• Non ci sono risultati.

di Brescia

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "di Brescia"

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

Pagina 1 - Curriculum vitae di Francesco Cappa

C U R R I C U L U M V I T A E

INFORMAZIONI PERSONALI

Nome e cognome Francesco Cappa

ESPERIENZA LAVORATIVA

Iscritto all’albo professionale degli Avvocati di Brescia dall’11.12.1996 (già iscritto all’Albo degli Avvocati di Napoli dall’11.12.1990 e di Milano dal novembre 1994) e degli Avvocati Cassazionisti dal 20.02.2003.

Dalla data del conseguimento della laurea (24.10.1986) e fino alla data di assunzione presso l’Avvocatura Pubblica dell’I.N.A.I.L., ha svolto attività libero professionale con trattazione di controversie in diritto civile - amministrativo, penale e amministrativo.

Dalla data di assunzione presso l’Avvocatura dell’I.N.A.I.L., avvenuta in data 27.10.1994, e fino al 20 marzo 1995, ha esercitato la propria attività professionale presso l’Avvocatura Regionale I.N.A.I.L. della Direzione Regionale per la Lombardia, ufficio legale di Lecco.

Successivamente è stato trasferito presso l’Avvocatura Distrettuale di Brescia, ove da tale data presta ancora oggi servizio.

Dall’8.02.2010 riveste l’incarico di coordinatore della ridetta Avvocatura Distrettuale I.N.A.I.L. di Brescia.

• Datore di lavoro I.N.A.I.L. - ISTITUTO NAZIONALE PER L’ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO - Sede Legale in Roma, via IV Novembre n. 144

• Tipo di impiego Pubblico

• Principali mansioni e responsabilità avvocato - coordinatore dell’Avvocatura Distrettuale di Brescia; gestisce il contenzioso civile, penale e amministrativo dell’Ente di appartenenza, fornisce consulenza legale agli Uffici della Direzione Distrettuale; fa parte dello Staff del Direttore Regionale.

ISTRUZIONE E FORMAZIONE

• Nome e tipo di istituto di istruzione

o formazione Laurea in giurisprudenza conseguita presso l’Università degli Studi di Napoli in data 24 ottobre 1986.

Capacità e competenze

organizzative coordinamento Avvocatura Distrettuale di Brescia dal febbraio 2010

Principali materie / abilità

E’ stato relatore nei seguenti convegni:

(2)

Pagina 2 - Curriculum vitae di Francesco Cappa

professionali oggetto dello studio

- “La firma digitale” organizzato dalla Direzione Regionale INAIL per la Lombardia nel mese di maggio 2014;

- “Corso di formazione per Tirocinio Magistrati” organizzato dalla Scuola di formazione del CSM nel mese di gennaio2015.

CAPACITÀ E COMPETENZE PERSONALI

Madrelingua ITALIANA

Altra lingua FRANCESE

• Capacità di lettura Livello: buono.

• Capacità di scrittura Livello: buono.

• Capacità di espressione orale Livello: buono.

CAPACITÀ E COMPETENZE

TECNICHE Con computer, attrezzature specifiche, macchinari, ecc.

Utilizzo computer: livello buono

Patente o patenti Patente di guida cat. A e B

Brescia 2/12/2016 Francesco Cappa

Riferimenti

Documenti correlati

Tutti gli atti di gara e gli allegati elencati al punto 15 del presente disciplinare di gara dovranno essere restituiti firmati digitalmente dal Rappresentante

La rendicontazione tra il valore iniziale inerente la superficie dell’unità ambientale e il valore finale della medesima superficie, rappresenta il bilancio del valore

Aprile 2017 Corso di aggiornamento sulla professione infermieristica “NURSING SENSITIVE OUTCOME, STUDIO MULTICENTRICO NAZIONALE: PRESENTAZIONE DEI RISULTATI” C

Nulla dice del problema della verifica della correttezza e della trasparenza delle procedure seguite, nulla sul tema della Fondazione posto nei termini di

La responsabilità professionale dell’avvocato che sbaglia la causa scatta solo se il cliente dimostra che, senza l’errore, avrebbe verosimilmente vinto il giudizio (la certezza

- Relazione tecnico descrittiva redatta da tecnico abilitato e controfirmata dal legale rappresentante che certifichi il rispetto degli standard strutturali

Percentuale di veicoli con aria condizionata/totale al 31 dicembre 2015 Percentuale di veicoli con pianale ribassato/totale al 31 dicembre 2015 Percentuale di veicoli con info a

l’avvocato civilista può rapportarsi con il collega di controparte in maniera molto più libera rispetto al penalista, il quale può interloquire con il pm solamente avanzando