• Non ci sono risultati.

IlginevrinoOdier,in

una Memoria

Ietta airin-stilutoNazionalediFrancia,ha provato con evidente dimostrazioneivantaggi, che trarrebbela medica scienza nelsuopaese, da

una

fondazionea perpe-tuità,destinata al sostegnodialcunimedicinelle università straniere.

Una

tale istituzionesembra do-veresserelapiùutile. Questo progetto è stalo già concepito edeseguito inInghilterradaldottor Rad-cliffe,chehalegatoisuoibeniad

un

sìnobileuso.

Volle questo

medico

cheduestudenti, dell’ univer-sitàdi Oxford,godesseroper sei annid’un’

annua

rendita di seicentoliresterline,acondizionedi pas-sarealmeno cinque annifuoridella

Gran

Brettagna.

La

poca cara posta nellasceltade’soggetti,lacui

nomina ad

alcuni signoriappartiene;1’assoluto di-fettodiregolamentiperesigeredaloro

un

discarico dell’impiegodellorotempo,

hanno

paralizzata

una

DigilizedbyGoogle

44 istituzione

,die sembrava piometlcro, dice Odier,

grandissimi vantaggiosi risultamenti.Ma, secondo Va-lentin

,icandidatioraottengono questemissioni a concorso, nellagransaladell’Universitàinpresenza delsuocancellieree deglinffizialidellaCorona.

Allorquandoun

uomo

d’altomeritosiannunziain alcunluogo,larinomanza proclama bentostoilsuo

nome

datutteleparti;^ilsuo genioesercita

sommo

poteresullenazioni stranieie',e lecontrade lepiù remotegliinvianodiscepoli ed.ammiratori.Chi ignora rinconcepibile affluenzadegli allievi d’ogni paese allelezionidiBoerbaave,di Morgagni,di Huntcr, diG.P.Franck,diScarpa, diSementini?

La

scienza deve moltoaquestiomaggiresiallacelebrila.Quanti abilicbirurgbi,anchefraglistranieri

,

non

ha

for-rillpAre;De^atdtlMolti, c^eratdritdistinti^id )iin-rop^,iSÌidavanoil,vantoesserestatiallievidi lui;le

«iie lezioified!isuoi esdrapi influivano più de’migliori librinellolaiuinao^tramento;e queiche]!>ergoderne .oltrepassavano imtnetlse .distanze, >netrovavanola ri-compensa,oiellefitusiasmo di clu egliliaccendeva per ,la chirurgia,,enel.rapidoincrementodel loro sapere.

4.;3uper£hlp[sarebbe'provareulteriormente l’utilità de’iviàggi)irtiedicitiessiestendono la.sferadelle co-.gnizion^Idel,medico, glunsegnano a comparare le opiniclni,àdiapprezzareiEterni';

ma

ilmaggior van-taggioCibeglicprocuranlo èdimetterloin relazione cogliuamiioi1piùIcelebi'i:d’ognicontrada,le

fargUot-itenere, dalla Mloro .beilevoletiza'conoscenzele,,rapporti

.del,maggioreinterasse.,; i,n ' ii ..1: !i.ij-inn.'it

,

Qnal

diflerenta, trailleggereladescrizione, dilin

,processooperatorio, inun’operaperiodica, e vederlo

DìgitizedbyGoogle

45

pralicar«'dalsuo inventoresulvivente!

Quanto

.inno’

prezioseleosservazionicliniche fatte- ai letto' itegli' ammalati,onella,intimità d^lcongresso, ^e’ dottiohe priméggianonell'artediguarire liUiimedieo.illumi'-., nato chevisitaglistranieri', studiacon' curadìloto' metodi'd’Insegnamentoe'di tèrapeuticattoosserVài grandimedicinellaIqropratica particdlarejsiiinpahi droniscesulluogo'del carattere dèlie«endemie, os-servalegradazionicheesibisconosecondo'le-malatì-*

tieepidemiche e spofradiohe, esecondo"lei rpgionii notaconesattezza tutto ciòche-è'ralativolalla pò-, lizia!degliospedali^visitale<colIezioBt distoria na-turale e dianatomiapatologica, efìssaprincìpalmentei 1*attenzione' sulleinnovazioniintrodotte nel dómìriio;

delia'materia 'medica.''h'i;i'>--’ì .im-'i -•/liu

'

Ma

-unmedico

non

'puòtrarrevadta'ggiodel'SnO’

soggiornonellestraniere facoltà,,s!ei

non adempie

de-seguenticondizioni: i.”

È

indispensabile'possedere' lalìnguadelpaese':

come

potrebbeegli,'sel'ignèra,' seguirelelezionide’professori,leggereIteoperetoo-,

volle,edassistereallemediche' conferenze?*uin’iintér-' ])rete, èfastidio.sa edinsufficienterisorsa-.a.“Sela>

cognizionidìlui

non

sianodigià‘moltoestese],i^li sariiimpossìbileben ponderareletebriohé«dii Fatti-recenticbeglisaranno'partecipati, e‘Comparare eiò-cliepreventivamenteeisa.Per questa ragioneivjagjgi meglio

ammaestrano

'gliuominiìiistruiti:costoro sanikó' difendersi dallaseduzione a-cuisospingenaturalmente

>

tuttociòcheè

nuovo

5essi.solisannoosservare, ;di*j

scutere e giudicare.3.”Dituttelequalitàmoralqlai piùpreziosa 'per il medico viaggiatoreè «ivsano giudizio, colquale indagaedistingue ciòcheè

buono

DigilizedbyGoogle

46

essenzialmente,daciòcheè vizioso o indifferente;

ritiene

come

scoverte prezioselebizzarreinnova*

zioniyed apprezzadi piùifatti pratici,egli og-getti di utilitàdimostrata, che

non

lovane teorìe

0

lebrillantispeculazioni.

Alcuni medici o chirurghi di chiara rìnomanza, animati d’ardentezelo per i progressidell'arte di guarire,

hanno

intrapreso,inepochediverse, parec-chi viaggi pressolenazionipiùilluminateedotte d’Europa,

onde

conosceredalorostessi i gradidi perfezionamentodellascienza.Ineffettoallorquando sparsesiinFrancialafama che Cheselden operava 001

massimo

successo

un nuovo

processo operatorio perestrarreicalcolidalia vescica,

Morand propone

all’AccademiadelleScienze d’andarviin personaad esaminareciòlocalmente:eglivifuspedito,ed ot-tenne dalcelebreoperatoredi

Londra

leistruzioni ohe desiderava con tanto ardore.Simili nobilissimi motivi condussero Chopart, Valentine

Roux

in In-ghilterra,eG.

Franck

a Parigi:merito più laude-volein questi

sommi

dottichenullaaveanoda invi-diareaglistranieri!

Ilpiùillustrede'mediciviaggiatori è statoilgran vecchiodiCoo.Ippocrate,

ad

esempiode’filosofidel suo tempo, andòacercarlumiinremote contrade:

eglipercorselaGrecia,l’Asiael’Europa, le isole dell’Arcipelago e delle coste del Settentrione, ele contrade cheavvicinansiagli Sciti

nomadi;

in Tra-ciapoi

ed

in Tessaglia egli si fermòassailungo tempo.

Riconoscendonei viaggifattitraleindicate condi-zioni,vantaggicerti edevidenti,creder però

non

DigilizedbyGoogle

47

debbonsid’estrema o precisa necessità.

Avvegnaché

qualèilloro scopo? conoscereiprogressidell'arte di guarirepressogliesteri:

ma

tutteleutiliscoverte, tutt’ifattidegnidi rilievo,inuoviinteressantiprocessi cperatorii,sonopubblicatida’loro autori,o daquelli cheliavvicinano,quindiconosciutipur sono datutta lagentedottaeuropea.

Morand non

erapervenuto ancorainLondra, nel 1736, cheGarengeot e Per^

chet aveano scoperto ciò cheeglicolàandava rin-tracciando.

Lo

avertroppo vagatonel

mondo

èanche

meno un

titolodiraccomandazione. Quanti medici, per lungo

tempo

cosmopoliti,che

vengono

finalmente astabilirsifranoi,

non hanno

guadagnatonelleloro corse moltiplicatefuorchéalcuni errori dippiù! Aggiun-gasi aqueste considerazioni che

un

medico, arrivato inunacapitalestraniera,

può

difficilmentegiudicare convenientementegliuominico’qualiéinrapporto, egliaccade sovente considerare e spacciare,colla migliorfidanzapossibile, per grandi medici o abili operatori,individuitroppo mediocri,mentresitace didottivalentissimi, di cui ignoravasil'intrinseco merito.

Veggasi BARTHOUNtis,

De

peregrationemedica.

DigilizedbyGoogle

«>»••*•»• ^ •***»‘'' * '•'•

perfezionamentodell’arte di guarire; è,lojscopo, delleSocietàdimedicina:esseesaminano’leacqui>i state<cognizioni,ripetonoglisperimentiedisaggi», ilritrovati, lescoperteche intéressanolasalute degli uomini,coltivano tuttelescienze

mediche

elescienze fisichene’.lororapporticolla,medicina, cliiamanonel, lorosenotutticolorochesiaddicono con ardoree successoalloro studio, si valgonode’lumidituttii dottidell’Europa,

mantependo con

essi’’

una

attiva corrispondenza,raccolgonoglisparsifatti,e pubbli-canole

nuove

invenzioni e scoperte

,

propagando