PIANO TRIENNALE DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE (Art. 2, commi , della Legge n. 244/2007)

Testo completo

(1)

COMUNE DI CASTIONE DELLA PRESOLANA Provincia di Bergamo

PIANO TRIENNALE DI

RAZIONALIZZAZIONE DELLE SPESE 2019 – 2021

(Art. 2, commi 594-599, della Legge n. 244/2007)

Allegato al

D.U.P. 2019

2021

(2)

PREMESSA

La Legge Finanziaria 2008 (Legge n. 244/07), all’art. 2, commi 594 e successivi, prevede che, ai fini del contenimento delle spese di funzionamento delle proprie strutture, le amministrazioni pubbliche di cui all’art. 1, comma 2, del Decreto Legislativo 20 marzo 2001 n. 165 e s.m.i., adottino piani triennali per l’individuazione di misure finalizzate alla razionalizzazione dell’utilizzo:

a) delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell’automazione d’ufficio,

b) delle autovetture di servizio, attraverso il ricorso, previa verifica di fattibilità, a mezzi alternativi di trasporto, anche cumulativo,

c) dei beni immobili ad uso abitativo o di servizio, con esclusione dei beni infrastrutturali.

Il piano è suddiviso per tipologie di spesa. In riferimento a ciascuna di esse, dopo una breve analisi della situazione attuale con relazione sui risultati raggiunti al 31/12/2017, sono definite le azioni e le misure programmate per la razionalizzazione dell’utilizzo delle risorse e del loro approvvigionamento.

Il D.L. n. 98/2011, convertito con legge n. 148/2011, prevede all’art. 16, la possibilità di adottare piani triennali di razionalizzazione e riqualificazione della spesa, di riordino e ristrutturazione amministrativa, di semplificazione e digitalizzazione, di riduzione dei costi della politica e d funzionamento, ivi compresi gli appalti di servizio, gli affidamenti alle partecipate e il ricorso alle consulenze attraverso persone giuridiche;

Per rendere più incisiva e coerente l’azione delle diverse Aree dell’Ente è utile e necessario considerare i due piani suindicati come strumenti da utilizzare in modo unitario ed integrato;

Dal primo gennaio 2017:

 le funzioni di Polizia Locale (funzione 03 del D.P.R. 194/1996 – art. 2) e i servizi relativi allo sviluppo economico (funzione 11 servizio 02 e servizio 05 del D.P.R.

194/1996 – art. 2) sono ritornati in capo al Comune (sino al 31/12/2016 svolte in modo associato presso l’Unione Comuni della Presolana),

 il SUAP è svolto direttamente dalla struttura dell’Ente,

pertanto, i costi di talune voci di spesa, direttamente o indirettamente collegate ai servizi citati, avranno incrementi nel triennio.

Contestualmente i trasferimenti all’Unione Comuni della Presolana sono stati ridotti.

DOTAZIONI STRUMENTALI ED INFORMATICHE, SOFTWARE, ARREDI UFFICIO

Situazione attuale

Di seguito si elencano gli interventi più significativi posti in essere:

a) dotazione di pc/video per ogni postazione lavoro,

b) riduzione dotazione stampanti per ogni postazione lavoro, con riferimento anche alla lettera o),

c) presenza unità server,

d) dotazione di fotocopiatori-scanner per la scansione dei documenti,

(3)

f) dotazione della posta elettronica certificata,

g) dotazione della firma digitale per i Responsabili d’Area e per i Responsabili di procedimento,

h) incremento delle e-mail quale canale preferenziale di corrispondenza con gli utenti, i) trasmissione corrispondenza (lettere – cedolini …..) al personale dipendente via e-mail

e/o procedure informatiche (procedure Halley), j) utilizzo dell’ordinativo informatico,

k) possibilità di pagamento mediante bancomat/carta di credito c/o ufficio finanziario dell’Ente,

l) i software utilizzati principalmente negli uffici sono della tipologia client-server, che consente di utilizzare client per gli utenti anche con ridotta capacità elaborativa, in quanto il carico di lavoro è sostenuto dal server. Software attivi con tale modalità:

contabilità, gestione paghe, gestione presenze, gestione tributi, protocollo generale informatico, gestione albo on line, gestione deliberazioni – determinazioni – ordinanze, gestione servizi demografici, gestione pratiche edilizie, gestione PRG, gestione cimiteri – gestione contratti;

m) SUE in forma diretta, n) SUAP in forma diretta,

o) noleggio di fotocopiatrici nell’ottica della centralizzazione della risorsa evitando di acquistare stampanti per la singola postazione con alto costo di manutenzione e concentrando le stampe sui fotocopiatoti,

p) adeguamento dell’Ente ai requisiti normativi dettati dal C.A.D. e dalle regole tecniche attuative (Piani per la sicurezza informatica e per la continuità operativa / soluzione di Backup / continuità operativa e Disaster Recovery)

q) attivazione PagoPA.

Non sono previste limitazioni per la navigazione in internet. Al fine di aumentare la sicurezza sono attivi già con la strumentazione in dotazione, azioni di limitazione di rischi e contenuti.

Riguardo alla posta elettronica, tutti gli utenti sono sottoposti a controllo tramite antivirus.

Sono, inoltre, attivi meccanismi che consentono di identificare i messaggi di spam.

Servizi on line Il Comune informa

Il servizio è riservato ad ogni cittadino residente nel Comune di Castione della Presolana o iscritto AIRE (anagrafe italiani residenti all’estero). Grazie a questo servizio i cittadini, direttamente da casa, possono prendere visione dei propri dati anagrafici, elettorali, ottenere l’autocertificazione del proprio stato di famiglia, del certificato di residenza, etc.

SUAP

Unico punto di accesso per le attività produttive, artigianali e commerciali in relazione a tutti i procedimenti amministrativi riguardanti la propria impresa.

Lo sportello telematico unificato è uno strumento pensato per semplificare le relazioni tra le imprese, i professionisti, i cittadini e la pubblica amministrazione, attraverso la presentazione totalmente telematica delle istanze.

SUE

Lo Sportello Unico per l'Edilizia rappresenta il punto di riferimento esclusivo di tutti i soggetti interessati alla realizzazione di interventi edilizi sul territorio comunale e quindi punto di collegamento e accordo tra privato e Amministrazione.

(4)

SPORTELLO CIVICO

Nel 2017 è stata avviata l’attivazione dello sportello civico che si completerà nel 2018.

Sportello telematico quale strumento pensato per semplificare le relazioni tra gli utenti e la pubblica amministrazione, attraverso l’elaborazione totalmente telematica delle istanze.

Piano triennale di razionalizzazione 2019 - 2021 Azioni e misure previste

Si prevede:

 potenziamento nuovi servizi (sportello civico a regime).

 di migliorare l’efficienza dei servizi informatici attivati,

 un aumento dei costi per la gestione del sistema informatico in applicazione delle disposizioni riguardanti la “Pubblica Amministrazione interamente digitale”.

Precisamente:

a) mantenimento attuali PEC,

b) sostituzione, quando obsoleti, delle dotazioni strumentali, anche informatiche, che corredano le stazioni di lavoro nell’automazione d’ufficio,

c) implementazione erogazione servizi on line – completa attivazione dello sportello telematico polifunzionale – archiviazione digitale di più procedure,

d) incremento utilizzo fotocopiatori di piano.

Relazione di sintesi anni precedenti

Acquisto pc, stampanti, software, ….. (cap. 3005 + 3008 + 3102 + 3108)

Anni 2015 2016 2017

Euro 5.004,84= 25.543,57= * 5.438,34= *

*spesa comprensiva della costituzione dello sportello telematico polifunzionale + gestione diretta del SUAP (dal 01/01/2017) + allestimento postazioni lavoro nuovi uffici Polizia Locale

Implementazione sistema di videosorveglianza….. (cap. 3100)

Anni 2015 2016 2017

Euro a) a) 18.714,80=

a) gestione Unione Comuni della Presolana

Gestione associata dei servizi “Sistemi informativi – URP – Comunicazione – SUAP - SUE”.. (cap. 2162)

Anni 2015 2016 2017

Euro 20.116,42= 7.687,77= 2.330,66=

Gestione diretta dei servizi “Sistemi informativi – URP – Comunicazione – SUAP - SUE”.. (cap. 1046/20)

Anni ///// 2016 2017

Euro 0 15.503,60= 23.973,02= *

*aumento dovuto all’incremento e alla gestione di nuovo software

Noleggio fotocopiatori full-service …. (cap. 1055 + 1275/0 + 1863/0)

Anni 2015 2016 2017

Euro 2.891,69= a) b) 3.567,74= a) b) 4.604,72= a) b) c)

a) dato da correlare con la voce cancelleria, carta ……

b) la modulistica (carta intestata a colori, modelli vari, manifesti vari, …..) è autoprodotta:

c) noleggio di due nuovi fotocopiatori x polizia locale e area sociale

(5)

Dal 2016 i contratti di noleggio fotocopiatori sono stipulati tramite convenzioni Consip Spa.

Acquisto arredi ufficio, ….. (cap. 3004 + 3104)

Anni 2015 2016 2017

Euro 1.447,43= 17.796,58= * 2.914,34=

*allestimento nuovi uffici Polizia Locale e sala riunioni c/o Municipio

CANCELLERIA, CARTA, STAMPATI E ALTRO MATERIALE DI CONSUMO Situazione attuale

L’acquisto di materiale di cancelleria è razionalizzato sulla base dei fabbisogni aventi carattere di continuità e ricorrenza, evitando la costituzione di eccessive scorte di magazzino, al fine di scongiurare il deterioramento o l’inutilizzabilità del materiale.

Piano triennale di razionalizzazione 2019-2021 Azioni e misure previste

L’approvvigionamento dei materiali di consumo, sulla base dei fabbisogni resi noti dalle diverse Aree, dovrà essere razionalizzato proseguendo con la fornitura centralizzata che permette di garantire economie.

Si proseguirà l’acquisto tramite le convenzioni Consip Spa, MePA, SINTEL, NECA o altre centrali di committenza.

Incremento delle forniture cosiddette “acquisti verdi”.

Relazione di sintesi anni precedenti

Acquisto cancelleria, carta, stampati, toner, C.I., cartellini C.I., modulistica specifica ufficio anagrafe, ….. (cap. 1043 – 1043/30)

Anni 2015 2016 2017

Euro 10.802,89= 6.587,78= 6.557,61=

Gli acquisti di materiale di cancelleria sono stati effettuati nella totalità dei casi dall’ufficio segreteria.

TELEFONIA FISSA E MOBILE Situazione attuale

Gli apparecchi di telefonia fissa assegnati in dotazione di Amministratori, Segretario Comunale e dipendenti sono abilitati alle chiamate esterne, urbane ed extraurbane e verso cellulari. Non sono abilitati per chiamate internazionali. Per assicurare il regolare svolgimento delle attività amministrative è anche attivo un apparecchio fax.

Nel 2015 si è dismesso il servizio di telefonia mobile.

Dagli inizi anni 2000 i contratti di telefonia fissa e mobile sono stipulati tramite convenzioni Consip Spa.

Piano triennale di razionalizzazione 2019 - 2021 Azioni e misure previste

Utilizzo contratti stipulati tramite Consip Spa, MePA, SINTEL, NECA o altre centrali di committenza.

Tra le altre misure si prevede:

a) potenziamento del servizio Adsl / banda larga,

b) incremento dell’utilizzo delle e-mail in sostituzione delle telefonate,

c) incremento dell’uso delle e-mail in sostituzione dei fax, con conversione numero telefonico fax via e-mail,

(6)

d) utilizzo del fax per trasmissione di documenti laddove espressamente richiesto, e) attivazione di linea mobile per l’ufficio tecnico e l’ufficio Polizia Locale.

Protocollo di comportamento

Il telefono deve essere utilizzato solo per telefonate di servizio e solo quando risulta necessario e/o conveniente per lo svolgimento delle mansioni d’ufficio.

Le telefonate in uscita, prioritariamente, devono essere indirizzate a numeri fissi.

