• Non ci sono risultati.

CINEMATICA: moti rettilinei e moti piani

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "CINEMATICA: moti rettilinei e moti piani"

Copied!
1
0
0

Testo completo

(1)

www.saveriocantone.net 25.10.2021

CINEMATICA: moti rettilinei e moti piani

M.R.U. Moto Rettilineo Uniforme

Equazioni generali del moto:

0

0 a v cost s s vt

 

  

  

M.R.U.A. Moto Rettilineo Uniformemente Accelerato

Equazioni generali del moto: caso del moto di caduta libera:

0

2

0 0

1 2 a cost v v at s s v t at

  

  

 

   

2

0

2

0 0

9,81 /

1 2

a g m s

v v gt s s v t gt

   

  

 

   

Principio di composizione dei moti galileiano: “Un mobile animato simultaneamente da più moti assume in ogni istante la posizione che avrebbe se i moti invece che simultanei fossero successivi ciascuno per lo stesso intervallo di tempo”

MOTO dei PROIETTILI (x

G

rappresenta la gittata,  è l’angolo di tiro rispetto al terreno, si trascura la resistenza dell’aria)

Caso generale:

0

0 0

ox y

v v cos v v sen

0 0 2

0 0

( . . .) 1 ( . . .) 2

x y

x x v t M RU

y y v t gt M C L

 

 

   



Caso1 moto di un proiettile lanciato con velocità orizzontale da una altezza h:

0 0

2

0

( . . . 0)

0 1 ( . . . 0 0)

2

x

y

x v t M RU con x

h gt M C L con y e v

 

 

    

  t volo 2 h

 g x G  v t 0 Caso2 moto di un proiettile lanciato con velocità qualsiasi dall’origine:

0 0

2

0 0

( . . . 0)

1 ( . . . 0)

2

x y

x v t M RU con x

y v t gt M C L con y

 

 

   

 legge oraria 0

0

x x

y y

v v v v gt

 

  

 legge delle velocità:

 2 0 y

volo

t v

 g 2 0 x 0 y

G

x v v

 g

2 0

2

y max

y v

 g

M.C.U. Moto circolare uniforme 2

2 c

a v r

r 

  l’accelerazione è centripeta

(il vettore a  c

è diretto sempre verso il centro della circonferenza

Uno dei primi a calcolare il modulo della accelerazione centripeta fu il fisico olandese Christian Huygens 1629-1695)

v 2 r r T

 

  la velocità è costante in modulo

(il vettore v 

è sempre tangente alla circonferenza)

T 1

 f Periodo:

f 1

 T Frequenza:

2 2 f

T

     

tempo necessario a percorrere un ciclo (o un giro),

si misura in secondi.

numero di cicli (o giri) al secondo, si misura in Hertz.

Tale unità di misura del S.I. prende il nome dal fisico tedesco Heinrich Hertz (1857-1894)

Velocità angolare, non dipende da r

si misura in RAD/s

Riferimenti

Documenti correlati

Osservando come varia l’accelerazione centripeta durante il moto circolare uniforme, si nota che essa è perpendicolare alla velocità tangenziale e cambia di direzione costantemente

Mentre questo si trova a Modena per incontrare il re di Napoli, Carlo Alberto, suo reggente, concede la Costituzione ma gli insorti capeggiati da Santorre di Santarosa

dell’equazione differenziale del moto armonico semplice , ma anche che sono le

ecco perche’ questo tipo di moto si presta bene ma in un moto circolare uniforme. e’

Il Sole quindi compie un moto apparente sulla sfera celeste più lento delle stelle e nel corso dell’anno.

Calcola il valore massimo che può avere la velocità di un automobile affinchè non investa un ostacolo presentatosi improvvisamente a distanza d = 85.2 m, nell’ipotesi che

Spiega come applicare il principio di composizione dei moti al moto di un proiettile e scrivi le leggi orarie e delle velocità nel caso generale del moto di un proiettile; ricava

prende il nome dal fisico tedesco Heinrich Hertz (1857-1894) che per primo dimostrò l'esistenza delle onde elettromagnetiche con un apparato di sua costruzione. numero di