ISTRUZIONE DEGLI ADULTI articolazione amministrazione, finanza e marketing - corso di

Nel documento ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO (pagine 21-26)

Dall’anno scolastico 2016/2017, è attivo il corso serale dell’indirizzo Tecnico Economico, articolazione Amministrazione, Finanza e Marketing. Il corso è rivolto a tutti coloro che, lavoratori o non lavoratori, abbiano conseguito il diploma di licenza media o che avendo interrotto gli studi negli anni passati, anche lontani, vogliano riprendere gli studi.

Il percorso, in base alla normativa riguardante l’Istruzione degli Adulti, è articolato in tre periodi didattici che si riferiscono alle conoscenze, abilità e competenze previste rispettivamente per il primo biennio, il secondo biennio e l’ultimo anno dei corrispondenti ordinamenti degli Istituti Tecnici. Hanno un orario complessivo obbligatorio pari al 70% di quello previsto dai suddetti ordinamenti con riferimento all’area di istruzione generale e alle singole aree di indirizzo. Inoltre, il corso riconosce un credito in base al lavoro svolto e all’incarico in essere dello studente lavoratore.

Il coro serale è incardinato al Centro Provinciale per l’istruzione degli Adulti “Stretto Ionio” di Reggio Calabria

1.5.1 QUADRO ORARIO

*È previsto l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL)

DIS CIPLINE 1°Periodo 2° periodo

Periodo*

Italiano e storia 6 5 5

Lingua inglese 3 3 3

Lingua francese 2 2 2

Matematica 4 3 3

Geografia 2

S cienze Integrate 2

Informatica 2 2

Economia Aziendale 2 6 7

Diritto 2 2 2

Economia Politica 2 3

Religione cattolica o attività alternative 1 1 1

Totale ore settimanali 26 26 26

Totale ore annuali 858 858 858

1.5 ISTITUTO TECNICO – SETTORE TECNOLOGICO

Il profilo del settore tecnologico si caratterizza per la cultura tecnico-scientifica e tecnologica in ambiti ove interviene permanentemente l’innovazione dei processi, dei prodotti e dei servizi, delle metodologie di progettazione e di organizzazione.

1.5.1 INDIRIZZO TRASPORTI E LOGISTICA

L’indirizzo “Trasporti e Logistica” integra competenze tecniche specifiche e metodi di lavoro funzionali allo svolgimento delle attività inerenti la progettazione, la realizzazione e la manutenzione dei mezzi con competenze specifiche dell’area logistica in relazione alle modalità di gestione del traffico, all’assistenza e alle procedure di spostamento e trasporto.

L’indirizzo presenta tre articolazioni:

a. “Costruzione del mezzo”, per approfondire gli aspetti relativi alla costruzione e manutenzione del mezzo: aereo, navale e terrestre e all’acquisizione delle professionalità nel campo delle certificazioni d’idoneità all’impiego dei mezzi medesimi;

b. “Conduzione del mezzo”, per l’approfondimento delle problematiche relative alla conduzione e all’esercizio del mezzo di trasporto: aereo, marittimo e terrestre;

c. “Logistica”, che approfondisce gli aspetti delle problematiche relative alla gestione e al controllo degli aspetti organizzativi del trasporto e all’interrelazione fra le diverse componenti dello stesso.

1.5.1a COMPETENZE IN USCITA

Il Diplomato in Trasporti e Logistica ha competenze tecniche specifiche e metodi di lavoro funzionali allo svolgimento delle attività inerenti la progettazione, la realizzazione, il mantenimento in efficienza dei mezzi e degli impianti relativi, nonché l’organizzazione di servizi logistici.

Opera nell’ambito dell’area Logistica, nel campo delle infrastrutture, delle modalità di gestione del traffico e relativa assistenza, delle procedure di spostamento e trasporto, della conduzione del mezzo in rapporto alla tipologia d’interesse, della gestione dell’impresa di trasporti e della logistica nelle sue diverse componenti: corrieri, vettori, operatori di nodo e intermediari logistici.

Possiede una cultura sistemica ed è in grado di attivarsi in ciascuno dei segmenti operativi del settore in cui è orientato e di quelli collaterali.

1.5.1b ATTIVITA’E INSEGNAMENTI OBBLIGATORI

DIS CIPLINE

1°Biennio

Religione cattolica o attività alternative 1 1

Lingua e letteratura italiana 4 4

Lingua inglese 3 3

S toria 2 2

Matematica 4 4

Diritto ed Economia 2 2

S cienze Integrate (S c. della Terra e Biologia) 2 2

S cienze Integrate (Fisica) 3* 3*

S cienze Integrate (Chimica) 3* 3*

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica 3* 3*

Tecnologie informatiche 3*

S cienze e Tecnologie applicate 3

S cienze Motorie e S portive 2 2

Totale ore settimanali 32 32

Totale ore annuali 1056 1056

* di cui 2 ore di attività di laboratorio che prevedono la compresenza degli insegnanti tecnico-pratici

1.5.2 ARTICOLAZIONE: COSTR UZIONE DEL MEZZO

L’articolazione “Costruzione del mezzo” riguarda la costruzione e la manutenzione del mezzo navale e terrestre e l’acquisizione delle professionalità nel campo delle certificazioni d’idoneità all’impiego dei mezzi medesimi.

1.5.2a QUADRO O RARIO

*È previsto l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL)

1.5.2b COMP ETENZE IN USCITA

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato, nell’articolazione costruzione del mezzo consegue i risultati di apprendimento di seguito specificati:

 Identificare, descrivere e comparare tipologie e funzioni dei vari mezzi e sistemi di trasporto;

 Gestire il funzionamento di uno specifico mezzo di trasporto e intervenire nelle fasi di progettazione, costruzione e manutenzione dei suoi diversi componenti;

 Mantenere in efficienza il mezzo di trasporto e gli impianti relativi;

Gestire e mantenere in efficienza i sistemi, gli strumenti e le attrezzature per il carico e lo scarico dei passeggeri e delle merci, anche in situazioni di emergenza;

Gestire la riparazione dei diversi apparati del mezzo pianificandone il controllo e la regolazione ;

Valutare l’impatto ambientale per un corretto uso delle risorse e delle tecnologie;

 Gestisce le attività affidate seguendo le procedure del sistema qualità nel rispetto delle normative di sicurezza.

DIS CIPLINE 2° Biennio

Anno*

Religione cattolica o attività alternative 1 1 1

Lingua e letteratura italiana 4 4 4

Lingua inglese 3 3 3

S toria 2 2 2

Matematica 3 3 3

Complementi di matematica 1 1

Elettrotecnica, elettronica e automazione 3 3 3

Diritto ed economia 2 2 2

S truttura, costruzione, sistemi e impianti del mezzo 5 5 8

Meccanica, macchine e sistemi propulsivi 3 3 4

Logistica 3 3

S cienze Motorie e S portive 2 2 2

Totale ore settimanali 32 32 32

Totale ore annuali 1056 1056 1056

1.5.3 ARTICOLAZIONE: CONDUZIONE DEL MEZZO

L’articolazione “Conduzione del Mezzo” riguarda l’approfondimento delle problematiche relative alla conduzione ed all’esercizio del mezzo di trasporto: marittimo e terrestre.

1.5.3a QUADRO ORARIO CONDUZIONE 1.5.3bCONDUZIONE DEL MEZZO NAVALE

*È previsto l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) 1.5.3c COMP ETENZE IN USCITA:

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato è in grado di:

 Identificare, descrivere e comparare le tipologie e funzioni dei vari mezzi e sistemi di trasporto;

 Controllare e gestire il funzionamento dei diversi componenti di uno specifico mezzo di trasporto e intervenire in fase di programmazione della manutenzione;

 Interagire con i sistemi di assistenza, sorveglianza e monitoraggio del traffico e relative comunicazioni nei vari tipi di trasporto;

 Gestire in modo appropriato gli spazi a bordo e organizzare i servizi di carico e scarico, di sistemazione delle merci e dei passeggeri;

 Gestire l’attività di trasporto tenendo conto delle interazioni con l’ambiente esterno (fisico e delle condizioni meteorologiche) in cui viene espletata;

 Organizzare il trasporto in relazione alle motivazioni del viaggio ed alla sicurezza degli spostamenti;

 Cooperare nelle attività di piattaforma per la gestione delle merci, dei servizi tecnici e dei flussi passeggeri in partenza ed in arrivo;

 Operare nel sistema qualità nel rispetto delle normative sulla sicurezza.

DIS CIPLINE CONDUZIONE DI APPARATI E IMPIANTI

MARITTIMI

1.5.4 ARTICOLAZIONE: LOGISTICA

L’articolazione “Logistica” riguarda l’approfondimento delle problematiche relative alla gestione, al controllo degli aspetti organizzativi del trasporto: aereo, marittimo e terrestre, anche al fine di valorizzare l’acquisizione di idonee professionalità nell’interrelazione fra le diverse componenti.

1.5.4a QUADRO ORARIO

*È previsto l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL)

1.5.4. b COMP ETENZE IN USCITA

A conclusione del percorso quinquennale, il diplomato è in grado di:

 Gestire tipologie e funzioni dei vari mezzi e sistemi di trasporto;

 Gestire il funzionamento dei vari insiemi di uno specifico mezzo di trasporto;

 Utilizzare i sistemi di assistenza, monitoraggio e comunicazione nei vari tipi di trasporto;

 Gestire in modo appropriato gli spazi a bordo e organizzare i servizi di carico e scarico, di sistemazione delle merci e dei passeggeri;

 Gestire l’attività di trasporto tenendo conto delle interazioni con l’ambiente esterno (fisico e delle condizioni meteorologiche) in cui viene espletata;

 Organizzare la spedizione in rapporto alle motivazioni del viaggio e dalla sicurezza degli spostamenti;

 Sovrintendere ai servizi di piattaforma per la gestione delle merci e dei flussi passeggeri in partenza ed in arrivo;

 Operare nel sistema qualità nel rispetto delle normative di sicurezza.

DIS CIPLINE

2° Biennio

Anno

S cienze della navigazione e struttura dei mezzi di trasporto 3 3 3

Meccanica e macchine 3 3 3

Logistica 5 5 6

Totale ore settimanali 32 32 32

TOTALE ORE ANNUALI (insegnamenti comuni+materie opzione) 1056 1056 1056

1.6 INDIRIZZO PROFESSIONALE - SERVIZI PER L’AGRICOLTURA E LO SVILUPPO RURALE

Nel documento ISTITUTO DI ISTRUZIONE SECONDARIA DI SECONDO GRADO (pagine 21-26)