CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA NUCLEARE

Nel documento BIENNIO DEGLIINSEGNAMENTI PROGRAMMI GUIDA PIANIDISTUDIOE (pagine 81-85)

Dei corsi di laurea in Ingegn er ia, il Nucleare è senz a dubbio tra que llidipiù rece nt e isti tu zio ne. Solo dopo la seconda guerra mondiale apparve chiaro nelle società maggiormente ind ustrializzate che il problema ene rget ico avrebbe cond i-zion ato lo svilup po e che le riserve fo ssili non avrebbero tard ato a rive lar si ina-deguatealla crescentedomand a.

Fra tutte le tecnol ogie di approv vigio na me nt o energetico quella, ormai co n-solidata, dei reattori di pot enza a fissio ne eque lla, ancora in fase diricer ca e svi-lup po, dei reattori a fusione apparvero, fin da queg li anni, le due princ ipali, cui si pot esse razio nalmente deman d are la soluzione de l problem a energeti co mon -dia le, sia ne l fut uro im mediato che lo nt ano. Ciòalme no perqua nt o riguard a quella cos pic ua frazione de l fabbisogno energetico totale, che viene utilizzat a previa conve rsione in elettricità.

In base a quest e considerazion i, a part ire dalla fine degli anni '50 , vennero ist it uiti anche in Italia, presso i Polit ecnici e numerose Faco lt à di Ingegneria, i corsidi la u reain Ingegner ia Nucleare. Ne lloro amb it o sono oggisistem aticamente appr o fo ndi ti gli st ud i sugli aspetti im pi an t isti c i dei rea tt ori dipo te nza cosiddetti prova t i, sia per quanto attiene alla spec ificità termotecnica e meccanicadiquest i im pi an ti, dal punto di vista de ll' ingegner ia della produzione e trasforma zio ne energeti ca, sia per gliaspe tt i fisici, legati alla natura nucleare e non chim ica della fonte primaria.

La cat egoriadifngegneriche la laurea nucleare ambirebbe formare è, in cert a misura, inconsueta. Oltre ai fon d ame nti dell'impiantistica convenzionale, essi dovrebbe ro conoscere un po' più a fo nd o deicolleghileleggifisic he dellastru ttura del nucleo, dei legami atomici nell e molecole e neicr istall i, l'int erazio ne tra il campo elettro magnetico e le particelle elem en t ari, coll'ob iettivodi poter valuta re, gest ire e eve nt ua lme nt e pe rfeziona re macchine, materiali e sist e midi controllo, pe r il cui funzionamento le leggi di cui sopra sono fondamentali e non soltanto

acce ssorie. .

Dato che prestazioni, affidabilità e sicurezza degli impianti nuclearidevono poter raggiungere livelli molto elevati, e che spesso non esiste ancora una netta delimitazione tra progresso della ricer ca e realizzazio ne ind ustriale, è evidente che nella propriaformazion ee professione !'ingegne re nuclea re dovrà affr o nt a re meto-dologie teorich e e di calco lo di una certa sofist icazione. E' auspicab ile che ne possa este nde re in fut uro l'appli cazio ne ad altri settori della energetica e dell' in-gegn eria in generale.

Esiste inolt re , percos ìdire, unasecondaanimadell' ingegnerianucleare: quella che le pro vien e dall' esse rsicim en tata fin dall'originein campine i qualiesisteva una forte spinta all'innovazio ne . Ciò ha prodotto, nell'a llievo e nel prof ession ista nucleare, una maggio re propens ione ed attit udine ad occuparsidiricerca , in molti settori della fisica appIicata, dell'ingegneria avanzata, dei controlli, dei materiali, delle radiazio ni ,de lla sicurezza ecc ..

Ciò non deve tuttavia ind urre chi si accinge a frequentare quest a Facoltà a considera rla in qualche modo una variante di un corso di laurea in Fisica (Appli-cat a). Qui la finalizzazione ingegneristico-im pi antist ica è netta e prevalente, a prescinde re dal fatt o che alcu ni dei cinq ue ind irizzi si presentino con una ca

rat-74 NUCLEARE

terizzazione apparentemente più teorica e con rilevant iimp licazio ni di tipo fisico e fisico -rnaternatica.

Gli ind irizz i sono cinque, sufficientemente diversificati da risponderealla mago gior parte della domanda culturale degliallievi, ed orientat ia dare una formazione professionale che permetta lo ro ditrovare sbocco in qualcuno deisettoricaratter i-sticidell'industriao dei labo rat o ri di ricerca.

Indirizzo termoidraulico. L'ind irizzo termoid rau lico è im piantistico , cioè fina -Iizzat o allaprogettazione,costruzione ed eserc iziodegli im pianti nuclearidi po-tenza. Viene approfondito il funzionamento dell' Imp ianto dal punto divista termofluidod inamico per preparare alla progettaz ione termoidrau lica del noc-ciolo, sia dei reattori term ici che veloci,ed all'analisidella dinamica generale dell'impianto. Particolare rilievo viene dato allo studio degliincidenti ipo t eti c i in un im piant o nucleare, soprattutto dal punto di vista termo idraul ico,percui sistudiano in modo dettagliato iprob lem idiscambioterm icoe moto deifluidi connessiall'ebollizione e allaseparaz ione difase.

Indirizzo termomeccanico. E' fina lizzato allo studio dell' imp ianto nucleare di potenza e deisuoicomponentiprincipal idal punto divistadel progetto mecca-nico -st rutturale e dell'affidabi lità, in condizioni d'ese rc izio e di incid ent e. E' posta particolare enfasi sui metodi numericidicalcolo delle strutture, sia in campo statico, sia in campo dinamico. La preparazione è finalizzato a svolgere attività profess iona le in settori in cuiè richiesta una conoscenza deimoderni metodi di progettaz ione, anche non necessariamente in ambito nucleare.

Indirizzo neutronico. Approfondisce gliaspettiessenzialidellafisicadei reatto-rie della neutronicaapplicata,siastaticasiadinam ica,con lo scopo di prepara-re alla progettazione neutronicadelle centra lidi potenza e a svolgere lavoro di ricer ca applicata anche nel settore del ciclo dicombustibile.Vengono in parti-colare approfonditi, anche con metodi di teoria del trasporto, queiproblemi connessicon la dinamica neutronica spazialeche sono fondamentali per il cal -colo della potenzalo ca le nei transitoridi incid ent e.

Indirizzo dinamica e controllo. Analizza i problem idella stabilità, della rego la-zione e delcontro llo degli im pianti dipotenza nelloro complesso, con partico-lare riguardo alla protezione e sicu rezza nucleare.Sono affrontati icrite rie i metodiper la progettazionedeisistem idicontro lloe regolazione negli im pianti termoidraul ici, convenzionali e non, e per lo studio delcomportamento dina-mico di sistemicomplessi.

Indirizzo fisico strumentale. E' orientato alla formazione di tecnici e ricercatori in varisettori della fisicaapplicata, in modo particolaredella fisicadel nucleo e deglistatiaggregatidella materia.Fornisce ino lt re strumenti dibase per opera re nelsettore energet ico in senso lat o, approfondendo problematiche fisiche non solodell'energianucleareconvenzionale,ma deiplasm i(fusione) e della conver-sione fotovolta icadell'energia solare. Fornisce infine una preparazione speciali-sticanel campo delle radiaz io ni e della strumentaz ione fisica.

E' previsto inoltre che gli allievi nucleari, mediante una appropriata scelta di corsi esistenti in statuto, possano conseguire una preparazione, almeno propedeu-tica, sianel settore dei materiali,energetici e non,rilevanti per l'industria nucleare, sia in quello della fisicadeiplasmie deireattoria fusione.

NUCLEARE' 75

PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI CORSO DI LAUREA Silv ioEdoardo CORNO

Dip.diEnerget ica

COMMISSIONE PER L'ESAME DEI PIANI DI STUDIO INDIVIDUALI E

COMMISSIONE PER LE PROVE DI SINTESI

Carlo ARNEODO Paolo CAMPANARO GrazianoCURTI

FrancescaDE MICHELIS LuigiGONELLA

Dip. di Energetica Dip.di Energetica Dip. di Meccanica Dip.di Fisica Dip.di Fisica

76 NUCLEARE

PIANO UFFICIALE DEGLI STUDI DEL CORSO DI LAUREA IN

INGEGNERIA NUCLEARE

Anno 1°periododidattico 2°periododidat tico

I IN459 Anal isimatematicaI I N477 Geometr iaI

I

IN465 Chimica IN473 FisicaI

IN469 Disegno (1/2 corso) IN469 Disegno (1/2 corso)

"

IN460 AIN48 5 FisicanalisiIlmatematicaIl IN48 7IN07 3 Co m plemMeccanicaent irazio naledimaterna-

I

IN481 Disegno meccanico (") tica("")

I

IN047 Chimica applicata (** ")

I

III IN360 Scienzadell e costruzioni IN270 Meccanicadell e macchine IN174 Fisica tecnica IN167 Fisica at omica

IN049 Chimicadegliimpiant i IN483 Elettrot ecnica nucleari

IV IN 17 3 Fisica nucleare IN248 Macchine

IN171 Fisica del reattore nu- IN226 Impiantinuclear i

c1eare Y

I

X

V IN145 Elett ro nica nucleare IN093 Costruzio nedimacchine

I

UV

I~ I

(* ) Insegnamentoanticipatodel rrienn io.

t:*) Insegnamento sostitutivodiGeometria1/.

l"*"] Insegnamentoappartenenteal trienniodi cuisiconsiglial'anticipo.

NUCLEARE 77

IcorsiX, Y,U, V,W,Zsonocorsi ann uali .

Alle23 materie sopra indicatevannoassociatealtre 6 mater iedi indirizzo.

I 5 indirizzi che la Faco lt à realizzerà nell'a.a. '985/86 son o ripor t at i quidi

seguito, congli elenchi dell ematerie che li costituiscono. La lett u ramaiu scolache precede contraddistingue l' insegnamento stesso nel piano di stu di o, ment re i due numer i segnalano rispet ti vam ent eil per iodo did att ico e l'anno diappartenenzadel corso.

Indirizzo TERMOIDRAULICO

Nel documento BIENNIO DEGLIINSEGNAMENTI PROGRAMMI GUIDA PIANIDISTUDIOE (pagine 81-85)