo di

forum, chat e risorse web, tutte integrate sulla piattaforma.

(3)

3

OBIETTIVI GENERALI

• promuovere la condivisione di risorse didattiche e lo scambio di conoscenze tra docenti ;

• sviluppare una didattica di

supporto per gli alunni DSA e con difficoltà;

• sviluppare attività di recupero e di avanzamento integrative di quelle curriculari;

• organizzare e distribuire materiale didattico in formato digitale;

• valutare l’apprendimento mediante quiz e compiti interattivi;

• promuovere la conoscenza ed un uso consapevole delle nuove tecnologie tra studenti;

• promuovere forme di

collaborazione e di condivisione di contenuti o di esperienze tra

docenti e studenti.

PROGRAMMA DEL PROGETTO

Attività didattiche integrative per mezzo della applicazione più usata per la creazione di siti per l’e-learning, Moodle.

Moodle è un software che dispone al suo interno di moduli predisposti come strumenti didattici tradizionali (pubblicazione di lezioni e altri contenuti) e innovativi (valutazione e autovalutazione dell’apprendimento). Il materiale didattico viene reso disponibile in un certo momento dal docente per mezzo di una piattaforma software in grado di gestire tutto il percorso di formazione. Periodicamente il docente trasferisce materiale didattico in Moodle, quasi sempre in diretto riferimento alle attività svolte in classe: presentazioni in Power point o con programmi simili, sintesi delle lezioni, apertura di forum in vista delle verifiche, somministrazione di test di autovalutazione, approfondimenti sotto forma di file di testo, animazioni, video e altro materiale preparato.

(4)

4

DESTINATARI

Docenti e alunni delle classi seconde, coinvolte nella sperimentazione, sono:

2^B ins. Ciafardoni Pasqualina ins. Mansi Mariapia

2^E ins. Paparella Donata Rita ins.Granato Donatella 2^F ins. Schiavulli Silvia ins. Basso Giuseppina

METODOLOGIA

Si organizzerà una scuola in rete virtuale che consenta ai bambini di

"frequentare" lezioni, fare i compiti, eseguire le verifiche appositamente strutturate. Integrare l'attività didattica tradizionale con l'utilizzo delle nuove tecnologie, consentirà ai bambini di rendersi parte attiva nella costruzione delle proprie conoscenze, personalizzando il proprio percorso di crescita in rapporto ai bisogni ed agli interessi individuali.

TEMPI Maggio

FINALITA'

La finalità è quella di favorire il

superamento di una didattica basata sulla trasmissione/ricezione di contenuti che, nello specifico, vengono appresi in modo frammentario e superficiale a vantaggio della creazione di un ambiente di

apprendimento motivante ed efficace perché fondato sulle idee di capacità d'azione (l'alunno è protagonista del proprio apprendimento, interagisce con oggetti e soggetti, produce qualcosa di nuovo con la propria attività, sviluppa abilità di ricerca/azione e problem solving)e di metacognizione (l'alunno è portato a riflettere sui processi cognitivi, sulle strategie d'apprendimento che attiva).

(5)

5

VALUTAZIONE

L’esperienza consentirà di incrementare la familiarità d’uso delle nuove tecnologie nella fase più prettamente didattica, cercando di adottare gli strumenti forniti dal software più adatti a seconda delle esigenze della classe o del gruppo di studenti. Arrivare a un uso del software che sia condivisione delle informazione per la costruzione comune della conoscenza. Il percorso compiuto in relazione all’acquisizione delle nuove competenze nell’uso delle tecnologie multimediali e della piattaforma Moodle ,sarà valutato attraverso la realizzazione di attività ed esercizi che, in concreto, mostreranno il grado di conoscenze e di abilità raggiunte.

Cerignola,

Le Docenti

Riferimenti

Documenti correlati

Accedere alla home page della piattaforma Moodle dedicata agli esami – https://esamimoodle.unimi.it/ - cliccare su “ACCEDI” nel box “Esami con Safe Exam Browser”, quindi

Gli Operatori Economici concorrenti che partecipano alla presente procedura telematica, esonerano espressamente l’Azienda, il Gestore del Sistema e i loro dipendenti

Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT) http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/deed.it.

- costituito: la cartella .zip contenente la documentazione amministrativa dovrà essere sottoscritta, con apposizione della firma digitale, dal solo

Entro il termine di presentazione dell’offerta, l’Operatore concorrente deve depositare sul sistema (upload), collegandosi alla propria area riservata dell’Albo Fornitori

Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-SA 3.0 IT) http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/deed.it.

Il 28/09 tutti coloro che avranno terminato lo step 1 riceveranno una email dallo staff Edugame con il link al corso online sulla piattaforma elearning Moodle e le istruzioni

Prima di creare un nuovo database, è bene precisare che XAMPP dispone già di un utente con tutti i privilegi che potete usare per creare il vostro database (se ne potrebbe