Relazione di sintesi anni precedenti

Telefonia fissa (cap. 1046 + 1277/40)

Anni 2015 2016 2017

Euro 1.678,32=* 1.819,91=* 1.929,03=

* escluso biblioteca / scuole / centro sportivo

Assistenza tecnica impianto telefonico (cap. 1046/20)

Anni 2015 2016 2017

Euro 0,00= 0,00= 0,00=

Adsl (cap. 1046/20)

Anni 2015 2016 2017

Euro 693,94= 1.595,76= * 1.595,76=

*potenziamento ADSL

SPESE POSTALI Situazione attuale

A tutt’oggi il servizio di postalizzazione della corrispondenza in partenza viene svolto dall’ufficio protocollo/segreteria del Comune. In utilizzo il servizio di Poste Italiane Spa.

Piano triennale di razionalizzazione 2019 - 2021 Azioni e misure previste

Individuazione di nuovo idoneo operatore.

Protocollo

È opportuno che ciascuna Area adotti le seguenti misure per la razionalizzazione dei costi:

OGGETTO AZIONE RISULTATI ATTESI

Raccomandate ordinarie Utilizzo per i soli casi per i quali è richiesta la raccomandata.

Decremento della spesa

Raccomandate per notifica Trasferimento dell’onere della notifica al soggetto ricevente (dove possibile)

Decremento della spesa

Posta ordinaria prioritaria Utilizzo normale del mezzo postale anche in sostituzione, dove possibile, delle raccomandate.

Riduzione della spesa

Pacchi postali e corrieri Utilizzo solo in casi

eccezionali Decremento della spesa

Posta elettronica e posta Progressivo incremento in Riduzione della spesa postale

(7)

elettronica certificata sostituzione della posta

ordinaria e delle

raccomandate

e degli oneri diretti di lavorazione

Relazione di sintesi anni precedenti

Spese postali

Anni 2015 2016 2017

Euro 5.245,18=* 5.375,90=* 5.129,51= *

*somme a rendiconto

Noleggio affrancatrice (cap. 1055)

Anni 2015 2016 2017

Euro 1.036,96= 761,28= 761,28=

BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO O DI SERVIZIO Situazione attuale

L’Ente, per il funzionamento delle proprie strutture, utilizza il Municipio in Piazza Roma, 3 e parte della palazzina servizi in Via Manzoni, 18 (biblioteca – servizi sociali – polizia locale).

Immobili di proprietà.

Inoltre, per motivi gestionali ha rinnovato un contratto di locazione ad uso commerciale, di natura transitoria, relativamente ad un immobile sito in Via Agro, 12, quale capannone da adibire a magazzino comunale (nulla osta al rinnovo del contratto di locazione passiva rilasciato dall’Agenzia del Demanio – Direzione Regionale Lombardia in data 20/07/2017.

Piano triennale di razionalizzazione 2019 – 2021 Azioni e misure previste

Mantenimento locazione passiva in essere perché ritenuta indispensabile per l’attività operativa dell’Ente.

Relazione di sintesi anni precedenti

Canone annuo (cap. 1155)

Anni 2015 2016 2017

Euro 5.415,97= * 5.415,97= * 5.415,97= *

*escluso IVA

SPESE DI PULIZIA SEDI COMUNALI Situazione attuale

Il servizio di pulizia degli uffici comunali, nel 2017, ha avuto un incremento causa sia del ritorno in capo al Comune delle funzioni di Polizia Locale (funzione 03 del D.P.R. 194/1996 – art. 2) e dei servizi relativi allo sviluppo economico (funzione 11 servizio 02 e servizio 05 del D.P.R. 194/1996 – art. 2) sia della ricollocazione del personale dell’Area sociale nei locali, piano terra, della palazzina servizi di Via Manzoni, 18.

Piano triennale di razionalizzazione 2019 - 2021 Azioni e misure previste

Entro la fine dell’anno 2018 l’ufficio preposto attiverà la procedura per l’individuazione del nuovo operatore. Il nuovo affidamento dovrà tener conto della congruità delle offerte e, pertanto, non si attendono sensibili riduzioni dei costi.

(8)

Relazione di sintesi anni precedenti

Spese pulizia (cap. 1043/10 + 1476/20 + 1278/0 + 1868/0)

Anni 2015 2016 2017

Euro 29.442,57= 21.450,80= 22.508,92= *

*Municipio / biblioteca / sala del Consiglio / parte palazzina servizi (uffici polizia locale e uffici area sociale)

CONSUMI ELETTRICI Situazione attuale

La fornitura di energia elettrica era affidata a IREN MERCATO Spa a seguito di affidamento tramite mercato elettronico (adesione a convenzione CONSIP “Energia Elettrica 14 – Lotto 2”), con scadenza al 28/02/2018.

Successivamente essendo in itinere l’affidamento da parte di CONSIP del bando “Energia elettrica 15 – Lotto 3” venne stipulato “contratto ponte” con la medesima società, alle condizioni della convenzione in appalto da parte di CONSIP, con decorrenza 01/063/2018 e termine 31/06/2018.

Successivamente a seguito di adesione a convenzione CONSIP “Energia elettrica 15 – Lotto 3” la fornitura è stata affidata ancora a IREN MERCATO Spa con decorrenza 01/07/2018 e termine 30/06/2019.

Piano triennale di razionalizzazione 2019 - 2021 Azioni e misure previste

L’ufficio preposto ha attivato la fornitura di energia elettrica mediante adesione a convenzione CONSIP considerate le condizioni economiche vantaggiose oltre che gli obblighi di legge, (sulla base delle informazioni disponibili nel senso che non è facile districarsi tra tariffe, corrispettivi, spread etc...) L’affido in essere con la Società IREN MERCATO S.P.A. scadrà il 30/6/2019. In seguito verranno valutate le nuove proposte del mercato.

Le misure per la razionalizzazione dei consumi di energia elettrica possono essere riassunte nel modo seguente:

a) applicazione di nuove tecnologie per la riduzione dei consumi negli edifici (i nuovi corpi illuminanti sono a tecnologica led);

b) riduzione dei consumi di energia dell’impianto di illuminazione pubblica comunale mediante:

- promozione dell’utilizzo di lampade a tecnologia led dimmerabili (impianti di illuminazione zona Agro, Via Ponciai e strade consorzio Belvedere per gli anni passati e zona Castione centro per l’anno 2018);

- promozione di nuovi interventi per la ristrutturazione degli impianti con sostituzione delle attuali lampade (a mercurio o al sodio) con nuove a tecnologia led dimmerabili;

- sostituzione sistemi di regolazione delle accensioni a fotocellula con orologi astronomici;

- l’Amministrazione Comunale ha inoltre deciso lo spegnimento dell’impianto serale in alcuni mesi dell’anno (ad esclusione dei mesi di maggiore presenza turistica);

c) sensibilizzazione gestori Centri Sportivi sulla necessità di limitare le accensioni degli impianti solamente per il tempo strettamente necessario all’utilizzo.

(9)

d) rispetto di comportamenti consapevoli da parte degli utenti, come da protocollo. Tale azione è portata al limite e da ora in poi il maggior risparmio si otterrà con investimenti per la sostituzione dei corpi illuminanti.

Protocollo

a) spegnere la luce degli uffici quando ci si assenta per più di 5 minuti;

b) tenere spenta la luce di scale e corridoi in condizioni di luminosità normale;

c) spegnere la luce nei bagni dopo l’utilizzo (nel corso dell’intervento di ristrutturazione delle scuole elementari e medie le luci dei bagni e dei corridoi, ove possibile, sono state collegate, a dei rilevatori di presenza);

d) a fine giornata spegnere le apparecchiature elettriche (pc, stampanti, calcolatrici, fotocopiatrici, ecc.);

e) installare e utilizzare lampade a risparmio energetico o a led;

f) installare e utilizzare apparecchiature elettriche (pc, stampanti, calcolatrici, fotocopiatrici, ecc.) a risparmio energetico;

g) non utilizzare stufe elettriche.

Relazione di sintesi anni precedenti

EDIFICIO-STRUTTURA kWh kWh kWh

Illuminazione pubblica 522.769 98.960,00 544.753 111.684,37 481.039 98.214,06 Municipio e sala consigliare 34.849 7.653,94 34.815 7.937,02 33.771 7.905,77

Scuole medie* 8.435 2.245,16 7.906 2.308,75 7.203 2.217,67

Scuole elementari Castione* 10.955 1.272,82 12.980 3.402,08 13.835 3.791,02 Scuole elementari Bratto* 8.959 2.112,41 9.489 2.390,80 9.384 2.480,05 Centro sportivo comunale 67.536 14.553,08 57.949 13.357,66 66.122 15.362,33 Centro sportivo "Parco Montagna" 5.607 1.874,61 5.816 1.927,55 8.781 2.529,62 Centro sociale "Dott. Besozzi" 4.876 1.365,99 4.546 1.342,65 4.973 1.422,82 Centro congressi Bratto 6.495 2.047,44 6.798 2.204,18 8.080 2.423,34

Biblioteca 20.062 4.486,39 17.254 3.725,09 11.120 2.509,04

Serv. Sociali e polizia locale 0 0,00 0 0,00 11.120 2.509,04

Ex scuole Dorga 4.178 1.243,79 2.676 983,7 3.624 1.158,73

Cimiteri 13.408 2.953,15 13.704 2.959,94 13.990 2.992,52

totale 708.129 140.768,78 718.686 154.223,79 673.042 145.516,01

2015 2016 2017

Consumi di energia elettrica (comprensivi di IVA)

Dai dati risulta quanto segue:

- in generale si è avuto una diminuzione di consumo in termini di Kwh e di costi (nononstante l’incremento del costo dell’energia);

- in alcune situazioni i consumi sono aumentati sensibilmente:

o Parco montagna: probabilmente a seguito della nuova gestione gli orari di funzionamento ed uso della struttura sono implementati;

o Centro sportivo: valgono le medesime considerazioni anche se si rende opportuno sensibilizzare ulteriormente i nuovi gestori;

o Biblioteca-ufficio servizi sociali e polizia: le modifiche derivano a seguito dell’insediamento dei nuovi uffici;

o Centro congressi Bratto: nell’ultimo periodo di gestione da parte di Turismo Presolana sono stati verificate accensioni incontrollate sia dell’impianto di illuminazione che dell’impianto di riscaldamento.

(10)

GAS Situazione attuale

La fornitura è attualmente affidata con adesione a convenzione CONSIP attraverso il Bando

“Gas Naturale 9 – Lotto 2” vinto alla Società SPIGAS S.R.L. con decorrenza 1/4/2018 al 31/03/2019.

Nel corso dell’anno 2017 la fornitura era affidata alla medesima società sempre attraverso la medesima convenzione.

Finalità prioritaria dell’Amministrazione, già per il passato, è stata la riduzione dei costi di funzionamento, attraverso azioni dirette a ridurre i consumi.

Piano triennale di razionalizzazione 2019 - 2021 Azioni e misure previste

L’ufficio preposto ha attivato la fornitura di gas metano mediante adesione a convenzione CONSIP considerate le condizioni economiche vantaggiose e le disposizioni normative, (sulla base delle informazioni disponibili nel senso che non è facile districarsi tra tariffe, corrispettivi, spread etc...). L’affido in essere alla società SPIGAS S.R.L. scadrà il 31 marzo 2019.

Da quel momento si valuteranno nuove offerte presenti sul mercato.

Inoltre, come per i consumi di energia elettrica si individuerà il nuovo gestore, se del caso, verificando che sia possibile creare le condizioni necessarie all’ottenimento da parte del Comune delle certificazioni di qualità in termini di risparmio energetico (certificati bianchi).

Le misure per la razionalizzazione dei consumi di energia elettrica possono essere riassunte nel modo seguente:

e) applicazione di nuove tecnologie per la riduzione dei consumi negli edifici (valvole termostatiche);

f) isolamento termico edifici;

g) ristrutturazione impianto riscaldamento;

h) sensibilizzazione gestori Centri Sportivi sulla necessità di limitare le accensioni degli impianti solamente per il tempo strettamente necessario all’utilizzo.

i) rispetto di comportamenti consapevoli da parte degli utenti, come da protocollo. Tale azione è portata al limite e da ora in poi il maggior risparmio si otterrà con investimenti sulle strutture e impianti.

Protocollo

a) non coprire i caloriferi con mobili, tende o altro;

b) regolare la temperatura in modo adeguato a garantire la salubrità dei locali, oltre che per evitare sprechi, anche attraverso il montaggio di valvole termostatiche;

c) non utilizzare altre fonti di calore per il riscaldamento degli ambienti se non strettamente necessario;

d) rispetto dei tempi dettati dalla legge per l’accensione dei riscaldamenti;

e) dotare i radiatori di valvole termostatiche;

f) controllo sistematico dei giorni e degli orari di accensione e spegnimento degli impianti in relazione all’uso delle strutture ed alle temperature esterne, essendo gli impianti stessi per la maggior parte realizzati in epoca non recente e, quindi, mancanti di idonei sistemi di controllo interno delle temperature.

g) accensioni e spegnimenti calibrati nelle scuole (sia per le lezioni sia per le numerose attività extrascolastiche) al fine di limitare gli sprechi (es. spegnimento del riscaldamento nei periodi delle vacanze, in accordo con l’Istituto comprensivo, anche in presenza dei collaboratori scolastici…).

(11)

Relazione di sintesi anni precedenti

EDIFICIO-STRUTTURA smc* smc* smc*

Municipio e sala consigliare 13.027,87 9.033,81 13.691,57 8.307,11 12.574,54 8.317,19 Scuole medie 27.550,00 19.509,49 26.682,00 17.313,30 22.908,00 15.770,21 Scuole elementari Castione 8.764,00 6.035,62 7.707,00 5.046,20 7.435,00 5.063,09 Scuole elementari Bratto 17.893,28 13.330,22 19.277,00 12.002,02 18.758,00 12.406,26 Centro sportivo comunale 46.686,41 29.427,86 40.914,62 23.360,83 38.281,62 25.231,55 Centro sportivo "Parco Montagna" 6.813,00 4.431,53 6.861,00 4.073,74 6.305,00 4.603,86 Centro sociale "Dott. Besozzi" 5.058,38 3.150,90 4.827,44 2.605,80 4.028,56 2.611,40

Biblioteca 8.516,00 5.920,38 6.783,00 4.482,99 5.002,00 3.567,25

Serv sociali e Polizia Locale 0,00 0,00 0,00 0,00 5.002,00 3.567,25

Ex scuole Dorga 4.169,95 2.857,07 4.121,70 2.203,98 4.558,83 2.825,69 totale 138.478,89 93.696,88 130.865,33 79.395,97 124.853,55 83.963,75

2015 2016 2017

Consumi di gas naturale (comprensivi di IVA)

smc* = standard metri cubi Dai dati risulta quanto segue:

- il 2017 è stata una bella stagione ed i consumi sono ridotti in generale. L’incremento di costo è determinato dall’incremento della materia prima;

- purtroppo non sarà così per i dati del 2018 dove la stagione è stata decisamente peggiore in termini di consumi;

- in generale si è avuto una diminuzione di consumo in termini di Smc;

- l’incremento di spesa è determinato dall’aumento del costo del metano;

- in alcune situazioni i consumi sono aumentati sensibilmente:

o Parco montagna: probabilmente a seguito della nuova gestione gli orari di funzionamento ed uso della struttura sono implementati;

o Centro sportivo: valgono le medesime considerazioni anche se si rende opportuno sensibilizzare ulteriormente i nuovi gestori;

o Biblioteca-ufficio servizi sociali e polizia: le modifiche derivano a seguito dell’insediamento dei nuovi uffici;

stagione termica 2012/2013 € 8.045,07

stagione termica 2013/2014 € 6.817,69

stagione termica 2014/2015 € 6.691,35

stagione termica 2015/2016 € 6.462,20

stagione termica 2016/2017 € 5.131,54

stagione termica 2017/2018 € 5.626,67

Consumi di gasolio - Centro congressi di Bratto

AUTOVETTURE DI SERVIZIO Situazione attuale

Si premette che il dettato normativo di cui alla lett. b) del comma 594 annovera le

“autovetture di servizio” e parla di “ricorso, previa verifica di fattibilità, a mezzi alternativi di trasporto, anche cumulativo”. Si ritiene, pertanto, che siano esclusi dal presente piano gli autocarri e i mezzi tecnici.

Dalla Legge n. 122/2010 in poi, numerose sono le disposizioni che prevedono riduzioni, tagli, ecc. alle spese per l’acquisto, la manutenzione, il noleggio e l’esercizio di autovetture.

(12)

L’Ente è dotato di un solo autoveicolo utilizzato per fini istituzionali di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, oltre che per funzioni ispettive e, pertanto, la spesa sostenuta per il funzionamento dell’autovettura rientra tra quelle escluse dall’applicazione del D.L. 78/2010, comma 14, per espressa disposizione normativa.

In linea generale, per spostamenti per grandi distanze viene privilegiato l’uso dei mezzi di trasporto pubblico o mezzo personale del dipendente.

La fornitura di carburante avviene presso la più vicina stazione di servizio in relazione all’obbligo di affidare la fornitura prioritariamente a mezzo convenzioni CONSIP (al momento il distributore più vicino, in adesione alla convenzione in essere Bando carburante rete – Fuel Card 6 – dal luglio 2016 al novembre 2018 - è ubicato a Villa D’Ogna).

L’Ente, dal primo gennaio 2017, è dotato anche di due autoveicoli in uso per il servizio di Polizia Locale.

Piano triennale di razionalizzazione 2019 - 2021 Azioni e misure previste

Si premette che il dettato normativo di cui alla lett. b) del comma 594 annovera le

“autovetture di servizio” e parla di “ricorso, previa verifica di fattibilità, a mezzi alternativi di trasporto, anche cumulativo”. Si ritiene, pertanto, che siano esclusi dal presente piano gli autocarri e i mezzi tecnici.

Dalla Legge n. 122/2010 in poi, numerose sono le disposizioni che prevedono riduzioni, tagli, ecc. alle spese per l’acquisto, la manutenzione, il noleggio e l’esercizio di autovetture.

L’Ente è dotato di un solo autoveicolo utilizzato per fini istituzionali di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, oltre che per funzioni ispettive e, pertanto, la spesa sostenuta per il funzionamento dell’autovettura rientra tra quelle escluse dall’applicazione del D.L. 78/2010, comma 14, per espressa disposizione normativa.

In linea generale, per spostamenti per grandi distanze viene privilegiato l’uso dei mezzi di trasporto pubblico o mezzo personale del dipendente.

La fornitura di carburante avviene presso la più vicina stazione di servizio in relazione all’obbligo di affidare la fornitura prioritariamente a mezzo convenzioni CONSIP (al momento il distributore più vicino, in adesione alla convenzione in essere Bando carburante rete – Fuel Card 6 – dal luglio 2016 al novembre 2018 - è ubicato a Villa D’Ogna).

L’Ente, dal primo gennaio 2017, è dotato anche di due autoveicoli in uso per il servizio di Polizia Locale.

Relazione di sintesi anni precedenti

Spesa carburante per vettura "Jimmy"

Carburante 2014 Lt 346,00 € 603,77

Carburante 2015 Lt 127,53 € 204,66

Carburante 2016 Lt 59,79 € 59,79

Carburante 2017 Lt 177,69 € 272,00

Relazione finanziaria di sintesi automezzi Polizia Locale Spesa carburante

Carburante 2017 € 1.332,00=

(13)

Relazione di sintesi finale

Come si evince dai dati finanziari elencati, la razionalizzazione delle spese è stata e sarà attuata.

Risulta palese che:

 razionalizzare le spese è doveroso e corretto, ma è pure doveroso e corretto offrire servizi con standard qualitativi che i “tagli generici alle spese” rischiano di compromettere,

 razionalizzare non vuol dire tagli indiscriminato delle spese, bensì scelte oculate delle spese da effettuare.

Castione della Presolana 31 luglio 2018,

IL RESPONSABILE DELL’AREA

AFFARI GENERALI Adriano Pasinetti

IL RESPONSABILE DELL’AREA LAVORI PUBBLICI,

MANUTENZIONI E PATRIMONIO Gianpietro Bertoli

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :