• Non ci sono risultati.

Germania

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "Germania"

Copied!
1
0
0

Testo completo

(1)

GERMANIA  

TERRITORIO  

Confini:  

-­‐ nord:  Danimarca,  Mar  del  Nord,  Mar  Bal3co   -­‐ est:  Polonia,  Repubblica  Ceca  

-­‐ sud:  Austria,  Svizzera  

-­‐ ovest:  Francia,  Lussemburgo,  Belgio,  Paesi  Bassi   Il  territorio  è  diviso  in  3  grandi  aree:  

1) a  nord  il  Bassopiano  Germanico,  con  zone   pianeggian3  e  collinari  

2)   al  centro  c'è  la  zona  montuosa  chiamata  

Mi<eberge,  a  ovest  il  Massiccio  Scistoso  Renano,  

a  est  i  Mon3  Metalliferi   3)   a  sud:  le  Alpi  Bavaresi  

Fiumi:  il  Reno,  che  nasce  in  Svizzera;  l'Elba;  l'Oder;  il  

Danubio.  

Laghi:  Lago  di  Costanza,  al  confine  con  la  Svizzera.   Clima:  nelle  aree  seQentrionali  è  atlan3co,  con  intense  

precipitazioni,  esta3  fresche  e  inverni  mi3;  nelle  aree   centrali  il  clima  è  con3nentale;  nelle  aeree  meridionali   il  clima  è  alpino,  con  inverni  freddi  e  nevosi  ed  esta3   piovose.  

STORIA  

Con  il  nome  Germani  gli  an3chi  Romani   designavano  l'insieme  delle  tribù  stanziate  al  di   là  del  Reno.  La  Germania  fece  parte  del  Regno   dei  Franchi,  poi  del  Sacro  Romano  Impero  di   Carlo  Magno.  

Nel  XVI  secolo  a  WiQemberg  il  monaco  MarGn  

Lutero  deQe  inizio  alla  Riforma  Protestante  che  

portò  alla  separazione  dalla  Chiesa  di  Roma.   Per  secoli  la  Germania  rimase  divisa  in  tan3   sta3.  Solo  nel  1871  la  Prussia,  lo  stato  più  forte,   riunificò  la  nazione:  nacque  l'Impero  Tedesco.   Nel  XX  secolo  si  ricorda  il  tragico  periodo  del  

nazismo,  che  portò  il  popolo  tedesco  alla  

disfaQa  nella  Seconda  Guerra  Mondiale.   Nel  1949  la  Germania  venne  divisa  in  due  parG,   fino  al  1989.  Dopo  il  crollo  del  muro  di  Berlino   la  Germania  tornò  ad  essere  unita.    

Oggi  è  una  repubblica  federale,  ar3colata  in  16   Länder  (Regioni).  

Capitale:  BERLINO   Lingua  ufficiale:  TEDESCO   Popolazione:  83  milioni  

Tipo  di  governo:  REPUBBLICA  FEDERALE  

POPOLAZIONE  E  CULTURA  

La  Germania  è  lo  Stato  più  popoloso   dell'Unione  Europea.  I  tedeschi  sono   83  milioni.  Notevole  è  la  presenza  di   immigra3,  oltre  7  milioni.  

La  lingua  ufficiale  è  il  tedesco.     La  religione  più  diffusa  è  il  

Protestantesimo;  30%  sono  caQolici;   2%  professa  la  religione  islamica;  è   presente  una  delle  più  importan3   comunità  ebraiche.  

La  Germania  ha  un'an3ca  e  ricca   tradizione  culturale.  Grandi  filosofi,   leQera3,  poe3  e  musicis3  sono  na3  in   Germania  (Nietsche,  Goethe,  Bach,   Beethoven).  

CITTÀ  

La  capitale  della  Germania  è  Berlino,  con  i  suoi  3.400.000   abitan3.  

Altre  importan3  ciQà  sono:  

-­‐ Amburgo,  situata  alla  foce  dell'Elba,  che  sfocia  nel  Mar  del   Nord  

-­‐ Colonia,  sulle  rive  del  Reno  

-­‐ Francoforte  sul  Meno,  centro  finanziario  e  commerciale   -­‐ Monaco  di  Baviera,  importante  ciQà  industriale,  sede  della   BMW  

-­‐ Bonn,  ex-­‐capitale  della  Repubblica  Federale  

ECONOMIA   Se<ore  primario  

L'agricoltura  è  caraQerizzata  da  un'alta  meccanizzazione  e  specializzazione.  I  prodof  principali   sono:  cereali,  barbabietola  da  zucchero,  patate  e  luppolo.  Si  produce  vino  in  alcune  zone  vicine   al  Reno.  Nel  mar  del  Nord  si  pescano  merluzzi  e  aringhe.  Le  risorse  del  soQosuolo  danno:   carbone,  petrolio,  gas  naturale,  ecc...Rilevante  è  l'allevamento  suino  e  bovino.  

Se<ore  secondario  

La  Germania  è  la  terza  potenza  industriale  dopo  gli  Sta3  Uni3  e  il  Giappone.  Molto  sviluppate   le  industrie  siderurgiche,  metalmeccaniche,  eleQroniche,  chimiche  e  delle  biotecnologie.  

Se<ore  terziario  

Si  basa  sui  traspor3,  le  banche  e  sulle  assicurazioni.  Francoforte  è  la  sede  della  Banca  Centrale   Europea.  

Riferimenti

Documenti correlati

Cattedra Jean Monnet e Dipartimento di culture, politica e società di Torino; Konrad-Adenauer-Stiftung Italia; Fondazione Luigi Einaudi onlus E NTI PATROCINATORI. Società italiana

europea s i è verificato altrove, giova ad aprire gli occhi a noi italiani; e ci rivela come una serie di fenomeni svariati, apparentemente disgiunti, che si

Marc Bloch (Lione 1886-1944) Professore di Storia medievale all'Università di Strasburgo (1919-1936), poi di Storia economica alla Sorbona fino allo scoppio della Seconda Guerra

«riconoscimento successivo della imperfezione della legislazione penale al momento della commissione dei fatti, attraverso una sorta di supplementum legislationis che, per

Gianluca Sadun Bordoni, docente di filosofia del diritto all'università di Teramo e direttore del centro Studi «Europa e Mediterraneo». Maurizio Serra, già Rappresentante

Berlino, capitale della parte controllata dall’URSS, venne divisa in due settori, uno dei quali di pertinenza della Repubblica Federale, anche se totalmente circondato dal

 Se la legge non è applicabile, il lavoratore può essere licenziato senza motivo, a meno che esso non goda della tutela particolare contro i licenziamenti.... Motivi legati

La giurisprudenza tedesca, che sul punto appare meno rigorosa di quella italiana (Cass. 3250), afferma che il calo di rendimento giustifica il licenziamento se comporta una