• Non ci sono risultati.

Le stelle filanti

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "Le stelle filanti"

Copied!
1
0
0

Testo completo

(1)

maestralu.altervista.org

Le stelle filanti

Perché si chiamano stelle filanti?

Non sono mica stelline del cielo?

Ma sono strisce a colori sgargianti, fatte di carta che pare di velo.

Sembran piuttosto festoni gettati da casa a casa, da pianta a pianta;

collane, dondoli colorati, dove il vento ci balla e ci canta.

Poi, le notti di luna piena un raggio d’oro ci fa l’altalena.

Di Mario Lodi.

Le stelle filanti

Perché si chiamano stelle filanti?

Non sono mica stelline del cielo?

Ma sono strisce a colori sgargianti, fatte di carta che pare di velo.

Sembran piuttosto festoni gettati da casa a casa, da pianta a pianta;

collane, dondoli colorati, dove il vento ci balla e ci canta.

Poi, le notti di luna piena un raggio d’oro ci fa l’altalena.

Di Mario Lodi.

Riferimenti

Documenti correlati

Possono essere inoltre conferiti ai centri di raccolta anche i materiali destinati alla raccolta domiciliare come imballaggi tipo vetro, carta/cartone, plastica e barattolame

 Assistente Sociale coordinatore, cura la programmazione generale dell’Asilo notturno, l’intermediazione con gli altri servizi territoriali, coordina riunioni tecnico

L’OSS è la figura professionale che si occupa principalmente della cura e gestione degli ambienti della Casa Famiglia, supportando i Minori durante tutte le attività di governo

THE ROCK EDIZIONE CASA BERNO, Angelo Delea, Losone 9 Unser Hauswein aus Merlot-, Arinarnoa- und Petit Verdot-Trauben. PRIMITIVO DI MANDURIA, "Papale" Vigne & Vini Puglia

Il Villaggio SOS – Ostuni è gestito da una società cooperativa sociale, è riconosciuto come Onlus e, tramite l’Associazione Nazionale SOS Villaggi dei Bambini Italia, aderisce a

A ciascun componente della banda viene dato il nome di una città: Tokyo, narratrice della storia il cui compagno è appena morto dopo uno scontro a fuoco per un furto; Mosca e

La CF si pone come luogo umano che desidera far sentire un bambino, proveniente da situazioni di difficoltà e/o di trascuratezza, innanzi tutto “una persona voluta” e, perciò,

Le molteplici richieste di aiuto pervenute alla cooperativa hanno motivato l’apertura di un primo  spazio  di  accoglienza,  condivisione  e  confronto  delle