• Non ci sono risultati.

QUESTO DOCUMENTO È UNA PREVIEW. RIPRODUZIONE VIETATA

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2022

Condividi "QUESTO DOCUMENTO È UNA PREVIEW. RIPRODUZIONE VIETATA"

Copied!
5
0
0

Testo completo

(1)

INDICE

PREMESSA 1

INTRODUZIONE 2

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2

2 RIFERIMENTI NORMATIVI 2

3 TERMINI E DEFINIZIONI 4

figura 1 Esempio di granulatore a lame... 5

figura 2 Esempio di trituratore... 5

figura 3 Esempio di trituratore con due rotori... 6

4 REQUISITI DI SICUREZZA E/O MISURE DI PROTEZIONE/RIDUZIONE DEL RISCHIO 6 4.1 Generalità... 6

4.2 Pericoli di natura meccanica... 6

4.2.1 Accesso attraverso le aperture della camera di taglio... 6

4.2.2 Dispositivo di alimentazione... 7

4.2.3 Area di scarico... 8

4.3 Pericoli generati dal rumore... 9

4.3.1 Riduzione del rumore alla fonte mediante progettazione... 9

4.3.2 Fonti principali di rumore e misure di riduzione del rumore... 9

4.3.3 Misurazione e dichiarazione dei valori di emissione sonora... 9

4.4 Pericoli derivanti dalla perdita di stabilità della macchina... 9

4.5 Pericoli di natura elettrica... 9

4.6 Arresto di emergenza... 9

4.7 Pericoli dovuti all’inosservanza dei principi ergonomici... 10

5 VERIFICA DEI REQUISITI DI SICUREZZA E/O DELLE MISURE DI PROTEZIONE/ RIDUZIONE DEL RISCHIO 10 prospetto 1 Metodi di verifica ... 10

6 INFORMAZIONI PER L’USO 10 6.1 Generalità... 10

6.2 Manuale di istruzioni... 10

6.3 Marcatura... 12

6.4 Segnali di avvertimento... 12

O DOCUMENT

O È UNA

PREVIEW

. RIPRODUZIONE VIET

ATA

(2)

APPENDICE C ESEMPIO DI BANDELLE DI PROTEZIONE 19 (informativa)

C.1 Generalità... 19 C.2 Bandella di protezione – Tipo rigido... 19 C.3 Bandella di protezione – Tipo flessibile... 19

APPENDICE ZA RELAZIONE FRA LA PRESENTE NORMA EUROPEA E I REQUISITI ESSENZIALI (informativa) DELLA DIRETTIVA UE 2006/42/CE CHE SI INTENDE SODDISFARE 20

prospetto ZA.1 Corrispondenza tra la presente norma europea e l’allegato I della Direttiva 2006/42/CE 20

BIBLIOGRAFIA 21

QUEST O DOCUMENT

O È UNA

PREVIEW

. RIPRODUZIONE VIET

ATA

(3)

O DOCUMENT

O È UNA

PREVIEW

. RIPRODUZIONE VIET

ATA

(4)

PREMESSA

Il presente documento (EN 12012-1:2018) è stato elaborato dal Comitato Tecnico CEN/TC 145 "Plastics and rubber machines", la cui segreteria è affidata all’UNI.

Alla presente norma europea deve essere attribuito lo status di norma nazionale, o mediante pubblicazione di un testo identico o mediante notifica di adozione, al più tardi entro marzo 2019, e le norme nazionali in contrasto devono essere ritirate al più tardi entro marzo 2019.

Si richiama l'attenzione alla possibilità che alcuni degli elementi del presente documento possano essere oggetto di brevetti. Il CEN non deve essere ritenuto responsabile di avere citato tali brevetti.

Il presente documento è stato elaborato nell’ambito di un mandato conferito al CEN dalla Commissione Europea e dall’Associazione Europea di Libero scambio ed è di supporto ai requisiti essenziali della(e) Direttiva(e) dell’UE.

Per quanto riguarda il rapporto con la(e) Direttiva(e) UE, si rimanda all’appendice informativa ZA che costituisce parte integrante del presente documento.

Il presente documento sostituisce la EN 12012-1:2007+A1:2008 e la EN 12012-3:2001+A1:2008.

Rispetto alle versioni precedenti della EN 12012-1:2007+A1:2008 e della EN 12012-3:2001+A1:2008 sono state introdotte le modifiche tecniche significative seguenti:

- i contenuti della EN 12012-1 e della EN 12012-3 sono stati incorporati nella presente norma;

- i livelli di prestazione e di integrità della sicurezza delle parti dei sistemi di comando relativi alla sicurezza sono stati specificati in conformità alla EN ISO 13849-1:2015 e alla EN 62061:2005;

- i pericoli relativi alla rottura nella camera di taglio sono stati rimossi dato che camere di taglio affidabili rappresentano ora lo stato dell’arte (da parecchio tempo non è stata segnalata alcuna protezione da una camera di taglio rotta;

- i requisiti relativi ai dispositivi di bloccaggio del rotore sono stati modificati tenendo in considerazione la progettazione del sistema di azionamento;

- sono stati considerati pericoli dovuti al non rispetto dei principi ergonomici;

- l’appendice sulla misurazione del rumore è stata rivista.

In conformità alle Regole Comuni CEN/CENELEC, gli enti nazionali di normazione dei seguenti Paesi sono tenuti a recepire la presente norma europea: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Ex Jugoslava di Macedonia, Romania, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia e Ungheria.

QUEST O DOCUMENT

O È UNA

PREVIEW

. RIPRODUZIONE VIET

ATA

(5)

INTRODUZIONE

La presente norma europea è una norma di tipo C come specificato nella EN ISO 12100:2010.

Il presente documento è di rilevanza, in particolare, per i seguenti gruppi di portatori di interesse, che rappresentano gli operatori del mercato relativamente alla sicurezza dei macchinari:

— costruttori di macchine (piccole, medie e grandi imprese);

— organismi per la salute e la sicurezza (organizzazioni per la regolamentazione, prevenzione infortuni, sorveglianza del mercato, ecc.).

Altri possono essere influenzati dal livello di sicurezza della macchina raggiunto con i mezzi di documentazione del gruppo di portatori di interesse sopra menzionati:

— utilizzatori/dipendenti della macchina (piccole, medie e grandi imprese);

— utilizzatori/dipendenti della macchina (per esempio sindacati, organizzazioni per le persone con particolari necessità);

— fornitori di servizi, per esempio per la manutenzione (piccole, medie e grandi imprese).

Ai gruppi di portatori di interesse sopra menzionati è stata data la possibilità di partecipare al processo di stesura della bozza del presente documento.

Il macchinario interessato e la misura in cui sono trattati i pericoli, le situazioni o gli eventi pericolosi sono trattati nello scopo e campo di applicazione del presente documento.

Quando i requisiti della presente norma di tipo C sono differenti da quelli indicati nelle norme di tipo A o B, i requisiti della presente norma di tipo C assumono la precedenza sui requisiti delle altre norme per macchine che sono state progettate e realizzate secondo i requisiti della presente norma di tipo C.

1 SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE

La presente norma europea specifica i requisiti essenziali di sicurezza applicabili alla progettazione e alla costruzione di granulatori a lame e trituratori utilizzati per ridurre la dimensione dei prodotti costituiti di materie plastiche e/o gomma.

Le macchine prese in considerazione nella presente Norma Europea iniziano dal limite esterno del dispositivo di alimentazione/apertura di alimentazione e terminano nell'area di scarico.

La presente norma europea tratta tutti i pericoli significativi, le situazioni pericolose o gli eventi pericolosi durante tutte le fasi del ciclo di vita della macchina (vedere appendice A), quando i granulatori a lame e i trituratori sono utilizzati come previsto e alle condizioni di uso improprio ragionevolmente previste dal costruttore.

La presente norma europea non tratta:

O DOCUMENT

O È UNA

PREVIEW

. RIPRODUZIONE VIET

ATA

Riferimenti

Documenti correlati

1. Nel caso in cui sia necessaria una valutazione ambientale ai sensi dell'articolo 3, paragrafo 1, deve essere redatto un rapporto ambientale in cui siano individuati, descritti

Il presente documento tratta tutti i pericoli significativi, le situazioni e gli eventi pericolosi pertinenti agli agglomeratori per la modifica della forma, delle dimensioni e

2.7 asymmetrical laminated glass: Laminated glass in which, from both outer surfaces, the sequence of glass panes, plastic glazing sheet material and interlayer(s) by type,

L'analisi cromatografica degli esteri metilici di acidi grassi (FAME) di semi e frutti oleaginosi richiede l'estrazione dell’olio dai semi e frutti oleaginosi. I metodi

Il presente documento specifica le condizioni tecniche di fornitura per prodotti piani e lunghi per impieghi strutturali di acciai con resistenza migliorata alla corrosione

APPENDICE D RISULTATI DELLE PROVE - INCERTEZZA DI MISURAZIONE 18 (informativa) APPENDICE E DIAGRAMMA DI FLUSSO PER LA VALUTAZIONE DELL'ACCETTABILITÀ (informativa) DEI MATERIALI

APPENDICE A FORZA DI TAGLIO LIMITE DI PROGETTO F v,Rd PER VITE E PER PIANO (informativa) DI TAGLIO PER COLLEGAMENTI CON PIÙ PIANI DI TAGLIO 47.. QUEST

Alla presente norma europea deve essere attribuito lo status di norma nazionale, o mediante pubblicazione di un testo identico o mediante notifica di adozione, al più tardi