RELAZIONE DI FINE MANDATO

Testo completo

(1)

COMUNE DI CERCINO

RELAZIONE

DI FINE MANDATO

(Anni di mandato 2015 – 2020)

(art. 4, comma 5, del D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 149, come modificato dall’art. 11 del

D.L. 6 marzo 2014, n. 16, convertito dalla legge 2 maggio 2014, n. 68)

(2)

Premessa

La presente relazione viene redatta ai sensi dell'art. 4 del D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 149, recante:

"Meccanismi sanzionatori e premiali relativi a regioni, province e comuni, a norma degli articoli 2, 17, e 26 della legge 5 maggio 2009, n. 42".

La relazione di fine mandato contiene la descrizione dettagliata delle principali attività normative e amministrative svolte durante il mandato, con specifico riferimento a:

a) sistema e esiti dei controlli interni;

b) eventuali rilievi della Corte dei conti;

c) azioni intraprese per il rispetto dei saldi di finanza pubblica programmati e stato del percorso di convergenza verso i fabbisogni standard;

d) situazione finanziaria e patrimoniale, anche evidenziando le carenze riscontrate nella gestione degli enti controllati dal comune o dalla provincia ai sensi dei numeri 1 e 2 del comma primo dell'articolo 2359 del codice civile, ed indicando azioni intraprese per porvi rimedio;

e) azioni intraprese per contenere la spesa e stato del percorso di convergenza ai fabbisogni standard, affiancato da indicatori quantitativi e qualitativi relativi agli output dei servizi resi, anche utilizzando come parametro di riferimento realtà rappresentative dell'offerta di prestazioni con il miglior rapporto qualità-costi;

f) quantificazione della misura dell'indebitamento provinciale o comunale.

Tale relazione è sottoscritta dal sindaco/presidente della provincia non oltre il sessantesimo giorno antecedente la data di scadenza del mandato e, non oltre quindici giorni dopo la sottoscrizione della stessa, deve risultare certificata dall'organo di revisione dell'ente locale e nei tre giorni successivi la relazione e la certificazione devono essere trasmesse dal sindaco/presidente della provincia alla sezione regionale di controllo della Corte dei conti.

La relazione di fine mandato e la certificazione sono pubblicate sul sito istituzionale del comune/provincia da parte del sindaco/presidente della provincia entro i sette giorni successivi alla data di certificazione effettuata dall'organo di revisione dell'ente locale, con l'indicazione della data di trasmissione alla sezione regionale di controllo della Corte dei conti.

In caso di scioglimento anticipato del Consiglio comunale/provinciale, la sottoscrizione della relazione e la

certificazione da parte degli organi di controllo interno avvengono entro venti giorni dal provvedimento di

indizione delle elezioni e, nei tre giorni successivi, la relazione e la certificazione sono trasmesse dal

sindaco/presidente della provincia alla sezione regionale di controllo della Corte dei conti.

(3)

PARTE I – 1.1 DATI GENERALI 1.1.1 - Popolazione residente al 31-12-2019: 794

1.2.1 - Organi politici GIUNTA

Sindaco: DE PIANTO DANIELE

Assessore : MARELLI ROBERTO (Vice – Sindaco);

Assessore: BARONA STEFANO CONSIGLIO COMUNALE Presidente: De Pianto Daniele Consiglieri:

DE PIANTO DANIELE BARONA STEFANO

ACQUISTAPACE FABRIZIO ROMEGIOLI GIULIA

MARELLI ROBERTO DE SIMONI ALFIO CANALI ANDREA VALENA ALESSANDRO PARRAVICINI MICHELA AMBROSINI CLAUDIO TANGHETTI KRISTIAN

1.3.1 - Struttura organizzativa Organigramma:

[indicare le unità organizzative dell'ente (settori, servizi, uffici, ecc.)]

Direttore: Non è prevista la figura del direttore

Segretario: attualmente la segreteria comunale è coperta con segretario a scavalco Numero dirigenti: Non è prevista la figura del dirigente

Numero posizioni organizzative:

1) Area Amministrativa-Finanziaria 2) Area Tecnica

Numero totale personale dipendente

2015 2016 2017 2018 2019

Segretario 1* 1* 1* 1* 1*

Responsabili servizio 1** 1** 2** 2** 2**

Dipendenti 3 2 4 4 4

* segretario a scavalco

* il responsabile dell'area tecnica è in convenzione con i Comuni di Mantello e Cino (16/36);

(4)

* il responsabile dell’area amministrativa/finanziaria è in convenzione con il Comune di Garzeno (24/36)

1.4.1 - Condizione giuridica dell'Ente:

L'ente non è commissariato o lo è stato nel periodo del mandato e, per quale causa, ai sensi dell'art. 141 e 143 del T.U.E.L.

L’amministrazione comunale si è insediata nel 2015 giusta delibera del Consiglio Comunale n. 8 del 15/06/2015 ed il mandato si è svolto regolarmente fino alla data naturale di scadenza del mandato. In tale periodo l’ente non è stato commissariato.

1.5.1 - Condizione finanziaria dell'Ente:

L'ente non ha dichiarato il dissesto finanziario, nel periodo del mandato, ai sensi dell'art. 244 del T.U.E.L., o il predissesto finanziario ai sensi dell'art. 243-bis. Infine, indicare l'eventuale ricorso al fondo di rotazione di cui all'art. 243-ter, 243-quinques del T.U.E.L. e/o del contributo di cui all'art.3-bis del D.L. n. 174/2012, convertito nella legge n. 213/2012

Nel corso dell’intero mandato l’ente non ha dichiarato il dissesto finanziario (ai sensi dell’art 244 del TUEL), né il predissesto finanziario (ai sensi dell’art. 243 bis).

1.6.1 - Situazione di contesto interno/esterno:

Settore/servizio: Demografico – Contabilità – Tributi

All'atto dell'insiedamento l'ufficio Amministrativo/Finanziario era privo di personale in quanto l'unica dipendente afferente a tale servizio è deceduta in data 26.03.2015, pertanto si è proceduto nell'anno 2016 ad effettuare un concorso per sistemare la carenza di personale.

Sempre nell'anno 2015 a dicembre l'addetta all'anagrafe stato civile e protocollo è stata messa in quiescienza a far data 16.12.2015, e nel corso dell'anno 2017 si è provveduto ad integrare l'unità di personale portando di nuovo la dotazione organica pre-2015 con nr. 2 dipendenti a servizio degli uffici comunali.

Questo settore che comprende svariati servizi essenziali è svolto da due unità di personale a tempo indeterminato e una ad orario pieno, mentre il Responsabile del Servizio a tempo parziale in convenzione con il Comune di Garzeno. Il settore di cui si tratta le principali criticità affrontate riguardano i profondi cambiamenti legislativi introdotti dalla riforma sull’armonizzazione contabile che ha richiesto, oltre all’aggiornamento professionale anche l’uso di un nuovo software gestionale necessario per la predisposizione degli atti di programmazione economico-finanziaria e per la relativa gestione.

L’ultimo tassello della riforma è costituito dalla contabilità economico patrimoniale, legata al bilancio consolidato, che impone un sovraccarico di lavoro all’ufficio soprattutto nella fase di start- up. Inoltre, le disposizioni in materia di pareggio di bilancio hanno rappresentato una novità per questo Comune che non era soggetto alle disposizioni sul patto di stabilità ed hanno richiesto uno sforzo di coordinamento e programmazione. Sono state svolte regolarmente le attività per il recupero dei tributi non pagati dagli utenti, relativi agli anni pregressi, riportati costantemente nei rendiconti dei vari esercizi finanziari.

Non si è mai fatto ricorso all’anticipazione di Tesoreria. Si è provveduto alla nomina dei nuovi Revisore dei Conti, nel rispetto delle procedure introdotte dal comma 25 dell’art. 16 del D.L. n. 138/2011 (convertito dalla L. n. 148/2011) e dal D.M. n. 23 del 15/02/2012.

Settore/servizio:Tecnico

L’organizzazione comunale dispone di due unità a tempo indeterminato e ad orario pieno col profilo

(5)

professionale di “Collaboratore: messo-operaio professionale”e “Collaboratore operaio- autista”.

Per lo svolgimento delle innumerevoli attività che fanno capo al settore tecnico (edilizia privata, urbanistica, opere pubbliche e manutenzioni del territorio) vi è un'unità di personale in convenzione con i Comuni di Mantello e Cino per la gestione dell’Ufficio Tecnico, al fine di soddisfare le istanze di cittadini, imprese, utenti dei servizi, ed assicurare alla collettività quelle infrastrutture ritenute necessarie e fondamentali per garantire nel tempo una quantità di servizi adeguati alle aspettative. Le principali criticità riscontrate sono correlate ai numerosi cambiamenti legislativi sia nel campo delle opere pubbliche sia dell’edilizia privata che hanno richiesto al personale interessato un costante aggiornamento, la revisione di pratiche e modelli e la riorganizzazione di alcune attività. Per ottimizzare le risorse umane e finanziarie disponibili si è provveduto altresì ad attivare la gestione associata di alcuni servizi, fra i quali il SUAP (Sportello Unico per le Attività Produttive).

2 - Parametri obiettivi per l'accertamento della condizione di ente strutturalmente deficitario (ai sensi dell'art. 242 del T.U.E.L.):

Le condizioni di deficitarietà degli EELL normate dal Ministero dell’Interno per il triennio 2013/2015 e per il triennio 2015/2018 sono regolamentate rispettivamente dal DM del 18.02.2013 e dal DM del 14.03.2017 dove sono previsti n. 10 parametri e nel caso di corrispondenza negativa per almeno n. 5 parametri l’ente viene dichiarato strutturalmente deficitario.

Per il Comune di Cercino, per il periodo del mandato, i parametri di rilevazione delle condizioni di deficitarietà sono stati sempre tutti negativi per gli anni dal 2015 al 2019, in riferimento ai dati riportati nel rendiconto annuale di gestione.

L’Osservatorio sulla Finanza e la contabilità degli Enti Locali ha rivisto nel 2018 i parametri per

l’individuazione degli Enti Locali strutturalmente deficitari al fine di adeguarli alle norme

sull’armonizzazione contabile e pervenire ad una semplificazione degli adempimenti posti a carico degli

enti locali con riferimento all’attività di monitoraggio degli equilibri economico-finanziari , dove sono

previsti n. 8 parametri e nel caso che almeno la metà dei parametri (la condizione “SI” identifica il

parametro deficitario) l’ente viene dichiarato strutturalmente deficitario

(6)

PARTE I – 1.2 PARAMETRI OBIETTIVI PER L’ACCERTAMENTO DELLA CONDIZIONE DI ENTE STRUTTURALMENTE DEFICITARIO

(indicare il numero dei parametri obiettivi di deficitarietà risultati positivi all'inizio del mandato. In allegato il prospetto dei parametri obiettivi deficitarietà di fine mandato)

Allegato l) al Rendiconto - Parametri comuni

TABELLA DEI PARAMETRI OBIETTIVI PER I COMUNI AI FINI DELL’ACCERTAMENTO DELLA CONDIZIONE DI ENTE

STRUTTURALMENTE DEFICITARIO - Anno 2019

COMUNE DI CERCINO Prov. SO

Barrare la condizione che ricorre

P1 Indicatore 1.1 (Incidenza spese rigide - ripiano disavanzo, personale e

debito - su entrate correnti) maggiore del 48% [ ] Si [ X ] No

P2 Indicatore 2.8 (Incidenza degli incassi delle entrate proprie sulle previsioni

definitive di parte corrente) minore del 22% [ ] Si | X ] No

P3 Indicatore 3.2 (Anticipazioni chiuse solo contabilmente) maggiore di 0 [ ] Si [ X ] No

P4 Indicatore 10.3 (Sostenibilità debiti finanziari) maggiore del 16% [ ] Si [ X ] No

P5 Indicatore 12.4 (Sostenibilità disavanzo effettivamente a carico dell'esercizio)

maggiore dell’1,20% [ ] Si [ X ] No

P6 Indicatore 13.1 (Debiti riconosciuti e finanziati) maggiore dell’1% [ ] Si [ X ] No

P7 [Indicatore 13.2 (Debiti in corso di riconoscimento) + Indicatore 13.3 (Debiti

riconosciuti e in corso di finanziamento)] maggiore dello 0,60% [ ] Si [ X ] No

P8 Indicatore concernente l’effettiva capacità di riscossione (riferito al totale

delle entrate) minore del 47% [ ] Si [ X ] No

Gli enti locali che presentano almeno la metà dei parametri deficitari (la condizione “SI” identifica il parametro deficitario) sono strutturalmente deficitari ai sensi dell’articolo 242, comma 1, Tuel.

Sulla base dei parametri suindicati l’ente è da considerarsi in condizioni strutturalmente

deficitarie [ ] Si [ X ] No

(7)

PARTE II – 2.1 ATTIVITÀ NORMATIVA SVOLTA DURANTE IL MANDATO 1 - Attività Normativa:

5

Sono stati emanati nuovi regolamenti e apportate modifiche a quelli vigenti, al fine di adeguarli alla normativa sopravvenuta nei diversi ambiti, nonché per garantire maggiore trasparenza dell’azione amministrativa. Per la nuova regolamentazione si è intervenuti innanzitutto nei settori che risultavano privi di regolamentazione, ovvero che essendo stati interessati da modifiche del quadro legislativo di riferimento richiedevano una revisione a garanzia della correttezza dell’azione amministrativa e per dare un chiaro riferimento ai dipendenti chiamati ad applicare la normativa.

Di seguito l’elenco dei nuovi regolamenti e di quelli modificati durante l’ultimo mandato amministrativo 1. Delibera di Consiglio Comunale nr. 10 del 22.02.2016 Nuovo regolamento per il servizio di raccolta a

domicilio dei rifiuti ingombranti e dei beni durevoli di consumo ad uso domestico, integrato con delibera del Consiglio Comunale nr. 19 del 16.05.2016;

2. Delibera di Consiglio Comunale nr. 9 del 22.02.2016 Nuovo Regolamento Comunale di contabilità;

3. Delibera di Consiglio Comunale nr. 13 del 16.05.2016 Modifiche al Regolamento IUC;

4. Delibera di Consiglio Comunale nr. 23 del 01.08.2016 Approvazione Regolamento comunale per l'uso di immobili e locali di proprietà comunale, integrato con deliberazione del Consiglio Comunale nr. 23 del 20.11.2017

5. Delibera Di Consilgio Comunale nr. 34 del 12.12.2016 Approvazione Regolamento per lo svolgimento di sagre, fiere e feste

6. Deliberazione del Consiglio Comunale nr. 20 del 03.12.2018 Approvazione regolamento comunale per il funzionamento del Consiglio Comunele;

7. Deliberazione del Consiglio Comunale nr. 19 del 18.11.2019 Approvazione nuovo testo del Regolamento per la viabilità agro-silvo-pastorale;(adeguamento a normativa regionale);

8. Deliberazione del Consiglio Comunale nr. 26 del 19.12.2019 Regolamento contributi studenti meritevoli;

9. Deliberazione del Consiglio Comunale nr. 4 del 22.06.2020 Approvazione nuovo regolamento IUC.

Viene garantita adeguata pubblicità degli strumenti regolamentari mediante la pubblicazione degli

stessi nella sezione del sito istituzionale dell’Ente, Amministrazione Trasparente – Disposizioni generali

(8)

