• Non ci sono risultati.

L' Infermiere di famiglia

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "L' Infermiere di famiglia"

Copied!
4
0
0

Testo completo

(1)

PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.3

CONSOCIAZIONE NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONI INFERMIERE11 CONVEGNO NAZIONALE

"L

'infermiere e i bisogni di assistenza

in fermieristica della famiglia

"

3-4-5

Ottobre 2002

Montesilvano

(PE)

HOTEL & RESIDENCE SERENA MAJESTIC -Viale Kennedy, 12

OBIETTIVI DEL CONVEGNO

Con questo Convegno la C.N.A.I. intende promuovere, nell'ambito della Professione Infermieristica, la riflessione su un argomento mai sufficientemente studiato: i bisogni di assistenza infermieristica della famiglia.

Sono numerose le ricerche che ci indicano che la famiglia italiana, nelle sue diverse modulazioni, è stata e continua ad essere il soggetto sociale che si fa carico delle necessità dei suoi membri: la crescita dei bambini, I'accompagna- mento di adolescenti e giovani nella società, il sostegno agli anziani, la gestione di condizioni di dipendenza causate da devianze, disabilità, malattie.

Con questa nuova sfida la C.N.A.I. vuole continuare il percorso già da tempo iniziato, proponendo lo studio e l'analisi di un peculiare ambito di competenza infermieristica che corrisponde ad una nostra specifica responsabilità profes- sionale nei confronti della comunità e dei suoi bisogni di salute.

In questo contesto, i bisogni di assistenza infermieristica della famiglia sono rappresentati dai bisogni di aiuto che si possono manifestare nelle circostanze in cui, nell'ambito familiare, vive una persona non autosufficiente.

Gli obiettivi che la C.N.A.I. si propone di raggiungere con questa iniziativa, sono i seguenti:

favorire una conoscenza più approfondita della riflessione infermieristica su questa tematica, inscrivendola in una più complessa prospettiva multidisciplinare;

presentare lo stato attuale e l'evoluzione avvenuta nell'assistenza infermieristica in relazione a questo partico- lare tipo di bisogni della famiglia, prendendo in considerazione sia le specifiche risposte fornite sia la formazio- ne infermieristica necessaria a supportare la competenza richiesta;

dibattere sulla responsabilità professionale e giuridica dell'lnfermiere, relativamente ad alcuni aspetti specifici dell'assistenza infermieristica erogata nel contesto domiciliare.

DESTI NATARI

Infermieri, Infermieri Pediatrici, Assistenti Sanitarie, Capisala, Infermieri Dirigenti, Infermieri Docenti, Studenti Infermieri. COMITATO SCIENTIFICO

M. S. Bonardi, G. Bollini, E. Campana, A. Lolli, J. Sansoni, P. Sisti. COMITATO ORGANIZZATIVO

G. Carillo, M. S. Bonardi, C. Bertocchi, A. Lolli, P. Sisti, Nucleo Associativo di Chieti. SEGRETERIA ORGANIZZATIVA (anche per informazioni e Iscrizioni)

* Sede Operativa CNAI

-

Via Trebbia, 9

-

20135 Milano

-

Tel. 02158306892

-

Fax 02158308892 * Bruno Taddia (tel. 348-81 20856),

* Lodovica Bollini (tel. 0331/588207), * Giuseppina Carillo (tel. 348-8120856).

(2)

STUDI E RICERCHE

CONVEGNO

NAZIONALE

C . N . A . I .

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

Montesilvano (PE)

-

3 , 4

e

5

ottobre 2002

entro il 1419 dal l519 al 3019 in sede congresso

SCHEDA DI ISCRIZIONE

Infermieri soci CNAI - 80,OO - 90,OO - 1OO.OO

Cognome Studenti soci CNAI - 50,00 - 60,OO - 70.00 Nome ...

Ruolo professionale Vi a

CAP Città Prov.

Tel. Cellulare Indirizzo di posta elettronica Codice Fiscale

C Infermiere Socio 7 Studente Socio 7 Infermiere 7 Studente Chiedo di partecipare al convegno:

"L'infermiere e i bisogni di assistenza infermieristica della fami- glia", che si terrà a Montesilvano (PE) i giorni 3

-

4

-

5 ottobre 2002.

Infermieri - 95,OO - 105,OO - 115.00

Studenti - 60,OO - 90,OO - 100.00

PARTECIPAZIONE

AL CONVEGNO E

ISCRIZIONE CNAI 2002

entro il 1419 dal l519 al 3019 in rede congresso

Infermieri 120,OO - 130,OO 140.00

Studenti - 90,OO 100,OO 110.00

Le quote di iscrizione sono comprensive di kit congressuale, degli atti

del convegno e coffe break del 4 e 5 ottobre.

L'iscrizione alla CNAI dà diritto a ricevere i quattro numeri 2002

della rivista PROFESSIONI I N F E M E R I S TICHE, n onché a

sconti sulle pubblicazioni e sulle iniziative culturali CNAI.

Verso pertanto la cifra di

( ) pari a: COME RAGGIUNGERE LA SEDE DEL CONVEGNO:

7

- per iscrizione al convegno per iscrizione al convegno

+ iscrizione CNAI a mezzo

C bollettino c/c postale n. 26538009 C vaglia postale

Intestato a:

CONSOCIAZIONE NAZIONALE ASSOCIAZIONI INFER- MIEREII Via Trebbia, 9 - 20135 Milano

(di cui allego copia per conoscenza) Firma

Inviare a mezzo posta alla Sede Operativa della CNAI Via TrebbiaQ

-

20135 Milano o tramite Fax al

n. 02158308892 o via e-mai1 a giuse.carillo0tin.it

L'Hotel Serena Majestic si trova a Montesilvano, in pro- vincia di Pescara da cui dista 6 km, in pieno centro Italia. Montesilvano è facilmente raggiungibile dalle autostrade

A14 Milano-Bari (uscita Pescara Nord) e dalla A24-A25 Roma-Pescara. Il Serena Majestic è a poco meno di un

Km dal casello autostradale della A l 4 uscita Pescara Nord-Città Sant'Angelo.

A soli 8 Km da Montesilvano c'è l'aeroporto di Pescara con i voli da e per Milano e Torino, voli charter internazio- nali e servizio di aerotaxi. Anche la rete ferroviaria garan- tisce i collegamenti da e per Pescara con le linee Milano- Bari e Roma-Pescara. Dalla stazione ferroviaria di Pescara si arriva agevolmente al Serena Majestic con il servizio taxi o con l'autobus di linea.

Come raggiungere la sede congressuale:

L'Hotel Serena Majestic si trova a Montesilvano, in provincia di Pescara da cui dista 6 km, in pieno centro Italia. Montesilvano è facilmente raggiungibile dalle autostrade A14 Milano- Bari (uscita Pescara Nord) e dalla A 2 4 4 2 5 Roma-Pescara. I1 Serena Majestic è a poco meno di un Krn dal casello autostradale della A14 uscita Pescara Nord-Città Sant'Angelo.

A soli 8 Km da Montesilvano c'è l'aeroporto di Pescara con i voli da e per Milano e Torino, voli charter internazionali e servizio di aerotaxi. Anche la rete ferroviaria garan- tisce i collegamenti da e per Pescara con le linee Milano-Bari e Roma-Pescara. Dalla sta- zione ferroviaria di Pescara si arriva agevolmente al Serena Majestic con il servizio taxi o con l'autobus di linea

(3)

PROFESSIONI INFERMIERISTICHE 2002.55.3

PROGRAMMA

Giovedì 3 Ottobre

ore 15.30

-

Registrazione dei partecipanti

ore 16.45

- Sessione

d'apertura:

"UNO SGUARDO SUI BISOGNI DELLA SOCIETA"'

Presiede: M. Santina Bonardi

Saluto della Presidente Nazionale

Saluto del Delegato del Nucleo Associativo di Chieti Saluto delle Autorità

Ore 17.1 5

-

"Società e bisogni: etica della solidarietà e situazione socio-economica attuale." E. Spedicato "Evoluzione del bisogno e della domanda sanitaria in ambito familiare: le risposte del S.S.N. e dei S.S.R."

Funzionario Regione Abruzzo "Evoluzione del bisogno e Assistenza Infermieristica: un approccio multidisciplinare." N. De Camillis Ore 18.40

-

Dibattito

Ore 19.00

-

Chiusura dei lavori della sessione Venerdì 4 ottobre

IlA Sessione: "DALL'INDIVIDUAZIONE DEL BISOGNO ALLA RISPOSTA PER SODDISFARLO"

Moderatore: G. Bollini

Ore 9.00

-

"La famiglia come valore: il contributo dei modelli teorici infermieristici."

E.

Manzoni "I bisogni di Assistenza Infermieristica della famiglia: dalla riflessione teorica all'agire professionale."

A. Lolli Ore 10.00

-

Discussione

Ore 10.30

-

Coffée break

Ore 10.50

-

"Quale formazione per l'Infermiere di famiglia? J.Sansoni

"L'Infermiere e la famiglia: l'esperienza ungherese." K. Mucha

Ore 12.10

-

Discussione Ore 12.40

-

Pausa pranzo

(4)

STUDI E RICERCHE

IIIA Sessione: "LE SPECIFICHE RISPOSTE Al BISOGNI DI ASSISTENZA INFERMIERISTICA

DELLA FAMIGLIA

. . .

Moderatore: ANGELA LOLLI

Ore 14.00

-

"...in cui vive un bambino con malformazione o malattia cronico-degenerativa"

L. Milani "...in cui vive una persona anziana dipendente"

B. Sironi "...in cui

è

presente una persona con disagio psichico"

L. Muzzi ore 15.30

-

Discussione

ore 16.00

-

"...in cui è presente una persona con malattia di Alzheimer"

E. Campana "...in cui è presente una persona con disabilità motoria"

N. Ziglioli "...in cui vive una persona morente"

R. Lobosco ore 17.30

-

Discussione

ore 18.00

-

Chiusura dei lavori della sessione

Sabato 5 ottobre

IVA Sessione: TAVOLA ROTONDA: "LA RESPONSABILITA' PROFESSIONALE E GIURIDICA

DELL'INFERMIERE NEGLI ASPETTI SPECIFICI PER L'AMBITO DOMICILIARE:

L'ACCESSO AL DOMICILIO LA GESTIONE DEI FARMACI

L'USO E LATENUTA DELLA DOCUMENTAZIONE INFERMIERISTICA LE FIGURE DI SUPPORTO INFERMIERISTICO

Moderatore: M. S. Bonardi

Ore 9.00

-

PRESENTA IL CASO: C. Grifone

PARTECIPANO alla discussione del CASO: GIURISTA (M. Dellosa), INFERMIERE (D. Valcaren- ghi), MEDICO DI FAMIGLIA (B. Di lorio), FARMACISTA (G. D'Orazio), ASSO- CIAZIONE ITALIANA SCLEROSI MULTIPLA (F. Aimola).

Ore 11.30

-

Discussione

Ore 12.00

-

Conclusioni:

"Proposta CNAI per la formazione nel Family Nursing"

M. S. Bonardi

Ore 12.30

-

Chiusura del Convegno.

Ore 15

-

Seduta del Consiglio di Amministrazione della CNAI, congiunta con l'Assemblea delle Presi- denti delle Associazioni Regionali e Provinciali e dei Delegati dei Nuclei Associativi.

Riferimenti

Documenti correlati

D'altronde, il patto di salute stretto con il proprio paziente, che si basa sul presupposto di un rapporto fiduciario, porta il medico ad accettare senza particolari remore

Salvo quanto previsto dall'articolo 337-sexies del codice civile, in caso di morte del proprietario della casa di comune residenza il convivente di fatto superstite ha diritto

Favorisce la promozione e il man- tenimento della salute della persona attraverso il rafforzamento della sua autonomia decisionale, grazie ad un’offerta assistenziale capace non

R Chir/inferm Condizioni emodinamiche stabili: parametri nella norma per la persona, diuresi attiva, paziente cosciente. Chir/inferm Perdite ematiche nel drenaggio < a

• Obiettivo peculiare è sicuramente quello relativo alla conoscenza diretta degli abitanti da parte del referente di microarea, specialmente di quelli più a rischio e non noti

Suore della Carità, abbiamo percepito che l’invito alla comunione di Gesù ai suoi discepoli diventa in questo momento sempre più pressante nella storia della Congregazione:

Negli anni ’80, quando mi sono laurea- to, in piena pletora medica, molti sceglievano tale professione an- che perché era ben retribuita, per- metteva di lavorare più autonoma-

445/2000 e che, inoltre , qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità del contenuto di taluna delle dichiarazioni rese, decadrà dai benefici conseguenti al