COMUNE DI TASSULLO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 17 del Consiglio Comunale

Testo completo

(1)

COMUNE DI TASSULLO Provincia di Trento Verbale di deliberazione n. 17

del Consiglio Comunale

OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2014.

=====================================================================

L’anno DUEMILAQUINDICI addì TRENTA del mese di APRILE alle ore 18.20

nella Sala consigliare, a seguito di regolari avvisi, recapitati a termini di legge, si è convocato il Consiglio Comunale.

Presenti i Signori:

Assente

Presente Giust. Ingiust.

MENAPACE ANDREA - Sindaco X

BENVENUTI MARCO X

BERTI GRAZIELLA X

BORGHESI PAOLO X

CORRADINI MICHELE X

CORRADINI TULLIO X

MENAPACE ROMINA X

MENAPACE STEFANO X

ODORIZZI BRUNA X

ODORIZZI MARCELLA X

PILATI CARLO X

PILATI FLAVIO X

PINAMONTI FLAVIO X

PINAMONTI VIGILIO X

PINAMONTI WALTER X

12 3

Assiste il Segretario comunale dott.ssa BORTOLIN FEDERICA. Riconosciuto legale il

numero degli intervenuti, il signor MENAPACE ANDREA nella sua qualità di SINDACO

assume la presidenza e dichiara aperta la seduta per la trattazione del punto posto

al n. 3 dell’ordine del giorno.

(2)

OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2014.

IL CONSIGLIO COMUNALE

Ricordato che l’articolo 5 della L.P. 3 aprile 2009, n. 4 (finanziaria PAT 2009) stabilisce il termine del 30 aprile per la deliberazione del rendiconto dell’esercizio precedente sulla base dello schema predisposto dal servizio finanziario, approvato dall’organo esecutivo, e tenuto motivatamente conto delle risultanze fornite dalla relazione dell’organo di revisione.

Vista la deliberazione della Giunta comunale n. 50 di data 7 aprile 2015 con la quale è stato approvato lo schema di rendiconto per l'esercizio finanziario 2014, i relativi allegati e la proposta di deliberazione consiliare di approvazione del rendiconto medesimo.

Vista la Relazione illustrativa predisposta dalla Giunta comunale ai sensi dell'articolo 37 del DPGR 28 maggio 1999 n. 4/L.

Vista la Relazione dell'organo di revisione, redatta ai sensi dell'articolo 43 comma 1 lettera d) del DPGR 28 maggio 1999 n. 4/L, dalla quale emerge la regolarità della gestione che rende il conto in esame meritevole di approvazione.

Visto il conto della gestione di cassa 2014 reso nel termine sancito dall’articolo 77 del vigente Regolamento di contabilità dal Tesoriere Comunale Cassa Rurale Tassullo e Nanno, in relazione al quale è intervenuta la parificazione con le scritture contabili dell'Ente ad opera del Servizio Finanziario come risulta dalla determinazione n. 4/RG di data 28 febbraio 2014.

Vista la deliberazione di Giunta Comunale n. 21 del 9 marzo 2015 di approvazione del verbale di chiusura esercizio 2014.

Richiamate:

- la determinazione del Segretario Comunale n. 6 del 23 gennaio 2015 di parificazione e approvazione del conto dell’economo comunale - anno 2014;

- la determinazione del Segretario Comunale n. 9 del 28 gennaio 2015 di parificazione e approvazione del conto degli agenti contabili - anno 2014;

- la determinazione del Responsabile Ufficio Ragioneria n. 8 del 25 marzo 2015 di parificazione e approvazione del conto dei consegnatari delle azioni.

Visti i conti della gestione dei titoli azionari anno 2014 presentati dagli agenti contabili.

Visto il conto del bilancio dell'esercizio 2014 predisposto dal Servizio Finanziario, redatto conformemente a quanto previsto dall'art. 31 del DPGR 28.05.1999 N. 4/L.

Visto che agli atti non risultano comunicazioni rese dai responsabili dei servizi in ordine alla esistenza di debiti fuori bilancio.

Dato atto che con determinazione n. 5/RG di data 05.03.2015, il Responsabile del Servizio Finanziario, ai sensi dell'articolo 31 comma 3 del DPGR 28 maggio 1999 n. 4/L, ha provveduto, sulla base delle indicazioni fornite dai responsabili dei vari servizi di merito, al riaccertamento dei residui attivi e passivi esistenti alla fine dell'esercizio e da iscrivere nel conto 2014.

(3)

Visti gli articoli 59 e 60 del vigente regolamento di contabilità che stabiliscono le modalità e i termini per la predisposizione del rendiconto.

Riscontrato riguardo all’approvazione del rendiconto quanto segue:

 il bilancio di previsione è stato approvato dal Consiglio comunale con deliberazione n. 4 di data 10.04.2014;

 nel corso dell'esercizio, in conformità a quanto previsto dall'articolo 20 del DPGR 28 maggio 1999 n. 4/L, modificato dal DPReg. 1 febbraio 2005 n. 4/L si è proceduto alla verifica del controllo degli equilibri di bilancio, sia per la parte corrente sia per la parte in conto capitale; e altresì al controllo e alla verifica dello stato di avanzamento dei programmi dell'Amministrazione. La medesima non ha comportato l'adozione di specifici provvedimenti deliberativi di riequilibrio;

 nel corso dell'esercizio finanziario si è apportato agli stanziamenti inizialmente definiti, variazioni in aumento e/o in diminuzione, nonché storni di fondi o prelievi dal Fondo di Riserva garantendo comunque e sempre l'equilibrio finanziario di bilancio;

 il conto consuntivo relativo all'esercizio finanziario 2013 è stato approvato con deliberazione consiliare n. 12 di data 23 aprile 2014.

Rilevato che, ai sensi e per gli effetti degli articoli 20 comma 2 e 30 comma 6 del DPGR 28 maggio 1999 n. 4/L così come modificato dal DPReg 01.02.2005 n. 4/L, devono essere allegati al rendiconto:

 la relazione illustrativa dell'organo esecutivo;

 la relazione dell'organo di revisione;

 l'elenco dei residui attivi e passivi distinti per anno di provenienza;

 i provvedimenti inerenti il riequilibrio della gestione e quelli inerenti il riconoscimento dei debiti fuori bilancio eventualmente adottati.

Rilevato inoltre che, ai sensi del decreto legge 25 giugno 2008 n. 112, convertito con modificazioni della legge 6 agosto 2008 n. 133, è prevista l’introduzione dei prospetti dei dati Siope e delle disponibilità liquide quale allegato obbligatorio del rendiconto (v.di art. 77 quater – comma 11 ).

Dato atto che al Conto del Bilancio è annessa la tabella degli indicatori finanziari ed economici generali, nonché dei parametri di efficacia e di efficienza dei servizi indispensabili, a domanda individuale e servizi diversi.

Attesoche il rendiconto della gestione comprende unicamente il Conto del bilancio, tenuto conto delle disposizioni sancite dall'articolo 2 comma 3 del DPGR 28 dicembre 1999 n. 10/L, modificato con DPGR n. 8/L di data 29.05.2003 e della L.P. n. 1/2005 (finanziaria 2005) e che lo stesso si chiude con le seguenti risultanze finali:

 Fondo di cassa al 31 dicembre 2014 € 281.449,04

 Avanzo di amministrazione al 31 dicembre 2014 € 979.801,94

 Avanzo della gestione di competenza al 31 dicembre 2014. € 26.596,33 Considerato che il risultato dell'esercizio 2014 evidenzia un avanzo economico di ammontare pari a €. 125.086,11 riferito alla gestione di competenza.

Atteso che l’avanzo di amministrazione al 31.12.2014, pari ad euro 979.801,94, è articolato come segue:

(4)

Considerato che il risultato dell'esercizio 2014 evidenzia un avanzo economico di ammontare pari a €. 125.086,11 riferito alla gestione di competenza.

Rilevato che al 31.12.2014 il Trattamento Fine Rapporto maturato per i dipendenti ammonta ad € 310.900,00 e la spesa ad effettivo carico dell’ente è pari ad €. 115.000,00.

Acquisito il parere favorevole in ordine alla regolarità tecnico-amministrativa e contabile dal Responsabile del Servizio finanziario ai sensi dell'art. 81 del T.U.LL.RR.O.C. della Regione Autonoma Trentino – Alto Adige approvato con DPReg. 01.02.2005 n. 3/L.

Visto il Regolamento di contabilità approvato con deliberazione consiliare n. 2 d.d. 28.02.2001 e modificato con deliberazione consiliare n. 4 dd. 25.02.2010.

Visto il Testo unico delle leggi regionali sull’ordinamento contabile e finanziario nei comuni della Regione autonoma Trentino-Alto Adige (DPGR 28 maggio 1999, n. 4/L – modificato dal DPReg. 1°

febbraio 2005, n. 4/L), coordinato con le disposizioni introdotte dalla legge regionale 5 febbraio 2013, n. 1.

Visto il Regolamento di attuazione dell’ordinamento contabile e finanziario degli enti locali approvato con D.P.G.R. 27 ottobre 1999, n. 8/L.

Visto il Testo unico delle leggi regionali sull’ordinamento dei comuni della Regione autonoma Trentino-Alto Adige (DPReg. 1° febbraio 2005, n. 3/L – modificato dal DPReg. 3 aprile 2013, n.

25), coordinato con le disposizioni introdotte dalla legge regionale 2 maggio 2013, n. 3.

Con voti favorevoli, espressi per alzata di mano, di n. 12 su n. 12 consiglieri presenti e votanti, contrari n. 0, astenuti n. 0, accertati e proclamati dal Presidente con l’assistenza degli scrutatori nominati ad inizio seduta

DELIBERA

1. di approvare il rendiconto della gestione relativo all’esercizio finanziario 2014, nelle seguenti risultanze finali:

DESCRIZIONE GESTIONE

RESIDUI GESTIONE

COMPETENZA TOTALE

Fondo iniziale di cassa ---

Riscossioni 1.773.468,94 1.880.969,67 3.654.438,61

 Fondi vincolati € 176.255,77

 Fondi per il finanziamento di spese in conto

capitale € 19.231,49

 Fondi di ammortamento € 0,00

 Fondi non vincolati € 784.314,68

(5)

Pagamenti 1.352.584,68 2.020.404,89 3.372.989,57

Fondo di cassa 31.12.2014 281.449,04

Residui attivi 2.120.916,30 1.587.744,04 3.708.660,34 Residui passivi 1.588.594,95 1.421.712,49 3.010.307,44 Avanzo di Amministrazione al

31.12.14 979.801,94

2. di dare atto che l’ammontare dell’avanzo di amministrazione risulta composto nel modo seguente:

3. di evidenziare che al 31.12.2014 il T.F.R. maturato per i dipendenti ammonta ad Euro 310.900,00 di cui Euro 115.000,00 ad effettivo carico dell’ente;

4. di prendere atto che a seguito del riaccertamento effettuato dal Responsabile del Servizio Finanziario con propria determinazione n. 5/RG di data 5 marzo 2015 i residui attivi e passivi alla chiusura dell’esercizio ammontano complessivamente e rispettivamente ad euro 3.708.660,34 ed euro 3.010.307,44;

5. di prendere atto che con la stessa determinazione sono stati eliminati, per le motivazioni specificatamente richiamate nella stessa, residui attivi insussistenti per un importo complessivo di euro 499.330,03, sono stati accertati maggiori residui attivi per un importo complessivo di euro 512.084,48 ed eliminati residui passivi per euro 56.776,27;

6. di dare atto che al rendiconto approvato con la presente deliberazione sono allegati i documenti, richiamati in premessa, di seguito indicati:

 la relazione illustrativa dell'organo esecutivo di cui all'articolo 37del DPGR 28 maggio 1999 n. 4/L – modificato dal DPReg. 1 febbraio 2005 n. 4/L;

 la relazione dell'organo di revisione di cui all'articolo 43 comma 1 lettera d) del DPGR 28 maggio 1999 n. 4/L - modificato dal DPReg. 1 febbraio 2005 n. 4/L;

 l'elenco dei residui attivi e passivi distinti per anno di provenienza;

 i provvedimenti inerenti il riequilibrio della gestione e quelli inerenti il riconoscimento dei debiti fuori bilancio di cui all'articolo 20 comma 2 del DPGR 28 maggio 1999 n. 4/L - modificato dal DPReg. 1 febbraio 2005 n. 4/L;

 i prospetti delle entrate e delle uscite dei dati Siope del mese di dicembre contenti i valori cumulati dell’anno 2014 e la relativa situazione delle disponibilità liquide;

7. di dare atto che la presente deliberazione diverrà esecutiva a pubblicazione avvenuta ai sensi dell’art. 79 terzo comma del T.U.LL.RR.O.C. della Regione Autonoma Trentino – Alto Adige approvato con DPReg 01.02.2005 n. 3/L;

 Fondi vincolati € 176.255,77

 Fondi per il finanziamento di spese in conto

capitale € 19.231,49

 Fondi di ammortamento € 0,00

 Fondi non vincolati € 784.314,68

(6)

8. di dare atto, ai sensi dell’art. 4 della L.P. 30.11.1992, n. 23 che avverso la presente deliberazione sono ammessi:

 opposizione alla Giunta comunale, durante il periodo di pubblicazione, da parte di ogni cittadino, ai sensi dell’art. 79, comma 5, del Testo unico delle leggi regionali sull’ordinamento dei comuni della regione autonoma Trentino – Alto Adige, approvato con D.P.Reg. 01.02.2005, n. 3/L;

 ricorso al Tribunale di Amministrativo Regionale di Trento, entro 60 giorni, ai sensi degli artt. 13 e 29 del D.Lgs. 02.07.2010 n. 104 o, in alternativa, ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni, ai sensi dell’art. 8 del D.P.R. 24.11.1971 n. 1199 da parte di chi abbia un interesse concreto ed attuale.

(7)

Allegato alla deliberazione del Consiglio comunale n. ___ di data 30.04.2015

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

OGGETTO: ESAME ED APPROVAZIONE DEL RENDICONTO DELL'ESERCIZIO FINANZIARIO 2014.

PARERE IN ORDINE ALLA REGOLARITÀ TECNICO – AMMINISTRATIVA

 Il sottofirmato Responsabile del Servizio finanziario, ai sensi dell’art. 81 del testo unico delle leggi regionali sull’ordinamento dei comuni della regione autonoma Trentino – Alto Adige, approvato con D.P.Reg. 01.02.2005, n. 3/L, esprime parere favorevole in ordine alla regolarità tecnico amministrativa.

Tassullo, 17.04.2015

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO rag. Covi Amedea

PARERE IN ORDINE ALLA REGOLARITÀ CONTABILE

 Ai sensi dell’art. 81 del testo unico delle leggi regionali sull’ordinamento dei comuni della regione Trentino – Alto Adige, approvato con D.P.Reg. 01.02.2005, n. 3/L, il sottofirmato Responsabile del Servizio Finanziario esprime parere favorevole in ordine alla regolarità contabile.

Tassullo, 17.04.2015

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO rag. Covi Amedea

COMUNE DI TASSULLO PROVINCIA DI TRENTO

(8)

Data lettura del presente verbale, viene approvato e sottoscritto

IL SINDACO IL SEGRETARIO COM.LE

Andrea Menapace dott.ssa Bortolin Federica

================================================================================================

REFERTO DI PUBBLICAZIONE

(Art. 79, primo comma – T.U.LL.RR.OC. della Regione Autonoma T.A.A. approvato con DPReg 01.02.2005 n. 3/L).

RELAZIONE DI PUBBLICAZIONE

Il presente verbale è in pubblicazione all’albo comunale dal 05.05.2015 al 15.05.2015

Addì, 05.05.2015

IL SEGRETARIO COM.LE dott.ssa Bortolin Federica

================================================================================================

CERTIFICATO DI ESECUTIVITA’

(Art. 79, terzo comma – T.U.LL.RR.OC. della Regione Autonoma TAA approvato con DPReg 01.02.2005 n. 3/L) Deliberazione divenuta esecutiva il giorno 16.05.2015, ai sensi dell’articolo 79, 3° comma, del T.U.LL.RR.O.C., approvato con DPReg 01.02.2005 n. 3/L.

Addì,

IL SEGRETARIO COM.LE dott.ssa Bortolin Federica

================================================================================================

IMMEDIATA ESEGUIBILITA’

(Art. 79, quarto comma – T.U.LL.RR.OC. della Regione Autonoma TAA approvato con DPReg 01.02.2005 n. 3/L) Deliberazione dichiarata per l’urgenza immediatamente eseguibile, ai sensi art. 79, comma 4, del Testo Unico delle Leggi Regionali sull’Ordinamento dei Comuni della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, approvato con D.P.Reg.

01.02.2005 n. 3/L e ss.mm.

Addì,

IL SEGRETARIO COM.LE

================================================================================================

Copia conforme all’originale, in carta libera per uso amministrativo Lì,

IL SEGRETARIO COM.LE dott.ssa Bortolin Federica

================================================================================================

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :