CITTA' DI TORREMAGGIORE

Testo completo

(1)

CITTA' DI TORREMAGGIORE

PROVINCIA DI FOGGIA C O P I A / A L

CONCESSIONE SUOLO PUBBLICO UBICATO IN ZONA "LARGO FOSSE" - ATTO DI INDIRIZZO.-

Seduta Nr. 21

L'anno DUEMILAQUATTRO questo giorno QUINDICI del mese di LUGLIO alle ore 12:30 convocata con le prescritte modalità, nella solita sala delle adunanze si è riunita la Giunta Comunale.

Fatto l'appello nominale risultano:

Presente

Cognome e Nome Carica

NR. Progr.

il il

il Nr. Elenco

Nr. Prot.

Nr. Elenco Trasmessa / Ritrasmessa al CO.RE.CO.

Trasmessa al Prefetto

Cod. Ente :

93

il Nr. Elenco

15/07/2004 Data

il

Affissa all'Albo Pretorio

No

Contratto :

Nr. Prot.

DI PUMPO ALCIDE SINDACO S

NESTA GIUSEPPE VICESINDACO S

CORLEONE GIUSEPPE ASSESSORE N

FAIENZA LUIGI ASSESSORE S

BELMONTE BENEDETTA ASSESSORE S

MATARESE NICOLA ASSESSORE S

DI PUMPO DOMENICO ASSESSORE S

ANDREANO DOMENICO ASSESSORE S

Presenti 7 Assenti 1

TOTALE TOTALE

In qualità di SINDACO, il Sig. DI PUMPO ALCIDE assume la presidenza e, constatata la legalità della adunanza, dichiara aperta la seduta invitando la Giunta a deliberare sull'oggetto sopra indicato.

Partecipa il SEGRETARIO GENERALE del Comune, Sig. ZANGARDI DOTT. MICHELE .

(2)

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 93 DEL 15/07/2004

OGGETTO:

CONCESSIONE SUOLO PUBBLICO UBICATO IN ZONA "LARGO FOSSE" - ATTO DI INDIRIZZO.-

L A G I U N T A

VISTA l’istanza, datata 03/07/2003 prot. 9515, del sig. Ciro Quadretti, nato in San Severo il 10/04/1965 ed ivi residente alla via Nicolò Rosa N° 65, tendente ad ottenere la concessione di mq. 35,00 di suolo pubblico ubicato nella piazzetta denominata Largo Fosse tra la via Mameli e via della Costituente di questo centro abitato, per la installazione di una struttura in legno prefabbricata da destinare alla vendita di gelati al minuto e bibite analcoliche come meglio specificato negli allegati grafici a firma dell’arch. L. Cicchetti che allegati al presente atto ne formano parte integrante e sostanziale;

VISTA la Deliberazione della Giunta Comunale n° 17 dell’11.02.2003, esecutiva ai sensi di legge, che si allega al presente atto per farne parte integrante e sostanziale, avente ad oggetto”

Linee di indirizzo per la concessione di aree pubbliche” dalla quale si evincono le finalità, le modalità, le condizioni ed i criteri da seguire per la concessione di aree pubbliche a privati cittadini che ne facciano richiesta, con particolare autorizzazione a questo Settore Tecnico a concedere quelle aree su cui vengano formulate le richieste, previa valutazione del relativo progetto, intendendosi tutto il contenuto della citata deliberazione giuntale costituente prescrizione obbligatoria nella disciplina dei rapporti tra Comune e Ditta Concessionaria del suolo pubblico ;

VISTO il vigente Regolamento T.O.S.A.P.;

RITENUTO di dover concedere alla suddetta richiedente mq. 35,00 di suolo pubblico ubicato nella piazzetta denominata Largo Fosse tra la via Mameli e via della Costituente, come da allegata planimetria, riportante la superficie da occupare con la struttura in legno prefabbricata e la restante superficie di area pubblica che dovrà essere riqualificata e cura di tutto il verde ivi ubicato mediante interventi di manutenzione ordinaria, con fornitura a spese del Comune dell’acqua per innaffiare il verde;

RITENUTO anche di fissare in anni 20 (venti) la durata della concessione di che trattasi, con obbligo da parte della Ditta concessionaria di pagare la tassa annua per occupazione di suolo pubblico di cui al vigente Regolamento della T.O.S.A.P., salvo variazioni e/o integrazioni, relativamente alla superficie effettivamente utilizzata per la installazione ed utilizzazione di manufatti privati, determinata ad oggi in Mq. 35,00 ;

RITENUTO altresì di prescrivere le seguenti ulteriori condizioni e prescrizioni regolanti il rapporto tra Comune concedente e Ditta Concessionaria:

1. L’accesso deve essere libero e gratuito a tutti coloro che vogliono usufruire dell’area pubblica di cui al presente atto;

2. La struttura da installare deve essere compatibili ed armonizzate con le aree circostanti e con il verde pubblico; essa dovrà essere amovibile ed in legno e presentare sempre un aspetto decoroso;

3. La concessionaria deve provvedere a sua cure e spese alla manutenzione ordinaria;

(3)

4. Che alla fine della concessione tutte le strutture fisse, comprese eventuali piante, panchine ecc. passino a titolo gratuito al patrimonio del Comune;

5. L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà e la Ditta Concessionaria dovrà consentire la installazione, la manutenzione e la illuminazione di non meno di 5 (cinque) appositi ed idonei banchi – vetrine di esposizione, che il Comune intende utilizzare per l’esposizione al pubblico, da parte dello stesso Comune e/o da parte di Ditte Private per la migliore e diffusa conoscenza dei prodotti tipici locali;

6. La Ditta Concessionaria si obbliga ad utilizzare l’area avuta in concessione e tutte le strutture fisse e mobili che su di essa dovessero essere collocate, sempre in maniera consona e conforme a leggi e regolamenti con speciale riguardo alla pulizia ed al decoro della stessa area e delle superfici pubbliche limitrofe e nell’assoluto rispetto della quiete pubblica, avuto riguardo alla circostanza che l’area pubblica concessa trovasi nelle vicinanze di fabbricati residenziali, prescrivendosi al riguardo l’obbligo della stessa Ditta concessionaria di non protrarre, in ogni caso, l’apertura al pubblico della propria attività oltre le ore ventiquattro dei giorni feriali e festivi;

7. Si fa obbligo infine alla Ditta Concessionaria di installare e di mantenere idonei e sufficienti contenitori per lattine, bottiglie, carta, plastica, ecc.., derivanti dall’attività espletata, evitando che gli stessi siano sparsi e/o abbandonati sulle aree pubbliche circostanti;

8. Si stabilisce anche l’espressa condizione che il mancato e reiterato rispetto, risultante da contestazioni per iscritto, da parte del Comune anche di una sola delle clausole sopra riportate e disciplinanti la concessione, autorizza l’Amministrazione Comunale concedente a revocare la concessione del suolo in parola anche prima della scadenza ventennale. Nel qual caso la ditta concessionaria ha diritto al rimborso del valore di costo residuale delle opere eseguite, sulla base di una perizia elaborata da una terna arbitrale di tecnici, costituita nei modi di legge.

VISTO il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica, espresso da parte dal Dirigente Settore Tecnico ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs 267/00:

AD UNANIMITA’ di voti, resi per alzata di mano;

D E L I B E R A

1) di concedere al sig. Ciro Quadretti, nata in San Severo il 10/04/1965 ed ivi residente alla via Nicolò Rosa N° 65, mq. 35,00 di suolo pubblico ubicato nella piazzetta denominata Largo Fosse tra la via Mameli e via della Costituente di questo centro abitato, per l’installazione di una struttura di legno prefabbricata da destinare alla vendita di gelati al minuto e bibite analcoliche come meglio specificati negli elaborati grafici progettuali alle condizioni e prescrizioni tutte elencate in premessa che qui si hanno per integralmente riportate e che la Ditta Concessionaria sin da ora dichiara di conoscere ed accettare senza riserva alcuna, sottoscrivendo la presente per accettazione e conferma;

(4)

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 93 DEL 15/07/2004

2) di stabile che la Ditta concessionaria dovrà sottoscrivere apposito atto pubblico di concessione che sarà rogato dal Segretario Comunale, a totale cure e spese della stessa Ditta Concessionaria.

(5)

IL PRESIDENTE SEGRETARIO GENERALE F.to ZANGARDI DOTT. MICHELE IL

F.to DI PUMPO ALCIDE

CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE.

Copia della presente deliberazione viene pubblicata all' Albo Pretorio dal ... al ...

ai sensi e per gli effetti dell' Art. 124 del D.Lgs. 267 del 18/08/2000

TORREMAGGIORE, Lì SEGRETARIO GENERALE

F.to ZANGARDI DOTT. MICHELE IL

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ.

È copia conforme all' originale.

TORREMAGGIORE, Lì SEGRETARIO GENERALE

ZANGARDI DOTT. MICHELE IL

CERTIFICATO DI ESECUTIVITÀ

Contestualmente all'affissione all'Albo è stata comunicata ai Capigruppo Consiliari ai sensi dell'Art. 125, del T.U. di cui al D.Lgs. 267 del 18/08/2000

Addì, ... IL SEGRETARIO GENERALE

F.to ZANGARDI DOTT. MICHELE ed è divenuta esecutiva ai sensi dell' Art. 134,comma 3 - D.Lgs. 267/2000 dal ...

La presente deliberazione è stata pubblicata nei termini sopraindicati.

DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ.

È copia conforme all' originale.

TORREMAGGIORE, Lì ... SEGRETARIO GENERALE ZANGARDI DOTT. MICHELE IL

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :