La Geografia  doc

Loading.... (view fulltext now)

Testo completo

(1)

Geografia

La geografia (dal latino geographia, a sua volta dal greco antico, γη/γεια (Terra) e γραφειν (Scrivere), letteralmente, scrittura della terra) è la scienza che studia, interpreta, descrive e rappresenta la Terra nei suoi aspetti fisici e negli organismi spaziali della sua superficie. La geografia è molto più che la cartografia, cioè lo studio delle mappe, e non è nemmeno lo studio di promontori e baie, non investiga solo su cosa e dove è sulla Terra, ma anche perché è lì e non da qualche altra parte, riferendosi alla sua 'locazione nello spazio'. Studia questo che la causa sia naturale o umana, e studia le conseguenze che questi fatti determinano.

Storia

I primi uomini ad elaborare un concetto di geografia sono stati i Greci, che ne hanno coniato il nome. Tuttavia la loro scienza si limitava a descrizioni molto sommarie e rudimentali del mondo, perciò si dovettero attendere i Romani, che esplorarono nuove terre, per l'aggiunta di nuove tecniche; Strabone (vissuto in età incerta, ma compresa fra il I secolo AC ed il I secolo d.C.), compose un'imponente "Storia" (pervenutaci solo in pochi frammenti) ed una non meno importante e completa "Geografia", che invece ci è giunta in buone condizioni.

Nel Medioevo questa scienza cominciò a regredire, in quanto spesso contaminata da credenze religiose: si ebbero così poche opere, che hanno per noi oggi l'aspetto di cataloghi, o carte molto approssimate e addirittura spesso inventate. Fanno eccezione i geografi Arabi, che crearono opere di estrema qualità, come per esempio il "Libro del Re Ruggiero", di Idrisi (del XII secolo), e altri autori ancora come Ibn Battuta e Ibn Khaldun.

Con le grandi esplorazioni terrestri dirette in Asia ( Il Milione di Marco Polo ne è un esempio affascinante) e quelle marittime verso le Americhe, l'uomo "riscoprì" la passione per la geografia, e il bisogno di uno studio più accurato. Sono infatti del XVI secolo i primi atlanti, e del XVII secolo i tentativi di Varenio di sistemare la scienza geografica.

Nel Settecento si cominciò a intendere come scopo principale della geografia la raccolta di dati sulle caratteristiche fisiche, sociali, economiche, storiche di ogni paese. Nell'Ottocento nacque la cosiddetta geografia moderna, per merito (soprattutto) dei tedeschi Alexander von Humboldt (che ne fondò l'indirizzo naturalistico) e Ritter (che ne fondò l'indirizzo antropico-storico): con il passare del tempo questi due indirizzi si fusero poi in uno solo. Presto divenne una disciplina universitaria, a cominciare da Parigi e Berlino.

Negli ultimi due secoli, la quantità di conoscenze e il numero di strumenti disponibili sono aumentati molto. Ci sono forti legami tra la geografia e le scienze di geologia e botanica, come anche economia, sociologia e demografia. Nel XX secolo, in occidente, la disciplina geografica venne esaminata in quattro diverse fasi: determinismo ambientale, geografia regionale, rivoluzione quantitativa e geografia critica.

Metodi

I rapporti spaziali sono la base di questa scienza sinottica, che usa le mappe come strumento chiave. La Cartografia classica si è unita alla più moderna analisi geografica, basata sul Sistema Informativo Geografico (GIS).

I geografi usano quattro approcci correlati:

 Sistematico: raggruppa il sapere geografico in categorie che possono essere esplorate globalmente.

 Regionale: esamina relazioni sistematiche tra le categorie per una specifica regione o locazione nel pianeta.

 Descrittivo: specifica semplicemente le locazioni di caratteristiche e popolazioni.

 Analitico: Si chiede perché ci sono determinate caratteristiche e popolazioni in una certa area.

(2)

Branche della geografia

Geografia fisica

Questa branca considera la geografia come una Scienza della Terra, che fa uso della biologia per comprendere il disegno della flora e della fauna globali, e matematica e fisica per capire il movimento della Terra in relazione agli altri corpi del sistema solare. Si suddivide in:

 Morfologia Terrestre  Idrografia  Glaciologia  Biogeografia  Climatologia  Pedologia  Paleogeografia  Geomorfologia  Studi delle coste  Geodesia

 Geografia ambientale  Oceanografia

Geografia Umana

Questa branca include gli aspetti economici, politici e culturali della geografia, centrata sulle scienze sociali, e sugli aspetti non fisici in cui il mondo è ordinato. Esamina come gli umani si adattano al territorio e alle altre persone, e il modo in cui interagiscono con il mondo. La geografia umana si suddivide in:

 Geografia Economica  Geografia Politica  Geografia Sociale  Geografia Urbana  Geografia Culturale  Geografia Strategica  Geografia dello Sviluppo  Gegrafia Storica

 Scienza Regionale  Geografia Militare

Strumenti

La cartografia è la scienza applicata volta alla realizzazione delle mappe, il principale strumento di visualizzazione ed analisi di dati geografici. Con lo sviluppo delle tecnologie informatiche i Sistemi Informativi Geografici (GIS), hanno ampliato le possibilità di accesso, gestione ed elaborazione di dati geografici.

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :