• Non ci sono risultati.

La cinetica chimica Velocità)di)reazione)

N/A
N/A
Protected

Academic year: 2021

Condividi "La cinetica chimica Velocità)di)reazione)"

Copied!
4
0
0

Testo completo

(1)

La cinetica chimica

Velocità)di)reazione)

!

La velocità di reazione

La velocità di reazione è la variazione della concentrazione dei reagenti Δ[R], o dei prodotti [ΔP], nell’intervallo di tempo Δt.

La velocità di reazione

La velocità di reazione è una grandezza intensiva e quindi non dipende dalla massa del sistema.

Sperimentalmente si è potuto stabilire che la velocità della maggior parte delle reazioni chimiche dipende dalla concentrazione dei reagenti.

I fattori che influiscono sulla velocità di reazione

!

Gli altri fattori che influiscono sulla velocità di reazione

Natura dei reagenti

Le reazioni che implicano rottura dei legami chimici tendono ad essere lente seppure con molte eccezioni, mentre le reazioni, come quelle che avvengono tra ioni, che non comportano rottura di legami, sono generalmente rapide.

(2)

Gli altri fattori che influiscono sulla velocità di reazione

Un aumento di temperatura aumenta sempre la velocità di una trasformazione chimica.

Gli altri fattori che influiscono sulla velocità di reazione

Quando i reagenti non sono nello stesso stato di aggregazione reagiscono tanto più velocemente quanto più è estesa la loro superficie di contatto.

!

Gli altri fattori che influiscono sulla velocità di reazione

I catalizzatori sono sostanze che accelerano una reazione chimica senza entrarne a far parte e quindi senza consumarsi durante la reazione.

Gli altri fattori che influiscono sulla velocità di reazione

I catalizzatori sono sostanze altamente specifiche che accelerano soltanto un tipo di reazione.

I catalizzatori biologici sono gli enzimi, sostanze di natura proteica che rappresentano la classe a massima specificità.

L energia di attivazione: la teoria degli urti e la teoria dello stato di transizione

La modalità principale per cui avvengono le

trasformazioni chimiche viene spiegata attraverso la teoria degli urti.

Video…)

(3)

L energia di attivazione: la teoria degli urti e la teoria dello stato di transizione

Gli urti efficaci hanno:

!  un’orientazione appropriata;

!  energia sufficiente per dare luogo alla trasformazione.

Gli urti efficaci rappresentano una piccola quantità rispetto agli urti totali.

L energia di attivazione: la teoria degli urti e la teoria dello stato di transizione

L energia di attivazione: la teoria degli urti e la teoria dello stato di transizione

Le molecole possono reagire in seguito a uno specifico aumento della loro energia potenziale che prende il nome di energia di attivazione.

L’energia di attivazione è l’energia minima che occorre ai reagenti per rompere alcuni dei loro legami e per iniziare una reazione.

L energia di attivazione: la teoria degli urti e la teoria dello stato di transizione

Lo stato di transizione è la fase della reazione in cui si stanno rompendo i legami dei reagenti e sono in via di formazione i legami tra le molecole dei prodotti, con la formazione di un composto intermedio detto complesso attivato.

L energia di attivazione: la teoria degli

urti e la teoria dello stato di transizione Video…)

(4)

L energia di attivazione: la teoria degli urti e la teoria dello stato di transizione

All’aumentare della temperatura, aumenta il contenuto energetico delle molecole, ovvero aumenta il numero degli urti efficaci rendendo più veloce la trasformazione.

L energia di attivazione: la teoria degli urti e la teoria dello stato di transizione

Un catalizzatore accelera una reazione perché fornisce un meccanismo di reazione alternativo con contenuto di energia di attivazione minore rispetto al percorso non catalizzato.

L energia di attivazione: la teoria degli urti e la teoria dello stato di transizione

I catalizzatori possono essere:

!  omogenei se nella stessa fase dei reagenti e dei prodotti;

!  eterogenei se in una fase diversa dei reagenti e dei prodotti.

L energia di attivazione: la teoria degli urti e la teoria dello stato di transizione

Video…)

Riferimenti

Documenti correlati

Ciascuna molla è collegata ad un estremo della sbarra, e la distanza tra i punti A, B a cui sono fissate al soffitto vale d (vedere Fi- gura 4.2).. Determinare l’angolo che la

Supporre poi che la lastra possa scivolare senza attrito sul piano di appoggio e che sia libera di muoversi quando il corpo viene lanciato su di essa con la velocit` a iniziale v

E lo stesso approccio con cui si è passati dalla forza al campo elettrico si elimina cioè la carica prova e si crea una funzione che dipende solo dalla sorgente del campo.. Nel

[r]

● Più carica elettrica c'è su una coppia conduttori più alta è la loro differenza di potenziale. ● Se la differenza di potenziale supera una certa soglia tra i conduttori

Se metto in contato due corpi a temperature diverse, l’esperienza mi dice che il calore passa sempre da quello pi` u freddo a quello pi` u caldo posso pensare di inventare

l’espressione che consente di calcolare con quale velocità un elettrone ( m e  9,11 10   31 kg ), inizialmente fermo, sul piano negativo raggiunge il piano positivo se

[r]