CITTÀ DI CARMAGNOLA PROVINCIA DI TORINO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N 267

Testo completo

(1)

COPIA

CITTÀ DI CARMAGNOLA

PROVINCIA DI TORINO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N° 267

OGGETTO: Progetto di attività di supporto pratico formativo e gestionale in materia di personale.

L’anno duemilaquindici addì ventinove del mese di ottobre - ore 14:45, in CARMAGNOLA, nella solita sala comunale, si è riunita la Giunta Comunale nelle persone dei Signori:

Presente Assente

1. TESTA Silvia Sindaco X

2. BERTERO Giuseppe Vicesindaco X 3. ALBINI Letizia Assessore X

4. CAON Pio Assessore X

5. CAVALLINI Gianni Assessore X

6. FERRETTO Graziana Assessore X

Assiste alla seduta il Segretario Generale Giacomo GARINO

(2)

BC/gs

Deliberazione G.C. n. 267 del 29/10/2015

OGGETTO: Progetto di attività di supporto pratico formativo e gestionale in materia di personale.

LA GIUNTA COMUNALE Premesso che:

Il susseguirsi di Leggi, Decreti e Circolari ministeriali, le novità apportate ogni anno dalle Leggi di Stabilità ed il naturale evolversi della normativa in materia di personale comportano una serie di incombenze aggiuntive, con un considerevole aggravio per la struttura;

Preso atto che tali incombenze, unite alle innovazioni organizzative e gestionali imposte dalla recente normativa (quali per esempio i vincoli sulle spese di personale degli Enti Locali nell’attuale ordinamento della finanza pubblica, le modalità di transito tramite l’istituto della mobilità, dei dipendenti degli enti di Area Vasta verso i Comuni, le possibilità di assunzione dei Comuni con particolare riferimento al Piano del Fabbisogno e ai criteri di reclutamento delle risorse umane, la contrattazione decentrata ed in particolare la costituzione e la distribuzione dei fondi per la produttività, l’individuazione della sussistenza di risorse integrative ulteriori, gli obiettivi di trasparenza e anticorruzione in materia di personale, le tecniche di gestione del contenzioso) causano notevoli difficoltà operative ed applicative agli uffici cui compete la gestione del personale;

Che tutto ciò richiede uno sforzo evolutivo che coinvolge l’intera struttura amministrativa e che pertanto, richiede una adeguata formazione e supporto;

Che l’Amministrazione ha inoltre necessità di pareri specifici in materia e supporto nella predisposizione di atti conformi alle novità di cui sopra, redatti nell’osservanza dei limiti finanziari imposti;

Che si rende indispensabile attuare urgentemente un incarico che apporti supporto pratico-formativo e gestionale in materia di personale;

Visto il progetto di supporto formativo e gestionale in materia di personale fatto pervenire dal Dott. Stefano Barera al nostro protocollo il 13/07/2015 al n. 22.088;

Ritenuto pertanto opportuno avvalersi del supporto pratico-formativo del Dott.

Stefano Barera, dipendente del Comune di Torino presso la Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende sanitarie – Area Servizi Sociali, autorizzato all’assunzione di tale incarico con lettera pervenuta al nostro protocollo in data 14/10/2015 al n. 31.663;

Rilevato che il Dott. Stefano Barera è laureato in Giurisprudenza (vecchio ordinamento) e ricopre presso l’Amministrazione Comunale di Torino la qualifica di “Direttivo in posizione organizzativa gestione risorse umane”, categoria D6. Nell’ambito di tale ruolo, si occupa della gestione giuridica del personale dipendente con particolare riferimento all’applicazione degli istituti contrattuali, all’organizzazione del lavoro ed ai rapporti sindacali;

(3)

Rilevato inoltre che il Dott. Barera ha conseguito il Diploma di master di II^

livello in “Diritto della Pubblica Amministrazione” presso la Facoltà di Giurisprudenza – Università di Torino nell’anno accademico 2006-2007 ed il Diploma di master per la qualifica dirigenziale – Città di Torino in Collaborazione con l’Università degli Studi di Torino – anno accademico 2010;

Appurato infine che il Dott. Barera è stato autore di numerose pubblicazioni attinenti la gestione delle Risorse Umane, ha prestato attività formativa presso diversi Enti ed è stato designato da diversi Amministrazioni quale componente del Nucleo di Valutazione;

Visto il decreto legislativo n. 165/2001 e in particolare l'articolo 7, comma 6, a norma del quale per esigenze cui non possono far fronte con personale in servizio, le amministrazioni pubbliche possono conferire incarichi individuali, con contratti di lavoro autonomo, di natura occasionale o coordinata e continuativa, ad esperti di particolare e comprovata specializzazione anche universitaria, in presenza dei seguenti presupposti di legittimità:

– l'oggetto della prestazione deve corrispondere alle competenze attribuite dall'ordinamento all'amministrazione conferente, ad obiettivi e progetti specifici e determinati e deve risultare coerente con le esigenze di funzionalità dell'amministrazione conferente;

– la prestazione deve essere di natura temporanea e altamente qualificata;

– devono essere preventivamente determinati durata, luogo, oggetto e compenso della collaborazione; non è ammesso il rinnovo;

– l’eventuale proroga dell’incarico originario è consentita, in via eccezionale, al solo fine di completare il progetto e per ritardi non imputabili al collaboratore, ferma restando la misura del compenso pattuito in sede di affidamento dell’incarico.

Preso atto che l’incompatibilità del cumulo degli impieghi e degli incarichi per i pubblici dipendenti è normata:

- dall’art. 53 del D.Lgs. 30/03/2011 n. 165 e successive modificazioni;

- dalle circolari esplicative del Dipartimento della Funzione Pubblica n. 3 del 19/02/1997 e n. 6 del 18/07/1997;

- dal parere del Dipartimento della Funzione Pubblica n. 182 del 18/11/2003;

- dalla contrattazione collettiva nazionale di comparto per la parte riguardante obblighi e doveri dei dipendenti pubblici;

- dalla cosiddetta “Legge Fornero;

Rilevato che l’incompatibilità del cumulo degli impieghi e degli incarichi è derogabile con apposita autorizzazione dell’Ente, come previsto dalla normativa, stante la presenza di alcune specifiche condizioni di servizio;

Ritenuto opportuno provvedere in merito affidando l’incarico di cui si tratta al Dott. Stefano Barera, “Direttivo in posizione organizzativa gestione risorse umane”, categoria D6 presso il Comune di Torino, in possesso della necessaria autorizzazione, in funzione del progetto di attività di supporto pratico formativo e gestionale in materia di personale;

Ritenuto opportuno stabilire che l’incarico di collaborazione occasionale è previsto in un monte ore complessivo e presunto per la realizzazione del progetto di n. 203 ore alla tariffa di € 24,60 lorde, senza un rapporto subordinato di servizio, da coordinare con le necessità formative ed

(4)

organizzative del Servizio Risorse Umane, sotto la responsabilità del suo responsabile pro tempore;

Considerato che il progetto di cui si tratta è stato approvato con Deliberazione di C.C. n. 51 in data 27/07/2015 ad oggetto “Approvazione programma di incarichi di studio, di ricerca e di consulenza per l’anno 2015.” ed è soggetto ai limiti imposti dalla vigente normativa;

Ribadito che la collaborazione avrà la caratteristica di occasionalità e che l’attività extra lavorativa verrà svolta dal dipendente fuori dall’orario di lavoro previsto per il Comune di Torino, con un impegno tale da non condizionare la prestazione lavorativa presso l’ente di appartenenza;

Acquisiti i pareri resi ai sensi ex art.49 comma 1 del Testo Unico delle Leggi sull'ordinamento degli Enti Locali Decreto Legislativo 18/8/2000 n.267 e s.m.i., riportati in calce;

Con voti unanimi e favorevoli espressi in forma palese

DELIBERA

1. Di richiamare la premessa narrativa a far parte integrante e sostanziale del presente dispositivo;

2. Di autorizzare il finanziamento e la realizzazione di un progetto di attività di supporto pratico formativo e gestionale in materia di personale con il Dott.

Stefano Barera – “Direttivo in posizione organizzativa gestione risorse umane”, categoria D6 presso la Direzione Politiche Sociali e Rapporti con le Aziende sanitarie – Area Servizi Sociali del Comune di Torino, finalizzato a supportare l’Ente con pareri specifici in materia e supporto nella predisposizione di atti conformi alla normativa e redatti nell’osservanza dei limiti finanziari imposti;

3. Di autorizzare il responsabile pro tempore del Servizio Risorse Umane di procedere con tutti gli atti successivi al presente provvedimento;

4. Di dare atto che le somme necessarie al finanziamento delle attività di cui all’oggetto ed evidenziate in premessa trovano disponibilità ai seguenti capitoli di bilancio del bilancio 2015 e del prossimo bilancio 2016:

- cap. 2210/2015 - Spese per la formazione e l’aggiornamento del Personale per € 1.000,00;

- cap. 2175/2016 - Spese funzionamento Ufficio Risorse Umane per € 4.000,00;

5. Con votazione favorevole ed unanime, resa nei modi di legge, il presente provvedimento è dichiarato immediatamente eseguibile ex art 134 comma 4 del D.Lgs. n. 267/2000.

(5)

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE

Parere integrativo espresso ai sensi del decreto legge n. 174 del 10 ottobre 2012

OGGETTO: Progetto di attività di supporto pratico formativo e gestionale in materia di personale.

SETTORE PROPONENTE: RISORSE UMANE

Sulla proposta di deliberazione in oggetto:

□ si esprime parere FAVOREVOLE, in ordine alla regolarità tecnica, ai sensi dell'art. 49 del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000

Carmagnola, li 28/10/2015

IL SEGRETARIO GENERALE f.to Dott.ssa Barbara Capo

SETTORE SERVIZI FINANZIARI

Sulla proposta di deliberazione in oggetto:

□ si esprime parere FAVOREVOLE, in ordine alla regolarità contabile, ai sensi dell'art. 49 e art. 147 bis del D. Lgs. n. 267 del 18.08.2000 così come modificato dal DL n.174 del 10.10.2012.

□ parere non espresso in quanto il provvedimento non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico-finanziaria o sul patrimonio dell’ente

Carmagnola, lì 28/10/2015

IL DIRETTORE DELLA RIPARTIZIONE SERVIZI FINANZIARI

f.to Dr. Silvia Putzu

(6)

Redatto e sottoscritto.

F.to Il Presidente F.to Il Segretario Generale

TESTA Silvia Giacomo GARINO

CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE E COMUNICAZIONE

La presente deliberazione viene pubblicata all’Albo Pretorio del Comune per 15 giorni consecutivi con decorrenza dal 03 novembre 2015

Num. Pubbl. 1691.

Ed è contestualmente comunicata ai Capigruppo consiliari (art 125 D. Lgs.

n.267/2000)

F.to Il Direttore della Ripartizione Segreteria Generale

Emanuela Pasetti

Copia conforme all’originale , per uso amministrativo.

Il 03 novembre 2015 F.to Il Direttore della Ripartizione Segreteria Generale

Emanuela Pasetti

[ ] Esecutiva il ...

dopo regolare pubblicazione e/o decorrenza di termini ai sensi di legge.

[X ] Dichiarata immediatamente eseguibile

F.to Il Direttore della Ripartizione Segreteria Generale

Emanuela Pasetti

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :