PROVINCIA DELLA SPEZIA

Download (0)

Full text

(1)

PROVINCIA DELLA SPEZIA

VERBALE ORIGINALE

DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N.

292

Prot. Gen. N. 53882

OGGETTO: G.P. - S.U. N. 23/2013 - FORNITURA DI PEZZI DI RICAMBIO PER MEZZO VIABILITA’ PER EFFETTUAZIONE INTERVENTI SULLE STRADE PROVINCIALI IN DIRETTA AMMINISTRAZIONE (PROVVEDIMENTO EX ART. 191, C. 3, D.L. VO 18.8.2000, N. 267, MODIFICATO DAL D.L.

10.10.2012, N. 174) -DITTA RICCI PIETRO COD. CRED. 1782 -CIG Z7E0ADD042

L’anno Duemilatredici, addì trenta del mese di Settembre, in La Spezia e presso la Residenza Provinciale;

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO

Sig. Marino FIASELLA

Tale nominato con D.P.R. 1/6/2012 ai sensi dell’art. 23, comma 20, D.L. 201/2011 convertito con L. 214/2011 e art. 141 D.Lgs. 267/2000;

Con la partecipazione del SEGRETARIO GENERALE REGGENTE - VIOLA PIER LUIGI, così nominato con provvedimento del Commissario straordinario n. 60150 del 2.11.2012.

(2)

Assunti i poteri della Giunta provinciale;

Visto lo statuto provinciale e il T.U.E.L. n. 267/18.8.2000;

Visto il Regolamento dei contratti e di contabilità dell’Ente;

Vista la DCP n. 20/2010 di approvazione bilancio di previsione 2010;

Vista la DGP n. 264/2010 di approvazione PEG Definitivo 2010;

Vista la Deliberazione Commissario Straordinario n. 105/2012 di approvazione del bilancio 2012;

Visto l’art. 176, D.P.R. 207/2010;

Vista la nota prot. n. 20774 del 13.04.2013 con la quale il Dirigente del settore 4, Ing. Giotto Mancini delega, in sua assenza, alla firma di ordinanze e atti del Servizio Viabilità che comportino valutazioni tecniche, il geometra Maurizio Bocchia;

Viste le Deliberazioni Commissario Straordinario n. 192/13, n. 239/13, n. 263/13 di proroga P.O.

mesi di Luglio, Agosto e Settembre e le successive lettere prott. n. 38379/04.07.13. 44969/7.8.13, 50799/13.9.13 di proroga P.O. al geometra Maurizio Bocchia mesi di Luglio, agosto e settembre;

Visto il verbale prot. n. 42000 del 23.07.2013 con il quale il D.E. dichiara che l’acquisto di pezzi di ricambio per il mezzo trattore New Holland TL 100 DT CAB, necessario per effettuare interventi sulle Strade Provinciali in diretta amministrazione al fine di salvaguardare la pubblica incolumità, riveste i caratteri di somma urgenza;

Visto altresì il successivo e relativo ordine di esecuzione inviato alla ditta Ricci Pietro srl con prot. n.

42013 del 23.07.2013, ai sensi degli artt. 125, c.11 del D.L.vo 16306, 176 del DPR 207/2010,dell’art.

22, lett. b) del regolamento dei contratti dell’ente e 42, c. 1,lett. c) del D.L.vo 33/2013, con il quale si è provveduto ad ordinare la fornitura di pezzi di ricambio per l’importo di € 1.826,50 oltre IVA, per il totale complessivo di € 2.210,07;

Preso atto che per tale affidamento è Responsabile del procedimento l’Ing. Giotto Mancini e Direttore dell’esecuzione il geometra Andrea Terribili;

Dato atto che non è possibile applicare l'art. 191, comma 3, Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n.

267, mod. dal decreto-legge 10 ottobre 2012, n. 174, in quanto non sono stati rispettati i termini ivi previsti;

Visto l’art. 114 del vigente Regolamento provinciale di contabilità;

Visto l’articolo 194, c. 1, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, secondo cui gli enti locali, con deliberazione consiliare, riconoscono la legittimità dei debiti fuori bilancio derivanti da:

a. Sentenze esecutive;

b. Copertura di disavanzi di consorzi, di aziende speciali e di istituzioni, nei limiti degli obblighi derivanti da Statuto, convenzione o atti costitutivi, purché sia stato rispettato l’obbligo di pareggio del bilancio di cui all’articolo 114 del D. L. vo n. 267/2000 ed il disavanzo derivi da fatti di gestione;

c. Ricapitalizzazione, nei limiti e nelle forme previste dal codice civile o da norme speciali, di società di capitali costituite per l’esercizio di servizi pubblici locali;

d. Procedure espropriative o di occupazione d’urgenza per opere di pubblica utilità;

e. Acquisizione di beni e servizi, in violazione degli obblighi di cui ai commi 1, 2 e 3 dell’articolo 191 del D.L. vo n. 267/2000, nei limiti degli accertati utilità ed arricchimento per l’ente, nell’ambito dell’espletamento di pubbliche funzioni e servizi di competenza;

(3)

Accertato che l’acquisizione delle sopra indicate prestazioni ha determinato l’utilità e l’arricchimento dell’Ente in quanto si è reso necessario per lo stesso procedere all'attivazione degli interventi necessari a eliminare lo stato di pregiudizio alla pubblica incolumità;

Considerato che con successivo provvedimento, assunti i poteri del Consiglio, si procederà al riconoscimento di dette spese sussistendo i presupposti di cui all’articolo 194, comma 1, del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, n. 267, trattandosi di acquisizione di beni, in violazione degli obblighi di cui ai commi 1, 2 e 3 dell’articolo 191 del D.L. vo n. 267/2000, nei limiti dell’accertata utilità ed arricchimento per l’ente, nell’ambito dell’espletamento di pubbliche funzioni e servizi di competenza;

Verificato, da parte del servizio preposto, che la cifra di € 8.300,00, impegnata a suo tempo per la ditta NEC srl con D.D. Settore 6 n. 420/11, risulta essere disponibile al riutilizzo in quanto alla succitata ditta non è più stato ordinato il servizio oggetto del predetto provvedimento;

Accertato, anche ai sensi dell’art. 42, c.1 lett. a,b,d) del D.L.vo 163/2006, che:

 non risulta applicabile il disposto ex art. 9, comma 1, lett. a) n. 1-2, D.L. n. 78 del 01.07.2009, convertito dalla legge 102/2009 in merito alla programmazione dei pagamenti susseguenti al presente provvedimento di impegno, stante la procedura di somma urgenza che, ai sensi art. 176 del DPR 207/2010, prevede l'ordine di esecuzione senza "alcun indugio" trattandosi di intervento imprevisto, imprevedibile e non programmabile, la cui copertura finanziaria è dovuta ai sensi dell'art. 191, D.L. vo 267/2000 entro i termini ivi previsti;

 i termini temporali ex lett. b) del comma 1 dell’art. 42 cit. sono contenuti nell’art. 114, regolamento contabilità;

 le prescrizioni ex lett. d) del comma 1 dell’art. 42 cit. sono osservate giacché la ditta affidataria ha partecipato al procedimento mediante adempimento all’ordine di esecuzione;

si darà inoltre pubblicità al provvedimento come disposto dalla vigente normativa;

Dato atto che la verifica dei requisiti di legge e della regolarità contributiva in capo alla ditta sono risultati regolari;

Visto il parere favorevole espresso dal funzionario delegato, nella persona del geometra Maurizio Bocchia, quale servizio interessato in ordine alla regolarità tecnica, attestante la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa, ai sensi degli artt. 49, comma I° e 147 bis, comma I°, T.U.E.L. 18.08.2000, n. 267;

Visto il parere favorevole espresso dal dirigente Settore finanziario, nella persona del Dott. Marco Casarino, quale servizio interessato in ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell’art. 49, comma I° ,T.U.E.L. 18.08.2000, n. 267;

D E L I B E R A

1. che le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente atto;

2. di approvare, ai sensi degli artt. 176, D.P.R. 207/2010 e 42, c. 1, lett. c) del D.L.vo 33/2013, l’intervento di Somma Urgenza relativo a fornitura di pezzi di ricambio per mezzo viabilità per effettuazione interventi sulle Strade Provinciali in diretta amministrazione, nonché l’affi­

(4)

damento alla ditta RICCI Pietro, il Verbale di Somma Urgenza e il preventivo del 17.07.2013, conservato agli atti d’ufficio;

3. di provvedere con successivo provvedimento, assunti i poteri del Consiglio, ai sensi e per gli effetti degli artt. 114, Regolamento di contabilità, e 194 D. Lgs 267/2000 al riconoscimento del debito fuori bilancio derivante dalle prestazioni rese dalla ditta Ricci Pietro s.r.l. per la fornitura di pezzi di ricambio necessari per i lavori in diretta amministrazione finalizzati al miglioramento delle S.P. al fine di tutelare la pubblica incolumità - S.U. N. 23/2013”, di cui al verbale di somma urgenza n. 42000 del 23.07.2013, per l’importo complessivo di € 2.210,07, in quanto necessari ai fini dell’esecuzione dei lavori in diretta amministrazione finalizzati al miglioramento delle S.P. al fine di tutelare la pubblica incolumità;

4. di dare atto del riutilizzo della somma di € 8.300,00 impegnata con Determina Dirigienziale.

Settore 6 n. 420/11 per quanto meglio specificato nelle premesse;

5. di subimpegnare l’importo complessivo di euro 2.210,57 con imputazione al bilancio 2010 nel modo sottoelencato e conformemente a quanto indicato in ALLEGATO 1 – COLLOCAZIONE SPESA (che costituisce parte integrante del presente atto):

 Titolo 1° Intervento 02

CAP. 11819 CAN 13431 VEC 52 IMP. 1787 sub

Importo € 2.210,07 (acquisto pezzi di ricambio per interventi su S.P. in diretta amministrazione)

6. di dare atto, anche ai sensi dell’art. 42, c. 1 lett. a), b), d), D.Lgs. 33/2013, che:

 i termini temporali ex lett. b) del comma 1 dell’art. 42 cit. sono contenuti nell’art. 114, regolamento contabilità;

 le prescrizioni ex lett. d) del comma 1 dell’art. 42 cit. sono osservate giacché la ditta affidataria ha partecipato al procedimento mediante adempimento all’ordine di esecuzione; si darà inoltre pubblicità al provvedimento come disposto dalla vigente normativa;

7. di procedere d’ufficio, relativamente all’affidamento della prestazione, alla pubblicazione ai sensi:

 degli artt. 1, c. 16 e 32, lett. b), legge 190/2012 e art. 23 e 37, D.Lgs. 33/2013 e art.

173, D.P.R. 207/2010

 dell’art. 20, D.P.R. 605/1973, art.1, D.M. 6/5/1994 t.v. (anagrafe tributaria)

8. di dichiarare il presente provvedimento immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4°, T.U.E.L. 18.8.2000, n. 267.

(5)

Letto, confermato e sottoscritto:

IL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIASELLA MARINO

IL SEGRETARIO GENERALE REGGENTE

VIOLA PIER LUIGI

Figure

Updating...

References

Related subjects :