• Non ci sono risultati.

Casa Famiglia Attività di collaborazione, consulenza e supervisione. Psicologa psicoterapeuta

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "Casa Famiglia Attività di collaborazione, consulenza e supervisione. Psicologa psicoterapeuta"

Copied!
9
0
0

Testo completo

(1)
(2)

• Tipo di azienda o settore Casa Famiglia

• Tipo di impiego Attività di collaborazione, consulenza e supervisione

• Principali mansioni e responsabilità Psicologa Psicoterapeuta

• Date (da – a) DAL 2007 AL 2011

SYNERGO S.R.L., Piazza L. Pierangeli, Pescara

• Nome e indirizzo del datore di lavoro

• Tipo di azienda o settore Casa di cura privata “G. Spatocco” Chieti

• Tipo di impiego Attività clinica libero professionale

• Principali mansioni e responsabilità Psicologa psicoterapeuta

• Date (da – a) dal 2008 al 2011 (a. a. 2008-2009, a. a. 2009-2010, a. a. 2010-2011)

• Nome e indirizzo del datore di

lavoro Università degli Studi di Chieti, Facoltà di Medicina

• Tipo di azienda o settore Corso di Laurea in Ostetricia

• Tipo di impiego Incarico di docenza in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione e in Pedagogia

• Principali mansioni e responsabilità Didattica

• Date (da – a) 1 dicembre 2003 - 28 febbraio 2006

• Nome e indirizzo del datore di

lavoro Università degli studi di Parma

• Tipo di azienda o settore Facoltà di Psicologia

• Tipo di impiego Collaboratore ad attività di ricerca, avente per argomento “Clinica psicologica e neuropsicologica nell’approntamento di adeguati piani di intervento riabilitativo in neurologia”

• Principali mansioni e responsabilità Ricerca, pubblicazioni, didattica.

• Date (da – a) Anno accademico 2004-2005, anno accademico 2005-2006

• Nome e indirizzo del datore di lavoro

Università degli studi di Parma

• Tipo di azienda o settore Facoltà di Psicologia

• Tipo di impiego Collaboratore ad attività didattiche integrative dei seguenti corsi ufficiali:

Psicologia clinica (LT); Psicofisiologia (vecchio ordinamento); Psicologia clinica con elementi di psicodiagnostica (LS); Psicopatologia (LT); Psicopatologia dello sviluppo (LS)

• Principali mansioni e responsabilità Correlatore alle tesi di Laurea in Scienze del Comportamento e delle Relazioni Interpersonali e Sociali: “Stress e stile di coping nella Sclerosi Multipla”, “Aspetti psicologici nella Charcot Marie Tooth”, “Stress nel caregiver di pazienti con patologie neurologiche”, “Deficit cognitivi e valutazione neuropsicologica in pazienti con sclerosi multipla”, “La valutazione della percezione di qualità nei servizi ospedalieri”, “Lo stress e lo stile di coping nel caregiver di persone con sclerosi multipla”, “Fibromialgia: aspetti biopsicosociali”, “Aspetti biopsicosociali della percezione del dolore”, “Psicologia e oncologia: lo stato della ricerca”.

• Date (da – a) Anno accademico 2005-2006

• Nome e indirizzo del datore di

lavoro Università degli studi di Parma

• Tipo di azienda o settore Facoltà di Psicologia

• Tipo di impiego Collaboratore ad attività didattiche integrative dei seguenti corsi ufficiali:

Psicologia clinica (LT); Psicofisiologia (vecchio ordinamento); Psicologia clinica con elementi di psicodiagnostica (LS); Psicopatologia (LT); Psicopatologia dello sviluppo (LS)

• Principali mansioni e responsabilità Esercitatore ad un modulo di laboratorio sui seguenti argomenti:

La ricerca bibliografica on line: Pub-Med ed altri motori di ricerca La statistica descrittiva con SPSS per Windows

• Date (da – a) Novembre 2002 - Novembre 2003

(3)

• Nome e indirizzo del datore di lavoro

Azienda Ospedaliera di Parma

• Tipo di azienda o settore Unità Operativa di Medicina Riabilitativa.

• Tipo di impiego Psicologa titolare della borsa di studio per la realizzazione della ricerca sul tema “Fase finale dello studio ICR2: follow-up telefonico in soggetti con esiti di ictus”

• Principali mansioni e responsabilità Ricerca, pubblicazioni.

• Date (da – a) 2003

• Nome e indirizzo del datore di

lavoro Istituti Ospedalieri di Cremona

• Tipo di azienda o settore Ambito Risorse Umane.

• Tipo di impiego Formazione agli operatori sanitari nel seguente corso:

“Problematiche assistenziali nel paziente di medicina riabilitativa” Corso di formazione e aggiornamento per operatori della Medicina Riabilitativa, accreditato ECM (2 edizioni per un totale di 4 ore)

• Principali mansioni e responsabilità Didatta corsi di formazione ECM.

• Date (da – a) 2002 - 2003

• Nome e indirizzo del datore di

lavoro Azienda Ospedaliera di Parma

• Tipo di azienda o settore Ambito Risorse Umane.

• Tipo di impiego Formazione agli operatori sanitari nei seguenti corsi:

“La relazione d’aiuto: aspetti psicologici della malattia e implicazioni nella relazione paziente- operatore sanitario”, corso di formazione e aggiornamento per infermieri, accreditato ECM (12 edizioni per un totale di 120 ore)

“Sclerosi Multipla: laboratorio riabilitativo”, corso di formazione e aggiornamento per terapisti della riabilitazione, accreditato ECM (2 edizioni per un totale di 8 ore)

“La riabilitazione possibile” Corso di formazione e aggiornamento in 2 parti per Medici Fisiatri dell’U.O.M.R., accreditato ECM (2 edizioni per un totale di 24 ore)

“Aspetti clinici ed assistenziali della patologia vertebro-midollare” Corso di formazione e aggiornamento per operatori del Dipartimento di Neuroscienze, accreditato ECM (2 edizioni per un totale di 2 ore)

• Principali mansioni e responsabilità Didatta corsi di formazione ECM.

• Date (da – a) Aprile 2002 – dicembre 2005

• Nome e indirizzo del datore di lavoro

Centro Medico Specialistico Poliambulatorio “Dulcamara” , Parma

• Tipo di azienda o settore Poliambulatorio privato

• Tipo di impiego Attività clinica libero professionale

• Principali mansioni e responsabilità Psicologa.

• Date (da – a) 13 gennaio – 31 dicembre 2001

• Nome e indirizzo del datore di lavoro

Istituto Superiore Sanità - Roma

• Tipo di azienda o settore UORRF Azienda Ospedaliera di Parma

• Tipo di impiego Incarico di ricerca per la collaborazione del programma di sorveglianza della riabilitazione da trauma spinale in relazione alla sicurezza stradale, nell’ambito dell’attività svolta in merito dal gruppo GISEM

• Principali mansioni e responsabilità Ricerca, pubblicazioni.

• Date (da – a) Settembre 1999 – Giugno 2000

• Nome e indirizzo del datore di

lavoro Cooperativa Sociale Orizzonte, Pescara

• Tipo di azienda o settore Consultorio Familiare ASL di Chieti

• Tipo di impiego Collaborazione in qualità di Psicologa per la realizzazione del “Progetto Giovani”

• Principali mansioni e responsabilità Sensibilizzazione alle problematiche adolescenziali presso le Scuole Medie della provincia di Chieti aderenti al progetto, apertura di uno spazio d’ascolto per gli adolescenti presso il Consultorio Familiare di Chieti

(4)

• Date (da – a) Maggio 1999- Giugno1999

• Nome e indirizzo del datore di

lavoro ENFAP Abruzzo

• Tipo di azienda o settore Settore formazione

• Tipo di impiego Psicologa didatta e formatrice

• Principali mansioni e responsabilità Formazione in aula per i seguenti Corsi di Formazione Professionale:

Assistenza domiciliare integrata ( 10 ore) sede di Roseto (TE) Operatore di vendita self-service ( 5 ore) sede di Roseto (TE) Sviluppo imprenditorialità nel settore artigianale ( 5 ore) sede di Roseto (TE))

• Date (da – a) Febbraio 1999- Giugno1999

• Nome e indirizzo del datore di

lavoro IAL – CISL Abruzzo

• Tipo di azienda o settore Settore formazione

• Tipo di impiego Psicologa didatta e formatrice

• Principali mansioni e responsabilità Formazione in aula per i seguenti Corsi di Formazione Professionale:

Operatore Consolle informatica (48 ore) C/o Casa Circondariale di Chieti Assistente familiare d’infanzia (65 ore) sede di Vasto (CH)

Educatore ambientale (5 ore) sede di Manoppello (PE) Creaimpresa (20 ore) sede di Manoppello (PE)

• Date (da – a) Marzo 1998- Settembre1998

• Nome e indirizzo del datore di lavoro

Azienda Sanitaria Locale di Chieti

• Tipo di azienda o settore Centro di Igiene Mentale

• Tipo di impiego Attività di tirocinio post-lauream

• Principali mansioni e responsabilità Psicologa tirocinante, osservazione di casi e somministrazione di test.

• Date (da – a) Settembre 1997 – marzo 1998

• Nome e indirizzo del datore di lavoro

Azienda Sanitaria Locale di Chieti

• Tipo di azienda o settore Consultorio Familiare ASL di Chieti

• Tipo di impiego Attività di tirocinio post-lauream

• Principali mansioni e responsabilità Psicologa tirocinante, osservazione di colloqui clinici.

I

STRUZIONE E FORMAZIONE

• Date (da – a) Settembre 2011

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

Training per il conseguimento del certificato di Insegnante di Massaggio del bambino Internationale Association Infant Massage - AIMI

• Principali materie / abilità

professionali oggetto dello studio Relazione madre-bambino, bonding e attaccamento, stati comportamentali del bambino, il pianto, la comunicazione attraverso il tatto, tecniche di massaggio infantile.

• Qualifica conseguita Insegnante di massaggio infantile

• Livello nella classificazione nazionale (se pertinente)

• Date (da – a) Dal 2001 al 2005

• Nome e tipo di istituto di istruzione

o formazione Training di specializzazione in Psicoterapia Sistemica e Relazionale presso l’ISCRA (Istituto Modenese di Psicoterapia Sistemica e Relazionale), sede di Modena

• Principali materie / abilità

professionali oggetto dello studio Psicoterapia sistemica e relazionale, psicoterapia familiare

• Qualifica conseguita Psicoterapeuta

• Livello nella classificazione nazionale (se pertinente)

• Date (da – a) Anno accademico 1997-1998

• Nome e tipo di istituto di istruzione

o formazione Università degli Studi di Chieti “G. D’Annunzio”, Facoltà di Medicina, Corso di perfezionamento in Psicologia e Psicopatologia dell’adolescenza

• Principali materie / abilità Psicologia e Psicopatologia dell’adolescenza

(5)

professionali oggetto dello studio

• Qualifica conseguita Perfezionamento

• Livello nella classificazione nazionale (se pertinente)

• Date (da – a) Novembre 1998

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

Università degli Studi di Roma “La Sapienza”

• Principali materie / abilità

professionali oggetto dello studio Esame di Stato

• Qualifica conseguita Abilitazione all’esercizio della professione

• Livello nella classificazione nazionale (se pertinente)

• Date (da – a) Dall’anno accademico 1992-1993 all’anno accademico 1996-1997

• Nome e tipo di istituto di istruzione o formazione

Università degli Studi di Roma “La Sapienza” Facoltà di Psicologia

• Principali materie / abilità

professionali oggetto dello studio Corso di Laurea in Psicologia

• Qualifica conseguita Laurea in Psicologia con lode

• Livello nella classificazione nazionale (se pertinente)

(6)

Monografie:

Di Clemente B. e Pruneti C. (2004) “L’approccio psicologico alla malattia organica”, Santa Croce, Parma

Di Clemente B. e Pruneti C. (2006) “L’approccio psicologico alla malattia organica.

Edizione riveduta e corretta”, Santa Croce, Parma

Di Clemente B. e Pruneti C. “Patologia del cervello e psicologia clinica” in Pruneti C.

(2018) “Psicologia clinica e malattia organica: i disturbi neurologici”, Società Editrice Esculapio, Bologna

Curatele:

Pruneti C, Di Clemente B (a cura di) Commento su Mitchell P et al A short social support measure for patients recovering from myocardial infarction, in Giornale di Riabilitazione 2004; 20:46-47

Articoli di ricerca:

Di Clemente B. Lo studio ICR-2. Alcuni dati sull’incidenza della depressione post-stroke, in Update, Anno X - n° 18, Dicembre 2002

 Franceschini M, Di Clemente B, Rampello A, Nora M, Spizzichino L.

Longitudinal outcome 6 years after spinal cord injury, in Spinal Cord 2003; 41:280-285.

 Franceschini M, Di Clemente B, Rampello A, Pagliacci MC, Agosti M.

Follow-up in soggetti con mielolesione traumatica, in Europa Medicophysica 2003; 39(Suppl.1 to No.3):551-553

Franceschini M, Di Clemente B, Agosti M. L’occupazione in soggetti con mielolesione traumatica. I dati dello studio Gisem II, in Europa

Medicophysica 2004; 40(Suppl.1 to No.3):828-830

Di Clemente B, Franceschini M, Ferraro F, Pruneti C. Stress e stile di coping nei pazienti con SM: una valutazione preliminare, in Europa Medicophysica 2005; 41(Suppl.1 to No.4): 401-3

Di Clemente B, Pruneti C, Ferraro F, Franceschini M. Aspetti psicologici nella Charcot Marie Tooth: uno studio pilota, in Europa Medicophysica 2005; 41(Suppl.1 to No.4): 339-41

 Di Clemente B, Sarti M, Franceschini M, Ferraro F, Valentini A, Pruneti C. Valutazione neuropsicologica in pazienti con sclerosi multipla: uno studio pilota, in Europa Medicophysica 2005; 41(Suppl.1 to No.4): 775-8

 Franceschini M, Di Clemente B,Pagliacci MC, on behalf of GISEM F.U.

Follow-up in persons with traumatic spinal cord injury: questionnaire reliability, in Europa Medicophysica 2006; 42: 211-8.

 Pagliacci MC, Franceschini M, Di Clemente B, Agosti M, Spizzichino L, on behalf of GISEM A multicentre follow-up of clinical aspects of traumatic spinal cord injury, Spinal Cord 2007;45:404-410.

Atti di convegni/abstract:

 Franceschini M, Nora M, Di Clemente B, Spizzichino L, Collodi P, Traietti S, Rampello A. Lo stato di salute nella mielolesione: uno studio su una popolazione di mielolesi a sei anni dalla dimissione dal ricovero riabilitativo, in Atti del X Congresso Nazionale SO.M.I.PAR., Bari, 27-29 Settembre 2001

Franceschini M, Di Clemente B. Incidenti stradali e riabilitazione del traumatizzato spinale, in Atti del XIII Convegno Nazionale “I dati sociosanitari della sicurezza stradale”, Ministero dei trasporti, Riva del Garda, 17/10/2001

 Franceschini M, Di Clemente B, Rampello A, Pagliacci MC, Zampolini M, Agosti M. Follow-up of traumatic spinal cord injury: preliminary clinical PUBBLICAZIONI

(7)

data from GISEM II study, in Atti del 2nd World Congress of the International Society of Physical and Rehabilitation Medicine – ISPRM, Praga, 18-22 maggio 2003

 Di Clemente B, Pagliacci MC, Citterio A, Spizzichino L, Agosti M,

Franceschini M on behalf of GISEM II. Follow-up in patients with traumatic spinal cord injury: questionnaire and sample validation, in Atti (formato CDRom) del XI Congresso Nazionale So.M.I.Par., Genova, 21-24 maggio 2003

Pagliacci MC, Franceschini M, Di Clemente B, Agosti M. Follow-up of traumatic spinal cord injury: clinical preliminary data from GISEM II study , in Atti (formato CDRom) del XI Congresso Nazionale So.M.I.Par., Genova, 21- 24 maggio 2003

Franceschini M, Di Clemente B, Rampello A, Pagliacci MC, Agosti M. Follow- up in soggetti con mielolesione traumatica, in Atti del XXXI Convegno Nazionale S.I.M.F.E.R., Verona, 7-11 ottobre 2003

Franceschini M, Di Clemente B. Presentazione di una ricerca italiana: follow- up a quattro anni in 511 pazienti con mielolesione post-traumatica (Gisem II), in Atti del Convegno “Il trattamento della lesione midollare: peculiarità riabilitative ed eccellenze terapeutiche”, Montecatone Rehabilitation Institute, Dozza (BO), 28/11/2003

Franceschini M, Di Clemente B, Agosti M. L’occupazione in soggetti con mielolesione traumatica. I dati dello studio Gisem II, in Atti del XXXII Convegno Nazionale SIMFER, Chieti, 21-24/09/2004

Di Clemente B. Una ricerca su persone mielolese quattro anni dopo il trauma:

aspetti psico-sociali, in Atti del seminario regionale “Conseguenze psicologiche e sociali dei traumi spinali, Bologna, 10/06/2005

Pagliacci MC, Di Clemente B, Rampello A, Agosti M, Franceschini M. Factors related to employment status in traumatic SCI persons: a 4 years follow-up, in Atti del 44th I.S.Co.S. Annual Scientific Meeting, Monaco, 4-8/10/2005 (sul sito www.iscos.org.uk)

Di Clemente B, Franceschini M, Ferraro F, Pruneti C. Stress e stile di coping nei pazienti con SM: una valutazione preliminare, in Atti del XXXIII Convegno Nazionale SIMFER, Catania, 8-12/11/2005

Di Clemente B, Pruneti C, Ferraro F, Franceschini M. Aspetti psicologici nella Charcot Marie Tooth: uno studio pilota, in Atti del XXXIII Convegno Nazionale SIMFER, Catania, 8-12/11/2005

 Di Clemente B, Sarti M, Franceschini M, Ferraro F, Valentini A, Pruneti C.

Valutazione neuropsicologica in pazienti con sclerosi multipla: uno studio pilota, in Atti del XXXIII Convegno Nazionale SIMFER, Catania, 8-12/11/2005

Corsini D, Agosti M, franceschini M, Borelli S, Morelli C, Di Clemente B. La valutazione della percezione di qualità dei cittadini sui servizi di ricovero e cura in ospedale. Dati preliminari di un dipartimento geriatrico e riabilitativo, in Atti del Congresso “Fare le cose giuste. L’appropriatezza in Medicina Riabilitativa”, Ferrara, 15-17/12/2005.

P

ARTECIPAZIONE A CONVEGNI COME RELATORE

 CHIETI,14/05/1999SEMINARIO DI STUDIO “PROTAGONISTI E PERCORSI DELLAFFIDO FAMILIARE”,ASSOCIAZIONE GRUPPO FAMIGLIA PER L’AFFIDO

 CHIETI,31/05/2000CONVEGNO “L’ADOLESCENZA FRA DESIDERIO E REALTÀ”, CONSULTORI ASL

 PARMA,23/02/2002SEMINARIO DI STUDIO “LA FIBROMIALGIA”,AZIENDA OSPEDALIERA

(8)

C

APACITÀ E COMPETENZE

P

ERSONALI

MADRELINGUA

PARMA

 MONTICELLI (PR),28/02/2003CONVEGNO “FOLLOW-UP NEL MIELOLESO: DATI PRELIMINARI”,GISEM

 GENOVA.21-24/05/2003XICONGRESSO NAZIONALE SO.M.I.PAR. IN ASSOCIAZIONE CON EUROPEAN MEETING OF I.S.CO.S.

 DOZZA (BO),28/11/2003CONVEGNO “IL TRATTAMENTO DELLA LESIONE MIDOLLARE: PECULIARITÀ RIABILITATIVE ED ECCELLENZE TERAPEUTICHE”,MONTECATONE REHABILITATION INSTITUTE

 CHIETI,21-24/09/2004XXXIICONVEGNO NAZIONALE S.I.M.F.E.R.“ESERCIZIO ATTIVITÀ PROGETTO

 BOLOGNA,10/06/2005SEMINARIO REGIONALE “LE CONSEGUENZE PSICOLOGICHE E SOCIALI DEI TRAUMI SPINALI”,ANIEP

 CHIETI,12 E 26/02/2009-25/05/2009CONVEGNO “GIOIE E FATICHE DEL POST- PARTUM”,CENTRO FAMIGLIE

 CHIETI,3E8MAGGIO2012INCONTRIFORMATIVI“SUOCERIESUOCERE:

COMERAPPORTARSICONLAGIOVANECOPPIA”,CENTROFAMIGLIE CRESCEREINSIEME

 ROCCAVIVARA(CB)15/09/2013INCONTROFORMATIVO“ILRAPPOPRTO GIOVANE-ADULTONELLAFAMIGLIAENELLAFRATERNITA’FRANCESCANA”, OFSMOLISE

 CHIETI,20/06/2015LABORATORIO“ACHEGIOCOGIOCHIAMO?LEREGOLE PERCRESCERE”,ASSOCIAZIONEPSYCORA’

 CHIETI,20/02/2016CONVEGNO“IN&OUT–EMOZIONIINARTE”, ASSOCIAZIONEPSYCORA’

 CHIETI,20/05/2016CONVEGNO“ILBENESSEREDELBAMBINOINFAMIGLIA”, COLLEGIOIP.AS.VI

 CHIETI,07/06/2016INCONTROFORMATIVO“IDUBBIDIMAMMAEPAPA’”, TEATESERVIZI

 SCERNEDIPINETO,26/11/2016INCONTROFORMATIVO“LAFATICADI DIVENTAREGRANDI”,ASSEMBLEAREGIONALEAGESCI

 CHIETI,28/01/2017SEMINARIO“LAGESTIONEDELCONFLITTO”, ASSOCIAZIONEPSYCORA’

 CHIETI,03/02/2017INCONTROFORMATIVO“DIVERTIAMOCI.CONSIGLIPER GENITORIABORDOCAMPO”, SSD CITTA’DICHIETI

 CHIETI,25/02/2017SEMINARIO“LACOMUNICAZIONEEFFICACE”, ASSOCIAZIONEPSYCORA’

 CHIETI,26/05/2017INCONTROFORMATIVO“ILPOETANASCOSTO.ALLA SCOPERTADISÈCONLASCRITTURACREATIVA.”,ASSOCIAZIONE PSYCORA’

 CHIETI,15/09/2017CONFERENZAFESTIVALDELCREATO“AMICIDIRETE.

CONNESSIONITRARISCHIEOPPORTUNITA’”,ASSOCIAZIONEPSYCORA’

 CHIETI,10/10/2017INCONTROFORMATIVO“PERIFERIEESISTENZIALI”, ASSOCIAZIONEPSYCORA’

 CHIETI,17/03/2018INCONTROFORMATIVO“DONNE: UN MOSAICO DI REALTÀ.”

ASSOCIAZIONEPSYCORA’

 CHIETI13/10/2018INCONTROFORMATIVO“ILMAREINUNACONCHIGLIA”, ASSOCIAZIONEPSYCORA’

 CHIETI,12/10/2019INCONTROFORMATIVO“PSICOLOGIA E DIRITTI UNIVERSALI: IN ASCOLTO DI CHI NON HA VOCE”,ASSOCIAZIONEPSYCORA’

 CHIETI,29/11/2019INCONTROFORMATIVO“CIAO, VI PRESENTO ERASMUS+”

ASSOCIAZIONEPSYCORA’

OTTIME CAPACITÀ ORGANIZZATIVE E DI PIANIFICAZIONE, CAPACITÀ DI GESTIONE DELLIMPREVISTO E FLESSIBILITÀ, BUON INTUITO E CREATIVITÀ.

ITALIANO

(9)

ALTRE LINGUE

INGLESE

• Capacità di lettura ottimo

• Capacità di scrittura buono

• Capacità di espressione orale buono FRANCESE

• Capacità di lettura ottimo

• Capacità di scrittura ottimo

• Capacità di espressione orale ottimo

C

APACITÀ E COMPETENZE RELAZIONALI Vivere e lavorare con altre persone, in ambiente multiculturale, occupando posti in cui la comunicazione è importante e in situazioni in cui è essenziale lavorare in squadra (ad es. cultura e sport), ecc.

CAPACITÀ COMUNICATIVE E RELAZIONALI PERFEZIONATE IN AMBITO PROFESSIONALE SIA NELLA CLINICA CHE NELLA FORMAZIONE COME PSICOTERAPEUTA SISTEMICA E FAMILIARE. IN AMBITO RELAZIONALE RIESCE A LAVORARE IN SQUADRA E, LADDOVE RICHIESTO, SA ASSUMERE LA LEADERSHIP MANTENENDO IL FOCUS SU UN OBIETTIVO COMUNE CON ELEVATE CAPACITÀ EMPATICHE.

C

APACITÀ E COMPETENZE ORGANIZZATIVE Ad es. coordinamento e amministrazione

di persone, progetti, bilanci; sul posto di lavoro, in attività di volontariato (ad es.

cultura e sport), a casa, ecc.

IN DIVERSI CONTESTI HA DOVUTO USARE LE PERSONALI CAPACITÀ ORGANIZZATIVE ED HA

SPERIMENTATO UNA COMPETENZA SEMPRE MAGGIORE, ACQUISITA SUL CAMPO”, SIA SUL POSTO DI LAVORO, SIA NEI GRUPPI EXTRAPROFESSIONALI DI CUI FA PARTE E DOVE SPESSO RICOPRE RUOLI DI RESPONSABILITÀ.

C

APACITÀ E COMPETENZE TECNICHE Con computer, attrezzature specifiche,

macchinari, ecc.

BUONE CAPACITÀ NELL UTILIZZO DEL PC PER TUTTI I PROGRAMMI DI WINDOWS WORD OFFICE, INDISPENSABILI NELLATTIVITÀ DI DIDATTICA E FORMAZIONE.

C

APACITÀ E COMPETENZE ARTISTICHE Musica, scrittura, disegno ecc.

BUONA CONOSCENZA DELLA MUSICA ACQUISITA IN 5 ANNI DI STUDIO DEL PIANOFORTE, BUONE CAPACITÀ NELLA SCRITTURA E NEL DISEGNO.

P

ATENTE O PATENTI

U

LTERIORI INFORMAZIONI

Patente B da gennaio 1992

 Consigliere Consiglio Regionale Ordine Psicologi Abruzzo (1999 – 2001)

 Iscrizione all’Ordine degli psicologi della Regione Abruzzo in data 27/02/1999 col n°533

 Trasferimento all’Ordine degli Psicologi dell’Emilia Romagna in data 12/04/2001 col n°

2660

 Trasferimento all’Ordine degli Psicologi Abruzzo in data 23/12/2006 con lo stesso numero della prima iscrizione (n°533)

 Insegnante massaggio infantile certificata AIMI (Associazione Italiana Massaggio Infantile)

 2004-2005 Cultore della materia in Psicologia clinica , Università degli Studi di Parma

 2005-2006 Cultore della materia in Psicologia clinica, Università degli Studi di Parma

 2006-2007 Cultore della materia in Psicologia clinica , Università degli Studi di Parma

 Marzo 2004- Marzo 2007 Tutor di tirocinio post lauream Università degli Studi di Parma

Riferimenti

Documenti correlati

Datore di lavoro Centro Europeo degli Studi Manageriali Settore Privato - Formazione Professionale Tipo di impiego Formatore. Principali mansioni Docente al corso di

[r]

Il modo in cui vengono descritte queste figure dipende molto dal panorama socio- culturale in cui i film vengono prodotti: con l’aumentare delle aspettative di genere, la

Il corso di Laurea Magistrale in Psicologia Clinica e della Salute e Neuropsicologia presuppone il possesso di una solida base di conoscenze e competenze in tutti gli ambiti

L’eminegligenza spaziale unilaterale, nota anche come negligenza spaziale unilaterale (NSU) o neglect, è una sindrome neuropsicologica acquisita che insorge in

1) «Considerazioni comparatistiche sulle leggi di riforma dei delitti dei pubblici ufficiali contro la Pubblica Amministrazione in Italia (L. 86) ed in Germania (EGStGB

Potranno essere scelti dallo studente corsi opzionali (massimo 1) o laboratori (massimo 2) presenti nei piani di studio degli altri corsi di Licenza, previa approvazione

per questo quando il caregiver dice al paziente di ap- parecchiare la tavola, non deve dirlo così perché con l’avanzare della malattia la per- sona non riesce ma deve dire le