LINGUAGGIO ASTRALE

208  Download (0)

Testo completo

(1)

LINGUAGGIO ASTRALE

dal 1970

Pubblicazione Trimestrale del Centro Italiano di Astrologia

ANNO XXXIII n. 130 Primavera 2003

(2)

SOMMARIO

110 Ditelo con i simboli ... 3

108 Jeanne Mozier: Urano nei Pesci, ingresso nell’immaginario ... 6

109 Cosa ne pensate… sull’ingresso di Urano in Pesci? ... 14

CASA PRIMA: IL PERSONAGGIO 115 Candy Hillenbrand: L’eredità di Dane Rudhyar (1895-1985) ... 26

116 Claudio Cannistrà: Dane Rudhyar e l’astrologia umanistica ... 36

CASA XII: NOTTI ATTICHE 210 Fulvio Mocco: L’astrologia dei tre mondi ... 48

688 Lidia Fassio: Bulimia e anoressia tra compulsione e controllo ... 57

230 Grazia Mirti: Asterischi stellari ... 68

CASA TERZA: LA DELEGAZIONE DI TRIESTE 331 Cinzia Ridolfi: Il primo incontro… ... 75

301 Lidia Callegari: Trieste scorpionica? ... 80

300 Lidia Callegari: Marcello Dudovich... 85

348 Anna Savaré: Sissi ... 98

CASA QUARTA: ASTROLOGIA CLASSICA 495 Andrea Malvagna: Due sistemi per valutare la forza dei pianeti in astrologia indiana: l’Ashtakavarga (parte prima) ... 104

426 Claudio Cannistrà: Recuperiamo il nostro passato ... 110

427 Demetrio Santos: Proemio per il settimo libro dell’opera di Ali Aben Ragel... 113

104 James H. Holden: Il tema di fondazione di Baghdad ... 116

105 Claudio Cannistrà: L’attuale repubblica irachena ... 119

CASA QUINTA 514 Bruce Scofield: Saturno, Nettuno, Urano e la nascita del rock ’n’ roll... 123

590 Mauro Sanavia: Il cinema per l’astrologia ... 135

CASA SESTA: LO STUDIO OPEROSO 627 Nadia Paggiaro: I recenti fenomeni dell’acqua alta a Venezia e i Cicli dei Saros ... 142

634 Dante Valente: Primo incontro con l’astronomia... 144

636 Lianella Livaldi Laun: Lilith in transito nelle case (X-XII) ... 149

670 Angelo Vigorelli: Trama planetaria dietro i lanci delle prime mongolfiere ... 154

CASA SETTIMA 690 Stefano Vanni: Astrologia della coppia (parte terza)... 168

CASA DECIMA 1030 Questioni professionali ... 180

1050 VII Bando aperto di concorso per l’accesso all’Albo Professionale Nazionale Privato degli Astrologi ... 183

CASA NONA 940 Viaggio-studio a Creta, l’isola natale di Giove... 188

960 Ripassiamo il francese… con l’astrologia ... 191

927 Congressi mondiali ... 195

973 Claudio Cannistrà: Convegno regionale campano ... 196

980 Elenco dei Delegati e Corrispondenti CIDA ... 200 pag.

(3)

L.A. 130-100

E’ veramente curioso che proprio oggi, con l’esplosione dei mezzi di comunicazione, l’uomo trovi tanta difficoltà a comunicare! Forse perché oggi la “comunicazione”

non è bidirezionale, bombardati come siamo dai messaggi: spesso comunicare significa solo rispondere a delle domande. Insomma, non emettiamo più nulla o quasi.

Però, di mezzi di “comunicazione” ce ne sono parecchi: la parola, lo scritto so- no mezzi utilissimi ai fini sociali, tuttavia sono assai limitati come penetranza: fiumi di parole sono stati sprecati per descrivere i sentimenti, e probabilmente siamo an- cora lontani da una completezza: in fondo i grandi scrittori sono semplicemente quelli che meglio ci si sono avvicinati.

In realtà un’immagine, uno sguardo, un gesto, un profumo, una melodia, pos- sono trasmettere messaggi ben più profondi senza bisogno di epiteti o di dizionari, perché raggiungono livelli inaccessibili alla ragione. Purtroppo anche questi mezzi si stanno atrofizzando, forse più della stessa parola.

In questo contesto cosa può fare l’Astrologia? Più di quanto si creda, in quanto è sia un sostituto della parola che un vasto contenitore del profondo: possiamo de- scrivere con un aspetto planetario la caratteristica di base di una persona, senza sprechi di parole; oppure allungare ad una persona pratica di Astrologia – di qua- lunque nazione – un biglietto con un semplice , più efficace di un invito a cena e tante collezioni di farfalle; oppure con  indicare quanto poco vi fidia- te di quello che vi propone.

Si è cercato a lungo e inutilmente una lingua universale: eccola, finalmente e ancor più penetrante di una lingua comune!

(Digamma)

DITELO CON I SIMBOLI

Nuova password per accedere alla banca dati natali del CIDA:

CAPONE

(4)

… il dubbio è il compagno di ogni astrologo…

…come un mantello di scurissima seta, la volta del cielo si è ispessita…

… spazio e tempo sono solo “dimensioni percorribili” …

…l’Apocalisse come spostamento violento dell’asse terrestre…

… il nostro DNA stellare…

… Urano in Pesci: “l’eruzione della psiche”

… il tema natale di Bagdad presenta uno stellium in Cancro…

Ecco un saggio delle frasi che costellano questo numero della Rivista, con tanti altri spunti di meditazione…

Le immagini che fanno da Leitmotiv a questo numero riguardano Trieste e i celebri manifesti pubblicitari primo-Novecento di Marcello Dudovich, triestino,

in omaggio ai Soci della

DELEGAZIONE CIDA DI TRIESTE-VENEZIA GIULIA

che hanno curato con diligenza la parte loro affidata.

Un omaggio che proseguirà per le altre Delegazioni, che avranno modo di manifestare il fervore e l’utilità della loro vita associativa.

(5)

Dubitare!

Nel senso di diffidare prima di emettere un giudizio, di accettare una conclusione, è un dovere primario di ogni uomo di scienza;

altrettanto vale per l’Astrologo.

Da applicare sulle tre tappe di ogni indagine:

– la validità del principio di base

– i procedimenti e le tecniche utilizzate – la validità del risultato

Per esempio può essere valido il principio, ma non le tecniche im- piegate per utilizzarlo; o una tecnica corretta può essere male in- terpretata nei risultati.

Questa valutazione critica sarà l’oggetto, nel prossimo numero, di un intenso articolo di Garry Phillipson, che riporta anche interes- santi giudizi di astrologi e di detrattori nei vari secoli.

Il fattore emozionale e la parzialità di giudizio spesso influenzano il risultato tanto nell’Astrologia quanto nella scienza.

… e se nella serie dei pianeti conosciuti noi inserissimo al giusto posto (astronomico) due pianeti già noti, ma trascurati? Alludia- mo a Chirone (fra Saturno e Urano) e il grande «pianeta» che finì frantumato nella fascia degli asteroidi (situati fra Marte e Giove).

Questa ipotesi affascinante, che porta a 12 anche i pianeti, una volta abbinati ai segni in successione astronomica, permette di trovare numerose concordanze e anche qualche apparente con- traddizione…

Ma troverete tutti i dettagli e gli approfondimenti nell’intrigante articolo di Renzo Baldini che per ragioni di spazio abbiamo dovu- to rimandare al prossimo numero della Rivista!

ANTEPRIME

(6)

L.A. 130-108

Ciò che possiamo aspettarci dal passaggio del rivoluzionario Urano nel mistico se- gno dei Pesci. Le minacce nel campo dell’extrasensoriale, della droga, per la Chiesa;

e i possibili rimedi.

Predire il futuro dal punto di vista culturale e politico usando lo schema astro- logico è sempre rischioso, perché ci sono troppi fattori mescolati nel destino delle nazioni, dell’umanità e del mondo. Il compito, tuttavia, è più sicuro quando il pia- neta coinvolto è Urano. Le correnti energetiche simboleggiate dai movimenti di Urano sono prevedibili nella loro imprevedibilità, costituiscono la regola nella loro eccentricità, il quotidiano nella loro unicità. L’effetto di Urano è sempre ed attendi- bilmente rivoluzionario. Dopo tutto, esso dà corpo alla Legge dei Risultati Inattesi.

Poiché Urano transita in un segno per sette anni, c’è molto tempo a disposizione perché le sue specifiche qualità in un segno riescano a fare presa e ad influenzare la società.

Urano è particolarmente utile per segnalare tutto ciò che è nuovo e totalmen- te diverso in un determinato periodo. Urano in Capricorno ha visto il collasso del Comunismo - una vera rivoluzione nel mondo politico, che ha avuto un impatto molto più vasto di quello esercitato sulle nazioni che avevano abbracciato tale filo- sofia. Per sette anni, strutture di ogni genere furono rovesciate in modo da permet- tere a nuove forze di emergere. In seguito, nel 1996, Urano entrò in Aquario e la ri- voluzione tecnologica mise il mondo sottosopra.

Nel marzo del 2003, quando Urano inizierà il suo viaggio settennale attraverso i Pesci, entreremo nel periodo in cui gli aspetti più sacri e profondi della nostra vita verranno in collisione con le forze di un cambiamento drammatico ed inesorabile.

Quale sarà l’essenza dell’epoca quando la studieremo retrospettivamente nel 2010, cioè in procinto di entrare nella sua fase finale? Una rivoluzione spirituale? L’alba di un’immaginazione senza limiti? Sarà caratterizzata da crescenti oceani o maree di

JEANNE MOZIER

URANO IN PESCI

INGRESSO NELL’IMMAGINARIO

TRADUZIONE DI ANGELA CASTELLO

(7)

sensitività psichica (o entrambi?). Sarà l’Apocalisse, nel suo banale significato di fine del mondo o, secondo l’etimo greco, quello di sollevare il velo che separa il reale dall’irreale? Sarà il tempo in cui impiantare un chip psicologico nel cervello umano diventerà una moda globale, cambiando per sempre l’evoluzione della specie? Ci sarà il contatto con il divino o semplicemente con una coscienza aliena o con una zia Tillie morta tanto tempo fa?

Le mie ricerche indicano la potenzialità di tutte le ipotesi fatte e di altre anco- ra. I Pesci non hanno limiti; l’ultimo dei segni contiene tutto in se stesso. Ed Urano per sua natura richiede l’inaspettato.

Urano non è il solo ingrediente nella zuppa planetaria; anche Plutone in Sagit- tario e Nettuno in Aquario contribuiscono a formare le tendenze ed i modelli epo- cali. Con Nettuno ed Urano in mutua ricezione (1), possiamo aspettarci un’enfasi continua sulla tecnologia e, contemporaneamente, l’intensificarsi del misticismo e della spiritualità tipicamente pescine. La mistica col modem costituirà l’Ordine del tempo. Dio.com sarà il sito Web più consultato. Probabilmente si svilupperà una tecnologia per catturare le impressioni psichiche o per monitorare i sogni (o render- li lucidi). Il mondo fantastico della “realtà virtuale” diventerà l’habitat più frequen- tato da milioni di persone, su e giù per Internet. Ci troviamo nel decanato finale (gli ultimi dieci gradi) del transito di Plutone in Sagittario, cioè quando la trasformazio- ne dei valori, degli ideali e dell’impulso religioso, codificata da tale passaggio, sta per entrare nella sua fase conclusiva.

Eruzione della psiche

La spiegazione che i manuali danno di Urano in Pesci è sicuramente quella di eru- zione della psiche, la quale determinerà una rivoluzione completamente diversa da quella immaginata dai programmatori di war-games. Influenzando sogni, fantasie, immaginazione, poesia e regole musicali. La discriminazione scompare, infatti, non appena riconosciamo che tutto galleggia nello stesso oceano della psiche.

Gli effetti sconvolgenti dell’accresciuta sensibilità modificano aree diverse, co- me i servizi sociali ed i diritti degli animali. Con tutta la gente ormai in grado di co- municare con delfini e cani e persino con mucche e polli, ci si può attendere una più grande diffusione della filosofia vegetariana: chi vorrebbe mangiare una creatu- ra di cui si comprendono i pensieri? Fasce sempre più larghe di popolazione su scala planetaria eserciteranno pressioni per leggi più severe verso chi maltratta gli ani- mali.

Messaggi rapidissimi e comunicazione senza fili si tramuteranno in messaggi istantanei attraverso il contatto telepatico e la maggior parte della gente sarà in-

(8)

consapevole che è stato effettuato un passo gigantesco verso una direzione inim- maginabile. Chi sogna di scaricare informazioni durante il sonno non lo giustifi- cherà più con il troppo tempo passato davanti al computer; ciò diventerà un meto- do comune per raccogliere dati.

Abbiamo bisogno di capire quanto la tecnologia continuerà ad essere impor- tante, anche se quello che sembra irreale sarà sempre più riconosciuto come reale.

Urano e Nettuno si scambiano i domicili: ognuno si trova nel segno governato dal- l’altro. Le incursioni nella creatività dell’inconscio, nel paesaggio dei sogni o dell’al- dilà avverranno per il tramite di collegamenti tecnici e droghe di progettisti. Gli ef- fetti spazieranno dalla rigenerazione dello spirito, dal collegamento con i sentimen- ti, dallo sviluppo psichico ed intuitivo fino alla fuga e alla tossicodipendenza. Ades- so è il tempo di investire in realtà virtuale; che si farà strada dalle pagine di fanta- scienza fino ai quartieri suburbani. I centri di riabilitazione saranno un altro buon investimento e la disintossicazione diventerà un sistema di vita per larghe fasce della popolazione mondiale.

Nel campo sanitario possiamo aspettarci cambiamenti spettacolari, special- mente in diagnostica in quanto lo schema eterico del corpo verrà compreso e ma- nipolato e l’analisi dell’aura prenderà il suo giusto posto come strumento diagnosti- co a portata di mano. Alla fine del transito di Urano in Pesci potremmo a quel pun- to trovarci ai limiti del commercio delle aure come accessori di moda e renderle vi- sibili come parti essenziali del gioco negli incontri amorosi.

Le minacce sono grandi e imprevedibili come la stessa energia. Con Urano che introduce le realtà alternative come parte della sua routine giornaliera, dobbiamo guardarci dalle interpretazioni affrettate che inchiodano la sensibilità come pazzia o infermità mentale, passibile di farmaci e cure. C’è il grave pericolo che la psichia- tria o le cure psicotrope (farmaci che agiscono sulla psiche) estinguano lo slancio rivoluzionario delle esperienze psichiche. Man mano che il velo diventa più sottile e addirittura lacerato in alcuni punti, forze invisibili si avvicineranno sempre più. Chi potrà definire con certezza ciò che è santo e ciò che è pazzia?

Chi è impreparato al drammatico aumento della sensibilità psichica o ha impa- rato a bollare tali intuizioni esplorative come possessioni demoniache, certamente farà l’esperienza di una grande confusione. Sul globo terrestre dilagheranno epide- mie di disturbi psichici, alimentate tanto dall’istintiva paura di un modo diverso di essere quanto dall’effettivo incremento di abilità come la chiaroveggenza e la tele- patia. L’equilibrio si baserà sulla capacità individuale di sviluppare un certo grado di distacco, in modo da non essere continuamente spazzata dai maremoti delle emo- zioni e delle impressioni.

(9)

Coloro che hanno tenuto in esercizio i muscoli psichici per decenni, possono essere adesso ripagati. Quelli che entrano nel tunnel della psiche senza alcun alle- namento o capacità di comprenderla potrebbero trasformarsi in gusci vuoti rinsec- chiti. La preparazione risulta essenziale per proteggere gli utenti dell’energia non-fi- sica dall’essere vittime di impressioni negative, di forze astrali e della disperazione, che spingono qualcuno verso l’oblio. Chi per anni è stato alla ricerca di quest’ener- gia psichica non cadrà in preda alle allucinazioni in seguito al suo intensificarsi; co- storo possiedono gli occhiali da sole adatti a prevenire l’accecamento dovuto alla luce del divino.

La legge dell’approccio spirituale

Nello schema esoterico dell’universo tracciato da Alice Bailey nei suoi vari libri, l’e- ruzione della psiche finora descritta accadrà a livello eterico. L’anima che verifica, si ravviva e risplende concludendosi nei Pesci durante ogni ciclo, rimane ancora legata al livello umano. E’ lo spirito che la Bailey attribuisce al divino (2). Nei Pesci, trovia- mo le acque viventi dello spirito pronte a connettersi con l’anima dell’uomo.

La percezione che ha l’anima di essere vicina allo spirito, conferisce ai Pesci la loro tipica aspirazione a liberarsi finalmente dalla dimensione terrestre per confon- dersi nel divino. Quando la connessione è completa e l’umanità sperimenta l’afflus- so dello spirito, allora la gioia spazza via tutto, anche disperazione e delusioni. Que- sta connessione, che fa discendere lo spirito per poi diffonderlo nel mondo attra- verso il veicolo dell’anima, è descritta nella Legge dell’Approccio Spirituale come viene definita dal Gruppo di meditazione della New Age ispirata alla Bailey (3) Ho sempre immaginato questa legge come un angolo di 90° con lo spirito che fluisce verticalmente nell’anima e viene mandato fuori orizzontalmente.

La rivoluzionaria verità uraniana consiste nel mettere in contatto con il divino senza bisogno di intermediari. Infatti, ciò che molti argomentano è che la più gran- de evidenza del contatto divino con il mondo - la nascita di Gesù Cristo - si ebbe durante un più lontano transito di Urano nei Pesci. In questo periodo di giganteschi poteri burocratici della cristianità, mascherati da istituzioni spirituali, dimentichia- mo quanto fosse rivoluzionario Gesù, che capovolse la nozione di sacerdozio e di pratica istituzionale religiosa. Il contatto divino, come viene significato da Urano in Pesci, promette di lacerare il velo e mostrare la verità interiore. Lo strano è che non si possono trovare tali verità in nessun canone delle chiese tradizionali. Durante il passaggio di Urano in Pesci, lo spirito si sta affrancando dai limiti di rigide credenze.

Si sta preparando il rifiuto in massa della religione tradizionale; l’attuale agitazione nella venerabile Chiesa cattolica romana è soltanto un presagio. Per diversi anni, Plutone in Sagittario ha ammonito il mondo che il Titanic della religione ufficiale è prossimo ad affondare; Urano è l’iceberg.

(10)

Il legame ecumenico attraverso lo spirito porta la speranza a chi vive nel terro- re di strutture politiche mondiali di tipo globale e della loro capacità di sradicare le differenze culturali. L’anima universale può inventarsi un governo globale e fare in modo che le persone sensibili possano trovarsi all’avanguardia di un movimento globale basato sull’unità di un obiettivo spirituale.

Come per l’eruzione della psiche, c’è un serio pericolo insito nello sgretolarsi delle religioni tradizionali. Minacciano di dissolversi e sparire anche i confini da esse stabiliti per il comportamento umano. La gente con un chiaro e individualizzato percorso spirituale - chi ha lavorato per giungere alla diretta connessione con Dio - che si presume fornita dalle religioni - non deve avere paura. Per gli altri, non ci sarà la possibilità di andare in nessun luogo. Chi si troverà sperduto nella nebbia, avrà bisogno del sostegno e della guida di coloro il cui allenamento spirituale per- mette di formulare la risposta. E qual è la risposta? E’ Urano in Pesci in mutua rice- zione con Nettuno in Aquario; è la scienza spirituale, il sentiero della luce.

Quello che ci racconta la storia

Lo studio della natura intrinseca dei pianeti e dei segni zodiacali è un processo at- tendibile per prevedere, attraverso l’analisi di determinati transiti avvenuti in perio- di precedenti, gli orientamenti e per dare forma e colore alle idee. Il più grande ri- fiuto della religione tradizionale e la sua sostituzione con la scienza, ha dato origine al più radicale rivolgimento storico - una rivoluzione che avvenne quando Urano transitava nei Pesci mentre Plutone si spostava in Sagittario: 1752-1760. Per molti storici, quel tempo segnò l’inizio della nostra età moderna. Astrologicamente, è l’ul- tima volta in cui i due pianeti si collocano in modo da sintonizzarsi con il periodo che sta per giungere.

Tale rivoluzione ebbe il suo centro in Francia dove, nel 1748, il Barone di Mon- tesquieu pubblicava la sua opera magna, Lo Spirito delle Leggi (4). L’ipotesi del libro per cui le forze meccaniche, piuttosto che l’ordine divino, governassero le azioni umane, rifletteva lo spostamento globale dell’Occidente dal mondo centrato su Dio a quello centrato sull’uomo. Il diritto divino, com’era interpretato dai re e dalla chiesa, venne bandito dalla ragione umana e questo fu l’inizio del metodo scientifi- co. La popolazione si spostò dalla campagna alle città, la società divenne sempre più secolarizzata e le vecchie superstizioni vennero spazzate alla luce della ragione.

Mentre questo ciclo finisce e ricomincia, troviamo il mondo nella stretta mor- tale delle motivazioni materialistiche e dei rendiconti finali. La scienza è focalizzata quasi egualmente sulla produzione di armi distruttive di massa e sulla creazione della vita senza lo spirito (per es., clonazione). Plutone in Sagittario ci ricorda che questo è un problema etico. Urano nei Pesci ci promette sprazzi di luce che illumi-

(11)

nano un sentiero spirituale attraverso la nebbia e la confusione. L’aumento dell’in- tuizione e dell’unità dell’obiettivo spirituale può dare il benvenuto al ritorno del di- vino nella vita politica in un modo molto migliore di quel che fanno i terroristi odierni e gli estremisti di qualsiasi partito, i quali rivendicano Dio come giustifica- zione.

Tendenze e mode

Le fulminanti aspettative per cambiamenti profondi e rivoluzionari nel campo psi- chico ed in quello spirituale possono essere dominanti nel periodo di Urano in Pesci, ma è possibile predire altri orientamenti mondiali. Nel campo del lavoro possiamo attenderci delle aperture per i trainer spirituali come per terapeuti e guaritori di anime tormentate. I leader maggiormente apprezzati saranno quelli capaci di met- tersi in contatto con modelli universali; possiamo soltanto pregare che si dimostri- no spiritualmente equilibrati, non manipolatori di coscienze collettive. Abbonderan- no i martiri e coloro che parleranno con i defunti. La dimensione ultraterrena gua- dagnerà popolarità durante questo transito; con il continuo predominio della tec- nologia, possiamo essere quasi certi che i produttori di software tenteranno di competere con il paranormale televisivo nella comunicazione con l’Aldilà.

Ne saranno influenzate la salute fisica e quella psicologica. I podologi potran- no aspettarsi un grande interesse per i piedi e la riflessologia potrebbe diventare parte integrante del loro repertorio terapeutico. Il sistema linfatico, in qualità di controparte fisica della rete eterica, sarà molto studiato; molte malattie e le cure relative, si collegheranno all’equilibrio di questo fluido.

La clonazione diventa maggiorenne man mano che l’accoppiata Urano-Nettu- no presenta come ovvia l’idea che la vita richieda l’integrazione tra spirito e corpo.

Urano in Pesci è sicuramente il lampo fulmineo che accende la vita nell’oceano pri- mordiale.

L’uso di alcol e droga aumenterà e diventerà una forma di schiavitù, dato che le persone sensibili si orientano verso la rinuncia e la fuga. Il più recente transito di Urano in Pesci nel 1920 ebbe come risultato il Proibizionismo, per cui possiamo pre- vedere un’altra crociata contro l’alcol simile a quella attuale contro il tabacco. Tut- tavia, non si possono evitare le lezioni del passato, la nostra civiltà deve ricordare i costi del proibizionismo: la crescita del potere-ombra nel crimine organizzato.

Il romanticismo esagerato e tormentate eroine potrebbero costituire la nuova tendenza hollywoodiana, insieme a fate e spiriti. Una sola cosa è certa: questo pe- riodo non annuncia il ritorno dei cowboy.

(12)

L’astrologia va spesso presa alla lettera nei suoi effetti; possiamo prevedere l’innalzarsi di oceani che inonderanno di acqua le coste e non metaforicamente.

L’acqua e tutti i luoghi in cui è contenuta si troveranno a fronteggiare disastri e sconvolgimenti. L’imperativo per l’acqua potabile porterà a guerre commerciali e politiche proprio come succede attualmente per il petrolio. Un altro buon investi- mento: puntate su società che trattano acque.

Tutto ciò di cui abbiamo bisogno è amore

Masse attonite ed impreparate. Paura, confusione, pazzia, visioni e voci. L’invisibile che sgocciola nel mondo tangibile attraverso i suoi confini porosi. Tutti gli attributi pescini hanno la capacità di risultare pericolosi ed è necessaria una guida ferma e decisa, per impedir loro di formare un diluvio di problemi. Come sempre, le risposte si trovano dove sorgono le domande: come allontanare la paura che sta per scate- narsi, cosa fare delle informazioni raccolte attraverso le visioni e le voci fantasma e delle miriadi di questioni da affrontare.

L’attrazione pescina verso il sentiero spirituale è uno dei modi per gestire que- ste crisi potenziali. Un altro percorso è quello di seguire la più significativa caratte- ristica dei Pesci, specialmente nei primi tre anni di Urano nel segno, mentre Saturno transita nel Cancro: l’Amore, il compassionevole, trascendente, incondizionato amo- re che anela alla fusione completa, basato sul sentimento della comunione univer- sale. Questo è l’unico unguento che può guarire le ferite inflitte a tutti gli ipersensi- bili. Rappresenta il cuore segreto dei prossimi sette anni, come viene espresso nelle parole della Grande Invocazione: “Che l’amore scorra nel cuore degli uomini.” (5)

Conservate in frigo il numero del vostro preferito “medico di amore” perché di- venterà il più richiesto, dopo i professionisti, durante questo soggiorno nell’epoca dei Pesci.

Note e referenze

1 Urano è in Pesci, segno governato da Nettuno e Nettuno si trova in Aquario, segno governato da Urano.

2 “L’eterico” è la rete elettrica che contiene i sistemi fisici e la forma dell’individuo; è la controparte del fisico. “L’anima” di una persona rappresenta la sua unità di consapevolezza, una manifestazio- ne nel tempo e nello spazio. Lo “spirito” rappresenta il divino e risiede nell’anima; questa è il pas- saggio per legare il divino all’umanità. Vedi Alice Bailey, Psicologia esoterica I, New York: Lucis Trust, 1936.

3 Gruppo di Meditazione per la New Age, Principi della legge: Corso di studio, Mention Mount, P.O.Box 566, Ojai, CA 9302

4 Baron Charles Louis de Secondat Montesquieu, Lo Spirito delle Leggi, trad. Thomas Sargent, Lon- don: Bell and Sons, 1914.

5 La Grande Invocazione è disponibile presso la Trust, 113 University Place, 11thFloor, P.O. Box 722, Cooper Station, New York, NY 1027

(13)

Jeanne Mozier è autrice di due libri e numerosi articoli. Vive nella storica città ter- male di Berkeley Springs, West Virginia e studia astrologia dal 1972. Le sue previ- sioni stellari settimanali per la vita quotidiana e l’analisi degli eventi attuali sono disponibili sul suo sito Web gratuito: www.starww.com/oracles. Può anche essere contattata all’indirizzo e-mail: starr@intrepid.net.

(da THE MOUNTAIN ASTROLOGER, n°107, febbr./mar.2003)

URANO NETTUNO

PESCI

Parentele grafiche e simboliche

(14)

L.A. 130-109

Abbiamo chiesto l’opinione delle principali “menti” del CIDA.

Vi riportiamo le risposte ricevute, con precedenza per quelle sintetiche, come richiesto.

Da Sandra Zagatti - Forlì

Paradossalmente, forse l’Era dei Pesci finirà proprio con il passaggio di Urano nel Segno, se riusciremo a sostituire la vecchia cultura della sofferenza con una nuova coscienza di partecipazione.

Da Clara Negri - Napoli

Se superiamo le ultime due tappe critiche di Urano in Acquario sino al 10 e Sa- turno in Gemelli sino al 4 giugno (tuttora dissonante con Plutone), credo che da lu- glio in poi potrà davvero iniziare la nuova e tanto attesa era acquariana, indicatrice d’una trasformazione positiva dell’umanità. Evviva… l’ottimismo

Da Vittorio Ruata - Roma

Urano in Pesci innesca questa metabolizzazione nettuniana avviando il rime- scolamento di energie, quindi il cambiamento di valori, già messi in crisi con il suo transito in Acquario.

È come se un’enorme centrifuga fosse stata avviata… in attesa di un nuovo prodotto destinato a prendere una nuova forma. Tutto potrà accadere, specie l’im- prevedibile!

Da Mary Olmeda - Roma

Facendo tesoro delle esperienze che hanno mostrato l’orrore a cui può portare una visione unilaterale della politica, della religione, della scienza, della cultura, possiamo augurarci che il pianeta del rinnovamento nel segno della comunione faccia bene il suo lavoro.

COSA NE PENSATE…

…sull’ingresso di Urano in Pesci?

(15)

Da Loredana Pennati - Milano

Non è naturalmente un caso, che Urano entri nell’umanista segno dei Pesci nell’anno internazionale dedicato sia al suo elemento Acqua, che ai disabili, settori in cui si prevede l’inizio di importanti svolte.

Da Maria Grazia La Rosa - Roma

Penso ad una esplosione (Urano) di armi chimiche (Nettuno).

Da Yves Lenoble - Parigi

Nel segno nettuniano Urano prosegue l’opera iniziata con la congiunzione Urano-Nettuno del 1993.

Significa unire personale e collettivo, “locale” e “globale”. Solo restando se stes- si si potrà servire gli altri, cosi’ come con l’apertura verso gli altri ci si riconcilierà con se stessi.

Uranus poursuit dans le signe neptunien des Poissons l’oeuvre commencée à la conjonction Uranus-Neptune de 1993. Il s’agit d’unir le personnel et le collectif, le “local” et le “global”. C’est en étant soi-même que l’on servira les autres.

C’est en s’ouvrant aux autres que l’on se réconciliera avec soi-même Da Helia Ramos - Madrid

Terminerà un ciclo sia personale che sociale. Si scopriranno cose mal fatte o occulte.

Più solidarietà fra popoli per raggiungere la pace e sradicare il terrorismo.

In internet aumento di virus, vermi e truffe.

Data la mutua ricezione, le crisi saranno piu’ pronunciate.

Nei prossimi anni stiamo per affrontare un cambiamento totale della nostra società.

Urano en Piscis va a finalizar un ciclo tanto a nivel personal como social.

Saldrán a la luz muchas cosas mal hechas o que estaban ocultas.

Aumento de solidaridad entre los pueblos por alcanzar la paz y erradicar el terrorismo. Aumento de los virus, gusanos y estafas a traves de Internet.

Debemos tener en cuenta que Urano en Piscis y Neptuno en Acuario estan en recepción mutua, por lo que las crisis serán muy fuertes. Vamos a vivir un cambio total de nuestra sociedad en los próximos años.

Da Lidia Fassio - Torino

In questo delicato momento storico Urano ci ricorda che una società sosteni- bile deve avere meccanismi molto sofisticati che consentano agli individui di cam- biare e di aprirsi al nuovo e al diverso mantenendo inalterati i valori primari, il che corrisponde su un piano più piccolo, all’uomo sano che è in grado di mantenere la

(16)

propria integrità psichica nella crescita, nella perdita, nel successo e nel cambia- mento.

Da Marco Pesatori - Milano

L’ingresso di Urano nei Pesci dà il via a un processo di aggravamento della crisi politica degli Stati Uniti d’America negli scenari mondiali, con una progressiva e pe- ricolosa esposizione che toccherà il suo culmine tra la fine del 2007 e il 2010 (Sa- turno in Vergine), con forti rischi sia sotto il profilo strategico-militare, che sul pia- no economico. Ma è soprattutto l’immagine degli U.S.A. a segnalare una sempre più evidente caduta del “maskara” di difensore della democrazia nel mondo, rivelando- ne in maniera netta la natura di “impero”. Lo stesso Urano in Pesci è invece un’acce- lerazione – malgrado le difficoltà attuali – del processo di fortificazione dell’identità politica europea.

Da Livio Montanaro - S. Stefano Belbo (Cn)

Sulla terra sempre più globalizzata, Urano nei Pesci evidenzierà un momenta- neo rifiuto di omogeneizzazione nelle differenzi culture.

Cominciamo a renderci conto di quanto sia difficile l’integrazione, il vicino ora è in casa e comincia a pestarci i piedi. Urano-luce aiuta a discernere con attenzione le caratteristiche (vedi difetti) degli altri.

I sotterfugi e i contratti (vedi “cartelli”) sottobanco fra le nazioni saranno me- no tollerati e si tenderà a renderli pubblici.

Da Fulvio Mocco - Torino

Nostradamus avrebbe previsto: “Un fulmine colpirà l’oceano, risvegliandolo”, e la ribellione delle alghe ai nostri petroli è cosa malinconicamente già vecchia.

Un Nautilus terrorista? Ne dubito: forse si tratta delle “acque superiori”, con novità dallo spazio che restano riservate. Nei cicli precedenti, guerra dell’oppio in Cina, anestesia (etere), proibizionismo: nuove “droghe di stato” per cantare la ninna nanna alle mandrie umane. Poi decadentismo letterario e fascismo: politica (nostal- gica) e scienza (visionaria) chiudono sempre più in un angolo la religione, che tenta disperatamente d’irrigidirsi (Pio X, con Urano in Pesci natale, escluse ogni concorda- to).

Gerusalemme e Bagdad, attribuite alla Vergine, hanno Urano di fronte per set- te anni di vacche magre.

Gli USA, uraniani in quanto “Nuovo Mondo”, ancora più attivi nelle “segrete cose” dei Pesci, sott’acqua.

Alcune regioni governate dal segno, come la Libia o l’Anatolia, potrebbero “go- dere” degli imprevisti uraniani.

(17)

Da Nadia Paggiaro - Mestre

I grafici dell’entrata di Urano nel segno dei Pesci, sia in marzo che in dicembre, non sarebbero molto tranquillizzanti.

In entrambi c’è però una “strana” coincidenza (ed il caso, sappiamo, non esiste) che mi porta a pensare positivo: la congiunzione tra Venere e Nettuno (che per esaltazione e domicilio governano il segno dei Pesci). Insieme, i due pianeti, sem- brano voler accompagnare dolcemente per mano Urano (il Cielo) nel proprio terri- torio.

Volendo ignorare il lato meno favorevole, mi auguro che questo scambio di energie possa preludere ad un risveglio dell’uomo verso la spiritualità (perduta nel- la rincorsa spasmodica della conquista materiale) e ad una presa di coscienza che induca a preferire, o privilegiare, la realizzazione interiore a quella esteriore. Anco- ra, un invito ad una Fede più libera da dogmatismi, un richiamo all’Amore Univer- sale (Venere/Nettuno), quell’Amore che non ha confini nè di razza, nè di religione, ma che è l’unico sentimento che può portare l’Uomo ad evolversi in una “vera ci- viltà”.

Da Lidia Callegari - Trieste

Più immaginazione e creatività che praticità, oppure la pratica si avvale di in- tuizioni e fantasie incredibili.

Doti particolari di chiaroveggenza e intuizione: molti più medium e sensitivi.

Grande evoluzione perché aumentano le doti di umanità e spiritualità.

Cambiamenti nei comportamenti umani per presa di coscienza.

Atteggiamento di libertà rispetto alle religioni codificate: cattolicesimo, prote- stantesimo, islamismo ecc.

Venir alla luce di cose poco chiare, o nascoste perché diminuisce l’importanza del denaro (accoppiata Aria-Acqua).

Pericolo di decisioni e scelte confuse.

Creatività eccentrica che vuole distinguersi.

Si estingueranno animali di grossa taglia.

Vita economica, politica e sociale nelle mani di poteri occulti o nascosti?

Uso del potere in campo globale.

Cambiando gli schemi mentali l’individuo assume significato sul piano colletti- vo universale piuttosto che a livello personale.

Ricerca di una realtà più vasta in sintonia con tutti gli altri esseri.

La normalità sarà la diversità odierna?

Da Arturo Zorzan - Treviso

Urano-cielo accompagnato dalla congiunzione Venere-Nettuno (la speranza), si immerge nel mare-Pesci incontrando la congiunzione Luna-Marte, in un cattivo aspetto con Saturno e Sole, che secondo Gouchon vale come “diminuita resistenza

(18)

fisica – carattere poco socievole – posizione sociale acquisita attraverso lavoro duro e particolarmente instabile”.

Potrebbe essere veramente un promemoria che il cielo ci invia, affinché la folla di Marte cominci a diventare folla di Venere.

Insomma niente di nuovo sotto il cielo: sopra, non si sa.

Da Gianna Mascis - Bolzano URANO IN PESCI E MEDICINA

Le caratteristiche di forte innovazione tecnologica del pianeta Urano potreb- bero accelerare la ricerca medica strumentale nella diagnostica e nelle tecniche chi- rurgiche poco invasive, specialmente quelle tecnologie che usano radiazioni e sor- genti energetiche ad alta frequenza, con alta energia a breve durata (radioterapia, laser). La velocità e capacità di trasformazione uraniana cambieranno il concetto di ospedale (Pesci), accorciando ulteriormente i tempi di degenza e spostando il con- cetto di luogo di cura verso confini meno chiusi e più liberi, sfruttando le capacità di socializzazione di Urano e mitigando il sentimento di tristezza pescina. Al contra- rio le malattie dell’ambito emozionale e mentale aumenteranno notevolmente per problemi di incomunicabilità della nostra società e per l’abuso di droghe e farmaci ad azione psicoattiva (antidepressivi, ecc).

I Pesci sono legati intimamente all’acqua, in particolare modo al mare. Forse l’avventuriero Urano potrà esplorare e ricercare nuovi principi attivi degli organismi marini (alghe, batteri, ecc.), per fabbricare nuove medicine. Anche le tecniche medi- che legate all’acqua avranno uno sviluppo favorevole.

Inoltre, nonostante l’universalismo e l’olismo del segno dei Pesci, la razionalità e l’individualismo uraniano potrebbero accentuare la tendenza alla super-specializ- zazione medica. Urano e Nettuno saranno in “ricezione”: lo spirito anticonvenziona- le di Urano potrebbe portare molti scienziati ad avvicinarsi alle tesi delle medicine tradizionali e persino spingere molti a ricercare delle possibili spiegazioni scientifi- che a fenomeni finora confinati nel mondo esoterico e spirituale. Tutte le medicine che si basano sulle teorie dell’equilibrio nella circolazione dell’energia (Medicina Ci- nese Tradizionale, Ariuveda, radiestesia, ecc.) potrebbero diffondersi ulteriormente e i nuovi strumenti e scoperte uraniane in questo campo potrebbero renderle accessi- bili a più operatori sanitari, anche a quelli non in possesso di capacità “paranormali”

pescine. Forse soltanto l’entrata di Nettuno nei Pesci potrà definitivamente mitigare la conflittualità attuale tra razionalismo e spiritualità, che forse sarà addirittura ac- centuata da Urano nei Pesci.

Le simbologie uraniano-pescine potrebbero dare forza ai movimenti sociali mondiali che lottano per il diritto alla salute di tutti gli esseri umani.

Riguardo alla problematiche dei brevetti sulle proprietà intellettuali l’inafferra- bilità del segno dei Pesci potrebbe anche portare all’aumento dei segreti e degli in- trighi nella ricerca, rendendo più difficile la divulgazione delle scoperte utili all’u- manità.

(19)

Da Arianna Mendo - Palau (Sassari)

In campo medico: penso ad uno sviluppo delle terapie vibrazionali e ad una maggiore attenzione alle energie sottili;

prevedo anche una maggiore incidenza di problematiche psico-somatiche e di nevrosi con un aumento delle depressioni.

In campo artistico: potranno emergere personalità molto originali, eccentriche, innovatrici e vi sarà un’espansione della creatività legata all’utilizzo delle tecnologie più avanzate nel cinema e in televisione così come in altre espressioni artistiche.

In campo spirituale: prevedo una ricerca svolta su una base più individuali- stica.

In campo ambientale: penso ad un’attenzione particolare verso l’elemento ac- qua sia come problema (inquinamento) sia per trovare delle soluzioni anche relative ai Paesi che ne hanno carenza. Ci sarà anche interesse per sviluppare le potenzialità insite nell’elemento acqua.

Da Geneviève Jama Giammarino - Varese

Sarà l’unione della natura ribelle di Urano con quella compassionevole dei Pe- sci senza dimenticare che Urano in Pesci sarà in mutua ricezione con Nettuno in Acquario.

Campo astrologico: la ricerca astrologica (Urano) si occuperà più del lato spiri- tuale (Pesci) che del lato materiale della persona.

I significati più profondi dell’astrologia (Urano), andranno al di là (Pesci) delle semplici previsioni del futuro (Acquario) e l’Astrologia verrà valutata come uno strumento al servizio degli altri.

Campo religioso: sviluppo di vari gruppi religiosi indipendenti.

La Chiesa potrebbe “rivoltarsi” o reagire alla pressione e alle rivendicazioni de- gli estremisti religiosi.

Campo tecnico-scientifico: sviluppo nell’ applicazione di nuove tecnologie le- gate all’acqua e al mondo marino. Città “galleggiante”, porti mobili.

Campo medico: l’avanzata delle ricerche batteriologiche, biologiche e mediche potrebbe essere spettacolare.

Visione più moderna e riorganizzazione degli ospedali o del mondo medico.

Grossi progressi nella tecnica della clonazione.

Sviluppo delle medicine cosiddette “dolci” o alternative.

Campo cinematografico: evoluzione delle tecniche cinematografiche; gli attori “virtuali” prendono il posto degli attori in carne ed ossa.

Sviluppo delle tecniche di “tele-trasporto”.

Da Grazia Mirti - Torino

Nell’approssimarsi del fatidico 10 marzo 2003 (nel mio caso più significativo perché la mia Luna di nascita si trova a 2° Pesci, e dunque in procinto di affrontare

(20)

un impegnativo rendez-vous con il primo dei transaturniani) ho ripreso in mano un volume acquistato a suo tempo (1988) dall’ottimo studioso francese Guy Launay, sfortunato precursore dell’astrologia applicata all’informatica (perì in un incidente in montagna poco tempo più tardi) . Il suo titolo è ‘Les thèmes du Millenaire’. Con- tiene gli spostamenti dei pianeti lenti dal 900 ai giorni nostri (2100). Andando in- dietro nel tempo è possibile così determinare con esattezza i periodi in cui Urano è transitato in Pesci, ad esempio:

1920-1927 1836-1843 1752-1759 1668-1675 1585-1592 1501-1508

Chi lo desidera può comunque verificare gli eventi storici accaduti durante i periodi indicati, per determinare possibili analogie con i prossimi 7 anni.

Utilizzando la voce Ricerche nel software EXPLORER V (ultima creatura di Pier- carlo Caratti, che ha superato se stesso con un autentico capolavoro!) ho potuto identificare personaggi significativi nati con Urano in Pesci. Eccone una piccola se- lezione:

Gerolamo Cardano 1501(congiunzione Urano/Luna in Pesci (la fama con l’a- strologia e il giunto cardanico)

Nostradamus 1503 (Urano angolare all’Ascendente) Maria Antonietta 1755 (Urano al Medium Coeli) W.A.Mozart 1756 (Urano al Discendente)

Friedrich Samuel Hahnemann 1755 (fondatore dell’Omeopatia: congiunzione Venere/Marte/Urano in Pesci in 3a casa)

Principessa Sissi 1837 (Urano in Sesta Casa sestile al Sole)

Virginia Oldoini contessa di Castiglione 1837(Urano congiunto a Mercurio e a Venere in Nona Casa)

Carlotta imperatrice del Messico 1840 (opposizione Urano/Luna tra Sesta e Dodicesima Casa)

Emile Zola 1840 (congiunzione Urano/Venere) Giovanni Giolitti 1842 (congiunzione Urano/Luna)

Bernadette Soubirous 1844 (Marte accanto a Urano in Undicesima Casa) I personaggi nati tra il 1920 e il 1927 sono ancora presenti intorno a noi…

più o meno famosi, in famiglia e fuori.

La prima fase dell’ingresso di Urano in Pesci sarà accompagnata da un bel tri- gono con Saturno, con un semplice spostamento di segno da parte di entrambi i pianeti.

(21)

Ecco le conseguenze che mi paiono più evidenti a livello generale:

1) Nuovi metodi terapeutici e di cura 2) Eliminazione di cure antiquate e obsolete 3) Trasformazioni in campo religioso

4) Informatica creativa: il virtuale che prende il sopravvento sul reale 5) Nuovi metodi per ottenere acqua che scarseggia

6) Auto elettriche

7) Mentalità in cambiamento tra i lavoratori dipendenti 8) Trasformazione dei partiti di sinistra

9) Balli innovativi

10) Tecniche evolutive nella fabbricazione del vino 11) Innovazioni nei ricoveri ospedalieri e nelle carceri 12) Maggiore sfruttamento delle risorse marine 13) informatizzazione dei servizi

14) Ulteriore avanzamento dei cellulari verso effetti mirabolanti

Sarà una bella avventura, che coinvolgerà ciascuno di noi nella parte pescina dell’oroscopo, sollecitandone aspetti e angolarità. Con effetti cinematografici per Pesci, Vergine, Gemelli, Sagittario. Da non trascurare Ariete e Bilancia, che ne avver- tiranno l’effetto da Dodicesima e Sesta Casa. Varrà la pena di essere spettatori privi- legiati attraverso la nostra finestra cosmica!

Da Rino Maneo - Ravenna

Nel mese di giugno 2003, ad Urano si affiancherà Marte nei Pesci, per circa sei mesi; nello stesso mese Saturno entrerà in Cancro …

La presenza simultanea dei Pianeti che “reggono” il Capricorno, ai primissimi gradi di Elementi Acqua, mi fa pensare ad una sorta di regolamento di conti nei confronti di quanto, fino ad ora, per le più disparate motivazioni, non è stato possi- bile controllare.

Mi riferisco naturalmente alla vasta schiera di operatori dell’occulto, che da decenni imperversano nel nostro Paese, alleggerendo sia i portafogli di ostinati cre- duloni, sia le entrate del fisco.

Le vicende giudiziarie che portarono alla ribalta le “gesta” di “mamma” Ebe, di Wanna Marchi & Co., rappresentano la punta di un iceberg: penso che da giugno in poi, molte Procure (lo Stato-Capricorno) si daranno da fare per mettere ordine (Urano, Marte e Saturno) nel Kaos-Pesci della ciarlataneria (arti magiche) italiana.

In questo senso sarà finalmente possibile pensare che accanto all’ “ordine dei medici” e all’ “ordine degli avvocati” trovi spazio l’Albo degli Astrologi (Saturno in Cancro).

È altrettanto auspicabile che i “tre dell’Ave Maria” (Urano, Marte e Saturno) stabiliscano nuovi canoni atti a snellire le procedure dell’elefantiaca burocrazia no-

(22)

strana. È comunque altrettanto prevedibile (visto l’Elemento in cui i suddetti Pianeti si troveranno ad operare), che alcune fra tali manovre siano destinate a clamorosi

“buchi nell’acqua”.

Anche a livello mondiale si tenterà di operare in base ad un nuovo ordine di valori; occorrono più sicurezza a livello tecnologico (Urano) nella Rete informatica (Internet-Nettuno-Pesci) e nuove misure repressive atte a colpire (Marte) le tra- sgressioni, soprattutto quelle perpetrate nei confronti di minori o di soggetti cosid- detti deboli (lotta alla pedofilia). È quindi pensabile che molti loschi figuri della Re- te, cadano nella rete della Giustizia.

Saturno in Cancro consentirà di controllare gli esiti di tale campagna, e costi- tuirà l’impegno severo dei genitori per la tutela dell’integrità fisica e morale dei bambini.

Con l’ingresso di Urano nei Pesci, la Chiesa ha ufficializzato la sua posizione politica a livello mondiale; ha scelto la parte dei deboli, dei diseredati, dei non-alli- neati, secondo l’antica, ma sempre attuale, Parola di Cristo-Pesci; temo purtroppo che i moniti del Santo Padre rimarranno “lettera morta”, in quanto la configurazio- ne astrale di metà giugno, porta a pensare ad una sorta di spirale universale (Pesci) della violenza (Urano-Marte), che condurrà verosimilmente a lasciare sul terreno, migliaia di vittime innocenti, di una parte e dell’altra.

Da Matteo Pavesi – Milano

È interessante e necessario fare un confronto con il passato, ma questo ingres- so e’ veramente nuovo in tutti i sensi. Non abbiamo mai avuto il 2 nella numerazio- ne del nostro tempo, non siamo mai stati nel terzo millennio e per questa ragione i simboli e gli eventi in arrivo saranno abbastanza incomprensibili. Tutti gli eventi che sono stati catalogati dagli astrologi provenivano da matrice 1. Uno come uomo, af- fermazione, sole, potere: adesso siamo nelle mani del due confronto, specchio, luna, donna.

Credo quindi che per prima cosa Urano agira’ sul cervello-pesci per preparare (naturalmente chi lo vorra’) ad una rivoluzione dei cinque sensi, con la scoperta di un sesto forse. Sono infatti convinto che nei prossimi sette anni saranno sempre di piu’ le persone che avranno un rapporto “normale con l’altra dimensione”.

La parte destra e la parte sinistra del cervello dovranno collaborare inseme, ba- sta guerra quindi scienza categorica, leggi inique, viva la parità, l’eguaglianza fra uomini e donne, la fantasia, l’arte e l’astrologia etica!

Il mondo e la specie umana scopriranno tutto questo e con il passaggio in Ariete si vivranno alla luce del sole nuove attitudini e nuove capacita’.

Da Adriana Cavadini - Milano

Urano, con la sua carica elettrica e rivoluzionaria durante il suo soggiorno in Pesci porterà con sé importanti progressi soprattutto nell’area delle scienze mate-

(23)

matiche, della tecnica, dell’astrofisica e della medicina, in particolare della psichia- tria infantile e della psicoanalisi. I Pesci, infatti, governano la corteccia cerebrale e le funzioni più elevate del pensiero e quando un pianeta lento vi soggiorna, special- mente se supportato dal passaggio in Cancro o Scorpione di un altro lento, la scien- za in ogni settore fa notevoli balzi in avanti. Nei prossimi sette anni possiamo aspettarci importanti progressi nelle aree della psichiatria e delle matematiche per- ché questi sono i settori che anche nei precedenti passaggi di Urano in Pesci hanno avuto maggiore sviluppo.

Dal 1752 al 1759, periodo in cui anche Plutone si trovava in Sagittario, come ora, Beniamino Franklin inventò il parafulmine I. Kant espose la sua teoria sull’origi- ne del sistema solare, G. Lagrange espose un metodo per determinare i massimi e i minimi delle integrali definite, G. B. Morgagni pubblicò un’opera fondamentale sul- l’origine delle malattie. Nello stesso periodo fiorirono molti studi e scoperte a uso dei naviganti.

Dal 1835 al 1843 con Urano in Pesci e Nettuno in Acquario, come ora, le scien- ze matematiche ebbero un’impennata a opera di Graffe, Poisson, Gauss, Matteucci.

E così la pedagogia; Friederich Frobel, e A.A. Necker de Saussure pubblicarono i loro importanti lavori sulla psicologia infantile. Si sperimentarono anche i primi aneste- tici, prima l’etere e poi il protossido d’azoto (Pesci, dodicesima, la sofferenza).

Dal 1919 al 1927 ancora progressi nelle matematiche e nell’astrofisica a opera di Eddington, di Rutheford e altri, ma soprattutto grazie alla presenza di Plutone in Cancro, il segno lunare che rappresenta il mondo delle emozioni, la maternità e la famiglia, e di Nettuno in Leone che ha posto l’accento sui figli e la pedagogia, i set- te anni di Urano in Pesci hanno fruttato una spinta poderosa degli studi psicologici e psicanalitici alla scoperta dei segreti della psiche; basterà a questo proposito ri- cordare l’americano J. Watson, l’austriaco Alfred Adler, S. Freud e C.G. Jung, e poi lo psichiatra tedesco Kretschemer che pubblica “struttura corporea e carattere” e quello svizzero H. Rorschach con il suo famoso test. Pavlov pubblica finalmente il frutto dei suoi studi sull’attività nervosa degli animali e J. Piaget un importante la- voro sulla psicologia dei fanciulli. W. Reich, psicoanalista austriaco pubblica “ la funzione dell’orgasmo”.

Aspettiamoci quindi, come sempre, una rivoluzione uraniana, ma pescina, quindi non solo a vantaggio della scienza, bensì agita a livello della coscienza col- lettiva, e diretta sia a mitigare il dolore fisico, morale e psicologico dei singoli, sia a curare le ferite dell’umanità.

(24)

Il partner “alternativo” presenta spesso caratteristiche astrologiche simili a quelle del “primario”.

Temi alla mano, Carla Pretto ce ne farà un dettagliato resoconto

nel prossimo numero della Rivista.

(25)

il personaggio

Candy Hillenbrand:

L’eredità di Dane Rudhyar (1895-1985)

Claudio Cannistrà:

Dane Rudhyar e l’astrologia umanistica

(26)

L.A. 130-115

La finalità essenziale dell’astrologia… non è tanto dirci che cosa incontreremo sul nostro cammino, quanto suggerire i modi e la ragione fondamentale di quell’incon- tro. Quale qualità in noi, quale tipo di forza è necessario per attraversare una speci- fica fase nel nostro totale manifestarci come individui.1

Mi considero davvero fortunata perché il mio primo insegnante d’astrologia, all’inizio degli anni ’80, m’indirizzò subito verso l’opera di Dane Rudhyar. Poco prima di incontrare l’astrologia, avevo vissuto la morte violenta ed improvvisa di un fami- liare. Come spesso accade, ciò mi aveva catapultato su un percorso di ricerca. Iniziai a cercare risposte alle vecchie domande che circondano il mistero della vita e della morte, delle tragiche fatalità e del destino. Cercavo di capire e, soprattutto, di tro- vare significato e finalità nella vita.

Rudhyar rispose, in gran parte, a quel mio bisogno. Avevo trovato non soltanto uno strumento che aiutava a portare ordine nel caos apparentemente casuale della vita, ma anche una persona saggia che poneva l’astrologia in un contesto molto più ampio delle semplici tecniche o regole da manuale, o di scoperte empiriche ed aneddotiche. Ecco un’astrologia che abbracciava la psicologia junghiana, la storia, la filosofia, la saggezza dell’Oriente, la teosofia, la prospettiva olistica ed altro anco- ra. Fin dall’inizio, fui colpita ed ispirata dall’ampio approccio, sintetico e spirituale, che Rudhyar presentava. Ogni libro letto successivamente, mi offriva scarso soste- gno od ispirazione in confronto a Rudhyar. E col passare del tempo, scoprii che la sua opera non era rimasta la stessa. Si era sviluppata, adattata, trasformata ed espansa nel corso di cinquant’anni, durante i quali egli scrisse circa 1.000 articoli e decine di pamphlet e libri sull’astrologia.

Rudhyar fu più che semplicemente un astrologo. Era anche un acclamato mu- sicista, poeta, artista e filosofo visionario. Nello spazio di poche pagine, posso sem- plicemente limitarmi agli aspetti più evidenti della sua vasta opera: per farne real- mente un’esperienza piena, dev’essere letta.

Mi sorprende e mi preoccupa che le nuove generazioni d’astrologi abbiano una scarsa conoscenza dell’importante influenza di Dane Rudhyar. In alcune scuole d’a-

CANDY HILLENBRAND

L’EREDITÀ DI DANE RUDHYAR

(1895-1985)

TRADUZIONE DI GIUSEPPE RODANTE

(27)

strologia non si cita il suo nome, non si raccomandano i suoi libri e non gli si dà credito per le molte innovazioni che oggi diamo tanto per scontate.

In diversi libri che attingono alle sue idee, non si fa riferimento a Rudhyar, né nella bibliografia, né nelle note. Similmente, all’interno dei gruppi di discussione in Internet, ho osservato ciò che sembra una generale ignoranza circa il contributo di Rudhyar all’astrologia, persino tra i nostri rappresentanti più eminenti. Durante un incontro con uno dei suoi studenti – che personalmente conosco - Rudhyar espres- se, a quanto pare, il timore che il suo lavoro sarebbe andato perduto dopo la sua morte. In base a quanto si racconta, sembra che per tutta la vita egli fu convinto che la sua opera non fosse adeguatamente compresa, anche da coloro che si dedi- carono più intensamente a studiarla. Oggi, a circa sedici anni dalla sua morte, vi è ancora chi dice che i suoi libri sono difficili da leggere – addirittura oscuri ed impe- netrabili. In realtà, abbiamo a disposizione molti libri pieni zeppi di parole, spesso privi di un adeguato indice che permetta di accedere a piccole, ma interessanti informazioni, tanto importanti in qualsiasi opera di vaste dimensioni. Bisogna leg- gere Rudhyar da cima a fondo, ma nel frettoloso mondo moderno, molti di noi hanno poco tempo per concedersi un tale lusso.

A prima vista, appare arduo accostarsi immediatamente all’opera di Rudhyar, tuttavia il suo messaggio può essere in qualche modo semplificato. Parafrasando (e mi scuso con Rudhyar), l’universo è un sistema nel quale una “totalità” s’inserisce in un’altra, che s’inserisce in un’altra ancora e via dicendo. Un essere umano, il nostro pianeta, il nostro sistema solare, la galassia – ognuno è una “totalità” che s’inserisce in una “totalità” maggiore. Tutti siamo nati con un compito: rispondere ad un biso- gno fondamentale della “totalità” più grande. L’astrologia può aiutarci ad entrare in sintonia con quel fine, a diventare personalità più integrate, a realizzare le nostre potenzialità innate – contenute in forma di seme alla nascita, proprio come la ghianda contiene in sé il potenziale per diventare una quercia. In definitiva, il no- stro scopo è realizzare il nostro legame con il “tutto” e dedicarci alla sua consacra- zione, servire l‘umanità. Questa, ritengo, è la filosofia fondamentale che sta dietro l’opera di Rudhyar.

Egli non soltanto fu responsabile dell’elaborazione di un nuovo “paradigma”

per l’astrologia; a lui si deve anche la diffusione più ampia di quest’ultima dagli an- ni ’30 in poi, attraverso tanti articoli sulle riviste specializzate, in particolare Ameri- can Astrology. Si crede, inoltre, che Rudhyar sia stato il pioniere degli oroscopi dei segni solari. Egli recuperò l’idea della ciclicità, diffuse e sviluppò i simboli sabiani ed introdusse l’uso del ciclo di lunazione. Fu l’iniziatore dell’astrologia umanistica, a lui si deve l’invenzione, addirittura negli anni ’20,2del termine “transpersonale” e tanto altro ancora. Quasi non ci sorprende che il Sole natale di Rudhyar fosse nel primo grado dell’Ariete!

(28)

I primi anni della sua vita

Daniel Chennevière nacque il 23 marzo 1895, alle 0.42 L.M.T. a Parigi, in Francia (ve- di tema).

Era un bambino di salute cagionevole e tali problemi avrebbero continuato ad affliggerlo durante tutta la sua vita. Dopo aver subito un grave intervento chirurgi- co all’età di dodici anni – gli furono asportati il rene sinistro e la surrenale –, il gio- vane Daniel cominciò a sviluppare le sue capacità mentali. A sedici anni, superò gli esami di baccalaureato alla Sorbona, specializzandosi in filosofia.3Successivamente, frequentò gli ambienti artistici e musicali parigini e rimase fortemente influenzato dalle idee radicali di Friedrich Nietzsche. In questo periodo, poco dopo la morte del padre, Daniel ebbe un’esperienza “mistica” o una sorta di presa di coscienza: “Di- venni intuitivamente consapevole della natura ciclica di tutta l’esistenza e del fatto che la civiltà occidentale stava per giungere ad una ‘autunnale’ conclusione”.

Rudhyar in seguito scrisse di aver “cercato di ottenere una più chiara comprensione dei modelli ciclici e del significato essenziale dell’esistenza.”4

Secondo quanto scrive Leyla Raël, la quarta moglie di Rudhyar e sua partner al momento della morte, egli credeva che ogni persona, vivente durante tale periodo

‘autunnale’, è posta di fronte ad una scelta fondamentale: identificarsi con le foglie morte (ciò che termina) oppure con “i piccoli ed insignificanti semi che portano la

figura

Updating...

Riferimenti

Updating...

Argomenti correlati :