CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE. Tra il Comune di e l Azienda Regionale per l Edilizia

Testo completo

(1)

Comune di _________________ Repertorio n. ____________ del ____________

CONVENZIONE PER LA CONCESSIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE

Tra il Comune di _________________ e l’Azienda Regionale per l’Edilizia

Abitativa (A.R.E.A.) per i fini di cui all’art. 35 della legge 22.10.1971 n.

865.

REPUBBLICA ITALIANA

L’anno 20__ (duemila____________) addì ________ (_____________) del mese di

___________________ in Bosa e nella casa Comunale, avanti a me

________________ Dr. _____________________, Segretario Generale del Comune

di ____________________, autorizzato a rogare gli atti nella forma pubblico

amministrativa nell’interesse del Comune,

sono personalmente comparsi

da una parte:

il ________________________ (__) il __.__._____, il quale mi dichiara di

agire in questo atto non in proprio ma in nome, per conto e nell’interesse

esclusivo del Comune di ______________ con sede in via ____________ n. __,

C.F. ________________________, che rappresenta in qualità di Responsabile

del _________________________________________, in applicazione dell’art.

107, comma 3 lettera c), e dell’art. 109 del T.U.EE.LL. approvato con D.Lgs.

18.08.2000, n. 267;

dall’altra:

l’Azienda Regionale per l’Edilizia Abitativa (A.R.E.A), sede legale Cagliari

Via Cesare Battisti n. 6, c.f. 03077790925, che interviene al presente atto

a mezzo del suo legale rappresentante, Sig. _________________________ nato a

__________________ il _________________, incaricato con Delibera del Consi-

(2)

glio di Amministrazione in data ____________________, n. ________, acquisita

agli atti.

Comparenti della cui identità personale io Segretario sono personalmente

certo, i quali avendo i requisiti di legge rinunciano d’accordo tra loro e

con il mio consenso all’assistenza dei testimoni in questo atto.

In esecuzione di precorsi accordi, con l’atto presente tra i Comparenti, si

conviene e si stipula quanto segue:

PREMESSO CHE

- il Comune di _________ è dotato di un Piano di Zona di cui alla Legge

18.04.1962 n. 167, approvato con D.P.G.R. n. __ del __.__.____, in località

____________________________;

- il Consiglio Comunale di ________________, ai sensi del 14° comma

dell’art. 35 della legge 22.10.71 n. 865, con Delibera n. __ del

__.__._____, ha fissato i criteri per la determinazione e revisione periodi-

ca dei canoni di locazione, nonché per la determinazione del prezzo di ces-

sione degli alloggi, ove questa sia consentita, i criteri per la determina-

zione del corrispettivo in caso di rinnovo della concessione, le sanzioni a

carico del concessionario per l’inosservanza degli obblighi stabiliti nella

convenzione e i casi di maggiore gravità in cui tale inosservanza comporti

la decadenza della concessione e la conseguente estinzione del diritto di

superficie, nonché i casi nei quali l’inosservanza degli obblighi previsti

dalla convenzione comporta la risoluzione dell’atto di cessione;

- la Giunta Regionale ha assegnato al Comune di ________________, con inclu-

sione nel programma per il biennio 19__/19__ della Legge n. 457/1978 un in-

tervento di edilizia sovvenzionata per la realizzazione di __ alloggi da

(3)

eseguirsi a cura dello I.A.C.P. della provincia di Oristano;

- il Comune di ___________________, ai sensi dell’art. 50 della legge

22.10.1971 n° 865, con Delibera della Giunta Municipale n. ____ in data

__.__.19__, ratificata con atto del Consiglio Comunale n. ____ del

__.__.19__, ha provveduto a localizzare l’intervento e ad assegnare, per le

finalità di cui all’art. 35 della legge 22.10.1971 n. 865 e successive inte-

grazioni e modifiche, allo I.A.C.P. di Oristano un’area sita nel Comune di

____________________ nel Piano di Zona in località ______________ individua-

ta nel Catasto Terreni al foglio __ con parte dei mappali n.

____________________________________________;

- il Comune ha regolarmente portato a compimento le procedure per

l’acquisizione delle aree sopradescritte e le stesse, ai sensi dell’art. 35

comma 3 della legge n. 865/1971, fanno parte del patrimonio indisponibile

del Comune di __________________ che, ai sensi del comma 4 dello stesso art.

35 della legge n. 865/1971, ha stabilito di concedere su dette aree il di-

ritto di superficie all’I.A.C.P. di Oristano per la realizzazione

dell’intervento di edilizia residenziale pubblica di cui sopra;

- lo I.A.C.P. di Oristano ha regolarmente dato corso al programma di edili-

zia residenziale, come da Concessione Edilizia n. __/______, ed ha provvedu-

to alla realizzazione di n. __ fabbricato per complessivi ___ alloggi;

- non si è mai provveduto a perfezionare la concessione del diritto di su-

perficie con la stipula e trascrizione della convenzione;

- con deliberazione della Giunta Comunale n. _____ del __.__.____, in attua-

zione della delega conferitagli con la succitata deliberazione del Consiglio

Comunale n. __ del __.__.19__ ed in conformità alle norme contenute nella

(4)

convenzione tipo adottata con la stessa deliberazione del Consiglio Comuna-

le, la durata della concessione è stata fissata a __ anni;

- con la Legge Regionale 8 agosto 2006, n. 12, gli Istituti Autonomi per le

Case Popolari (I.A.C.P.) sono stati trasformati in Azienda Regionale per

l’Edilizia Abitativa (A.R.E.A.).

Tutto ciò premesso e ritenuto parte integrante e sostanziale del presente

atto, le parti convengono e stipulano quanto segue:

ARTICOLO 1

Il Comune di _______________________, in persona del qui costituito suo rap-

presentante, concede all’A.R.E.A., per il quale accetta il costituito suo

rappresentante, il diritto di superficie sull’area sita nel Comune di

___________________, località ___________________, già distinta in Catasto

terreni del Comune di ______________________ al foglio n. __ mappale n.

____, come identificato nella planimetria catastale allegata al presente at-

to sotto la lettera “A” e derivato dal frazionamento dei mappali n.

_________________________________, sui quali, per effetto dell’intervento

edilizio attuato, sono stati realizzati gli immobili censiti al Catasto Edi-

lizio Urbano del Comune di ___________________ al foglio n. __ con il mappa-

le n. _____, subalterni da n. _ a n. __, come individuati nella planimetria

generale degli interventi attuati dallo I.A.C.P. nel Piano di Zona

_____________________ su cui è indicato l’intervento oggetto della presente

convenzione, allegata al presente atto sotto la lettera “B”, e

nell’elaborato planimetrico, allegato al presente atto sotto la lettera “C”.

L’area di cui sopra è pervenuta al Comune di ___________________ in forza di

atto espropriativo, e costituisce parte integrante del patrimonio indisponi-

(5)

bile del Comune medesimo, mediante i seguenti atti di compravendita:

- atto rep. n. ____ del __.__.19__ a rogito del Segretario Comunale

______________________________, registrato ad ____________________ in data

__.__.19__ al n. ________ Volume ____, trascritto alla Conservatoria dei

RR.II. di _______________ in data __.__.19__ alla casella ______, vol. ____.

Per effetto della cessione del diritto di superficie formalizzata col pre-

sente atto, l’A.R.E.A. acquisisce la proprietà superficiaria degli immobili

sopra identificati mentre il Comune di _______________________ rimane pro-

prietario dell’area.

La destinazione urbanistica dell’area oggetto della presente convenzione ri-

sulta dal certificato di destinazione urbanistica rilasciato dal Responsabi-

le del Servizio del Comune di ______________________ in data

_________________ che al presente atto si allega sotto la lettera “D” per

farne parte integrante e sostanziale omessane la lettura per dispensa avuta-

ne dai Comparenti i quali tutti hanno i requisiti.

Dichiarano le parti che nel frattempo non sono intervenute modificazioni

agli strumenti urbanistici locali rispetto a quanto contenuto nel suddetto

certificato.

ARTICOLO 2

La durata della concessione è determinata in anni ______________ ed è rinno-

vabile. La durata decorre dalla data della deliberazione della Giunta Comu-

nale n. ____ del __.__.19__ con la quale l’area di che trattasi è stata as-

segnata allo I.A.C.P. di Oristano per dar corso alla realizzazione

dell’intervento di edilizia sovvenzionata di che trattasi.

ARTICOLO 3

(6)

Sull’area sopradescritta l’I.A.C.P. di Oristano ha regolarmente provveduto a

dare corso al programma di edilizia residenziale, come da Concessione Edili-

zia n. __/____, ed ha provveduto alla realizzazione di n. __ fabbricati per

n. __ alloggi complessivi, aventi caratteristiche tipologiche e costruttive

conformi alle prescrizioni del Piano di Zona ed alle leggi in materia di

edilizia economica e popolare.

ARTICOLO 4

Il corrispettivo relativo al diritto di superficie dell’area di cui al pre-

sente atto viene dalle parti fissato in complessivi € __.___,__ (diconsi eu-

ro ___________________________________________) così definito:

- costo di acquisizione dell’area € __.___,__ (diconsi euro

_________________________________);

- oneri di urbanizzazione connessi all’intervento in oggetto € __.___,__

(diconsi euro ______________________________).

Il corrispettivo relativo al diritto di superficie non è assoggettato, nel

suo complesso, all’applicazione dell’I.V.A., infatti, per quanto attiene

all’acquisizione delle aree, trattasi di cessione di aree fabbricabili per

l’Edilizia Economico Popolare con oneri di cessione privi di valore commer-

ciale ma corrispondenti al solo valore di costo (Corte di Giustizia CEE –

sentenza 17.10.1989, art. 4 par. 5 – 6^ Direttiva CEE).

Per quanto attiene agli importi relativi agli onere di urbanizzazione, di-

scendono questi dal disposto della legge n. 10/77 e perciò aventi natura

esclusivamente impositiva, non rientrano nel campo di applicazione

dell’I.V.A.

Tale costo compensa le opere di urbanizzazione già eseguite dal Comune di-

(7)

rettamente o indirettamente attraverso altri organismi settorialmente compe-

tenti, in modo da assicurare, al confine dell’area di intervento, i servizi

pubblici primari necessari per l’agibilità degli alloggi quali: strade, fo-

gnature, con eventuali, se previsti, impianti di depurazione, rete idrica,

rete di distribuzione dell’energia elettrica (comprese eventuali cabine di

trasformazione), rete telefonica, pubblica illuminazione e rete del gas cit-

tadino.

A tal fine il Comune da atto che esistono, allo stato attuale, le opere di

urbanizzazione necessarie per poter richiedere l’agibilità/abitabilità degli

alloggi oggetto dell’intervento.

ARTICOLO 5

Il Concessionario dovrà versare al Comune di __________________ il corri-

spettivo complessivo relativo alla concessione del diritto di superficie

fissato al precedente articolo 4, entro ______________ giorni dalla data di

sottoscrizione della presente convezione mediante giro fondo sulla contabi-

lità speciale presso la Banca d’Italia IBAN n. ________________________.

ARTICOLO 6

Relativamente ai termini di inizio e di ultimazione degli edifici da realiz-

zare sull’area in questione le parti danno atto che i lavori, a seguito del

rilascio della Concessione Edilizia n. __/____, sono stati ultimati.

Il Concessionario si fa carico delle manutenzioni degli edifici realizzati,

delle loro pertinenze e dei relativi impianti, al fine di preservarne le

condizioni di abitabilità/agibilità, per tutta la durata della concessione.

ARTICOLO 7

I criteri per la determinazione e la revisione periodica dei canoni di loca-

(8)

zione, nonché per la determinazione del prezzo di cessione degli alloggi,

ove questa sia consentita, saranno quelli di cui al D.P.R. 30.12.72 N° 1035

e successive modificazioni.

ARTICOLO 8

Relativamente alle sanzioni poste a carico del Concessionario per

l’inosservanza degli obblighi di cui alla presente convenzione, l’A.R.E.A

dichiara di attenersi a quanto deliberato dal Consiglio Comunale di

_____________________ con Delibera del __.__.19__, n° __, della quale il

competente organo di controllo sugli atti degli Enti Locali in data

__.__.19__ ha preso atto con decisione n. ____/______.

ARTICOLO 9

Le parti autorizzano il competente Conservatore dei Registri Immobiliari a

trascrivere il presente atto, dispensandolo da iscrivere ipoteca legale ed

esonerando il medesimo da ogni responsabilità al riguardo.

ARTICOLO 10

Tutte le spese inerenti e conseguenti al presente atto, nessuna esclusa e/o

eccettuata comprese quelle di registrazione e trascrizione presso la Conser-

vatoria dei Registri Immobiliari, sono a totale carico dell’A.R.E.A..

Agli effetti tributari si richiede il trattamento fiscale agevolato di cui

all’art. 32, comma 2, del D.P.R. n. 601/1973.

ARTICOLO 11

Le parti, come sopra costituite e rappresentate, preso atto dell’informativa

ricevuta ai sensi del D.Lgs. n. 196/2003, dichiarano di prestare il proprio

consenso al trattamento dei dati contenuti in questo atto.

Richiesto, io Segretario Generale, ho ricevuto il presente atto scritto su

(9)

personal computer da persona di mia fiducia, del quale ho dato lettura ai

Comparenti, i quali lo riconoscono conforme alla loro volontà, dispensandomi

dalla lettura degli allegati dei quali prendono visione e confermano

l’esattezza.

Il presente contratto occupa _____ pagine, su _______ fogli fin qui.

Firmato in fine e a margine come per legge.

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :