Angel Heart

Nel documento Il narratore inattendibile: casi esemplari (pagine 129-142)

NARRAZIONE INATTENDIBILE

I GRANDI CLASSIC

4.1 Angel Heart

Angel Heart è un film del 1987 diretto da Alan Parker, liberamente tratto dal romanzo Falling Angel (1978) di William Hjortsberg.

4.1.1 Sinossi

New York, 1955. Un uomo di nome Harold Angel (Mickey Rourke), investigatore privato, mentre si trova nel suo ufficio, riceve una telefonata da un avvocato, Herman Winesap, che vuole affidargli un lavoro per conto di un suo cliente, Louis Cyphre (Robert De Niro). Harry si reca dall'uomo, il quale come prima cosa gli chiede un documento di riconoscimento; gli nomina poi un certo Johnny Favorite, ma l'investigare afferma di non conoscerlo, anche perché generalmente non si occupa di casi particolarmente importanti. Louis gli dice che Johnny era una cantante piuttosto famoso, finché non era stato arruolato; durante un attacco aveva riportato gravi ferite alla testa e al viso, che lo avevano lasciato sfigurato e gli avevano causato un'amnesia. I suoi amici lo avevano portato in una

clinica privata per curarlo, ma l'uomo era rimasto un vegetale e non aveva onorato un contratto stipulato con Louis; la natura di questo contratto non viene specificata, ma Cyphre dice che gli interessa soltanto sapere se Favorite sia vivo o morto. Racconta, poi, che ogni anno, per undici anni, aveva ricevuto una dichiarazione da parte della clinica, in cui si diceva che Johnny era vivo; il weekend precedente, però, Cyphre e il suo avvocato si trovavano per caso proprio nelle vicinanze dell'ospedale e avevano deciso di controllare loro stessi. Le notizie fornitegli erano state piuttosto vaghe e i due si erano insospettiti; così Louis aveva pensato di assumere un investigatore privato per indagare in modo discreto sulla faccenda. Harry accetta l'incarico.

Il giorno seguente si reca alla clinica, presentandosi con un nome falso e dicendo di essere dell'Istituto Nazionale della Sanità; dice che sta conducendo delle indagini sui casi incurabili da trauma e che gli risulta che lì ci sia un paziente in questa situazione. L'infermiera allo sportello gli dice che senza appuntamento non gli è consentito vedere nessuno, ma Harry riesce a convincerla a controllare la cartella di Jonathan; la donna gli dice che risulta che quel paziente sia stato trasferito nel dicembre del 1943. Harry nota che la data del trasferimento è scritta con la penna a sfera, che a quell'epoca ancora non esisteva, e quindi capisce che il documento è stato manomesso; sul foglio legge il nome del dottore che si è occupato del trasferimento e decide di andarlo a cercare. Si introduce in casa di Albert

Fowler, mentre lui non c'è, e scopre che l'uomo è dipendente dalla morfina. Appena il dottore torna, trova Harry seduto in salotto; l'investigatore gli chiede subito di Johnny e questi gli dice che ricorda vagamente di aver avuto un paziente con quel nome: era un uomo di spettacolo al tempo della guerra, ma era impazzito ed era stato trasferito in un ospedale per reduci di guerra. Harry, però, ha già controllato in quell'ospedale senza trovare nulla; deduce, così, che il medico abbia falsificato quel documento. Fowler sostiene di non sapere dove si trovi adesso perché non lo vede da quando era suo paziente; infatti, una notte di molti anni prima, delle persone erano andate a prenderlo, Johnny era salito su una macchina e Fowler non l'aveva più visto. Il medico afferma, inoltre, che l'uomo era in coma quando era stato portato alla clinica, ma che si era ripreso abbastanza in fretta, anche se soffriva di un'acuta forma di amnesia. L'uomo che era andato a prendere Johnny si chiamava Edward Kelly ed era accompagnato da una giovane donna; Fowler presume che l'abbiano portato a sud. I due lo avevano pagato per fingere che Johnny fosse ancora alla clinica e per tenere la scheda aggiornata, fino alla settimana precedente quando aveva falsificato il documento scrivendo del suo trasferimento. Harry chiede che aspetto avesse Johnny, ma il medico sostiene di non saperlo perché aveva il viso sfigurato ed era stato sottoposto ad una plastica facciale completa e quindi, quando era andato via, aveva ancora le bende. Angel, però, non è del tutto soddisfatto delle informazioni avute e decide di chiudere Fowler nella

camera da letto per qualche ora; va via, promettendo che sarebbe tornato per avere più informazioni sulla faccenda. Dopo aver trascorso un po' di tempo in un bar, torna a casa di Fowler, ma appena apre la porta della stanza trova l'uomo morto sul letto, con una pistola in mano. Harry ripulisce la casa dalle proprie impronte e fugge via.

Il giorno seguente si reca in un ristorante per incontrare Louis che gli chiede notizie sulle indagini; Harry gli racconta quanto ha scoperto e gli chiede se conosca un uomo di nome Edward Kelly, ma Cyphre non ha idea di chi sia. L'investigatore continua raccontando della morte del dottore e gli dice che non ha più intenzione di proseguire il lavoro perché ha paura; Louis dice che gli farà recapitare un assegno di cinquemila dollari e che poi starà a lui decidere se continuare o meno. Dopo qualche tentennamento, Angel accetta di proseguire le indagini, nonostante da quando abbia iniziato sia tormentato da un sogno ricorrente: si trova in mezzo ad una folla che sta festeggiando il Capodanno, e trova sempre un soldato di spalle del quale non riesce a vedere il volto.

Quella stessa sera, incontra la sua amante, una donna che lavora al Times e alla quale ha chiesto di cercare informazioni su Favorite. La ragazza ha trovato delle sue vecchie foto e ha scoperto che era un cantante molto famoso al sud, che cantava con un'orchestra importante, quella di un certo Spider Simpson; l'uomo si trova in un ospizio in città. Johnny era fidanzato con una certa Margaret Krusemark, il cui padre, Ethan, uomo

molto ricco, è proprietario di mezza Louisiana. Dopo che Favorite l'aveva lasciata, la donna era tornata dal padre; Margaret faceva anche strani incantesimi, ed era conosciuta come la Strega di Wesley. Tornato a casa, Harry riascolta il nastro in cui ha registrato quanto scoperto fino a quel momento e poi lo aggiorna con le ultime novità. La carriera di Johnny andava a gonfie vele prima dell'incidente, finché non si era allontanato da tutti quelli che gli stavano intorno; Harry è anche riuscito a rintracciare Spider e ha scoperto che Favorite aveva un amico intimo, un chitarrista di nome Toots Sweet, che adesso vive ad Algeri a New Orleans. Harold è convinto che anche Margaret sia tornata lì e così anche Johnny. Grazie all'incontro con Spider, l'investigatore scopre che Favorite aveva un amore segreto, una donna nera di nome Evangeline Proudfoot, che gestiva un negozio di magia ad Harlem; Harry, però, decide di non rivelare quest'ultimo particolare a Louis. Continua la registrazione dicendo che un'altra persona che Johnny vedeva regolarmente era una chiromante di Coney Island di nome Madame Zorà e così Angel decide di andare a cercarla. Il giorno seguente, in spiaggia a Coney Island, trova un uomo che sostiene di conoscere una donna chiamata in quel modo perché la conosceva sua moglie, e ha sentito parlare anche di Johnny Favorite, ma poiché non ha ulteriori informazioni, suggerisce ad Angel di parlare con la moglie. La donna conferma di aver conosciuto la chiromante prima della guerra, ma che essa non era una vera e propria zingara, quanto piuttosto una

dilettante; dice di averla vista con Johnny perché l'uomo andava a trovarla spesso. Harry le chiede se avesse mai sentito parlare di una certa Margaret Krusemark e la donna gli dice che Madame Zorà e Margaret sono la stessa persona. Angel chiede allora che fine abbia fatto e la donna dice che è tornata a casa sua, al sud; non sa, invece, dove possa trovarsi Johnny, anzi pensa che possa essere morto.

A quel punto Harry decide di recarsi in Louisiana. Va a casa di Margaret con la scusa di farsi predire il futuro; la donna gli chiede la sua data di nascita e l'uomo risponde di essere nato il 14 febbraio del 1918. Margaret gli dice che conosceva un ragazzo nato lo stesso anno e lo stesso giorno e così Harry cerca di carpire informazioni su di lui, finché non fa il nome di Johnny Favorite; la donna si irrita ed Angel le confessa di essere stato pagato per investigare su di lui. Non è nemmeno nato il 14 febbraio, vuole solo sapere il futuro di Johnny per scoprire che fine abbia fatto; Margaret però risponde che Favorite non ha futuro, perché è morto da dodici anni e poi manda via Angel.

Poco dopo, l'uomo si reca in un negozio di magia e chiede informazioni su Evangeline; la donna al bancone gli dice che la conosceva perché andava spesso lì, ma che è morta in seguito ad una malattia. Harry si reca sulla tomba di Evangeline e mentre è lì vede arrivare una ragazza con in braccio un bambino; l'uomo si nasconde, la ragazza si ferma sulla tomba della donna e, prima di andare via, lascia un piatto con del cibo. Angel la

segue fin davanti casa e si ferma a parlarle; le dice che vuole vedere sua madre, ma la ragazza risponde che è morta. Poi le dice che sta cercando un certo Johnny Favorite; Epiphany, però, sostiene di non averlo mai sentito nominare. Angel le dà il suo numero chiedendole di chiamarlo se dovesse ricordare qualcosa di utile. Quella sera, Harry va nel locale in cui suona Toots; quando l'uomo finisce l'esibizione, l'investigatore gli si avvicina e gli dice che lo aveva già sentito suonare a New York, prima della guerra, insieme ad un cantante di nome Johnny Favorite. Toots risponde che ricorda vagamente di aver suonato con Favorite una volta, ma che non erano amici; Harry si spaccia per un giornalista che sta scrivendo un articolo su Johnny e Spider, ma Toots non gli dà ulteriori informazioni, anzi lo saluta e va in bagno. Angel lo segue, ma l'uomo si irrita, anche perché sul lavello qualcuno ha messo una zampa di pollo, simbolo che Sweet abbia già parlato troppo; Harry viene cacciato dal locale. Finita la serata, Toots esce ed Harry, che lo stava aspettando, lo segue con la macchina; l'uomo si reca in un bosco in cui si sta svolgendo una strana cerimonia: Toots suona dei tamburi, Epiphany sta sacrificando una gallina e si bagna con il suo sangue, e della gente balla intorno al fuoco. Harold va via, senza farsi vedere, e si reca a casa di Toots, aspettando il suo ritorno; lo aggredisce e gli chiede spiegazioni su quello a cui ha assistito in quel bosco. Sweet gli dice che Epiphany è una sacerdotessa sin dall'età di 13 anni; poi continua a sostenere di non vedere Johnny Favorite da molti anni. Harry gli lascia il suo numero

e torna in albergo. Si sveglia in seguito al sogno del soldato e nella stanza trova due poliziotti; uno dei due gli dà un foglietto con sopra il suo nome e il suo indirizzo e gli dice che lo hanno trovato tra le mani di un uomo morto. Toots, infatti, è morto soffocato: qualcuno gli ha reciso i genitali, glieli ha messi in bocca facendolo morire per asfissia, e poi ha pitturato le pareti della stanza con il suo sangue. Il poliziotto chiede ad Angel quando lo avesse visto l'ultima volta e l'uomo racconta della sera precedente, senza rivelare chi sia la persona che sta cercando, ed invitandolo a contattare l'avvocato per cui sta lavorando.

Harry si reca in un bar e prova a chiamare Margaret; mentre attende risposta, ha delle visioni di un Capodanno del 1943, in una piazza gremita di gente. La donna non risponde al telefono ed Angel decide di recarsi a casa sua: la trova senza vita. Inizia a frugare in casa, sperando di scoprire qualcosa in più, finché non trova il suo cuore posato su un tavolino. Harry torna da Epiphany e le racconta di averla vista, qualche sera prima, nel bosco e la accusa di essere invischiata nella morte di Toots. La ragazza conferma di aver mandato la zampa di pollo al bar perché l'uomo parlava troppo, ma di non aver fatto nient'altro; poi confessa che Johnny Favorite era suo padre. L'uomo non era mai tornato dalla guerra, nonostante Evangeline lo avesse aspettato fino alla morte; Angel va via, dicendole di chiamarlo anche se non avesse avuto alcuna novità. Poco dopo, in una chiesa, incontra Cyphre che è in Louisiana per alcuni affari; vuole sapere i

progressi fatti dall'investigatore, il quale gli dice che non ha ancora trovato Favorite, ma che in compenso si è imbattuto in una serie di stregoni e ha visto ben tre cadaveri da quando ha iniziato l'indagine. Harry sostiene che in tutta quella storia ci siano troppe cose strane, riti voodoo e sacrifici; Louis dice di fargli sapere se dovesse scoprire dell'altro o se dovesse aver bisogno di altri soldi, ma Harry sostiene di non volere altri soldi, quanto piuttosto di voler evitare di essere arrestato per degli omicidi che non ha commesso.

Di ritorno al suo albergo, trova Epiphany davanti la porta, la fa entrare nella sua camera e i due si mettono a bere e a parlare di Johnny. La ragazza dice che la madre le aveva parlato di Favorite, dicendole che era vicino all'essenza del male più di quanto si potesse pensare, ma che la donna era comunque molto innamorata di lui. Poi dice di non aver mai conosciuto il padre del suo bambino perché sono stati gli dei a metterla incinta. Epiphany si alza, mette della musica e chiede ad Angel di ballare; i due si baciano e vanno a letto insieme. Dopo qualche ora, i due poliziotti che stanno indagando sulla morte di Toots, bussano alla porta della camera; chiedono all'investigatore se nel suo caso fosse coinvolta anche una certa Margaret Krusemark, perché è stata trovata morta. Poi il poliziotto insiste per sapere il nome dell'uomo su cui Angel sta indagando, ma lui non glielo dice e così i due vanno via. Harry rientra nella stanza e trova Epiphany, nella vasca, che canta una canzone di Johnny Favorite.

Angel decide di andare in cerca del padre di Margaret; non appena lo trova, gli dice che un paio di suoi uomini con un cane lo stanno perseguitando da diversi giorni e poi gli dice che sta cercando Johnny Favorite; Ethan risponde che per quanto ne sappia lui, Johnny è morto da tempo. Harry però gli dice che sa che, nel dicembre del 1943, è andato alla clinica insieme a Margaret per portare via Johnny e che ha pagato un dottore per insabbiare la cosa. Ethan porta l'investigatore in un posto più tranquillo per discutere meglio della faccenda; gli rivela di essersi davvero recato alla clinica sotto falso nome, di aver portato via Favorite che però, essendo in stato di incoscienza, non l'aveva riconosciuto, e confessa anche di averlo abbandonato in mezzo alla folla a Times Square l'ultimo dell'anno del 1943, per farlo uscire definitivamente dalla vita della figlia. Margaret e Johnny, infatti, praticavano insieme la stregoneria e per la donna quella faccenda era diventata una vera e propria ossessione. Ethan dice poi che la figlia si era dimostrata strana sin da piccola e sostiene di non sapere chi l'avesse iniziata alla magia nera, ma che era stato lui stesso a presentarle Johnny. Krusemark si rivela essere un adoratore del diavolo, ma afferma che Favorite era più potente di lui: aveva fatto un patto con Satana, vendendogli l'anima per il successo. Quando poi era divenuto famoso, pensava di poterla fare franca; a quel punto era andato in cerca di una vittima, un uomo della sua età, per rubargli l'anima e darla a Satana al posto della propria. Johnny e Toots avevano così trovato un ragazzo, un soldato

che era a Times Square a festeggiare l'anno nuovo, lo avevano portato in albergo e avevano iniziato la cerimonia. Avevano legato il ragazzo, nudo, ad un materasso di gomma, avevano fatto complicati incantesimi con strane formule in latino e in greco, e gli avevano inciso un pentagono sul petto; Margaret era con loro e aveva fornito a Johnny un pugnale vergine con cui aprire il petto del soldato e divorargli il cuore. Il piano di Favorite era quello di sparire e riapparire con il nome di quel ragazzo, ma fu arruolato prima di poterlo attuare e una volta tornato a casa, a causa dell'incidente, aveva perso la memoria. Mentre Ethan gli racconta tutta la storia, Harry continua ad urlare chiedendo il nome del soldato ucciso, ma l'uomo risponde che soltanto Johnny ne era al corrente e che aveva sigillato la piastrina del ragazzo in un vaso e poi l'aveva dato a Margaret per conservarlo. Proprio di quest'ultima era stata l'idea di lasciarlo a Times Square un anno dopo, perché era l'unico luogo di cui avesse memoria dopo l'amnesia. Nel frattempo Harry, che si è recato in bagno, rivede le immagini del soldato in Times Square, di Louis e di tutte quelle visioni che lo tormentano dall'inizio delle indagini. Uscito dal bagno, trova Ethan senza vita, con la faccia riversa nell'olio bollente.

Torna a casa di Margaret, trova il vaso con la piastrina e legge il nome di Harold Angel. Inizia ad urlare, sostenendo di sapere chi sia e stringendo la piastrina tra le mani; in salotto trova Louis e realizza che Louis Cyphre non è altro che Lucifero. Harry, però, non prende sul serio la

faccenda, sostiene che sia stato Louis ad uccidere tute quelle persone solo per incastrarlo, perché lui sa di essere Harry Angel, ne è sicuro. Cyphre, però, gli dice che è stato lui, Johnny, a commettere tutti gli omicidi, che era già condannato nel momento in cui aveva barbaramente ucciso quel soldato; è riuscito a vivere una vita in prestito per dodici anni, con i ricordi di un altro uomo, ma adesso è giunto il momento di pagare il suo conto. Angel chiede di parlare con l'avvocato, ma Louis dice che è morto anche lui e che ormai la sua anima gli appartiene. Harry/Johnny, però, continua a dire di essere sicuro della propria identità, si guarda allo specchio e piange: rivede le immagini degli omicidi che ha commesso. Quando smette di fissare la sua immagine riflessa, si accorge che Cyphre è sparito; esce da casa di Margaret e torna nella sua stanza d'albergo, dove trova il corpo senza vita di Epiphany, con addosso le piastrine del soldato. In camera ci sono anche i due poliziotti che gli chiedono chi sia la ragazza; Harry risponde che il suo nome è Epiphany Proudfoot e che è sua figlia. Il film si conclude con Johnny/Harry dentro un ascensore che lentamente lo conduce negli inferi.

4.1.2 Commento

Angel Heart racconta il viaggio di scoperta della verità e di inevitabile discesa verso gli inferi di un uomo che per dodici anni ha vissuto una vita che non gli apparteneva, tentando di ingannare il diavolo e finendo per ingannare se stesso. Lo spettatore viene messo nelle condizioni di

scoprire la verità prima di Harry Angel, perché il film è colmo di indizi che possono far arrivare alla soluzione prima del finale. È vero che Harold Angel viene presentato come un giovane investigatore privato cui è stato affidato un incarico da un uomo sinistro, ma affascinante; è vero che alla

Nel documento Il narratore inattendibile: casi esemplari (pagine 129-142)