PARTE II - 2.2 - ATTIVITA' TRIBUTARIA SVOLTA DURANTE IL MANDATO 2.2.1 - lMU:

[in allegato la tabella con l’indicazione delle tre principali aliquote applicate (abitazione principale e relativa detrazione, altri immobilie fabbricati rurali strumentali, solo per lmu)]

Aliquote IMU 2015 2016 2017 2018 2019

Aliquota abitazione principale

4‰ 4‰ 4‰ 4‰ 5‰

Detrazione abitazione principale

Altri immobili 7,60‰ 7,60‰ 7,60‰ 7,60‰ 7,60‰

Fabbricati rurali e strumentali

7,60‰ 7,60‰ 7,60‰ 7,60‰ 7,60‰

2.2.2 - TASI:

[in allegato la tabella con l’indicazione delle tre principali aliquote applicate (abitazione principale e relativa detrazione, altri immobilie fabbricati rurali strumentali]

Aliquote TASI 2015 2016 2017 2018 2019

Aliquota abitazione principale

0 0 0 0 0

Detrazione abitazione principale

0 0 0 0 0

Altri immobili 0 0 0 0 0

Fabbricati rurali e strumentali

0 0 0 0 0

2.2.3 - Addizionale lrpef:

(in allegato la tabella con le aliquote massime applicate, fascia di esenzione ed eventuale differenziazione) Aliquote addizinale Irpef 2015 2016 2017 2018 2019

Aliquota massima 0 0 0 0 0

Fascia esenzione

Differenzazione aliquote SI/NO SI/NO SI/NO SI/NO SI/NO

2.2.4 - Prelievi sui rifiuti:

(in allegato la tabella con il tasso di copertura e il costo pro-capite)

Prelievi su rifiuti 2015 2016 2017 2018 2019

Tipologia di prelievo TARI TARI TARI TARI TARI

Tasso di copertura 100% 100% 100% 100% 100%

Costo del servizio procap 90,50 91,02 94,07 91,43 90,50

(9)

PARTE II - 2.3 ATTIVITA' AMMINISTRATIVA SVOLTA DURANTE IL MANDATO 2.3.1 - Sistema ed esiti dei controlli interni:

(analizzare l'articolazione del sistema dei controlli interni, descrivendo gli strumenti, le metodologie, gli organi e gli uffici coinvolti nell'attività ai sensi degli articoli 147 e ss. del T.U.E.L.)

I nuovi adempimenti amministrativi e contabili discendenti dalle numerose disposizioni legislative di questi anni, hanno comportato significativi cambiamenti nella produzione di atti amministrativi,

sia da un punto di vista quantitativo che qualitativo. Gli uffici si sono dotati di idonei supporti informatici per la redazione degli atti amministrativi (determinazioni, delibere, ordinanze).

In conformità alla legge n. 190/2012 e al d.lgs. n. 33/2013 è stata realizzata nel sito istituzionale la nuova sezione “Amministrazione trasparente”, per la quale gli uffici, coordinati dal responsabile per la trasparenza, curano i contenuti. In merito restano da risolvere alcune criticità dovute all’assenza di automatismi tra la produzione degli atti e la pubblicazione degli stessi per le molteplici finalità di legge (albo pretorio, amministrazione trasparente).

Con deliberazione del Consiglio Comunale n. 2 del 28/02/2013 è stato approvato il regolamento disciplinante il sistema dei controlli interni dell’ente. Gli strumenti attraverso cui si articolano i controlli sono: controllo preventivo di regolarità amministrativa, controllo preventivo di regolarità contabile, controllo successivo di regolarità amministrativa, controllo di gestione e controllo sugli equilibri finanziari.

I controlli di regolarità amministrativa e contabile sono svolti in fase preventiva e riguardano tutti gli atti determinativi e deliberativi dell’Ente ad opera dei Responsabili di Area, mentre quello contabile è svolto dal Responsabile dell’area economico finanziaria; è formalizzato tramite rilascio dei pareri tecnici per le delibere e l’adozione delle determinazioni. In fase successiva il controllo di regolarità amministrativa è effettuato dal Segretario Comunale che può avvalersi del personale dipendente per lo svolgimento delle operazioni di controllo. Tale controllo è svolto a campione e riguarda le determinazioni di impegno di spesa; i contratti, altri atti amministrativi quali decreti, ordinanze, provvedimenti autorizzativi e concessori.

La frequenza del controllo è semestrale. Organo competente al controllo di regolarità contabile in via preventiva è il responsabile dell’area economico-finanziaria. Il controllo sugli equilibri finanziari deve essere esercitato durante l’anno finanziario per garantire il permanere degli equilibri di bilancio ed è esercitato dal responsabile della relativa area coadiuvato dal Revisore dei Conti. Tutti

gli organi sopra richiamati sono coinvolti nel delicato compito di verificare il controllo di gestione cioè l’efficienza, l’efficacia e l’economicità dell’azione amministrativa in relazione ai singoli centri di costo assegnati nel Piano della Performance.

2.3.2 - Controllo di gestione:

• Personale:

(indicare i principali obiettivi inseriti nel programma di mandato e il livello della loro realizzazione alla fine del periodo amministrativo, con riferimento ai seguenti servizi/settori)

• Personale:

(a titolo di esempio, razionalizzazione della dotazione organica e degli uffici, riferimenti all’ultima delibera della struttura organizzativa)

Il personale, benché ridotto a 3 unità tempo pieno oltre al tecnico comunale in convenzione con i Comuni di

Mantello e Cino (16 ore settimanali) e il servizio di Ragioneria è in convenzione con il Comune di Garzeno

(24/36) ed il segretario comunale a scavalco, ha mantenuto un livello alto di produttività, operando sempre

con serietà, competenza e costanza, nonostante le limitazioni imposte dal Governo sul blocco dei CCNL,

dimostrando pertanto senso di appartenenza e di responsabilità nei confronti degli amministratori. Si fa

presente che la struttura ha un bassissimo grado di assenteismo e spesso le ferie non vengono fatte.

(10)

• Lavori pubblici:

[a titolo di esempio, quantità investimenti programmati e impegnati a fine del periodo (elenco delle principali opere)]

• Efficientamento Energetico municipio contributo regionale € 170.000,00;

• Metanizzazione Cercino e frazione di Siro € 75.000,00;

• Realizzazione di nuovi parcheggi per un numero di posti auto 30 lavori per € 151.700,00;

• Risistemazione campo sportivo realizzazione struttura da adibire a feste € 50.000,00;

• Intervento di efficientamento energetico presso ex edificio scolastico di Cercino € 135.000,00;

• Acquisto automezzo per protezione civile € 30.000,00;

• Gestione del territorio:

(a titolo di esempio, numero complessivo e tempi di rilascio delle concessioni edilizie all'inizio e alla fine del mandato)

ATTIVITA’ 2015 2016 2017 2018 2019

Permessi di costruire - pratiche edilizie

3 3 3 1 1

Denunce di inizio attività e

comunicazioni di attività

edilizia libera

6 6 2 0 0

Abitabilità – agibilità 1 2 1 2 0

Deposito pratiche c.a. 3 3 3 1 1

Certificati di destinazione urbanistica

19 26 16 23 23

Certificati di idoneità alloggio

3 1 3 2 4

• Istruzione pubblica:

(a titolo di esempio, sviluppo servizio mensa e trasporto scolastico con aumento ricettività del servizio dall'inizio alla fine del mandato)

Non avendo plessi scolastici sul proprio territorio il Comune garantisce il trasporto degli alunni alla Scuola dell’Infanzia e Primaria situate nel limitrofo Comune di Mantello, trasporto effettuato tramite scuolabus e per il quale è stata stipulata apposita convenzione con il Comune di Cino. Viene inoltre garantita tramite convenzione con i Comuni di Mantello e Cino per il servizio refezione della scuola dell’infanzia di Mantello e a partire dall'a.s. 2018/2019 anche agli alunni della scuola primaria nei giorni di rientro pomeridiano (lunedì e giovedì).

Nessuna contribuzione è stata richiesta agli utenti nel corso del quinquennio.

• Ciclo dei rifiuti:

(a titolo di esempio, percentuale della raccolta differenziata all’inizio del mandato e alla fine)

Il servizio di raccolta porta a porta viene effettuato dall'operaio comunale (lunedì rsu indifferenziati e venerdì

alternativamente plastica e carta) mentre il trasporto e conferimento dei rifiuti solidi urbani e differenziati è

(11)

svolto dalla Società partecipata S.EC.AM S.p.A.; la percentuale della raccolta differenziata all'inizio del mandato era pari al 52% mentre attualmente è pari al 55%. Il miglioramento è attribuibile sia ad un maggior livello di sensibilizzazione dei turisti che frequentano la zona, sia della popolazione residente.

2014 2015 2016 2017 2018

Percentuale raccolta differenziata

52,70 55,31 55,83 59,84 55,20

• Sociale:

(a titolo di esempio, livello di assistenza agli anziani e all'infanzia all'inizio e alla fine del mandato)

Le funzioni sociali di assistenza agli anziani e all'infanzia sono gestiti in convenzione con l’Ufficio di Piano della Comunità Montana di Morbegno che opera per tutti i Comuni del mandamento.

• Turismo:

(a titolo di esempio, iniziative programmate e realizzate per lo sviluppo del turismo)

L’amministrazione ha realizzato opere di completamento della struttura ricettiva del campo sportive in locate Piussogno al fine di favorire momenti di aggregazione sociale e di sviluppo del turismo.

Il Comune di Cino fa parte del Consorzio Turistico Porte di Valtellina a cui vengono convogliate le eventuali richieste avanzate in campo turistico.

• Trasparenza - Innovazione

Notevoli sforzi sono stati profusi dal personale per recepire le disposizioni in materia di trasparenza dell’azione amministrativa con correlato adeguamento del sito istituzionale dell’Ente, con la finalità di migliorare la comunicazione istituzionale e garantire l’effettiva partecipazione della collettività e la conoscenza di azioni e programmi. Il personale ha seguito pressoché annualmente corsi di formazione sulla prevenzione della corruzione e per la trasparenza e si è dotato di software adeguati per la progressiva dematerializzazione degli atti e la digitalizzazione dei processi, come richiesto dal Codice dell’Amministrazione Digitale.

2.3.3 - Valutazione delle performance:

(Indicare sinteticamente i criteri e le modalità con cui viene effettuata la valutazione permanente dei

funzionari/dirigenti e se tali criteri di valutazione sono stati formalizzati con regolamento dell'ente ai sensi del D.Lgs. n. 150/2009)

Il Comune di Cercino adotta ogni anno il Piano delle performance e cura la gestione del ciclo delle performance, in attuazione dei principi del D. Lgs. n. 150/2009.

Il Piano delle performance, approvato annualmente dalla Giunta Comunale, partendo dalla descrizione della missione istituzionale e degli obiettivi strategici di mandato descritti nel Documento Unico di Programmazione (D.U.P.) descrive gli obiettivi strategici di medio periodo e gli obiettivi operativi annuali, assegnati ai responsabili di servizio.

La funzione di valutazione e misurazione della performance è svolta dal Segretario Comunale per i due

responsabile di P.O. e dal responsabile dell’Area Tecnica per l’unità di personale assegnata a tale Area.

(12)

Il Nucleo di Valutazione assolve ad una pluralità di compiti, tra cui la valutazione dei Responsabili di Servizio/titolari di P.O., sulla base degli obiettivi assegnati e della metodologia di valutazione adottata con la deliberazione della Giunta Comunale citata.

2.3.4 - Controllo sulle società partecipate/controllate (art. 147-quater del T.U.E.L.):

[descrivere in sintesi le modalità ed i criteri adottati, alla luce dei dati richiesti infra (ove presenti)]

L’Ente ha delle partecipazioni societarie minime, soprattutto finalizzate nel mantenimento per agevolazioni sui servizi comunali erogati (vedi riepilogo sotto riportato).

Il comma 5 dell’art. 147_quater del TUEL prevede che “Le disposizioni del presente articolo si applicano, in fase di prima applicazione, agli enti locali con popolazione superiore a 100.000 abitanti, per l'anno 2014 agli enti locali con popolazione superiore a 50.000 abitanti e, a decorrere dall'anno 2015, agli enti locali con popolazione superiore a 15.000 abitanti, ad eccezione del comma 4, che si applica a tutti gli enti locali a decorrere dall'anno 2015, secondo le disposizioni recate dal decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118”.

Viste le dimensioni demografiche dell’Ente, non si ricade quindi negli Enti soggetti alle disposizioni di cui all’articolo di legge sopra richiamato.

Si segnala comunque che il Comune di Cercino è tra gli Enti sottoscrittori (con l’Amministrazione Provinciale di Sondrio ed altri comuni della provincia) della “Convenzione per l’esercizio del controllo sulle SECAM SPA, ai sensi dell’art. 115, comma 5, lettera c) del D.Lgs. 267/2000, pur avendo una partecipazione pari allo 0,1633%

nella società.

(13)
(14)

PARTE III - 3.1 - SINTESI DATI FINANZIARI A CONSUNTIVO

ENTRATE

(in euro) 2015 2016 2017 2018 2019

Percentuale di incremento

/ decremento rispetto al primo anno

Titolo 1 – Entrate

ricorrenti di natura tributaria, contributiva e perequativa

321.653,80 298.192,95 187.379,50 478.123,58 431.543,39 34,16

Titolo 2 – Trasferimenti correnti

36.494,00 2.744,70 26.748,91 70.514,04 31.942,20 -12,47

Titolo 3 – Entrate extratributarie

35.927,58 35.346,93 64.951,67 74.512,99 176.081,64 390,10 Titolo 4 – Entrate

in conto capitale

73.114,65 137.376,29 186.998,36 169.609,89 273.580,89 274,18 Titolo 5 – Entrate

da riduzioni di attività finanziarie

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 6 – Accensione di prestiti

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 7 – Anticipazioni da istituto tesoriere

0,00 0,00 247.321,25 398.511,68 0,00 0,00

Totale

467.190,03 473.660,87 713.399,69 1.191.272,18 913.148,12 95,46

SPESE

(in euro) 2015 2016 2017 2018 2019

Percentuale di incremento /

decremento rispetto al primo anno

Titolo 1 – Spese

correnti

351.866,92 383.839,69 382.975,68 450.371,82 505.130,84 43,56 Titolo 2 - Spese

in conto capitale

71.146,14 256.230,38 325.402,72 174.641,54 454.230,18 538,45 Titolo 3 – Spese

per incremeto di attività

finanziarie

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 4 – Rimborso prestiti

0,00 7.400,77 19.000,00 15.585,24 17.100,33 100,00

Titolo 5 – Chiusura anticipazioni da istituto tesoriere

0,00 0,00 161.198,34 398.511,68 0,00 0,00

Totale

423.013,06 647.470,84 888.576,74 1.039.110,28 976.461,35 130,83

(15)

PARTITE DI GIRO

(in euro)

2015 2016 2017 2018 2019

Percentuale di incremento

/ decremento rispetto al primo anno Titolo 9 –

Entrate per conto terzi e partite di giro

74.849,17 77.348,34 73.499,73 81.313,45 131.921,52 76,25

Titolo 7 – Spese per conto terzi e partite di giro

52.859,15 77.348,34 67.383,46 81.313,45 131.921,52 149,57

(16)

