• Non ci sono risultati.

Un grazie speciale va poi ai miei amici, che mi hanno consentito di potermi ogni tanto svagare, oltre che dedicarmi al mio lavoro

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "Un grazie speciale va poi ai miei amici, che mi hanno consentito di potermi ogni tanto svagare, oltre che dedicarmi al mio lavoro"

Copied!
2
0
0

Testo completo

(1)

VIII

Ringraziamenti

La tesi è stata il frutto del duro lavoro compiuto negli scorsi sei mesi. In questo periodo sono tante le persone che mi hanno aiutato e consigliato, cui non posso negare un profondo ringraziamento. In primis ringrazio il mio relatore, il Prof. Marco Vanneschi per l’assoluta disponibilità, per i preziosi consigli e per il clima amichevole ed informale a cui mi ha abituato. Ringrazio inoltre i ragazzi del Gruppo di Architetture Parallele e Distribuite, specialmente Alessio Pascucci per la pazienza, ma anche Daniele Buono, Carlo Bertolli e Massimiliano Meneghin, per il prezioso supporto.

Un grazie speciale va poi ai miei amici, che mi hanno consentito di potermi ogni tanto svagare, oltre che dedicarmi al mio lavoro. Tra questi cito in modo particolare: Alessandro, Andrea, Fabio, Lorenzo, Matteo, Daniele, Francesco e Chicco.

Ringrazio poi soprattutto la mia piccola Claudia, per l’amore che ogni giorno mi dona, mai stato così necessario per superare le mie paure ed incertezze. Un bacio poi alla mia famiglia, a Babbo, Mamma, Annalisa, Pierangelo e alla nuova arrivata Matilde, ed infine ai miei preziosi nonni Uliana e Quirino. Grazie ancora.

(2)

IX

“Se accendi una lanterna per un altro, la sua luce illuminerà anche il tuo cammino"

(Nichiren Daishonin)

Riferimenti

Documenti correlati

L’indagine si è svolta con metodo CAWI (Computer Assisted Web Interview). Settore di appartenenza delle imprese analizzate: 55% manifatturiero, 14% edile, 31% altro. 39

Questo si inserisce in un programma più ampio di Apiturismo che risulta essere anche una attrazione turistica ed una modalità per sensibilizzare la popolazione locale

Però davvero a questo punto devo ringraziare le persone più importanti, quelle senza di cui sarebbe stato proprio impossibile arrivare fino qui: la mia famiglia babbo, mamma e

Sono profondamente e cordialmente grata anche alla prof.ssa Cinzia Maria Sicca, in qualità di correlatrice della tesi, per i suoi costanti e puntuali indirizzi

Tra i ragazzi del laboratorio un grazie va a Loris, per aver ripetutamente mostrato interesse, a Gianni per non avermi mai presa troppo sul serio, a Tiziana

Romano Danesi per la massima disponibilità dimostrata nei miei confronti e per avermi introdotto all’affascinante argomento della mia tesi, un

il livello di QoS `e critico all’interno di una rete di questo tipo, dal mo- mento che determina il tipo di servizi che vi possono essere integrati; come conseguenza, le funzionalit`

Grazie a mia cugina, Marinella, sulla quale ho sempre potuto contare, mi ha insegnato che se si ha un sogno bisogna sempre lottare anche a costo di andare contro tutti