• Non ci sono risultati.

SAN FRANCESCO E IL LUPO

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "SAN FRANCESCO E IL LUPO"

Copied!
1
0
0

Testo completo

(1)

SAN FRANCESCO E IL LUPO

C’ERA UN LUPO CATTIVO CHE MANGIAVA ANIMALI E PERSONE.

TUTTI ERANO MOLTO SPAVENTATI E AVEVANO PAURA AD USCIRE DI CASA.

UN GIORNO ARRIVA FRANCESCO E DECIDE DI INCONTRARE IL LUPO DA SOLO. QUANDO IL LUPO ARRIVA, FRANCESCO APRE LE BRACCIA E DICE: « LUPO, VIENI QUI DA ME; IO TI CHIEDO DI NON FARE MALE NÉ A ME, NÉ AD ALTRE PERSONE O ANIMALI». TU FINO AD ORA HAI FATTO MALE A TANTE PERSONE E A TANTI ANIMALI. PER QUESTO DOVRESTI AVERE UNA PUNIZIONE. IO PERÒ VOGLIO CHE TU E QUESTE PERSONE FACCIATE LA PACE».

IL LUPO CAPISCE LE PAROLE DI FRANCESCO E INIZIA A MUOVERE

ALLEGRAMENTE LA CODA. DECIDE DI DIVENTARE BUONO CON TUTTI E DI NON FARE PIÙ DEL MALE A NESSUNO. IL LUPO DIVENTA BUONO COME UN CAGNOLINO, GIOCA CON I BAMBINI E FA LA GUARDIA ALLE CASE. GLI ABITANTI IN CAMBIO DELLA SUA BONTÀ GLI DANNO OGNI GIORNO TANTO BUON CIBO.

Riferimenti

Documenti correlati

Soggetto, specificazione, termine, oggetto, vocazione, modo, mezzo, agente, causa efficiente, causa, luogo, compagnia, unione, argomento, tempo, fine, vantaggio e

MAESTRO LUPO E’ STANCO DEL

Francesco allora volle precisare bene l’impegno e aggiunse: « Frate lupo, visto che accetti di fare la pace, io ti prometto di farti dare dagli uomini di queste terre del cibo,

SCEGLI LA CORRETTA DEFINIZIONE DI “ MORALE “ : – UN MESSAGGIO CHE LA FAVOLA VUOLE INSEGNARCI – UNA CONCLUSIONE PER IL RACCONTO. – UNA PARTE DI UNA FAVOLA CHE SI TROVA SOLO

nascondersi come meglio poterono: il primo sotto il tavolo, il secondo nel letto, il terzo nella stufa, il quarto in cucina, il quinto nell'armadio, il sesto sotto una grossa

Quando giunse il giorno fissato per le nozze, l'innamorato, non riuscendo a sopportare il dolore, se ne andò tutto afflitto nel suo piccolo podere, vicino alla città; un

Se il romanzo si apre con l’incendio nel palazzo dei Trao che sembra simboleggiare la rottura dello status quo nella società di Vizzini, il secondo capitolo è interamente

Ordinario di zootecnia di montagna e benessere animale presso l’Università degli Studi di Torino Relatori: Sindaci e amministratori Comunità montane Allevatori, malghesi e