PARTE III - 3.2 EQUILIBRI DI BILANCIO A CONSUNTIVO

EQUILIBRIO ECONOMICO-FINANZIARIO

COMPETENZA 2015 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2016 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2017 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2018 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2019 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO) A) Fondo pluriennale vincolato per spese correnti

iscritto in entrata

(+) 0,00 97.541,76 76.244,70 47.370,74 47.370,74

AA) Recupero disavanzo di amministrazione esercizio precedente

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

B) Entrate titoli 1.00 – 2.00 - 3.00 (+) 394.075,38 336.284,58 279.080,08 623.150,61 639.567,23

di cui per estinzione anticipata di prestiti 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

C) Entrate Titolo 4.02.06 – Contributi agli investimenti direttamente destinati al rimborso dei prestiti da amministrazioni pubbliche

(+) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

D) Spese Titolo 1.00 – Spese correnti (-) 351.866,92 397.193,36 391.082,69 450.371,82 515.605,76

D1) Fondo pluriennale vincolato di parte corrente (di spesa)

(-) 97.541,76 76.244,70 47.370,74 47.370,74 47.370,74

E) Spese Titolo 2.04 – Altri trasferimenti in conto capitale

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

E1) Fondo pluriennale vincolato di spesa – Titolo 2.04 Altri trasferimenti in conto capitale

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

F1) Spese Titolo 4.00 – Quote di capitale amm.to dei mutui e prestiti obbligazionari

(-) 0,00 7.400,77 19.000,00 15.585,24 17.100,33

di cui per estinzione anticipata di prestiti 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

F2) Fondo anticipazioni di liquidità (-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

G) Somma finale (G=A-AA+B+C-D-D1-E-E1-F1-F2)

-55.333,30 -47.012,49 -102.128,65 157.193,55 106.861,14

ALTRE POSTE DIFFERENZIALI, PER ECCEZIONI PREVISTE DA NORME DI LEGGE E DAI PRINCIPI CONTABILI, CHE HANNO EFFETTO SULL'EQUILIBRIO EX ARTICOLO 162, COMMA 6, DEL TESTO UNICO DELLE LEGGI SULL'ORDINAMENTO DEGLI ENTI LOCALI H) Utilizzo avanzo di amministrazione per spese

correnti

(+) 100.000,00 0,00 0,00 0,00 40.000,00

di cui per estinzione anticipata di prestiti 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

I) Entrate di parte capitale destinate a spese correnti in base a specifiche disposizioni di legge o dei principi contabili

(+) 0,00 0,00 71.500,00 0,00 0,00

di cui per estinzione anticipata di prestiti 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

L) Entrate di parte corrente destinate a spese di investimento in base a specifiche disposizioni di legge o dei principi contabili

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 56.853,25

M) Entrate da accensione di prestiti destinate a estinzione anticipata dei prestiti

(+) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

O1) RISULTATO DI COMPETENZA DI PARTE CORRENTE (O1=G+H+I+L+M)

44.666,70 -47.012,49 -30.628,65 157.193,55 90.007,89

– Risorse accantonate di parte corrente stanziate nel bilancio dell'esercizio

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

– Risorse vincolate di parte corrente nel bilancio (-) 0,00 0,00 0,00 0,00 3.824,00

O2) EQUILIBRIO DI BILANCIO DI PARTE CORRENTE

0,00 0,00 0,00 0,00 86.183,89

– Variazioni accantonamenti di parte corrente effettuata in sede di rendiconto (+)/(-)

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

O3) EQUILIBRIO COMPLESSIVO DI PARTE CORRENTE

0,00 0,00 0,00 0,00 86.183,89

(17)

EQUILIBRIO ECONOMICO-FINANZIARIO

COMPETENZA 2015 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2016 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2017 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2018 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2019 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO) P) Utilizzo avanzo di amministrazione per spese di

investimento

(+) 200.000,00 0,00 0,00 0,00 138.305,80

Q) Fondo pluriennale vincolato per spese in conto capitale iscritto in entrata

(+) 0,00 114.562,66 23.541,12 30.000,00 30.000,00

R) Entrate Titoli 4.00 – 5.00 – 6.00 (+) 73.114,65 137.376,29 186.998,36 169.609,89 273.580,89

C) Entrate Titolo 4.02.06 – Contributi agli investimenti direttamente destinati al rimborso dei prestiti da amministrazioni pubbliche

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

I) Entrate di parte capitale destinate a spese correnti in base a specifiche disposizioni di legge o dei principi contabili

(-) 0,00 0,00 71.500,00 0,00 0,00

S1) Entrate Titolo 5.02 per Riscossione crediti di breve termine

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

S2) Entrate Titolo 5.03 per Riscossione crediti di medio-lungo termine

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

T) Entrate Titolo 5.04 relative a Altre entrate per riduzione di attività finanziarie

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

L) Entrate di parte corrente destinate a spese di investimento in base a specifiche disposizioni di legge o dei principi contabili

(+) 0,00 0,00 0,00 0,00 56.853,25

M) Entrate da accensione di prestiti destinate a estinzione anticipata dei prestiti

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

U) Spese Titolo 2.00 – Spese in conto capitale (-) 71.146,14 256.230,38 325.402,72 174.641,54 454.230,18

U1) Fondo pluriennale vincolato in c/capitale (di spesa)

(-) 114.562,66 23.541,12 30.000,00 30.000,00 44.509,76

V) Spese Titolo 3.01 per Acquisizioni di attività finanziarie

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

E) Spese Titolo 2.04 – Trasferimenti in conto capitale

(+) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Z1) RISULTATO DI COMPETENZA IN C/CAPITALE (Z1=P+Q+R-C-I-S1-S2-T+L-M-U-U1-V+E)

87.405,85 -27.832,55 -216.363,24 -5.031,65 0,00

– Risorse accantonate in c/capitale stanziate nel bilancio dell'esercizio

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

– Risorse vincolate in c/capitale nel bilancio (-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Z2) EQUILIBRIO DI BILANCIO IN C/CAPITALE

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

– Variazioni accantonamenti in c/capitale effettuata in sede di rendiconto (+)/(-)

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Z3) EQUILIBRIO COMPLESSIVO IN CAPITALE

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

(18)

EQUILIBRIO ECONOMICO-FINANZIARIO

COMPETENZA 2015 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2016 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2017 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2018 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO)

COMPETENZA 2019 (ACCERTAMENTI

E IMPEGNI IMPUTATI ALL'ESERCIZIO) S1) Entrate Titolo 5.02 per Riscossione crediti di

breve termine

(+) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

S2) Entrate Titolo 5.03 per Riscossione crediti di medio-lungo termine

(+) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

T) Entrate Titolo 5.04 relative a Altre entrate per riduzione di attività finanziarie

(+) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

X1) Spese Titolo 3.02 per Concessione crediti di breve termine

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

X2) Spese Titolo 3.03 per Concessione crediti di medio-lungo termine

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Y) Spese Titolo 3.04 per Altre spese per incremento di attività finanziarie

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

W1) RISULTATO DI COMPETENZA (W1=O1+Z1+S1+S2+T-X1-X2-Y)

132.072,55 -74.845,04 -246.991,89 152.161,90 90.007,89

– Risorse accantonate stanziate nel bilancio dell'esercizio

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

– Risorse vincolate nel bilancio (-) 0,00 0,00 0,00 0,00 3.824,00

W2) EQUILIBRIO DI BILANCIO 0,00 0,00 0,00 0,00 86.183,89

– Variazioni accantonamenti effettuata in sede di rendiconto (+)/(-)

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

W3) EQUILIBRIO COMPLESSIVO 0,00 0,00 0,00 0,00 86.183,89

Saldo corrente ai fini della copertura degli investimenti pluriennali:

O1) Risultato di competenza di parte corrente 44.666,70 -47.012,49 -30.628,65 157.193,55 90.007,89

Utilizzo risultato di amministrazione per il finanziamento di spese correnti (H)

(-) 100.000,00 0,00 0,00 0,00 40.000,00

Entrate non ricorrenti che non hanno dato copertura a impegni (-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

– Risorse accantonate di parte corrente stanziate nel bilancio dell'esercizio(1)

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

– Variazioni accantonamenti di parte corrente effettuata in sede di rendiconto (+)/(-)(2)

(-) 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

– Risorse vincolate di parte corrente nel bilancio(3) (-) 0,00 0,00 0,00 0,00 3.824,00

Equilibrio di parte corrente ai fini della copertura degli investimenti pluriennali

-55.333,30 -47.012,49 -30.628,65 157.193,55 46.183,89

A) Indicare l'importo iscritto in entrata del conto del bilancio alla corrispondente voce riguardante il fondo pluriennale vincolato.

C) Si tratta delle entrate in conto capitale relative ai soli contributi agli investimenti destinati al rimborso prestiti corrispondenti alla voce del piano dei conti finanziario con codifica E.4.02.06.00.000.

D1) Indicare l'importo complessivo delle voci relative al corrispondente fondo pluriennale vincolato risultante in spesa del conto del bilancio.

E) Si tratta delle spese del titolo 2 per trasferimenti in conto capitale corrispondenti alla voce del piano dei conti finanziario con codifica U.2.04.00.00.000.

Q) Indicare l'importo iscritto in entrata del conto del bilancio alla corrispondente voce riguardante il fondo pluriennale vincolato.

S1) Si tratta delle entrate del titolo 5 limitatamente alle riscossione crediti di breve termine corrispondenti alla voce del piano dei conti finanziario con codifica E.5.02.00.00.000.

S2) Si tratta delle entrate del titolo 5 limitatamente alle riscossione crediti di medio-lungo termine corrispondenti alla voce del piano dei conti finanziario con codifica E.5.03.00.00.000.

T) Si tratta delle entrate del titolo 5 limitatamente alle altre entrate per riduzione di attività finanziarie corrispondenti alla voce del piano dei conti finanziario con codifica E.5.04.00.00.000.

U1) Indicare l'importo complessivo delle voci relative al corrispondente fondo pluriennale vincolato risultante in spesa del conto del bilancio.

X1) Si tratta delle spese del titolo 3 limitatamente alle concessione crediti di breve termine corrispondenti alla voce del piano dei conti finanziario con codifica U.3.02.00.00.000.

X2) Si tratta delle spese del titolo 3 limitatamente alle concessione crediti di medio-lungo termine corrispondenti alla voce del piano dei conti finanziario con codifica U.3.03.00.00.000.

Y) Si tratta delle spese del titolo 3 limitatamente alle altre spese per incremento di attività finanziarie corrispondenti alla voce del piano dei conti finanziario con codifica U.3.04.00.00.000.

(1) Inserire la quota corrente del totale della colonna c) dell'allegato a/1 "Elenco analitico delle risorse accantonate nel risultato di amministrazione".

(2) Inserire la quota corrente del l totale della colonna d) dell'allegato a/1 "Elenco analitico delle risorse accantonate nel risultato di amministrazione" al netto dell'accantonamento al Fondo anticipazioni di liquidità, già considerato ai fini della determinazione.

(3) Inserire l'importo della quota corrente della prima colonna della riga m) dell'allegato a/2 "Elenco analitico delle risorse vincolate nel risultato di amministrazione".

(19)

PARTE III - 3.3 GESTIONE DI COMPETENZA QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO 2015

ENTRATE ACCERTAMENTI INCASSI SPESE IMPEGNI PAGAMENTI

Fondo di cassa all'inizio dell'esercizio 374.933,88

Utilizzo avanzo di amministrazione 300.000,00 Disavanzo di amministrazione 0,00 Fondo pluriennale vincolato di parte

corrente (1) 0,00

Fondo pluriennale vincolato in

c/capitale (1) 0,00

Titolo 1 - Entrate correnti di natura

tributaria, contributiva e perequativa 321.653,80 230.539,81 Titolo 1 - Spese correnti 351.866,92 335.022,31

Titolo 2 - Trasferimenti correnti 36.494,00 76.024,00 Fondo pluriennale vincolato in parte corrente

(2) 97.541,76

Titolo 3 - Entrate extratributarie 35.927,58 88.296,04

Titolo 2 - Spese in conto capitale 71.146,14 244.131,33 Titolo 4 - Entrate in conto capitale 73.114,65 224.056,66

Fondo pluriennale vincolato in c/capitale (2) 114.562,66

Titolo 5 - Entrate da riduzione di attività

finanziarie 0,00 0,00

Titolo 3 - Spese per incremento di attività

finanziarie 0,00 0,00

Totale entrate finali... 467.190,03 618.916,51 Totale spese finali... 635.117,48 579.153,64 Titolo 6 - Accensione di prestiti 0,00 0,00 Titolo 4 - Rimborso di prestiti 0,00 0,00 Titolo 7 - Anticipazioni da istituto

tesoriere/cassiere 0,00 0,00

Titolo 5 - Chiusura Anticipazioni da istituto

tesoriere/cassiere 0,00 0,00

Titolo 9 - Entrate per conto di terzi e partite

di giro 74.849,17 75.104,17

Titolo 7 - Spese per conto terzi e partite di

giro 52.859,15 52.859,15

Totale entrate dell'esercizio 542.039,20 694.020,68 Totale spese dell'esercizio 687.976,63 632.012,79

TOTALE COMPLESSIVO ENTRATE 842.039,20 1.068.954,56 TOTALE COMPLESSIVO SPESE 687.976,63 632.012,79

DISAVANZO DELL'ESERCIZIO 0,00

AVANZO DI COMPETENZA/FONDO DI

CASSA 154.062,57 436.941,77

TOTALE A PAREGGIO 842.039,20 1.068.954,56 TOTALE A PAREGGIO 842.039,20 1.068.954,56 (1) Indicare l'importo iscritto in entrata del conto del bilancio alla corrispondente voce riguardante il fondo pluriennale vincolato.

(2) Indicare l'importo complessivo delle voci relative al corrispondente fondo pluriennale vincolato risultante in spesa del conto del bilancio

(20)

Allegato n. 10 - Rendiconto della gestione

QUADRO GENERALE RIASSUNTIVO 2019

ENTRATE ACCERTAMENTI INCASSI SPESE IMPEGNI PAGAMENTI

Fondo di cassa all'inizio dell'esercizio 421.376,64

Disavanzo di amministrazione(3) 0,00

Utilizzo avanzo di amministrazione(1) 178.305,80

di cui Utilizzo Fondo anticipazioni di liquidità 0,00 Disavanzo derivante da debito autorizzato e non contratto ripianato con accensione di prestiti(4)

0,00

Fondo pluriennale vincolato di parte corrente(2)

47.370,74

Fondo pluriennale vincolato in c/capitale(2) 30.000,00

di cui Fondo pluriennale vincolato in c/capitale finanziato da debito

0,00

Fondo pluriennale vincolato per incremento di attività finanziarie(2)

0,00

Titolo 1 - Entrate correnti di natura tributaria,

contributiva e perequativa

431.543,39 380.127,06 Titolo 1 - Spese correnti

Fondo pluriennale vincolato in parte corrente(5)

515.605,76 47.370,74

568.953,12

Titolo 2 - Trasferimenti correnti 31.942,20 13.942,20

Titolo 3 - Entrate extratributarie 176.081,64 153.737,23

Titolo 4 - Entrate in conto capitale 273.580,89 185.513,90 Titolo 2 - Spese in conto capitale 454.230,18 398.917,91 Fondo pluriennale vincolato in c/capitale(5) 44.509,76

di cui Fondo pluriennale vincolato in c/capitale finanziato da debito

0,00

Titolo 5 - Entrate da riduzione di attività finanziarie

0,00 0,00 Titolo 3 - Spese per incremento di attività finanziarie 0,00 0,00 Fondo pluriennale vincolato per attività finanziarie(5)

Totale entrate finali 913.148,12 733.320,39 Totale spese finali 1.061.716,44 967.871,03

Titolo 6 - Accensione di prestiti 0,00 0,00 Titolo 4 - Rimborso di prestiti 17.100,33 17.100,33

Fondo anticipazioni di liquidità(6) 0,00

Titolo 7 - Anticipazioni da istituto tesoriere/cassiere

0,00 0,00 Titolo 5 - Chiusura Anticipazioni da istituto tesoriere/cassiere

0,00 0,00

Titolo 9 - Entrate per conto di terzi e partite di giro

131.921,52 132.051,27 Titolo 7 - Spese per conto terzi e partite di giro 131.921,52 140.829,30

Totale entrate dell'esercizio 1.045.069,64 865.371,66 Totale spese dell'esercizio 1.210.738,29 1.125.800,66

TOTALE COMPLESSIVO ENTRATE 1.300.746,18 1.286.748,30 TOTALE COMPLESSIVO SPESE 1.210.738,29 1.125.800,66

DISAVANZO DI COMPETENZA 0,00 AVANZO DI COMPETENZA/FONDO DI CASSA 90.007,89 160.947,64

di cui Disavanzo da debito autorizzato e non contratto formatosi nell'esercizio(7)

0,00

TOTALE A PAREGGIO 1.300.746,18 1.286.748,30 TOTALE A PAREGGIO 1.300.746,18 1.286.748,30

(1) Per "Utilizzzo avanzo" si intende l'avanzo applicato al bilancio: indicare l'importo dello stanziamento definitivo di bilancio.

(2) Indicare l'importo iscritto in entrata del conto del bilancio alla corrispondente voce riguardante il fondo pluriennale vincolato.

(3) Corrisponde alla prima voce del conto del bilancio spese. Non comprende il disavanzo da debito non contrato delle Regioni e delle Province autonome.

(4) Inserire solo l'importo del disavanzo da debito autorizzato e non contratto ripianato nel corso dell'esercizio attraverso l'accensione dei prestiti.

(5) Indicare la somma degli stanziamenti riguardanti il corrispondente fondo pluriennale vincolato di spesa inscritti nel conto del bilancio (FPV corrente, FPV c/capitale o FPV per partite finanziarie).

(6) Indicare l'importo dello stanziamento definitivo di bilancio.

(7) Solo per le regioni. Il disavanzo da debito autorizzato e non contratto formatosi nell'esercizio non può avere un importo superiore a quello del disavanzo dell'esercizio e non rileva ai fini dell'equilibrio di bilancio di cui all’articolo 1, comma 821 della legge n. 145 del 2018.

(8) Inserire il totale della colonna c) dell'allegato a/1 “Elenco analitico delle risorse accantonate nel risultato di amministrazione” al netto dell'accantonamento al Fondo anticipazioni di liquidità, già considerato ai fini della determinazione dell'avanzo/disavanzo di competenza.

(9) Inserire l'importo della prima colonna della riga n) dell'allegato a/2 “Elenco analitico delle risorse vincolate nel risultato di amministrazione”.

(10) Inserire il totale della colonna d) dell'allegato a/1 “Elenco analitico delle risorse accantonate nel risultato di amministrazione” al netto dell'accantonamento al Fondo anticipazioni di liquidità, già considerato ai fini della determinazione dell'avanzo/disavanzo di competenza.

GESTIONE DEL BILANCIO

a) Avanzo di competenza (+) / Disavanzo di competenza (-)

90.007,89

b) Risorse accantonate stanziate nel bilancio dell’esercizio N (+)(8)

0,00

c) Risorse vincolate nel bilancio (+)(9) 3.824,00 d) Equilibri di bilancio (d=a-b-c) 86.183,89

GESTIONE DEGLI ACCANTONAMENTI IN SEDE DI RENDICONTO

d) Equilibri di bilancio (+) / (-) 86.183,89

e) Variazione accantonamenti effettuata in sede di rendiconto (+) / (-)(10)

0,00 f) Equilibrio complessivo (f=d-e) 86.183,89

(21)

PARTE III - 3.4 RISULTATI DELLA GESTIONE (se l’ente era in anticipazione di cassa indicare in quale anno)

2015 2016 2017 2018 2019

Fondo Cassa Al 31 Dicembre

474.184,16 80.858,62 -47.264,36 423.349,03 160.947,64 Totale Residui Attivi Finali 217.670,93 346.962,70 316.114,93 195.451,41 375.149,39 Totale Residui Passivi

Finali

269.827,89 200.718,28 273.090,71 314.356,50 274.069,80 Fondo Pluriennale

Vincolato Per Spese Correnti

97.541,76 76.244,70 47.370,74 47.370,74 47.370,74

Fondo Pluriennale Vincolato Per Spese In C.To Capitale

114.562,66 23.541,12 30.000,00 30.000,00 44.509,76

Fondo Pluriennale Vincolato Per Attività Finanziarie

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Risultato Di Amministrazione

209.922,78 127.317,22 -81.610,88 227.073,20 170.146,73 Di cui:

Parte accantonata 0,00 14.000,00 0,00 5.000,00 14.648,96

Parte vincolata 0,00 15.000,00 0,00 2.054,00 2.324,00

Parte destinata agli investimenti

0,00 0,00 0,00 0,00 120.000,00

Parte disponibile 209.922,78 98.317,22 -81.610,88 220.019,20 33.173,77

(22)

PARTE III - 3.5 UTILIZZO AVANZO DI AMMINISTRAZIONE

2015 2016 2017 2018 2019

Reinvestimento quote accantonate per ammortamento

Finanziamento debiti fuori bilancio

Salvaguardia equilibri di bilancio

Spese correnti non ripetitive Spese correnti in sede di assestamento

Spese di investimento 0 0 0 0 178.305,80

Estinzione anticipata di prestiti

Totale 178.305,80

(23)

PARTE III - 3.6 ANALISI ANZIANITÀ DEI RESIDUI DISTINTI PER ANNO DI PROVENIENZA

RESIDUI ATTIVI ANNO 2015

Iniziali Riscossi Maggiori Minori Riaccertati Da riportare

Residui provenienti

dalla competenza

Totali residui di fine gestione

A B C D E = (a+c-d) F=(e-b) G H=(f+g)

Titolo 1 - Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa

36.111,95 23.886,01 0,00 1.402,76 34.709,19 10.823,18 115.000,00 125.823,18

Titolo 2 - Trasferimenti correnti

39.530,00 39.530,00 0,00 0,00 39.530,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 3 - Entrate

extratributarie 62.684,88 55.292,13 3.524,24 0,00 66.209,12 10.916,99 2.923,67 13.840,66

Titolo 4 - Entrate

in conto capitale 271.245,39 150.942,01 0,00 47.812,99 223.432,40 72.490,39 0,00 72.490,39

Titolo 5 - Entrate da riduzione di attività finanziarie

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 6 - Accensione Prestiti

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 7 - Anticipazioni da istituto

tesoriere/cassiere

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 9 - Entrate per conto terzi e partite di giro

5.523,80 1.755,00 0,00 0,00 5.523,80 3.768,80 1.500,00 5.268,80

Totale titoli 415.096,02 271.405,15 3.524,24 49.215,75 369.404,51 97.999,36 119.423,67 217.423,03

(24)

RESIDUI PASSIVI ANNO 2015

Iniziali Pagati Maggiori Minori Riaccertati Da riportare

Residui provenienti

dalla competenza

Totali residui di fine gestione

A B C D E = (a+c-d) F=(e-b) G H=(f+g)

Titolo 1 - Spese

correnti 110.942,04 51.203,85 0,00 15.189,28 95.752,76 44.548,91 68.048,46 112.597,37

Titolo 2 - Spese in

conto capitale 394.932,96 221.370,70 0,00 64.717,25 330.215,71 108.845,01 48.385,51 157.230,52

Titolo 3 - Spese per incremento attività finanziarie

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 4 -

Rimborso Prestiti 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 5 - Chiusura Anticipazioni ricevute da istituto

tesoriere/cassiere

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 7 - Uscite per conto terzi e partite di giro

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Totale titoli 505.875,00 272.574,55 0,00 79.906,53 425.968,47 153.393,92 116.433,97 269.827,89

(25)

RESIDUI ATTIVI ANNO 2019

Iniziali Riscossi Maggiori Minori Riaccertati Da riportare

Residui provenienti

dalla competenza

Totali residui di fine gestione

A B C D E = (a+c-d) F=(e-b) G H=(f+g)

Titolo 1 - Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 51.416,33 51.416,33

Titolo 2 - Trasferimenti correnti

36.688,39 0,00 0,00 0,00 36.688,39 36.688,39 18.000,00 54.688,39

Titolo 3 - Entrate

extratributarie 305,00 305,00 0,00 0,00 305,00 0,00 22.649,41 22.649,41

Titolo 4 - Entrate

in conto capitale 153.000,00 13.483,01 0,00 0,00 153.000,00 139.516,99 101.550,00 241.066,99

Titolo 5 - Entrate da riduzione di attività finanziarie

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 6 - Accensione Prestiti

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 7 - Anticipazioni da istituto

tesoriere/cassiere

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 9 - Entrate per conto terzi e partite di giro

5.458,02 129,75 0,00 0,00 5.458,02 5.328,27 0,00 5.328,27

Totale titoli 195.451,41 13.917,76 0,00 0,00 195.451,41 181.533,65 193.615,74 375.149,39

(26)

RESIDUI PASSIVI ANNO 2019

Iniziali Pagati Maggiori Minori Riaccertati Da riportare

Residui provenienti

dalla competenza

Totali residui di fine gestione

A B C D E = (a+c-d) F=(e-b) G H=(f+g)

Titolo 1 - Spese

correnti 98.124,34 74.763,00 0,00 11.681,15 86.443,19 11.680,19 21.325,41 33.005,60

Titolo 2 - Spese in

conto capitale 202.873,11 147.055,12 0,00 18.309,57 184.563,54 37.508,42 202.367,39 239.875,81

Titolo 3 - Spese per incremento attività finanziarie

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 4 -

Rimborso Prestiti 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 5 - Chiusura Anticipazioni ricevute da istituto

tesoriere/cassiere

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 7 - Uscite per conto terzi e partite di giro

13.359,05 9.407,78 0,00 3.262,88 10.096,17 688,39 500,00 1.188,39

Totale titoli 314.356,50 231.225,90 0,00 33.253,60 281.102,90 49.877,00 224.192,80 274.069,80

(27)

3.6.1 - Analisi anzianità dei residui distinti per anno di provenienza

2014 e

precedenti 2015 2016 2017 2018 2019

Totale residui da ultimo rendiconto

approvato

Titolo 1 - Entrate correnti di natura tributaria, contributiva e perequativa

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 51.416,33 51.416,33

Titolo 2 - Trasferimenti

correnti 36.688,39 0,00 0,00 0,00 0,00 18.000,00 54.688,39

Titolo 3 - Entrate

extratributarie 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 22.649,41 22.649,41

Titolo 4 - Entrate in conto

capitale 0,00 0,00 32.874,12 56.259,03 50.383,84 101.550,00 241.066,99

Titolo 9 - Entrate per conto terzi e partite di giro

2.928,27 1.500,00 900,00 0,00 0,00 0,00 5.328,27

Totale 39.616,66 1.500,00 33.774,12 56.259,03 50.383,84 193.615,74 375.149,39

(28)

2014 e

precedenti 2015 2016 2017 2018 2019

Totale residui da ultimo rendiconto

approvato

Titolo 1 - Spese correnti 0,00 0,00 822,81 13,66 10.843,72 21.325,41 33.005,60

Titolo 2 - Spese in conto

capitale 6.716,93 0,00 1.506,95 9.187,99 20.096,55 202.367,39 239.875,81

Titolo 4 - Rimborso

Prestiti 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Titolo 7 - Uscite per conto terzi e partite di giro

0,00 0,00 0,00 0,00 688,39 500,00 1.188,39

Totale 6.716,93 0,00 2.329,76 9.201,65 31.628,66 224.192,80 274.069,80

2015 2016 2017 2018 2019

Percentuale tra residui attivi Titolo I e III e totale accertamenti entrate correnti Titolo I e III

12,19 % 0,06 % 62,93 % 69,58 % 39,06 %

(29)

PARTE III - 3.7 VERIFICA DEL RISPETTO DEI LIMITI DI FINANZA PUBBLICA Questo ente nello scorso quinquennio ha rispettato gli obblighi previsti dai vincoli di finanza pubblica come segue (indicare SI o NO):

2015 2016 2017 2018 2019

SI SI SI SI SI

3.7.1 - Per gli anni in cui non sono stati rispettati i vincoli di finanza pubblica, l’ente è stato

assoggettato alle seguenti sanzioni:

(30)

PARTE III - 3.8 INDEBITAMENTO Utilizzo strumenti di finanza derivata:

(Indicare se nel periodo considerato l’ente ha in corso contratti relativi a strumenti derivati. Indicare il valore complessivo di estinzione dei derivati in essere indicato dall’istituto di credito contraente, valutato alla data dell’ultimo consuntivo approvato)

Rilevazione flussi:

(Indicare i flussi positivi e negativi, originati dai contratti di finanza derivata)

3.8.1 – Evoluzione indebitamento dell'ente

2015 2016 2017 2018 2019

Residuo debito

finale 235.384,26 216.384,26 197.384,26 185.700,14 170.114,90

Popolazione

residente 784 780 760 781 794

Rapporto tra residuo debito e popolazione residente

300,23 277,41 259,71 237,77 214,25

3.8.2 – Rispetto del limite di indebitamento

2015 2016 2017 2018 2019

Incidenza

percentuale attuale degli interessi passivi sulle entrate correnti (art.

204TUEL)

2,61 % 1,40 % 2,89 % 1,45 % 1,40 %

(31)

PARTE III - 3.10 RICONOSCIMENTO DEBITI FUORI BILANCIO Quadro 10 e 10bis del certificato al conto consuntivo

Indicare se esistono debiti fuori bilancio ancora da riconoscere. In caso di risposta affermativa indicare il valore.

Non vi sono debiti fuori bilancio.

Non vi sono procedimenti di esecuzione forzata.

PARTE III - 3.11.1 SPESA DEL PERSONALE

Andamento della spesa del personale durante il periodo del mandato:

2015 2016 2017 2018 2019

Importo limite di spesa (art. 1, c. 557 e 562 della L.

296/2006)

128.049,23 108.303,88 141.603,72 139.727,42 145.223,88 Importo spesa di

personale calcolata ai sensi dell'art. 1, c. 557 e 562 della L. 296/2006

0,00 0,00 0,00 0,00 0,00

Rispetto del limite SI SI SI SI SI

Incidenza delle spese di personale sulle spese correnti

40,05 % 30,20 % 39,67 % 35,62 % 30,20 %

78

Spesa del personale pro-capite:

(32)

2015 2016 2017 2018 2019

Spesa personale / Popolazione 179,74 0,00 199,58 206,09 196,09

Rapporto popolazione dipendenti:

2015 2016 2017 2018 2019

Popolazione /

Dipendenti 261,33 390,00 190,00 195,50 198,50

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :